Dall’Albania alla Nazionale, passando per Treviso: parla Ornel Gega

Il metamen del tour nelle Americhe racconta le sue prime impressioni su Conor O’Shea e sul nuovo corso azzurro

COMMENTI DEI LETTORI
  1. jazztrain 5 Luglio 2016, 12:41

    GegaMeta!

    🙂

  2. Hullalla 5 Luglio 2016, 13:07

    Speriamo tra l’altro che la presenza di Gega in Nazionale ispiri anche altri ragazzi e ragazze di origini Albanesi che vivono in Italia a giocare a rugby!
    Sarebbe bellissimo!

    • ermy 5 Luglio 2016, 13:38

      Quoto! Tra l’altro lui mi sembra veramente una persona pacata, seria e determinata, veramente bravo!!!

    • mamo 5 Luglio 2016, 15:23

      Quoto, ed estendo la speranza agli italo-africani che potrebbero essere stimolati dalla presenze di Mbanda’ e Odiete ..

      • Hullalla 5 Luglio 2016, 15:51

        Assolutamente! 🙂

        • fracassosandona 5 Luglio 2016, 16:52

          la questione è sociale: i 300 – 400 euro all’anno di iscrizione più tutte le trasferte casa – campo due tre volte alla settimana oltre che i fine settimana impegnati in gare e partite sottraggono allo sport non solo le fasce più povere ma anche tutti i figli di quelle famiglie disagiate in cui entrambi i genitori lavorano o non hanno nonni a disposizione, compresi i figli di coppie italiane…
          alla fine molti ragazzi giocano a calcio perché il campo parrocchiale vicino a casa è l’unico posto che possono raggiungere in autonomia…

          i popoli est europei hanno il culto della scuola, del titolo di studio e dello sport e fanno di tutto perché i figli siano attivi e positivi su quegli aspetti…
          ho l’impressione invece che le culture asiatiche ed africane non abbiano altrettanto interesse nello sport,
          più facile vedere quei bambini/ragazzi giocare al parco o sui campetti parrocchiali, molto raro trovarli in piscina, palestra o campo sportivo gestito da qualche società…

          • mamo 5 Luglio 2016, 17:02

            Questo problema lo conosco ma è proprio qui che devono intervenire i Clubs (tanti lo fanno già) perché altrimenti col cazzo che potremo puntare, come io invece spero, su futuri Itoje (per dirne solo uno) nostrani.

          • zappinbo 5 Luglio 2016, 17:20

            ma certo, 11 Itoje e 12 Haimona e siamo a posto. Finché si chiama Federazione Italiana Rugby ha il preciso scopo sociale di portare i bimbi italiani al Rugby, di che provenienza originariamente siano poco importa.
            Non lo fanno? Sbagliano! Leggo nei vostri commenti la rassegnazione che i prossimi campioni vengano cmq dall’estero o abbiano origine straniera, bene, avanti cosí.

          • xnebiax 5 Luglio 2016, 17:34

            zappinbo, per me il tuo commento è razzista e mettere sullo stesso piano equiparati (Haimona) con giocatori del paese per cui giocano (Itoje è inglese, come Odiete e Mbandà sono italiani, e pure Gega che in Italia è cresciuto sin da piccolo) è una stronzata.
            Come gli altri hanno scritto sopra spero che molti ragazzi, di qualsiasi origine, abbiano la possibilità di fare sport, divertirsi, crescere ed eventualmente rappresentare la nazionale.

          • zappinbo 5 Luglio 2016, 19:08

            Caro xnebiax, assolutamente no razzista, dove lo leggi? Ho detto che non auspico 11 Itole e 12 Haimona, é permesso?

          • ginomonza 5 Luglio 2016, 19:51

            Se gli 11 itoje e i 12 Haimona sono italiani perché no?

          • Hullalla 5 Luglio 2016, 21:37

            “Leggo nei vostri commenti la rassegnazione che i prossimi campioni vengano cmq dall’estero o abbiano origine straniera, bene, avanti cosí.”

            Questo dove lo hai letto??? Hai proprio capito male.

        • zappinbo 5 Luglio 2016, 17:14

          ma certo, auspichiamo anche che gli italiani non ci giochino piú, perché ci si sporca e ci si fa male. e costa troppi soldi. e non danno neanche l’assicurazione a gratis. altri problemi? le mamme a seguito che fanno i panini?

          • zappinbo 5 Luglio 2016, 17:25

            dimenticavo: ricordatevi di questa incrollabile fede nello sport (e sportivo) italiano quando criticate il baffo di turno, ne? 🙂
            Certo a vedere la Fir che se potesse aquisterebbe in blocco tutti i bianchi U20 sudafricani che esistono, ogni tanto mi chiedo che razza di idioti siamo…

          • mezeena10 5 Luglio 2016, 17:29

            “Che razza di idioti siamo?”..beh di te lo sapevamo già..abbondantemente!
            palesemente!

          • Zarathustra 5 Luglio 2016, 18:01

            Ma beato te che l’hai capito il commento!

          • zappinbo 5 Luglio 2016, 18:54

            1.non offendere 2.parla al singolare 3. Continua ad occuparti dei tuoi tutti neri. Ciao

          • Hullalla 5 Luglio 2016, 21:39

            Dove trovi l’auspicio che gli Italiani non giochino piu’ a rugby?

            Lascia stare, e’ stato un errore mio scrivere ingenuamente il primo post: dovevo mettere in conto che qualcuno prima o poi avrebbe comunque voluto equivocare ad ogni costo…

          • mezeena10 6 Luglio 2016, 07:51

            1 dico quel che mi pare
            2 mi occupo di chi mi pare
            3 non son cazzi che ti riguardano
            4 non ti piace quando lo fanno a te vero?
            5 Suka!
            🙂

          • zappinbo 6 Luglio 2016, 08:47

            Ma controllati che fai di nuovo una figuraccia da esaltato. Dev andarti poco bene da parecchio eh?

          • Redazione 6 Luglio 2016, 09:05

            @zappinbo i suoi toni e le sue polemiche non verranno più accettate. Alla prossimo post porvocatorio verrà immediatamente bannato senza ulteriori avvisi. Le sue opinioni possono essere diverse da quelle degli altri, ma che ogni volta provochi reazioni da parte di diversi utenti è inaccettabile.
            @mezeena10 lo stesso vale per lei che regolarmente cade nelle provocazioni altrui o è al centro di polemiche. Non posti l’ennesima giustficazione perchè questo peggiorerebbe solo le cose.
            La Redazione

          • gsp 6 Luglio 2016, 10:17

            @mez cone Bergamauro 🙂 🙂 🙂

          • zappinbo 6 Luglio 2016, 11:24

            Penso di apportare qualche elemento alle discussioni, seppur spesso usando la provocazione , a differenza di alcuni. In ogni caso accetto la critica, e cercheró di contenermi nel tono. Saluti

          • mezeena10 6 Luglio 2016, 15:37

            Grazie Peppe! 🙂 😛

          • mezeena10 6 Luglio 2016, 17:32

            Mi era sfuggito: ennesima giustificazione de che???
            non ho bisogno di giustificare proprio nulla!
            Forse qualcun altro ha la coda di paglia!
            #figliefigliastri

          • mezeena10 6 Luglio 2016, 18:57

            Ps e chiudo: almeno io non sono razzista! e ne vado fiero!!!

  3. lear 5 Luglio 2016, 13:08

    Come riportato nell’ultima frase dell’articolo: “Sarebbe solo negativo se un giocatore avesse sempre il posto assicurato”. Vallo a dire ai senatori …………

    • boh 5 Luglio 2016, 14:24

      Già, vediamo come si mettono le cose al loro rientro in squadra.

    • Hullalla 6 Luglio 2016, 10:04

      Secondo me anche i senatori se ne rendono ben conto che avere il posto assicurato non e’ positivo per la squadra e i risultati e qualche volta, che si sono trovati a dover giocare anche quando avrebbero avuto gran bisogno di riposare, avrebbero preferito che ci fossero alternative gia’ testate nel loro ruolo.
      Non e’ che “i senatori” siano “l’impero del male” 😉 anzi, dovremmo ringraziarli di piu’.

  4. berton gianni 5 Luglio 2016, 14:20

    Come mi era gia’ capitato di recente, anche in questa foto, l’arbitro ha subito sanzionato il nostro giocatore per presa alta al collo…del pallone !!

    • maxon 5 Luglio 2016, 15:31

      …con annesso cartellino giallo 🙂

    • balin 5 Luglio 2016, 18:28

      Esatto, ma non solo, nella stessa partita gli angli son poi riusciti a spaccargli il muso (frattura che lo ha messo a riposo per lungo tempo)
      Vai Ornello!

  5. Giovanni 5 Luglio 2016, 15:40

    Abbiamo un riff, Gega Gega Gè,
    Che fà così, Gega, Gega, Gè…
    🙂

  6. Camoto 5 Luglio 2016, 18:15

    Complimenti a Gega. Impatto sicuramente positivo in nazionale. Molto buono in campo aperto, in difesa e ovviamente nelle maul. Non lo reputo ancora un campione perché deve migliorare nella mischia, dove ha la tendenza a stappare verso l’alto. Nelle touche sbaglia qualcosina ma le percentuali sono già buone.

  7. Gareth 5 Luglio 2016, 20:42

    Ok, dall’Albania alla Nazionale passando per Treviso ma ricordiamo da dove arrivano questi ragazzi, da dove hanno cominciato. Ornel ha cominciato a Paese e non ha l’asterisco.

  8. mauro 5 Luglio 2016, 21:50

    Certo che ripensando ai commenti entusiastici dell’estate scorsa quando fu annunciato l’ingaggio di Gega mi piscio addosso dal ridere, poi leggo qualche commento di stile “non esistono italiani neri” e smetto di ridere.
    @berton gianni: non toccarmi Glen Jackson che è il mio preferito, a lui concedo anche il privilegio di sbagliare!

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton, Tiziano Pasquali: “L’idea è quella di alzare un trofeo”

Il pilone romano spiega quali sono le ambizioni personali e del club biancoverde

item-thumbnail

Benetton, Amerino Zatta: “Ogni anno ci siamo prefissati di fare un gradino alla volta”

Il presidente dei Leoni presenta la stagione 24/25 sia di URC che di Champions Cup

item-thumbnail

Comincia preparazione all’URC del Benetton: i convocati, gli assenti e il programma di lavoro

Due programmi differenti tra chi comincerà subito e i Nazionali impegnati nei test match e nelle altre competizioni

item-thumbnail

Benetton Rugby: nel 2023/24 un bilancio da 14 milioni, numeri da record destinati ad aumentare

Il bilancio consuntivo del club trevigiano evidenzia una crescita esponenziale sul piano organizzativo e finanziario

item-thumbnail

Benetton Rugby: un giovane prospetto azzurro rinnova in biancoverde

Resta nutrita e di qualità la batteria dei centri a disposizione di coach Bortolami per la prossima stagione

item-thumbnail

Benetton Rugby, Riccardo Favretto: “Su di noi crescono le aspettative, ma abbiamo dimostrato di saperle reggere”

Il seconda/terza linea dei biancoverdi punta ad un 2024/25 da protagonista, per riprendersi anche la Nazionale