World Rugby U20 Championship: Italia, l’esordio è contro l’Inghilterra padrona di casa

Comincia questa sera alle 20.45 italiane il torneo degli Azzurrini. Diretta streaming sul portale World Rugby

ph. Matteo Ciambelli

ph. Matteo Ciambelli

La Nazionale Under 20 inizia questa sera da Manchester il proprio Mondiale di categoria 2016. Per gli Azzurrini l’impegno è da subito tosto, con la sfida contro i padroni di casa dell’Inghilterra. Coach Troncon manda in campo Raffaele a numero nove con Mantelli in cabina di regia, mentre in prima linea ci sono Riccioni, Makelara e Rimpelli dal primo minuto. Di fronte la squadra capitanata da Harry Mallinder, 12 caps a Northampton questa stagione, e che schiera altri giocatori con presenze nel massimo campionato inglese (Theo Brophy-Clews, Joe Marchant e Ollie Thorley). Le parole di coach Troncon: “Sarà un esordio difficile. L’Inghilterra, oltre ad essere paese ospitante, è un avversario temibile che negli ultimi tre anni ha vinto due volte la competizione, mancando il tris lo scorso anno contro gli All Blacks. Sono reduci da un Sei Nazioni non brillante ma vorranno sicuramente iniziare il torneo con una vittoria. Ci stiamo preparando bene dal punto di vista fisico e mentale”.
Al Manchester City Academy Stadium kick off alle 19.45 locali (le 20.45 italiane) e diretta streaming sul portale World Rugby (worldrugby.org).

 

 

Inghilterra: 15 Darren Atkins, 14 Sam Aspland-Robinson, 13 Joe Marchant, 12 Harry Mallinder (c), 11 Ollie Thorley, 10 Theo Brophy-Clews, 9 Max Green, 8 Callum Chick, 7 Jack Willis, 6 George Nott, 5 Huw Taylor, 4 Andrew Kitchener, 3 Billy Walker, 2 Jack Singleton, 1 Tom West
A disposizione: 16 Jack Walker, 17 Lewis Boyce, 18 Will Stuart, 19 Zach Mercer, 20 Josh Bainbridge, 21 Harry Randall, 22 Johnny Williams, 23 Max Malins

 

Italia: 15 Matteo Minozzi, 14 Dario Schiabel, 13 Roberto dal Zilio, 12 Marco Zanon, 11 Luca Sperandio, 10 Leonardo Mantelli, 9 Riccardo Raffaele, 8 Giovanni Licata, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Lorenzo Robin Masselli, 5 Leonardo Krumov, 4 Davide Fragnito, 3 Marco Riccioni, 2 Engjel Makelara, 1 Daniele Rimpelli
A disposizione: 16 Damiano Borean, 17 Niccolò Broglia, 18 Giosuè Zilocchi, 19 Samuel Ortis, 20 Davide Ciotoli, 21 Matteomaria Panunzi, 22 Andrea Bronzini, 23 Lorenzo Masato

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia Under 20, Lorenzo Casilio: “Contenti di quanto fatto in Francia. Vogliamo almeno eguagliare i risultati dell’anno scorso”

Il mediano di racconta i momenti più intensi della vittoria contro i transalpini proiettandosi sui prossimi impegni

item-thumbnail

Sei Nazioni U20: gli Azzurrini all’inseguimento del terzo gradino del podio

Il punto sul Torneo giovanile: Irlanda e Inghilterra si giocano il titolo

item-thumbnail

“Gallorini è sembrato un orco spietato”. La stampa transalpina e le reazioni a Francia-Italia del Sei Nazioni U20

"Senza mischia non si può vincere" ha detto il tecnico della nazionale giovanile francese al Midi Olympique

item-thumbnail

Italia U20, Massimo Brunello: “Pensavo fosse una partita maledetta, i ragazzi sono stati fantastici”

Dopo aver sfiorato a più riprese la vittoria con i transalpini, arriva uno storico risultato positivo. Le parole del coach, del Player of the Match Ma...

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: impresa dell’Italia! Francia battuta 20-23 a Beziers

Partita incredibile dei ragazzi di Brunello. Gli avanti azzurri decidono il match

item-thumbnail

Sei Nazioni U20: la preview di Francia-Italia

Si gioca a Beziers alle 21:00. Azzurri alla ricerca del colpaccio contro una formazione avversaria largamente rimaneggiata