Rugby ed editoria: Giorgio Sbrocco e 120 pagine “Nel segno di Memo”

E’ in uscita il nuovo libro dedicato a Guglielmo Geremia, anima e ispiratore del Petrarca

memo geremia

Sarà presentato ufficialmente a Padova il giorno 18 maggio 2016, presso il Centro Sportivo Memo Geremia del Petrarca Rugby in Padova, “Nel segno di Memo. Lo sport, i giovani, il Petrarca, la sua città” (Cleup editore, 120 pagine, 12 Euro) il nuovo libro di Giorgio Sbrocco dedicato a Guglielmo “Memo” Geremia, giocatore, allenatore, presidente ma soprattutto anima del Petrarca Rugby capace di vincere 11 scudetti tra gli anni Settanta e Ottanta.

 

SBROCCO Memo GeremiaLe 120 pagine, comprensive anche di ricca documentazione fotografica, ricostruiscono la vicenda biografica di Memo Geremia, dai primi passi in campo fino all’inaugurazione nel 1989 del Centro Sportivo a lui intitolato, fiore all’occhiello del rugby patavino. Ma soprattutto, dipingono e restituiscono l’immagine della persona Memo Geremia, concreto, capace di raggiungere i propri obiettivi grazie alla fiducia nel rigore con cui conduceva la propria vita e il proprio lavoro. Un’etica professionale forte e non negoziabile, che lo portò anche a rimbalzare Gianni Brera che arrivò in ritardo per un’intervista.

 

A fare da filo rosso tra le pagine c’è la palla ovale e la storia del Petrarca. Dagli inizi all’Antonanium agli scudetti conquistati dal giovane tecnico Vittorio Munari, l’arrivo degli stranieri Roger Gould e David Campese, il legame con lo storico capitano Roberto Luise, convinto durante una cena a non trasferirsi a Tolone, e quello con Franco Valier, lasciato una domenica in panchina perché il giorno successivo aveva un colloquio di lavoro.

 

Una figura in anticipo sui tempi e sul rugby, che negli anni Settanta voleva un tallonatore veloce e un’ala possente quando ancora Dan Coles e George North dovevano nascere. Ma soprattutto, un dirigente sportivo moderno capace di costruire le fondamenta fisiche e morali del suo club, consapevole dell’importanza di avere un proprio centro sportivo ma anche di definire un proprio stile societario. Perché per conseguire i risultati non servono solo buoni giocatori: “È evidente che quando si vince il merito lo si distribuisce fra molte componenti, senza distinzioni di ruoli o priorità, e la prova sta nel fatto che ogni volta non vince o perde un giocatore, ma vince o perde l’intera squadra, la società che la promuove o la organizza, la folla che “patisce” “.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Siya Kolisi è nella lista delle 100 persone più influenti del 2024 di Time

La nota rivista ha inserito il capitano del Sudafrica nel suo prestigioso elenco di personalità

18 Aprile 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: il Benetton guadagna tre posizioni, Tolosa sul podio

I Trevigiani salgono ancora dopo la vittoria nei quarti di Challenge, Bordeaux fuori dalla Top10

17 Aprile 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: balzo in avanti del Benetton, Bordeaux entra nella Top 10

I biancoverdi trevigiani salgono ancora dopo la vittoria con i Lions. Le Zebre scendono di una posizione

9 Aprile 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: il Benetton vince e risale, Northampton si avvicina alla vetta

I biancoverdi risalgono la nostra classifica dopo aver battuto Connacht. Le Zebre pagano la sconfitta coi Dragons

2 Aprile 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

Da Ben Curry a Michela Sillari: quando il “crocodile roll” diventa pericoloso

Quello del centro azzurro è solo l'ultimo dei tanti infortuni causati da questa manovra nel breakdown

25 Marzo 2024 Terzo tempo