Sei Nazioni: Italia, altra sconfitta pesante. A Cardiff vince il Galles 67-14

Gli Azzurri soffrono costantemente l’attacco dei Dragoni, che marcano nove volte. In meta Palazzani e Garcia

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Hrothepert 19 Marzo 2016, 17:16
  2. parega 19 Marzo 2016, 17:16

    UN SEI NAZIONI DEGNO DI ALFREDO GAVAZZI E DEI SUOI INCAPACI

    • Hrothepert 19 Marzo 2016, 17:18

      Un sei nazioni specchio dell’ ntero movimento rugbystico …ITALIANO!!!!

      • parega 19 Marzo 2016, 17:24

        di cui e’ presidente ….

        • Hrothepert 19 Marzo 2016, 17:36

          Si, e di cui è…espressione!!!

          • abelinatoarrogante 19 Marzo 2016, 17:41

            tristemente ineccepibile

  3. frank 19 Marzo 2016, 17:18

    Premetto che mi sono collegato solo al 50′.

    Ho visto due giocatori onnipresenti in campo: Parisse e Allan.

    Garcia non male.

    Sarto supponente e con la testa giä oltremanica.

    Inutile, da un pero non fai un melo.

    • Stormtunder 19 Marzo 2016, 17:22

      Mi spiace per te che no n hi visto i primi 50 minuti, ma Sarto oggi è stato encomiabile in difesa con placcaggi avanzanti e buoni spunti anche nei bde a cercare di rubare il tempo nelle folate rosse. Oggi non era certo partita per fini di palato, quindi ogni buona azione degli azzurri va presa nel contesto della partita. Sicuramente meglio oggi nell’atteggiamento rispetto alla settimana scorsa.

      • CarloMartello 19 Marzo 2016, 19:03

        Encomiabile ??? Non è da solo chiaramente … Ma è stato uno dei peggiori per tutto il torneo

      • CarloMartello 19 Marzo 2016, 19:21

        pessimismo e fastidio … Pessimismo e fastidio … I giovani non hanno fatto gran che (ma non hanno esperienza , non per colpa loro) i senatori sono usurati (ma c’e chi li fa giocare ogni partita) gli arbitri ci fischiano quasi tutto contro (ma nel rugby non si critica l’arbitro) l’allenatore scazza nelle convocazioni e nell’impostazione delle partite (ma locato con il materiale che ha) … La federazione ( qui non trovo alibi) … Pessimismo e fastidio … Pessimismo e fastidio …

    • Stefano S. 19 Marzo 2016, 17:23

      E minto , sempre presente !

    • Dusty 19 Marzo 2016, 18:34

      Uno si collega al 50 e subito da del supponente ad un giocatore. Complimenti.

      • frank 19 Marzo 2016, 20:56

        Noto difficoltà di comprensione del testo. Tuttavia penso di aver scritto in Italiano.

        Le mie impressioni si limitano agli ultimi 30′ di gioco.

        • edopardo 20 Marzo 2016, 10:22

          Appunto… non mi pare che puoi fare un analisi avendo visto solo 30 minuti dove ormai l’italia imbarcava da pr tutto… e non mettere in mezzo la lingua da tipico imbruttito..

          • edopardo 20 Marzo 2016, 10:24

            Ahhh dimenticavo guardi solo Sarto?No perchè di gente che non è andata bene era altra… ma si vede che sei focalizzato solo su uno…

  4. Paolo82 19 Marzo 2016, 17:18

    Fermi tutti per l’ultima intervista post-partita di brunel…

  5. mauro 19 Marzo 2016, 17:20

    nella giornata che Giazzon dimostra di non essere adatto ad entrare al Millenium neanche con il biglietto nè idoneo a questo livello lasciatemi dire che c’è una nota divertente: Merdetta Poite, pronto per la lettura in braille, che dice a Parisse “lasciami fare il mio mestiere”. Da sbudellarsi dalle risa detto da uno che non vede un forigioco di chilometri, non vede niente nei BD, ferma Odiete in fuorigioco. Ma qual è il tuo mestiere Poite? Ma va a cagare.
    Siamo deboli, sciocchi (avo se a buta fora!) ma onesti. Non tutti possono dire così! Vero Brunel?

    • Stefano S. 19 Marzo 2016, 17:22

      Chi l ha portato a quel livello? Io né tu di certo..poi se gli atleti in campo subiscono così. Sono due le domande, o non sanno imparare, oppure ce chi non sa insegnare loro.

      • mauro 19 Marzo 2016, 17:37

        oppure semplicemente non sono per quel livello. Si può nascere cavalli e correre a Longchamps o nascere asini e stare alla ruota tutta la vita. Se sei asino non puoi correre a Longchamps.

        • ginomonza 19 Marzo 2016, 17:56

          In senso metaforico hai ragione ma i veri asini si offendono : sono dei nobili animali, mauro! 🙂

  6. gsp 19 Marzo 2016, 17:20

    salutiamo Brunel.

    ringrazio i ragazzi che c’hanno messo le palle e le ossa, e che abbiamo mandato li’ completamente impreparati (ricorda alcune vicende belliche). e che nn hanno mollato mai fino alla fine, anche quelli spesso maltrattati come Garcia. sono usciti a testa alta.

    con mlota piu’ dignita di molti che qui hanno bisgno di farsi di guardarsi allo specchio.

    e tutto sommato anche quelli allo stadio hanno visto un intrattenimento decente.

    ma questo e’ sport, si va per vincere, ed andare a giocare a viso aperto in galles e’ suicida.

  7. andreac 19 Marzo 2016, 17:21

    Disfatta di una squadra che prende in questo 6N centinaia di punti, disfatta di un movimento completamente da rifondare, disfatta di una federazione che butta via milioni di euro per una sede faraonica ma che non ha un briciolo di idee su come organizzare un movimento che si allontana sempre di più dal rugby che conta davvero, disfatta di un allenatore che passa dal miglior 6N della storia (2013) al peggiore in assoluto e fallisce ogni obiettivo che tanto baldanzosamente si era prefisso, tanta buona volontà da parte di chi è messo in campo(Malissimo tra l’altro). Partita che non si può commentare. Chi deve decidere si muova perchè il fuoco non è ancora spento ma invece della legna sono rimaste solo le braci e si stanno esaurendo.

    • benedettacei 20 Marzo 2016, 12:21

      Riorganizzare il movimento registico in Italia? Semplice!
      Ogni classe di ogni scuola una squadra di rugby!
      Ogni settimana due ore di teoria obbligatoria un ora in più di inglese, e tanta tanta educazione civica.
      Il sabato pomeriggio partitelle interclasse.
      In dieci anni altro che All Blaks…….

  8. Stefano S. 19 Marzo 2016, 17:21

    Ciao a tutti,
    I miei vivissimi complimenti per le prestazioni dei nostri giocatori di livello internazionale, voluti dal futuro allenatore italiano della nazionale maggiore 😉
    E un grazie particolare ad Haimona,Giazzon,Odiete,Bellini per far vedere che meritano il posto in serie A.
    E un grazie a chi ha contribuito, dall alto della sua competenza fisico- atletica, ai 18 infortuni, che ha contratto a tempo indeterminato.
    E un grazie se gli All blakcs non verranno in vacanza, io sono stufo, ma ancora più stufo di vedere esultare una squadra sotto di 50 punti (non è che si mettono a scommettere alla Sisal?).

    Detto questo, condivido con il sommo Presidente, stiamo migliorando.

  9. Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:21

    Prevedibile, difficile inventarsi qualcosa. Spero di non sentir parlare di problemi di infortuni ecc. Come ha detto Munari, ce li hanno tutti.
    A me Allan è piaciuto e non poco, vista la contingenza. Palazzani non male, ma davanti a Webb è la fotografia del nostro gap.

    • Machete 19 Marzo 2016, 17:33

      vero ce li hanno tutti ma la nostra profondità non è minimamente paragonabile alla loro…..

    • gsp 19 Marzo 2016, 17:39

      gli infortuni sono un fattore, c’e’ poco da aggiungere.

      • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:51

        Se non hai la profondità è colpa tua, il campo non conosce scusanti. E forse se ne hai così tanti sbagli pure qualcosa, aggiungo.

        • gsp 19 Marzo 2016, 17:56

          e certo, ma quel livello di infortuni non e’ una scusa, e’ un fatto. a 18 infortuni, rimediano solo le 3 grandi del sud e forse l’ING. nessuno, nemmeno con la miglior programmazione del mondo. o vale solo quando vinci contro l’irlanda scassata?

          • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 20:29

            Perdere ci sta, qui parliamo di una grandinata. O siamo tier 1 solo per partecipare al 6N?

          • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 20:35

            Aggiungo che ci sono delle scelte che rasentano la follia. Uno come Cedaro lo cappi e poi non lo porti più non si sa bene per quale motivo, non mi risulta che lui abbia ufficialmente rifiutato convocazioni. Poi la dispersione di giocatori, come se ce lo potessimo permettere. Penso a un Tebaldi, a un Botes e forse anche altri. Poi butti in campo esordienti totali cui non puoi chiedere più di tanto e che devono cantare e portare la croce. Parisse l’ha detto tra le righe: va bene fare esperienza nel torneo, ma bisognerebbe farla prima. Anche nella gestione dei project player siamo forti: siamo riusciti a far regredire un giocatore come Steyn. Insomma, è un meccanismo che non va, se non per puntare alla solita vittoria con la Scozia e a vittorie episodiche. Ma a che costo?

  10. Galeone 19 Marzo 2016, 17:21

    ma Lucchese non è stato rapato? poteva essere l’unica nota positiva della giornata……

    • Paolo-01 20 Marzo 2016, 09:24

      É vero, e neanche Fabiani…… Strano

    • edopardo 20 Marzo 2016, 10:26

      Ormai hanno perso la voglia di fare sta bischerata..che poi non è che ha molto senso non si capisce chi è in campo…con le dovute proporzioni.

  11. demon1981 19 Marzo 2016, 17:22

    Dunque la Georgia non merita sportivamente parlando di fare lo spareggio con l’Italia..
    Troppo scarsi loro o noi?
    70 punti presi, questi sono passivi che di solito vediamo subire a squadre come Uruguay, Spagna o Portogallo..è la Georgia sarebbe troppo scarsa???
    Suvvia..fino a quando avremo il posto garantito questi saranno i risultati..
    Ci vorrebbe una bella ripulita a tutti i livelli ma non succederà mai..
    siamo in Italia e nel nostro bel Paese, le persone peggiori stanno sempre al centro di comando!!!
    P.s. Favaro avevo visto lungo..molto lungo!!!

    • gsp 19 Marzo 2016, 17:23

      se ci va parisse, favaro ci va anche a piedi.

    • frank 19 Marzo 2016, 17:24

      Anche Moana!

    • Frederick 19 Marzo 2016, 17:31

      a ridaje con sta Georgia…

      • Hrothepert 19 Marzo 2016, 17:42

        Si Frederick, @demon1981 ha deciso che la Georgia è la sottovalutata mina vagante dl Rugby mondiale, se fanno le franchigie si giocano il Pro 12 e se vanno in Galles senza 17 giocatori hanno comunque la profondità di movimento di giocarsela comunque!!
        Agli AB dell’ Est Europa gli fa una cippa lippa!!!

        • rd973 19 Marzo 2016, 18:01

          per me demn1981 è Georgiano…..

          • demon1981 19 Marzo 2016, 18:07

            Semplicemente credo che una vittoria della Georgia contro di noi sia l’unico modo per dare una scossa a tutto il movimento.. Qualcuno darebbe le dimissioni e forse si inizierebbe a costruire qualcosa di interessante per il movimento è non solo per i soliti noti..
            Poi se avete altre idee ben vengano..
            Ma limitarsi ogni volta ad analizzare le partite e scrivere le solite cose mi sembra obiettivamente tempo sprecato..

          • Hrothepert 19 Marzo 2016, 19:02

            Anch’ io la auspico e ambedue con le migliori formazioni, così gli danno quel liscia e bussa che necessita a quelli come voi per aprire gli occhi sui reali valori e possiamo tornare a parlare di Rugby da..grandi!!!

          • Sergio Martin 19 Marzo 2016, 19:41

            @demon1981, temo che non si dimetterebbe nessuno nemmeno se perdessimo contro la Finlandia…

        • narodnik 19 Marzo 2016, 18:08

          non sono gli ab ma sono organizzati meglio di noi hanno un bel domestic e sfornano tanti bei giovani,al 6 nazioni pare una bestemmia metterceli ma meritano test match annuali con un paio di tier1,anche per far vedere che non sono gli ab eurpoei,li avrei voluti vedere contro inghilterra o galles quest anno…

          • demon1981 19 Marzo 2016, 18:18

            Anch’io..ma anche contro di noi..

    • Machete 19 Marzo 2016, 17:36

      ancora co sto discorso……..ma che vivi a Tblisi??

  12. cla 19 Marzo 2016, 17:22

    Avanti coi giovani.
    giazzon e mc leane fuori dai coglioni e con loro brunel. ha fatto piu’ fabiani in mezz’ora che giazzon in 5 partite
    Gelde, castro, giazzon, me leane, haimona, palazzani, garcia. BASTA. Passiamo ad altro. Fabiani e zanni gli unici da salvare

    • gsp 19 Marzo 2016, 17:24

      anche garcia?

    • eclipse 19 Marzo 2016, 17:30

      Io non sono un sostenitore di Garcia,ma oggi secondo me ha fatto una delle sue migliori prestazioni con la Nazionale.

    • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:35

      Cos’ha fatto Fabiani di eclatante?

      • gsp 19 Marzo 2016, 17:38

        meglio di giazzon rabbi, si sbatte, addirittura meglio al lancio, in campo corre e da opzioni ai compagni. certo puo’ solo giocare se sono infortunati Ghira, Manici, D’apice e Gega, e se non c’e’ festuccia. ma meglio di Giazzon, e brunel non ha visto nemmeno quello.

        • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:39

          Vabbe’, ma oggi non esalterei nessuno. A meno che non ci accontentiamo di questo dopo 16 anni di 6N.

          • gsp 19 Marzo 2016, 17:42

            hai ragione rabbi, ma non e’ questioni di giocatori rabbi.

          • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:46

            Appunto, non capisco ste valutazioni meglio x di y.

          • gsp 19 Marzo 2016, 17:58

            ah, pero’ oggi e la settimana scorsa, fabiani meglio di giazzon.

    • Machete 19 Marzo 2016, 17:38

      hai preso 2 dei peggiori
      Fabiani gran coraggio ma davvero non regge questo livello
      Zanni opaco

    • Hullalla 19 Marzo 2016, 18:30

      Questa l’avevi scritta prima di vedere la partita e poi l’hai copincollata dopo?

  13. ermy 19 Marzo 2016, 17:23

    Io credo che di fronte a questi risultati, ormai reiterati, il Presidente Gavazzi dovrebbe assolutamente dimettersi, punto e basta! Se non altro il signor Brunel fortunatamente non lo vedremo più! Complimenti a lui e ai suoi sostenitori.

    • Stefano S. 19 Marzo 2016, 17:24

      Ermy e no, il prossimo allenatore lasciamolo lavorare in pace, bischero! 😉

  14. narodnik 19 Marzo 2016, 17:24

    peggio dell’italia e’ stato l arbitro che certo non ha influito nell esito ma nei numeri si spocchioso maleducato persnoaggio imbarazzante

    • Hullalla 19 Marzo 2016, 18:32

      Perfino i commentatori Gallesi della BBC l’hanno criticato.

      Comunque continuera’ ad arbitrare senza problemi, perche’ ha arbitrato male con noi, ma se avesse causato la sconfitta di qualche squadra importante…

      • narodnik 19 Marzo 2016, 18:38

        immagina un arbitraggio cosi’ in ignhilterra galles pochi giorni fa…anche gli dei dall olimpo avrebbero fatto scendere….

  15. delipe 19 Marzo 2016, 17:25

    Buonasera,
    Poco da dire. Vince il piu forte lo sappiamo come è il nostro sport.
    Ho visto tanta volonta, orgoglio e anche un po di concretezza fino alla fine.
    Questo mi aspettavo, niente di piu da unasquadra che si sta ricostruendo.
    Consapevolezza di essere meno forti ma non rassegnazione.
    Per assurdo abbiamo iniziato a giocare dopo il 50mo, cioe quando di solito crolliamo.
    Magnifico il desiderio di fare bene dei nuovi ingressi, Palazzani su tutti. Serve un ricambio generazionale forte e un grandissimo lavoro anche di fiducia.
    Basta con i menagrami, gli arruffapopoli….anche sui giornali e in tv.
    Gossip, polemiche…. appassionati che vadano allo stadio e che ascoltino e leggano informazione e non trafiletti in ultima pagina o pagliacciate televisive stracotte da cuochi internazionali o riprese televisive da terzo mondo.
    In tanti anni abbiamo schivato a volte il mitico cucchiaio di legno come squadra, ma tutti gli anni lo meritiamo al cento per cento sia come appassionati brontoloni che martellano solo sui capri espiatori o assenti a sostenere sia come media fantasma o incompetenti.
    Il prossimo anno faccio l abbonamento al VI Nazioni a Roma e vado anche in trasferta !!
    Che ognuno faccia la sua parte.
    Un saluto ai vecchi giocatori ed un augurio ai nuovi.
    FORZA ITALIA DEL RUGBY !
    Cordialità

    • campes 19 Marzo 2016, 17:33

      …giusto @delipe, io sono contento di poter vedere l’Italia giocare nel 6 nazioni, quando ero ragazzo il massimo che mi poteva capitare era di vedere la russia al Flaminio. Non sopporto il disfattismo di quelli che sarebbero contenti di vedere la Georgia o la Romania al nostro posto…

      • lexv 19 Marzo 2016, 18:35

        Non capisco dopo 16 anni che discorso è il “mi accontento di vedere l’Italia al 6 nazioni”….è un discorso da perdenti!

        • campes 19 Marzo 2016, 22:27

          Scusa @lexv ma dove hai letto “mi accontento”? Ho solo detto che sono contento perché dal 79-80 qualche passo avanti l’abbiamo fatto. Giocare nel 6 nazioni è un grande onore per chi come me era abituato a guardare certe squadre solo in tv. Certo che bisogna meritare questo privilegio e saperlo mantenere, e questo dipende da quanto riusciremo a far crescere realmente il nostro sport nella nostra società calciocentrica dovendo competere con nazioni in cui il rugby conta almeno quanto il calcio. È inutile far finta di non considerare questo aspetto, da noi il rugby è uno sport di nicchia, vale 40- 50 milioni l’anno, il calcio diversi miliardi. Ci vogliono anni per ottenere un vero aumento di interesse e non è detto che questo accada. Poi dai la colpa a chi vuoi ma in realtà a tanti italiani del rugby non importa proprio niente….

          • lexv 20 Marzo 2016, 09:41

            Proprio per i motivi di cui parlia allora ci converrebbe farci qualche anno (o anni) ancora nel 6 nazioni B e poi riparlarne! Non credo che a livello di seguito qualche vittoria sporadica in 16 anni faccia bene al seguito in questo paese calciofilo…ed eviteremo anche gli sfottò degli amici: “ma questa nazionale di rugby non vince mai?”

          • lexv 20 Marzo 2016, 09:42

            Ci converrebbe fare*. Chiedo venia per la grammatica.

    • Frederick 19 Marzo 2016, 17:36

      mi associo e sottoscrivo i vostri commenti in questo mare di disfattismo

      • 30min 19 Marzo 2016, 18:49

        Mare di disfattismo??

        • ermy 19 Marzo 2016, 19:01

          Eh, si… infatti il futuro radioso ed orgoglioso, anzi la via della riscossa, ci è stata mostrata dal Druido con gli ultimi 130 punti in due partite… come si faccia a essere disfattisti proprio non si capisce…
          dai facciamoci una salamella che tutto si aggiusta! 😉

          • Sergio Martin 19 Marzo 2016, 19:44

            Meglio di no, non sarebbe igienico, dato il posto in cui è collocata…

    • frank 19 Marzo 2016, 21:00

      Certo la nave affonda e la colpa è del mozzo che fa notare i fori nella chiglia.

      Pajass

  16. campes 19 Marzo 2016, 17:26

    Bravi ragazzi. Li abbiamo sfidati a viso aperto e ci hanno gonfiato. Più di questo non era forse possibile fare con questi giocatori, con questo movimento, con questa organizzazione di squadra. Adesso si cambia, possiamo solo migliorare. La qualità non si inventa. W il rugby italiano. E basta.

  17. cla 19 Marzo 2016, 17:27

    Poite xxx. Prima meta clamorosamente irregolare, ha aiutato xxx il galles. xxxx. eravamo belli in campo, il galles non avanzava di niente e noi eravamo belli in palla. Poi la solita meta regalata, poi altri 3 punti regalati, e ciao

    • Redazione 19 Marzo 2016, 19:56

      @cla se vuole continuare a commentare su OnRugby moderi i termini.

  18. Frederick 19 Marzo 2016, 17:28

    La partita contro l’Irlanda mi aveva fatto arrabbiare soprattutto per l’atteggiamento…oggi non si può rimproverare niente,il risultato parla chiaro. Onore ai ragazzi!

  19. marco guidi 19 Marzo 2016, 17:29

    Intendiamoci, il Galles ha meritato di vincere, ma l’arbitraggio di Poite è stato vergognoso. Contrariamente a ciò che sostiene Munari aiutare sempre il più forte non è sportivo anzi è diseducativo, meschino, vile

    • Hullalla 19 Marzo 2016, 18:34

      Tra l’altro e’ ancora peggio se hai deciso chi e’ il piu’ forte prima dell’inizio della partita.

  20. cla 19 Marzo 2016, 17:29

    Garcia e’ stato tra i migliori in questo 6 nazioni, ma ha 32 anni e in quel ruolo ne abbiamo di forti e piu’ giovani

  21. andrewmehrtens 19 Marzo 2016, 17:29

    Scandalosa partita con degna telecronaca. In linea con il penoso e pietoso stato del “rugby” italiano.
    Sempre a giustificare tutte le nefandezze tecniche e non tecniche che hanno costellato la partita. Una continua commiserazione. Bravo questo, bravo l’altro….. Aho! Hanno preso 60 punti ! Bravi dove ! Bravi per il torneo di gabicce mare , questo è il 6 nazioni (sorry, 5 nazioni). Sono 16 anni che si sente la solita sbobba. Ma dove andate se continuate di sto passo, state anche cosi coprendo le porcate di gavazzischettino.Qualcuno che dica le cose come stanno lo dobbiamo trovare solo all’estero su RugbyWorld o Planetrugby ? Finchè ci si commisera e si fa del vittimismo (ignobile criticare anche l’ arbitro in queste situazioni, non c’ è proprio dignità) si rimarrà sempre a giocare e a pensare a livello di parrocchietta e fra 231 anni si sarà ancora qui a sentire gli stessi piagnisteida mammoni.

    • ermy 19 Marzo 2016, 17:47

      Concordo Andrewmerthens! Ma ti correggo, oggi sono quasi 70! SETTANTAPUNTI!!! All Blacks – Italia nell’87 ad Auckland alla prima World Cup finì 70-7!
      Di che cazzo parlano i giustificatori, i cordialisti, gli strettisti di mano, i tifosi positivisti, i gavazzodipendenti???
      Di che cazzo parlano???

    • rd973 19 Marzo 2016, 18:04

      è un gomblotto!

    • 6nazioni 19 Marzo 2016, 18:31

      pallonari adesso ti scomunicano…..

    • Hullalla 19 Marzo 2016, 18:36

      Ti avverto che sulla BBC (=all’estero) i Gallesi in studio hanno criticato l’arbitro perche’ li favoriva in modo spudorato.

    • benedettacei 21 Marzo 2016, 15:14

      Ma cosa avranno sempre da ridere e commentatori di D. Max???

  22. conteoliver 19 Marzo 2016, 17:30

    Noooo, Gavazzi in TV…..

  23. Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:30

    Gavazzi tira fuori gli infortunati. Robe da matti…

  24. mamo 19 Marzo 2016, 17:31

    É un giudizio personale visto che qui non siamo in tanti a “tifare” galles.
    Intendiamoci, dico tifare perché andavo lá a vederli giocare quando da noi non esisteva neppure il sogno di giocarci un sei nazioni.
    Comunque fosse andata non mi sarei sentito umiliato come italiano, non mi sentivo cosí quarant’anni fa figurarsi oggi.
    Una bastonata, é vero ma inferta da una squadra 10 volte piú performante di noi fruto di un movimento 100 volte piú serio e performante del nostro.
    Adesso stanno intervistando Gavazzi e quel viso quel “ho asserito” avviloscono ogni mia voglia di raccontare come ho vissuto questa partita.

    • narodnik 19 Marzo 2016, 17:43

      e’ la involuzione che fa paura,sono partiti benissimo con la francia sfiorando la vittoria poi hanno venduto cara la pelle contro l’inghilterra ora non ci si spiega sto crollo spaventoso un anno si rischia di vincere tipo nel 2014 o nel warm up prim adei mondiali poi non puoi perdere cosi’ di 50 punti tipo oggi

      • mamo 19 Marzo 2016, 17:54

        Sai perché ?
        Perché noi siamo dei guitti, capaci di fare uno plendido spettacolo ma recitiamo a canovaccio. Il Capo Comico é in forma: saranno appalusi in caso contrario sonori buuuuuu.
        Gli altri, con un copione ben scritto, il loro Teatro Stabile, la loro Compagna Stabile, il Regista e, soprattutto, Il Produttore possono fare 100 repliche dello stesso spettacolo che, tanto, il livello é comunque alto

        • narodnik 19 Marzo 2016, 18:00

          secondo me a parte l’organizzazione precaria hanno pesato enormemente gli infortuni oggi mancavano forse 8 titolari cosi’ a braccio ghiraldini favaro morisi campagnaro gori cittadini biagi gelde non recuperato appieno come allan senza contare che venditti io lo avrei portato e messo titolare

          • fabrio13H 19 Marzo 2016, 18:11

            Ho l’impressione, tra l’altro, che Allan zoppicasse da bel un po’ prima della fine e forse da un certo punto abbia smesso di calciare proprio per quello.

          • mamo 19 Marzo 2016, 18:16

            Non ti do torto ma é proprio lí la differenza abbiamo quelli e quando mancano diventiamo una Compagnia Dialettale (continuando l’esempio di prima).
            A fine anni cinquanta c’é stata un’indimenticata produzione di Otello: Vittorio Gassman e Salvo Randone erano talmente bravi che si alternavano nel ruolo di Otello e Yago. Un successo comunque.

      • Hullalla 19 Marzo 2016, 18:40

        @narodnik
        Praticamente ogni anno abbiamo fatto la miglior prestazione all’inizio e poi siamo sempre andati in calando.
        Evidentemente avendo pochi giocatori di livello li dobbiamo spremere come limoni e la prestazione sul campo va sempre in calando. Il problema e’ che anche quando abbiamo dei possibili sostituti da far crescere, continuiamo a spremere sempre gli stessi. In questo modo in caso di emergenza, anche se siamo al Sei Nazioni, siamo costretti a mettere in campo i dilettanti allo sbaraglio – vedi intervista di Parisse che ha detto che i giovani vanno inseriti a poco a poco e non paracadutati per la prima volta in campo nel Sei nazioni.

        • narodnik 19 Marzo 2016, 18:45

          il problema e’ anche che quando li provi tipo nel tour delle isole fanno figure imbarazzanti i giovani virgulti…quella partita contro il giappone sara’ indimenticabile….

          • Hullalla 19 Marzo 2016, 20:23

            Chi e’ che e’ stato “provato” nel tour del Pacifico? C’erano troppi veterani che avevano bisogno di tirare il fiato…

          • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 20:51

            Nel tour pacifico ci fu polemica proprio per i pochi esperimenti.
            Guardiamo la gestione altrove: un giocatore fatto e finito come Itoje non lo hanno messo subito titolare.

  25. fabrio13H 19 Marzo 2016, 17:31

    Sarebbe bene guardare in faccia la realtà perché non credo proprio che altri in panchina e altri dirigenti possano per il momento, farci fare molto di meglio. Non parliamo neppure di altri giocatori seppure il rientro di parecchi assenti potrebbe migliorare un pochino il livello della squadra.
    Forse se si mette a posto la mischia si puo’ forse (ripeto volutamente la parola anche se non si dovrebbe) ricominciare a far uscire poco la palla e tornare a prenderne 30 invece di 60, ma sai che soddisfazione! Tanto noi più di 10-20 è ben difficile che ne facciamo. Prendiamoci i soldi e le asfaltate tanto fuori non ci sbattono e tiriamo innanzi.
    L’unica è lavorare duro per il medio e lungo termine. Speriamo comunque che cambi la mentalità e, di conseguenza, la dirigenza federale, il che sarebbe un bene ma per vedere i risultati sul campo che desidereremmo tutti ce ne vuole.

  26. cla 19 Marzo 2016, 17:33

    Fossi in gavazzi chiederei di uscire dal 6 nazioni. Meglio giocare il 6 nazioni B e vincere le partite, facciamo crescere un po’ di autostima. Tra 5 anni se ne riparla

    • Machete 19 Marzo 2016, 17:41

      se per far crescere l’autostima ho bisogno di vincere contro l’Uruguay stiamo messi male…..

    • demon1981 19 Marzo 2016, 18:12

      Cla sono d’accordo con te..
      Credo non sia corretto occupare un posto in un torneo di questo livello
      Offrendo ogni volta spettacoli indecorosi come quello di oggi!

      • mezeena10 19 Marzo 2016, 18:29

        Ma tu conti quanto il 2 di bastoni con briscola denari..perciò cambia disco!

    • Hullalla 19 Marzo 2016, 18:42

      Forse non hai capito che il nostro movimento stenta a far quadrare i bilanci pur con i ricchissimi proventi del Sei Nazioni, mentre col Sei Nazioni B…. 🙁

      • demon1981 19 Marzo 2016, 18:59

        Hullalla credo sia una questione di scelte
        La f.i.r. ha deciso di spenderli nelle accademie ma soprattutto nelle due franchigie con risultati davvero scadenti!!!

        • lexv 19 Marzo 2016, 19:39

          Demon…tutto quello che vuoi…ma fino al 2024 c’è un contratto…quindi almeno fino al 2024 posticipiamo il dibattito “ce lo meritiamo o no”! Se da qui al 2023 la Georgia o la Romania batteranno l’Italia ne potremo parlare.

          Ps con questo non voglio difendere il poco ricavato dagli ultimi 16 anni!

          • demon1981 19 Marzo 2016, 20:19

            Lexv ti posso assicurare che i contratti valgono poco
            L’Italia é nel 6Nazioni perché porta soldi e soprattutto
            Perché Roma non é Tblisi..
            Per il resto se analiziamo i risultati secondo il mio punto di vista la Georgia meriterebbe almeno un test match contro di noi..

          • lexv 19 Marzo 2016, 21:52

            Ah questo si!

  27. gianluca.pisanu 19 Marzo 2016, 17:34

    Si chiudono qui tre anni veramente orribili…se escludiamo la vittoria contro samoa del 2014 e quella di Edimburgo di un anno fa, diventa difficile pensare e ricordare qualche momento positivo. Speriamo che dalle macerie si possa ricostruire qualcosa.

    • fabrio13H 19 Marzo 2016, 17:41

      …sei sicuro che si chiudano? Ma forse intendevi che si chiude l’era Brunel, il periodo orribile chissà!

    • mezeena10 19 Marzo 2016, 18:30

      Ciao Gianlu tottu ‘ene?

  28. sebas 19 Marzo 2016, 17:34

    Gli sta venendo su il fernet durante l’intervista, che spettacolo che spettacolo….me lo credevo un po’ più sborone però, insomma dai quasi vinto con la Francia, 50 min con l’Inghilterra 20 minuti con la Scozia, 10 con l?irlanda 5 col Galles suvvia che gap volete che ci sia…sto 6N è stato molto positivo sì per i giovani, avranno il morale alle stelle…programmazione eh…Ma va cagar.

  29. Paolo82 19 Marzo 2016, 17:35

    “ora i rapporti con la benetton sono migliorati”… ultima…

    • Hrothepert 19 Marzo 2016, 17:48

      Paolo82, non ha detto “migliorati” ha detto..”ribaltati”, nel senso che ora i trevigiani i soldi li prendono dalla federazione e quindi si devono adeguare alla situazione!!

  30. Bariddu 19 Marzo 2016, 17:35

    E così Jacque Brunel va via, auguro all’uomo che ha portato l’Italia dalle fase delle sconfitte onorevoli alla fase delle sconfitte vergognose ogni fortuna possibiel…il più lontano possibile dall’Italrugby.
    Ed ora veramente possiamo solo migliorare, il fondo lo abbiamo gia toccato, testato, assagiato e un po abbiamo anche incominciato gia a scavare.

  31. And 19 Marzo 2016, 17:36

    vista fino alla meta di North. Siamo anche sfigati con Poite. Touche indecente. Gioco al piede dei ns 3/4 inefficace che ci fa perdere possessi importanti. Avanti che non avanzano, usurati o sfiduciati (parisse), 3/4 che fanno una cosa buona e una vaccata dopo (Odiete), ex giocatori (McLean). Caporetto.

  32. narodnik 19 Marzo 2016, 17:37

    gavazzi non si regge in piedi?intervista barcollante????

  33. federico66 19 Marzo 2016, 17:38

    …riprendendo una citazione del commento partita: “nel rugby è arduo arrampicarsi sugli specchi”…
    …certo che il nostro Presidente ne fa un dogma di vita….

  34. narodnik 19 Marzo 2016, 17:39

    certo che collegare cabala e sfortuna dimostra una profondissima ignoranza di quello che si dice

  35. mauro 19 Marzo 2016, 17:41

    La programmazzione va programmata;
    la statistica (sic!) dice che abbiamo 17 infortunati;
    La Benetton l’ho sistemata io (aggiungo io e i risultati si vedono),
    datemi qualcosa da bere perchè non mi reggo in piedi.

    Dopo un 67-14, questa ce la potevano e potevamo risparmiare.

  36. Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:43

    A sentire Munari, Brunel e Gavazzi pare che l’abbiamo persa di poco. 53 punti nel rugby pro sono un’enormità, non so se ce ne rendiamo conto…

    • fabrio13H 19 Marzo 2016, 17:56

      Ma certo! Tutta la differenza dal poco al tanto è colpa dell’arbitraggio! Peccato che da quel giorno del 2000 abbiamo vinto tre partite sopra il break: Scozia 2000 +14, Galles 2003 +12, Irlanda 2013 +8. Ma con gli arbitraggi meno sfavorevoli forse ne vincevamo quattro!
      Sotto il break invece ne abbiamo vinte 8 e 1 pareggiata. Ma già! Con fischietti migliori ne avremmo vinte 10.
      Oggi era l’85esima nostra partita nel 6Nazioni!

  37. Stefano S. 19 Marzo 2016, 17:44

    L’ ex n.9 italo-neozelandese difende le parole del presidente Gavazzi. Ma lavora in un accademia? Sarebbe comprensibile..

    • gsp 19 Marzo 2016, 17:49

      non ne conosci il nome e cognome? o non te lo ricordi?

      • aristofane 19 Marzo 2016, 18:12

        Direi che ci si è tolti il dubbio, non è Scanferla, mai si permetterebbe di apostrofare così il suo vecchio compagno di squadra.

        • gsp 19 Marzo 2016, 18:19

          spero anch’io perche’ sarebbe davvero preoccupante. perche’ se ce l’hai col datore di lavoro, l’allenatore e 15 colleghi, alcuni coi quali condividi sangue e sudore, magari qualche dubbio dovrebbe venirti.

          • gsp 19 Marzo 2016, 18:23

            poi magari sono io che non li conosco e sono davvero ambienti cosi’ tossici.

        • boh 19 Marzo 2016, 20:14

          Se il suo vecchio compagno dice cazzate perché non dovrebbe

          • aristofane 20 Marzo 2016, 00:23

            Perché lo conosce e se conosci bene qualcuno non ne parli così in un blog, glielo dici apertamente e con il tuo bel nome.

    • Maggicopinti 19 Marzo 2016, 18:15

      MMMhhhh vediamo…in che club giocava?

  38. ivo romano 19 Marzo 2016, 17:46

    Poite con noi ha sempre arbitrato così,cialtrone e supponente.Triste addio di Castro,ormai ex giocatore, McLean inbarazzante per lentezza.Ottima prova di
    Allan e dei fratelli Sarto.Domanda a Brunel: ” Perchè hai sempre schifito le terze ball-carrier tipo Vosawai,Vunisa ,Barbieri,Vs a parte qualche leggera apperizione per poi farli sparire?Loro oggi avevano 4 ball-carrier, come del resto Irlanda e Inghilterra noi neanche uno, poi ti chedi perchè lì in mezzo veniamo spianati;
    a questi livelli contro gente potente occorre gente potente.Brunel hai stancato e deluso tutti.”

  39. QUEO MAGRO 19 Marzo 2016, 17:48

    le mine le abbiamo prese, ma non aspettavamo altro da questa partita (e sei nazioni).
    Attendiamo la ricostruzione, anche io da AB vs ITA andrò a vedermi tutte le partite in casa, perchè io questo sport lo sostengo sempre, anche a mine prese.
    Avanti ancora!!
    Un saluto e un ringraziamento a Brunel.
    Grazie ai nostri ragazzi.

    FORZA AZZURRI!!!

  40. Hrothepert 19 Marzo 2016, 17:51

    Certo che il Gavazzi sembrava me in un pub di Glasgow, quando alla 15a/16a pinta mi comincia a…calare la…palpebra!!! 😀

    • Rabbidaniel 19 Marzo 2016, 17:53

      Ieri ha visto una bella U20 con 5-6 prospetti fantastici, si starà riprendendo dall’emozione.

    • narodnik 19 Marzo 2016, 17:55

      sembra reduce da un pranzo matrimoniale..quando magni 16 portate e ti sei fatto fuori par de bocce de rosso e poche grappe..ma si puo’

  41. Machete 19 Marzo 2016, 17:52

    risultato prevedibile…….organizziamo una discreta difesa per 20|25 minuti poi ci si sfilaccia e comincia la grandinata….
    giazzon inquadrabile a questi livelli non che Fabiani faccia meglio ma almeno ci mette coraggio….però lo ripeto 5 e 6 scelta a tallonatore…gli infortuni valgono per tutti però per chi ha poca profondità valgono ancora di più
    Sarto che se placcasse sempre così sarebbe una signora ala……Allan bello solido si deve ripartire da lui….anche J Sarto mi è piaciuto……
    un enorme Grazie a Castro !!
    finalmente si è chiusa questa sofferenza speriamo nel nuovo staff tecnico!!!

    • fabrio13H 19 Marzo 2016, 17:59

      Spero che speriamo solo in un po’ (sottolineo) di miglioramento. Altrimenti mi sa che speriamo male!

  42. parega 19 Marzo 2016, 17:57

    se nn si cambia il sistema l’anno prossimo sara’ anche peggio

  43. narodnik 19 Marzo 2016, 18:04

    certo che l inno irlandese..nel rugby solo il s africa ha un inno piu’ bello ..

  44. fabrio13H 19 Marzo 2016, 18:06

    Era il 17esimo nostro 6 Nazioni. Ecco spiegato tutto!
    Il o i tecnici, ed eventualmente il presidente, successori non avranno neppure questo asso nella manica da giocarsi.

  45. emfal 19 Marzo 2016, 18:07

    I ragazzi hanno dato tutto a loro non si può dire nulla oggi.. È vero che quel che si vede in campo oggi è in gran parte il frutto del lavoro fatto Nelle gestioni precedenti ( parlo di gestione federale), ma sicuramente dalla federazione non arriva quel l’entusiasmo che arriva quando si sente di far parte di un progetto in crescita e programmato accuratamente.

  46. rd973 19 Marzo 2016, 18:12

    fa piacere vedere come in tanti siano soddisfatti della pesante sconfitta. Adesso capisco chi ha eletto Gavazzi. Perché un conto è discutere dei tanti limiti di questa squadra è dei tanti errori del ns movimento, ma un conto è godere nel poter sparare merda sul rugby italiano! Se l’Italia avesse vinto un paio di partite qui c’è gente che ci sarebbe rimasta davvero male! Buon per loro che sia andata così almeno son contenti!

  47. Maggicopinti 19 Marzo 2016, 18:15

    La cosa più bella era la faccia di Bergamauro mentre Gavazzi parlava. Il suo applauso, finito il delirio gavazziano era formato da due-clap-due.

  48. tifoso ignorante 19 Marzo 2016, 18:15

    Ok, siamo alla cacca. Allenatore inadeguato, vertici della federazione e tecnici inadeguati, ricambio generazionale inadeguato (ricambio de che?, toglici Parisse e Castro…), progetto franchigie fallito, accademie inutili, la birra del Monigo sa di piscio…
    Sono sostanzialmente d’accordo, però ci aggiungerei (di inadeguati) tanti pseudo-appassionati, che riempiono gli stadi solo quando le cose vanno bene, incapaci di guardare oltre il proprio campanile, quelli che siccome le franchigie sono a Treviso e Parma sono un fallimento, mentre a Viadana, Rovigo o Roma sarebbero la soluzione di tutti i mali.

    Adesso cosa pensiamo, che basti cacciare Brunel e Gavazzi per risolvere tutti i problemi?
    Se vogliamo che le cose cambino occorre cominciare da noi, dai campanilismi, dal non saper guardare oltre il proprio naso, dal non voler capire che il rugby di oggi è molto più avanti rispetto a 10-15 anni fa.
    Rendiamoci conto che l’alto livello si può raggiungere solamente preparando dei giocatori in club e campionati professionistici, e l’unico modo sono le franchigie, che si chiamino Zebre, Aironi, Aquile, Pretoriani, Dogi, Treviso o Rovigo o Calvisano non deve fregarcene niente.
    Ma se non si troverà un accordo che consenta di salvaguardare franchigie e club di Eccellenza non riusciremo mai ad uscire da questa palude.
    Potrà venire anche Gesù Cristo ad allenare l’Italia, ma se deve fare le squadre con i vari Bernabò, Giazzon, Pratichetti, Bellini, Odiete e c. cosa vogliamo sperare?

    • rd973 20 Marzo 2016, 09:28

      Sottoscrivo tutto, è raro vedere commenti tanto azzeccati, mi permetto di aggiungere solo una cosa, gli pseudoappassionati che credono che nel rugby basti togliere un giocatore/allenatore e inserire il loro beniamino del momento per vincere la coppa del mondo e anche quelli dalla memoria annacquata (dalla pessima birra di Monigo 🙂 ) che si ricordano di “quando l’Italia dominava il panorama rugbystico dando lezioni a destra e a manca” ma si dimenticano le vittorie risicate con spagna e romania

  49. cla 19 Marzo 2016, 18:20

    come si fa a dire che fabiani non ha giocato bene.Non ha sbagliato un lancio, ha placcato, ha attaccato guadagnano anche metri. In questo momento dopo ghiraldini c’e’ lui. Non tiene il livello? E’ 2 anni che gioca in pro 12.Giazzon passeggiava,non placcava ma si appoggiava solo, ha sbagliato un sacco di lanci

  50. fabrio13H 19 Marzo 2016, 18:24

    Ma di che ci preoccupiamo?! Adesso si equipara Rita (come lo chiama il nostro Berton) che è più forte di quelli che giocano in Eccellenza e calcia anche dalla piazzola e un po’ ne butta dentro; ci troviamo un paio di ragazzoni da qualche parte dell’Emisfero Sud, poi Abraham e Van S-halveik li abbiamo già (almeno gli facessimo l’onore di imparare a pronunciarlo) così la mischia la mettiamo un po’ a posto. Fatto ciò teniamo la palla sempre a meno di 5 metri dalla mischia stessa. A Canna gli facciamo fare al massimo gli ultimi 10 minuti di quando stiamo sotto doppio break o di quando stiamo sopra di altrettanto (cioè quando?) che non si sa mai si inventi qualcosa o faccia arrivare la palla fino al secondo centro che poi son guai.
    Fatto tutto ciò, invece di 14-67 perdiamo 7-30.
    Son soddisfazioni, eh!

    • fabrio13H 19 Marzo 2016, 18:26

      …anche perché a quel punto si puo’ dire che con arbitraggi più decenti finiva 17-23, anzi, a pensarci bene con un pizzico di fortuna la si portava a casa.

  51. Loppio 19 Marzo 2016, 18:29

    Il problema è che abbiamo un campionato di eccellenza veramente distante anni luce dal rugby europeo; le franchige,pur giocando in un torneo di livello, sono piene di inutili stranieri, spesso di seconda o terza scelta , che di fatto non danno qualità alla squadra ma rubano opportunità a giovani italiani che potrebbero fare esperienza e, infine, una federazione totalmente inadeguata che sfrutta un meraviglioso movimento, qual’è il rugby italiano fatto di passione e tanti volontari, solo per arricchirsi con i budget federali. Sono veramente deluso!

  52. 6nazioni 19 Marzo 2016, 18:49

    BASTA questa e’ l’ultima partita che vedo del rugby PROFESSIONISTICO non e’ possibile vedere questo scempio siamo ridicoli, basta con questo buonismo,
    ci hanno ASFALTATI di brutto, mi sono convinto che neanche 20
    tecnici A.B. risolverebbero il problema del ns rugby nell’immediato.
    RIFONDARE CON NUOVI TECNICI STRANIERI,DIRIGENTI PREPARATI,E NUOVA
    ARIA IN F.I.R. BASTA CON QUESTA MANGIATOIA.

  53. Moburg 19 Marzo 2016, 18:51

    Ancora infortuni. Il problema va approfondito.

  54. Legionario80 19 Marzo 2016, 19:02

    Bravi Allan i fratelli Sarto e Parisse. Terribili Giazzon Odiete e Bellini.Bisogna allargare il bacino dove il rugby si pratica meno E soprattutto valorizzare e seguire i buoni prospetti facendoli giocare per fare esperienza

  55. lexv 19 Marzo 2016, 19:14

    Finalmente (e lo dico con amarezza) è finito questo 6 nazioni! Tanti gli infortuni vero…ma…ci sono cose che comunque non fanno sperare bene per il futuro.

    1.i senatori sono vecchi, cotti e stracotti.
    2.non abbiamo profondità nella rosa e non ce l’avremo per un bel pezzo.
    3.a parte qualcuno non vedo giovani in grado di reggere la rivalità con i giovani emergenti delle altre nazioni.

    Spero di sbagliare!

  56. CarloMartello 19 Marzo 2016, 19:27

    19 marzo 2016 alle 19:21
    pessimismo e fastidio … Pessimismo e fastidio … I giovani non hanno fatto gran che (ma non hanno esperienza , non per colpa loro) i senatori sono usurati (ma c’e chi li fa giocare ogni partita) gli arbitri ci fischiano quasi tutto contro (ma nel rugby non si critica l’arbitro) l’allenatore scazza nelle convocazioni e nell’impostazione delle partite (ma locato con il materiale che ha) … La federazione ( qui non trovo alibi) … Pessimismo e fastidio … Pessimismo e fastidio …

  57. dinogargano 19 Marzo 2016, 19:27

    Personalmente : ragazzi commoventi oggi , di più non possono e non riescono a fare , infortuni determinanti , non ci possiamo permettere una lista indisponibili del genere , movimento stufo e demotivato .. per fortuna un’agonia come questo 6 nazioni è finito . E’ morto il Re , viva il Re .
    Aspettiamo il prossimo salvatore della patria e vedremo se sarà finalmente un DOR con staff annesso , oppure il solito CT che guarda le celtiche e l’eccellenza alla tv …. speriamo bene perché io , non so voi , comincia a essere stufo di farmi prendere in giro .

    • Bariddu 19 Marzo 2016, 19:48

      The King is dead…all hail the King!
      …che poi l’importante è aver la Ghigliottina pronta 😉

  58. Alexflanker 19 Marzo 2016, 19:48

    …rifondare Accademie con tecnici non improvvisati ed Eccellenza con max 5/6 squadre top

  59. Sergio Martin 19 Marzo 2016, 19:56

    Non dico niente sulla partita, perché si è giá detto tutto. Spero solo che il nuovo staff si impunti e venga ascoltato. Poi bisogna puntare sulla formazione e sulla filiera di livello lunga, in modo che, se si fa male uno, ce n’è un altro che non lo fa rimpiangere. E per questo ci vogliono tecnici, anche per i giovani, del livello di quelli che lavorano per le le giovanili in Scozia, in Irlanda ecc.

    • emfal 19 Marzo 2016, 20:06

      Quoto. per avere una rosa competitiva, sarebbe fondamentale avere le 2 squadre in celtic competitive ( l’unico anno positivo del 6 nazioni della gestione Brunel è stato il 2013 in cui la Benetton ha fatto un ottimo campionato) in modo tale da avere almeno 4 scelte per ogni ruolo già rodate soprattutto a livello fisico e di ritmo gara, Più i giocatori che militano all’estero. per questo credo sia fondamentale che ai nuovi tecnici sia richiesto anche un lavoro a stretto contatto con le 2 franchigie.

  60. mamo 19 Marzo 2016, 20:28

    L’assurdo: “Sono ottimista perché la under 20 ha giocato con 17 ragazzi under 19.
    Avessero vinto, hanno solo lottato fin quando hanno avuto la forza di farlo.
    Fosse nata una stella .. se é nata io (ma credo tutti noi) non ce ne siamo accorti.
    E gli altri ? E quelli delle ex under 20 dove sono ? Pochissimi in campo in questo sei nazioni.
    L’assurdo. Come se bastasse buttare allo sbaraglio dei ragazzini per poi dire che noi, il futuro, ce lo abbiamo nelle lro gambe.
    Assurdo.
    Prima facevo esempi di tipo “teatrale”, continuo dicendo che quest’uomo, forse, cerca di scimmiottare Ionesco .. e questo, oltre che assurdo, é angosciante.

    • Stefano S. 19 Marzo 2016, 21:20

      L unico buono riccioni che se non va all estero migliorerà la metà, il resto poco o nulla

  61. asdrubale 19 Marzo 2016, 20:44

    Quindi secondo voi è colpa del arbitro
    se abbiamo perso ?!?!??
    Per fare breve, il più grosso problema
    De l’Italia rugby e Gavazzi !!!
    Non deve passare le prossime elezioni

  62. maxam 19 Marzo 2016, 22:05

    Alfredo
    Immagina
    Puoi

  63. pesopiuma 20 Marzo 2016, 00:51

    Concentrandosi sugli 80 minuti…
    Una partita tra due squadre di categorie diverse.
    Italia ovviamente molto dimessa. Bnenino Parisse, i due Sarto, Garcia, Allan (che deve essere il 10 titolare).
    Galles orribile. Negli spazi non sa proprio giocare e si vedono tutti i limiti cui porta il rugby di Gatland. La differenza di cilindrata con l’Italia permette ovviamente una vittoria larga e agevole, ma palla in mano secondo me dimostra tutte le ragioni per cui questa squadra negli aultimi anni non ha mai fatto il salto di qualità definitivo nonostante le qualità individuali.
    In ultimo, l’arbitro, Poite: è scarso per questi livelli, c’è poco da fare, e quando uno è scarso nel dubbio agevola la squadra dal nome più pesante. Certo, non è che l’Italia ha perso per questo, ma come si analizzano le prestazioni dei giocatori, si analizza quella dell’arbitro…

    • frank 20 Marzo 2016, 01:37

      Biggar Roberts Davies e Davies?!

      Tu devi essere impazzito.

      • pesopiuma 20 Marzo 2016, 15:48

        Se lo dici tu…
        Comunque il problema non sono i giocatori ma il manico, la guida tecnica. Il gioco di Gatland è limitato e quando provano a fare qualcoda di diverso giocando negli spazi i gallesi non hanno le misure (lo sottolineava anche Munari in cronaca).

  64. jazztrain 20 Marzo 2016, 07:50
  65. DearPrudence 20 Marzo 2016, 11:27

    Brevemente: giocare con la seconda è avo,te terza squadra non è facile per nessuno, oltre alla inadeguatezza di alcuni giocatori si vedeva anche la poca fluidità del gioco da parte di chi non è abituato a giocare insieme.
    Contento per la prestazione di Sarto, avesse sempre giocato con questa intensità difensiva forse avremmo vinto un paio di partite. Mi è piaciuta molto anche la voglia di Allan di sacrificarsi in difesa, così come la caparbietà di Garcia e la grinta dell’eterno Castrogiovanni la cui sola presenza è bastata a rimettere in sesto la mischia.
    Gli altri tre quarti devono crescere molto in difesa, non basta fare 3-4 finte e guadagnare 30 metri per essere un giocatore da 6 Nazioni (Odiete, terribile in difesa). Bellini non pervenuto, seconde linee sui loro, poveri, standard, terze linee al solito. Grazie Parisse, a prescindere!

  66. Danthegun 20 Marzo 2016, 11:56

    Questa volta almeno si è visto il cuore e l’orgoglio. Ma il livello è obbiettivamente diverso. Con 20 indisponibili non possiamo aspettarci di giocarcela con il Galles.
    Sicuramente la partita ci ha confermato che alcuni giocatori ci sono e possiamo contarci per il futuro.
    Allan ha i numeri e con Canna sarà una bella sfida per la maglia da titolare.
    Sarto è davvero forte e la Scozia spero gli farà bene.
    Odiete, Bellini, Sarto senior, hanno fatto un buon esordio.
    Lovotti e Zanusso hanno dimostrato di reggere il livello e saranno in buona coppia di piloni sinistri.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia: Michele Lamaro si aggrega al gruppo azzurro in vista della Francia

Con lui si rivede anche David Sisi, mentre Monty Ioane viene invitato a partecipare al raduno

24 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: il ritorno in azzurro di Leonardo Ghiraldini

Il tallonatore racconta il suo percorso per tornare a vestire la maglia della nazionale

24 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Cup: video-intervista a Paolo Garbisi

Il mediano d'apertura parla della sua giovane ma promettente carriera, iniziata grazie a papà e proseguita fino all'azzurro

23 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Danilo Fischetti: “La nostra mischia deve diventare un’arma”

Il pilone azzurro parla del suo momento di crescita e guarda alla partita contro la Francia

23 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Stephen Varney: “L’Italia ha sempre fatto parte della mia vita. Vogliamo tornare a vincere partite importanti”

Il mediano di mischia di Gloucester, dopo il debutto in azzurro, ha parlato con OnRugby a 360 gradi

20 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Jake Polledri non vede l’ora di tornare in campo

Il terza linea degli Azzurri ha voglia di essere a disposizione al meglio nel minor tempo possibile

19 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale