Il Petrarca mette in fila mezza Eccellenza al “Giorno degli Angeli”

A Udine torneo di preparazione al massimo campionato con Rovigo, Viadana, San Donà, Piacenza e Mogliano

ph. Alfio Guarise

ph. Alfio Guarise

Si chiama “Il Giorno degli Angeli” ma lo si può tranquillamente leggere come un anticipo d’Eccellenza. Perché allo stadio Gerli di Udine sono scese in campo Mogliano, Viadana, Rovigo, San Donà, Petrarca Padova e Lyons Piacenza. Alla fine si è imposto il Petrarca che in finale ha battuto 7 a 0 il Rovigo.
Il comunicato del Mogliano:

 

Udine – Stadio “Gerli”

Sabato 12 Settembre 2015 – ore 15,00 – 20,00

Torneo di Beneficenza

“Il Giorno degli Angeli” 2015

1^ Partita

MOGLIANO RUGBY Vs RUGBY ROVIGO DELTA 0–5

Marcatori: 10′ meta Zanini

Cambi volanti e giocatori ruotati durante le 3 partite.

MOGLIANO RUGBY: Odiete, Bruno, Ceccato Enrico, Pavan R., Onori, Barraud, Endrizzi, Halvorsen, Saccardo, Riccioli, Bocchi, Maso, Makelara, Zani, Ceccato Andrea

a disp.: Schiavon, Ferraro, Rapone, Rouyet, Lupini, Benvenuti, Buondonno, Masato, Nicotera, Zanon, Ceccato Nicolò

All.: Galon, Properzi

ROVIGO RUGBY: Mantelli, McCann, Lucchin, Menon, Lubian M., Rodriguez, Bronzini, Zanini, Lubian L., Ruffolo, Parker, Maran, Bordonaro, Silva, Balboni

a disp.: Grassotti, Silvestri, Tenga, Riedo, Ferro, Bernini, Chillon, Pavanello, Basson, Agbasse

All.: Frati

arb.: Spadoni

Parte forse più determinato Rovigo con Mogliano che comunque difende con ordine e, anche se con qualche fallo di troppo, per 10 minuti impedisce ai rossoblu di andare a marcare. Al 10′ minuto però, dopo una serie di percussioni dentro ai propri 22, è Zanini a violare in tuffo la linea di meta dei biancoblu. Mogliano tenta di reagire e prova a costruire qualche azione pericolosa. I meccanismi però devono ancora essere oliati e due in avanti bloccano un possibile break nella difesa rodigina. E’ Onori a sfiorare successivamente la meta bloccato proprio sulla bandierina e sospinto in touche mentre stava per terminare con successo una bella azione alla mano. Touche a fase alterne e molta sofferenza in mischia chiusa, con 25 minuti che passano molto velocemente e non lasciano più spazio al tentativo di recupero di Mogliano.

 

2^ Partita

MOGLIANO RUGBY Vs RUGBY VIADANA 0–12

Marcatori: 10′ meta Mk Kinley, 23′ Meta tr. Mc Kinley

VIADANA RUGBY: Gennari, Manganiello, Del Port, Pavan G., Melegari, Mc Kinley, Apperley, Del Nevo, Grigolon, mancini, Caila, Krumov, Romano, Scalvi, Cafaro

a disp.: Marchini, Irving, Cavaliero, Orlandi, Denti, Righi, Lombardo, Monfrino

All.: Sinclair

arb.: Franco

 

In questa seconda gara Mogliano parte più determinata e sembra poter esprimere più confidenza con il proprio gioco. Arrivano però ancora errori nella trasmissione del pallone e la mischia chiusa non riesce ancora a risolvere i propri problemi. Viadana approfitta di questo risalendo il campo con facilità attraverso i calci di punizione e andando ad esplorare la difesa di Mogliano nelle rolling maul. Da una di queste azioni, l’ovale viene aperto e dopo un off-load, Mc Kinley trova il buco utile per marcare la meta. La partita prosegue sullo stesso binario e quasi allo scadere arriva la seconda marcatura pesante di Viadana che avanza con il pacchetto di mischia fin oltre la linea di meta, dopo l’ennesima touche all’interno dei 22 biancoblu. Nota di dispiacere per l’infortunio a Ruben Riccioli, che deve lasciare precauzionalmente il campo dopo pochi minuti dall’inizio di questo match per un colpo al collo. Nulla di grave, i controlli effettuati in ospedali hanno escluso complicazioni.

 

Nelle altre partite:

Padova Vs San Donà 14 – 0

Padova Vs Piacenza 14 – 0

Rovigo Vs Viadana 7 – 0

Piacenza Vs San Donà 0 – 0 (vince Piacenza per squadra più giovane)

 

Finale 5°-6° posto

MOGLIANO RUGBY Vs RUGBY SAN DONA’ 7 – 5

RUGBY SAN DONA’: Bortolussi, Zanon, Schiabel, Bertetti, Falsaperla, Costa, Patelli, Preston, Vian, Cattelan, padrò, Koroi, Michelini, Manfredi, Coletti

a disp.: Sturz, Borsi, Erasmus, Rorato, Mortali, Santillo, Bacchin, Zanusso, Dal Sie, Ardila, Bona

All.: Wright

arb.: Toneatto

Anche questa si dimostra una partita di non facile soluzione. Meglio la mischia chiusa contro il pacchetto sandonatese ma ancora difficoltà a prendere la linea del vantaggio nel gioco alla mano. Una meta non trasformata di San Donà, dopo una lunga azione multifase da touche con molte percussioni sui cinque metri, premia la tenacia dei veneziani nonostante la strenua difesa di Mogliano. Questa volta Mogliano rialza la testa e con orgoglio trova una touche dentro ai 22 avversari. La maul viene arrestata e Saccardo commette avanti mentre sta per schiacciare in meta. Nella mischia successiva, la spinta del pacchetto biancoblu fa recuperare palla a Bocchi che segna, ma l’arbitro aveva gia deciso di assegnare la meta tecnica per fallo professionale del San Donà. Barraud trasforma e grazie ad una buona difesa nei minuti finali, Mogliano vince la gara e conclude al quinto posto il torneo.

 

Ezio Galon: “Non molte le indicazioni positive in questa prima uscita. Si è potuto notare che siamo ancora indietro con la preparazione. Eravamo pesanti e pur volendo non riuscivamo a fare ritmo. Senza di quello mantenere alto il livello e rendere efficaci le nostre strutture diventa molto difficile se non impossibile. Dobbiamo continuare a lavorare, in queste settimane che mancano all’inizio del campionato abbiamo il compito di migliorare il nostro potenziale. Alla luce di quello visto oggi sarà fondamentale gestire meglio l’uno contro uno nel quale abbiamo sofferto particolarmente.”

 

Finale 3° – 4° posto

Viadana Vs Piacenza 5 – 0

 

Finale 1° – 2° Posto

Petrarca Vs Rovigo 7 – 0

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Top12, Lazio: dal mercato arriva l’apertura argentina Nicolas Cantarutti

I capitolini inseriscono un interessante trequarti nel loro roster

23 agosto 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rugbymercato: come cambiano le rose del Top12 (in aggiornamento)

Tutti gli ingaggi e gli addii per la stagione 2019/2020, man mano che arrivano le notizie

22 agosto 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Il programma delle amichevoli estive dei club di Top 12 (in aggiornamento)

I test settembrini dei dodici team di massima serie

21 agosto 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12, Valorugby Emilia: dalle Zebre arriva Luhandre Luus

Il tallonatore rinforzerà la prima linea del club reggiano

20 agosto 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

La FIR ha adottato la regola 50/22 per tutti i campionati nazionali italiani

Cambiano le assegnazioni delle rimesse laterali in due casi specifici. I tornei interessati sono Top12, Serie A, Serie B, Serie C, U18 e U16

8 agosto 2019 Campionati Italiani / TOP12