L’altro rugby: Crescent Cup, la finale è una gigantesca rissa

A Malacca la partita tra Malesia e Algeria finisce con denti rotti, fratture, tagli e graffi

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Tanito Tikaram 16 Giugno 2015, 11:18

    Qualche precisazione, visto che mi piace il rugby minore: l’Iran non era presente perché ha rinunciato al torneo, il risultato era di 19-11 in favore della Malesia e forse proprio questo ha scatenato l’ira algerina, più che una rissa (a giudicare dalle proteste malesi ma anche dalle foto) si è trattato di una sequela di cazzottoni, calci e sediate rifilate dai colossali algerini ai meno potenti malesi. Dopo forse anche qualche spettatore e qualche addetto sono entrati nel parapiglia ma questo nelle foto che ho visto io non compariva. Gli spettatori malesi sono rimasti scioccati e qualcuno ha chiesto l’esclusione dell’Algeria da tutte le competizioni sportive. Nota a margine: un giocatore malese di origine samoana che ha ricevuto un pugnone sul viso dall’esile n°4 algerino che si vede nella foto qui sopra si chiama come nome di battesimo “Mussolini”; nelle isole del Pacifico non sono rari i nomi di battesimo strani, anche di origine italiana.
    Ah, il torneo è stato organizzato per promuovere la solidarietà e la fratellanza islamiche…

    • Paolo 16 Giugno 2015, 11:36

      ah, ecco. Vatti a fidare della stampa di Singapore

      • xnebiax 16 Giugno 2015, 11:53

        Ogni tanto mi chiedo perché gli argentini continuino ad avere nomi come Benito e Adolfo, ma Mussolini è proprio di un livello! 😀

      • Tanito Tikaram 16 Giugno 2015, 11:59

        magari era giusta la versione della stampa di Singapore e sbagliata quella che ho letto io. Però la cosa certa è che gli algerini sembravano proprio delle bestiacce arrabbiate. Era il loro primo torneo ufficiale, se rimarranno qualche altro anno senza giocare penso che non si rammaricherà nessuno

  2. xnebiax 16 Giugno 2015, 11:50

    Sì, ma alla fine si sono messi d’accordo? 😉

    • Tanito Tikaram 16 Giugno 2015, 12:01

      Sì, equamente: due denti dell’assistente arbitro sono stati presi dalla federazione malese e gli altri due dalla federazione algerina : )

  3. Rabbidaniel 16 Giugno 2015, 12:12

    Ne hanno davvero risposto i loro denti 😀

  4. soa 16 Giugno 2015, 12:19

    Ecco cosa succede a rifiutare la cipolla nel kebab. Mai rifiutare la cipolla. E molto picante.

    • Paolo 16 Giugno 2015, 12:54

      Un kebab senza cipolla non è un kebab

      • soa 16 Giugno 2015, 14:27

        Bravo Paolo! E mitico pure il mio kebabbaro di fiducia, decisamente uno dei migliori di Padova.

    • Rabbidaniel 16 Giugno 2015, 14:30

      Noi con kebab intendiamo quello turco, il doner. Ma è uno delle sue tante forme. Kebab letteralmente è arrosto e, inoltre, in Asia Centrale, per esempio in Uzbekistan, se chiedi un kabob ti portano una cosa tipo spezzatino.
      Il miglior kebab è quello di storione con contorno di riso al vapore e noci e aglio in salamoia, da leccarsi i baffi.

      • soa 16 Giugno 2015, 15:02

        Assolutamente doner kebab, del resto non sapevo nulla. Grazie per l’info 😉

        • Rabbidaniel 16 Giugno 2015, 21:37

          Se trovi un ristorante persiano prova il chelo kabab-e barg. Ad Abano c’è un ristorante persiano buono. (Anche se per me la vetta della gastronomia persiana è il fesenjun)

  5. Katmandu 16 Giugno 2015, 12:25

    A vedere dalla foto non sapevo che c’era un giocatore algerino con quattro gambe….. Un mio compagno ne aveva al massimo 3 😉

  6. Maury7 16 Giugno 2015, 14:23

    Però complimentoni vivissimi

  7. mistral 16 Giugno 2015, 16:25

    da: https://fr-fr.facebook.com/algerierugby
    “Defaite de l Algérie avec un arbitrage hors du commun.. Le match a ete arrête avant la fin….. Il faut savoir accepter la défaite même si rien est logique. Un match sans doute politique… …Félicitation a la Malaisie et un arbitre qui mérite ne plus jamais d arbitrer de sa vie. Salam a tous.”

    mah!

    • Maury7 16 Giugno 2015, 16:42

      Oltre la rissa pure la lagna sull’arbitro,complimentoni vivissimi ancora

      • mistral 16 Giugno 2015, 18:56

        “…et un arbitre qui mérite ne plus jamais d arbitrer de sa vie…” più che una lagna mi pare un chiaro avvertimento! 😉

        • Maury7 16 Giugno 2015, 19:03

          menomale che non hanno detto “et un arbitre qui mérite ne plus jamais d arbitrer de sa vie al cul” 😀

  8. frank 16 Giugno 2015, 17:39

    Fortuna che i Maghreb non hanno tirato fuori le lame!

  9. gattonero 16 Giugno 2015, 17:54

    ma il 4 e’ una seconda linea? 😉

  10. Maury7 16 Giugno 2015, 20:16

    Ho cercato su youtube per vedere se c’era qualche video della scazzottata,ma mi sono venuti fuori i video di Bud Spencer e Terence Hill 😀

  11. Rabbidaniel 16 Giugno 2015, 20:52

    Comunque ho trovato il commento definitivo a questa notizia. Guardate i commenti alla notizia sulla pagina facebook del blog di Fumero
    “Islam & rugby…mmm trova l’intruso”
    1 – semo li regbisti e ci avemo li valori ggiusti
    2 – i musurmani de m**** nun so’ ddegni de giocà a regbi.
    Fantastico…

    • Maury7 16 Giugno 2015, 21:11

      Credo che sia la 1,semo li regbisti e ci avemo li valori giusti

      • Rabbidaniel 16 Giugno 2015, 21:29

        La cosa ancor più agghiacciante è che ha non pochi like…

        • Maury7 16 Giugno 2015, 21:35

          Parlo per esperienza personale,l’ho già detto e ridetto ma non mi stancherò mai di farlo,negli anni in cui ho cercato di crearmi un lavoro attraverso il rugby ho visto tutto tranne che il rispetto.
          Nel periodi trascorsi in Sudafrica ho conosciuto parecchi rugbysti di fede musulmana,grandissimi ragazzi,persone gentilissime,due su tutti Yaya Hartzenberg e Nizaam Carr

          • Rabbidaniel 16 Giugno 2015, 21:43

            Ah guarda con me sfondi una porta aperta. Ritenere che il rugby sia ontologicamente portatore di chissà quali valori (soprattutto in Italia) è abbastanza risibile. È più sano di altri ambienti sportivi, vero, ma è anche uno sport di nicchia in cui girano relativamente pochi soldi e in cui pochi arrivano a fare i professionisti veri.

          • Maury7 16 Giugno 2015, 21:52

            Non vedo dove sia il rispetto quando cerchi di entrare in una competizione e i dirigenti ti dicono di no perchè “non sei amico degli amici” o perchè non sei famoso o ti ritirano la licenza di allenatore per via della depressione (come ho già spiegato nell’articolo su Basteareaud) oppure ancora quando ti allontanano e poi ti chiedono di ritornare perchè hanno visto che hai avuto successo da un’altra parte.
            Quando sento qualcuno dire che il rugby ha i valori giusti mi viene di rispondergli si il valore di alcol nel sangue

    • Tanito Tikaram 16 Giugno 2015, 21:20

      Uhm, non riesco a trovare i commenti su quel blog. Non ci sono? O forse occorre essere iscritti per leggerli? O sono cecato io? Volevo lasciare un commento perché da quanto contenuto in quell’articolo sembra che le vittime siano soprattutto gli algerini (con i tifosi che entrano in campo per menarli) mentre da quel che ho capito la realtà è l’esatto contrario

      • Rabbidaniel 16 Giugno 2015, 21:23

        Quello di cui sopra è un commento lasciato sulla pagina facebook del blog. Per commentare mi pare che si debba loggarsi con facebook.

  12. Andrea B. 17 Giugno 2015, 05:45

    Dal sito della Crescent Cup leggo che la manifestazione è svolta con il patrocinio dell’Irb…pardon della World Rugby e non pensavo…sarà che sono uno dei tanti rozzi, brutali ed ineducati tipacci che popolano la penisola, ma personalmente ritengo che organizzare una manifestazione a base confessionale sia molto indicativo del modo di pensare chiuso ed escludente dei musulmani.

    • Tanito Tikaram 17 Giugno 2015, 11:03

      Non ho molta simpatia per la cultura mussulmana ma in questo caso non la vedo così. Questa Crescent Cup non voleva essere un torneo contro i non-mussulmani ma di promozione della fratellanza tra nazioni islamiche. Come i commonwealth games vogliono essere un momento di coesione e fratellanza tra nazioni di cultura britannica o i giochi del mediterraneo tra nazioni di quel grande mare.
      Riguardo al patrocinio di World Rugby, io penso che potrebbe essere stato millantato. Tanto è vero che sul sito di WR non compaiono notizie sul torneo e che gli arbitri delle partite non indossavano la classica divisa di WR che indossano in tutti i test match ufficiali

  13. Maury7 17 Giugno 2015, 10:32

    Ho fatto una ricerca e su youtube ho trovato un video di presentazione della nazionale algerina. Il numero 4 si chiama Békada Belhaouari ed in realtà è un pilone,ma evidentemente per qualche necessità lo hanno schierato seconda linea.
    è alto 1,90 e pesa 145 kg !

Lascia un commento

item-thumbnail

Cheslin Kolbe e una nuova “vecchia” sfida: dopo il Mondiale, vuole l’oro olimpico

L'ala sudafricana è pronto a gettarsi nell'avventura del rugby a 7 in vista di Tokyo 2020

17 Febbraio 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

All Blacks: il nuovo corso di Ian Foster potrebbe ripartire da Aaron Cruden

Il reparto del trequarti, sull'asse mediano d'apertura-estremo, potrebbe essere quello più toccato dalle idee del nuovo tecnico

12 Febbraio 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

Super Rugby: tutto quello che è successo nella seconda giornata

Emiliano Boffelli, Makazole Mapimpi, l'attacco dei Brumbies e la difesa degli Stormers: ecco com'è andata

11 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: l’onestà di TJ Perenara nell’ammettere di una meta mai realizzata

Un dialogo, fra l'arbitro e il giocatore, ha risolto la questione in maniera esemplare

11 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Gli Springboks e il tifoso speciale Roger Federer

Prima del match amichevole contro Nadal a Città del Capo, lo svizzero si è allenato con la maglia dei Campioni del Mondo donatagli da Siya Kolisi

10 Febbraio 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

Super Rugby 2020: cos’è successo nella prima settimana

Warren Gatland parte con una bella vittoria in rimonta sui Blues, mentre i Sunwolves superano i Rebels. Crusaders e Jaguares iniziano col piede giusto...

4 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby