Test-match: i Barbarians la spuntano di un nulla, Irlanda battuta 22 a 21

Al Thomond Park di Limerick la selezione a inviti si impone di misura grazie a due mete del gallese Alex Cuthbert

Barbarians

I Barbarians partono bene e vanno in meta dopo 4 minuti con Cuthbert mentre i padroni di casa rispondono dopo una decina di minuti con Gilroy e il primo tempo si chiude 7 a 5. La ripresa vede partire bene la squadra a inviti che va al bersaglio grosso con Kirchner, poi Gopperth allunga con una punizione. Al 61′ la meta irlandese con Henry riporta le due squadre vicinissime, ad un solo punto di distanza, ma la 72′ è ancora Cuthbert a segnare la sua personale doppietta e i Barbarians vanno sul 22 a 14. Padroni di casa che non mollano e che al 79′ marcano un’altra meta con Jackson, ma è troppo tardi: i Barbarians battono l’Irlanda 22 a 21.

 

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Dave Kearney, 13 Colm O’Shea, 12 Luke Marshall, 11 Craig Gilroy, 10 Ian Madigan, 9 Eoin Reddan, 8 Jamie Heaslip (c), 7 Chris Henry, 6 Robbie Diack, 5 Dan Tuohy, 4 Devin Toner, 3 Tadhg Furlong, 2 Richardt Strauss, 1 Jack McGrath
Riserve: 16 Rob Herring, 17 Michael Bent, 18 Mike Ross, 19 Ben Marshall, 20 Jordi Murphy, 21 Luke McGrath, 22 Paddy Jackson, 23 Cian Kelleher

 

Barbarians: 15 Zane Kirchner, 14 Alex Cuthbert, 13 Joe Rokocoko, 12 Wynand Olivier, 11 David Smith, 10 James Gopperth, 9 Ruan Pienaar, 8 Ryu Koliniasi Holani, 7 Gerhard Vosloo, 6 Shane Jennings, 5 Konstantin Mikautadze, 4 Rodrigo Capo Ortega, 3 Adam Jones, 2 Deon Fourie, 1 Roberto Tejerizo
Riserve: 16 David Ward, 17 Saimone Taumoepeau, 18 Matias Diaz, 19 George Whitelock, 20 George Smith, 21 Tomas Cubelli, 22 Tusi Pisi, 23 Gio Aplon

 

Marcatori per l’Irlanda
Mete: Gilroy (15), Henry (61),  Jackson (79)
Conversioni: Madigan (16, 61, 79)
Punizioni:

 

Marcatori per i Barbarians
Mete: Cuthbert (4, 72), Kirchner (42)
Conversioni: Gopperth (43, 74)
Punizioni: Gopperth (54)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Test match: l’Irlanda batte ancora il Galles (19-10)

La prova generale per il Giappone regala a Best e Schmidt una vittoria nell'ultima a Dublino. Verdi in testa al ranking mondiale per la prima volta. E...

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: l’Australia supera Samoa 34-15

Prestazione comunque incoraggiante dei samoani a Parramatta. Wallabies a segno con sei mete

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: gli All Blacks dilagano contro Tonga

Il team di Steve Hansen segna 14 mete e non lascia scampo agli isolani, sconfitti 92-7

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: Irlanda e Galles si giocano (anche) la testa del ranking mondiale

Per Rory Best e Joe Schmidt sarà l'ultima davanti al pubblico di Dublino. In campo squadre con tanti titolari, diretta streaming su DAZN

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: La Scozia chiude la sua estate pre-mondiale battendo la Georgia

Al BT Murrayfield finisce 36-9, ma i Dark Blues ingrossano il tabellino solo nei minuti finali. Apprensione per l'infortunio di Jamie Ritchie che potr...

6 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: tutto facile per il Sudafrica in Giappone

Tripletta di Mapimpi, doppietta di Kolbe e il solito puntuale Herschel Jantjies. Per i nipponici non c'è scampo

6 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
  1. mezeena10 28 Maggio 2015, 23:16

    colpa di Deans!

  2. marcoV 29 Maggio 2015, 00:09

    OT clamoroso… ma le due finali di Premiership sono state una roba da infarto:
    http://www.planetrugby.com/story/0,25883,3823_51938,00.html

    • ginomonza 29 Maggio 2015, 00:35

      Le hai viste?

      • marcoV 29 Maggio 2015, 13:22

        Ops, ho scritto Premier ma intendevo Championship, ovviamente!
        @gino purtroppo no, spero di riuscire a scaricarle da qualche parte! Trovi facilmente gli highlights però!
        Avendo trascorso, per motivi diversi, un po’ di tempo a Bath (non a caso mia squadra inglese preferita) e a Cardiff, Bristol è sempre stato posto di passaggio ed aeroporto di riferimento, quindi ho qualche piacevole ricordo di sbevazzate e serate in città. Poi la massiccia presenza di giocatori gallesi fa sì che abbia un occhio di riguardo per questa squadra.
        Però un’altra, l’ennesima, cocente delusione per Bristol! Con una rosa ed un allenatore di prima fascia (e profumatamente pagati, immagino!) non ce l’hanno fatta nemmeno stavolta.
        Negli ultimi 6 anni (ovvero da quando c’è questo formato della Championship) Bristol ha vinto la stagione regolare 4 volte, perdendo 3 volte la finale (3!!!) ed una volta addirittura la semi.
        Dopo Exeter e London Welsh (2014), questo è l’anno in cui a far festa tocca a Worcester. La partita di andata a Bristol, tiratissima, è stata decisa da una meta allo scadere, proprio quando Bristol sembrava averla portata a casa andando sul +6 al 76′. Il vantaggio di 1 punto è stato poi decisivo al ritorno, quando la rimonta dei giocatori di Robinson è stata annullata ancora allo scadere, con la meta di Pennell e la conversione decisiva di Lamb.
        Grande differenza nei pack, forse più all’andata, che ha pesato parecchio. Maul e mischie ordinate mi son parse quasi a senso unico, decisive nei 160′.
        In Premiership ci va, di un soffio, Worcester.

    • soa 29 Maggio 2015, 09:38

      Ma Benvenuti è rotto? Ultima partita il 29/03 con un totale di 327 minuti giocati in cinque partite.

      • marcoV 29 Maggio 2015, 13:35

        Non credo sia rotto… temo non si sia mai inserito.
        Oltre a Tommy, una rosa esperta con gente navigata come Skirving e Sorenson, i gallesi Ian Evans, Ryan Jones, Peel, Henson, Morgan, Nicky Robinson, i samoani Anthony Perenise e Jack Lam, gli argentini Gaston Cortes e Senatore. Dimentico sicuramente qualcuno…

  3. Stefo 29 Maggio 2015, 16:43

    Partita cois’ quella di ieri, Irlanda che segue i Barbarians nel cercare di divertire il pubblico ma intensita’ da partita di fine stagione con paura di farsi male per il mondiale…che pero’ non ha avitato che Madigan e McGrath si lasciassero andare ad una sciocchezza ciascuno ed ora rischiano.

    Penso che anche Schmidt abbia preso la partita piu’ per un’occasione per valutare alcuni singoli che un gruppo e/o la squadra, anche guardando le scelte chiaro che voleva vedere gente che era fuori dal giro da un po’ per scelta sua o infortunio…direi che Gilroy esce bene (non puo’ lasciarlo fuori dal gruppo alalrgato), Henry cosi’ cosi’, qualche falletto di troppo ma tutto sommato mostra di esserci, Furlong per me si e’ guadagnato la chiamata nel gruppo alalrgato pe ril suo scrummaging, meno bene invece D.Kearney se lo chiama inizialmente con la ricchezza di opzioni nel ruolo e’ per fiducia personale nel ragazzo, Luke Marshall anche cosi’ cosi’…O’Shea anche cosi’ cosi’ ma il ragazzo qualche settimana fa giocava la finale di AIL come Kelleher ed ha poi giocato nel Leinster una aprtita..aspettarsi di piu’ era duretta.

    • kinky 29 Maggio 2015, 17:28

      Ueee Stefo….la settimana prossima mercoledi, giovedi e venerdi sarò a Dublino!

Lascia un commento