Seconde linee azzurre, prime scelte europee: focus su un reparto in grande spolvero

Biagi e Furno sono a ragione una costante nei XV ideali dei media stranieri. Ma anche il futuro promette bene…

COMMENTI DEI LETTORI
  1. tunga 3 Marzo 2015, 08:20

    Per non parlare di un 97 numero 8 ma in necessita II linea che è un talento purissimo che se risolve problemi del suo carattere potrebbe diventare un giocatore mostruoso.

    • M. 3 Marzo 2015, 08:32
    • fracassosandona 3 Marzo 2015, 08:57

      Furno e anche Minto possono giocare tanto in seconda quanto in terza…
      con l’abbondanza di terze di qualità che abbiamo il nostro mister ha sempre preferito schierare loro in terza facendo giocare in seconda due monumenti (a cui per carità dobbiamo essere grati in eterno) come Bortolami e Gelde… con la conseguenza che in campo avevamo due piloni aggiunti anziché due terze aggiunte com’è ora…

      furno e biagi: hanno dovuto rompersi entrambi i senatori per vedere quella coppia di seconde che abbiamo a disposizione e che si conoscono fin dai tempi degli aironi? c’è gente che è convinta che Biagi sia un teenager ma, poraccio, c’ha trent’anni e per poter giocare ha sempre dovuto aspettare l’indisponibilità di gente di quattro o cinque anni più vecchia di lui…

      ha dovuto rompersi mezza linea dei trequarti per vedere masi centro e mc lean estremo?
      hanno dovuto essere fisicamente indisponibili tutti e due i los gonzalos ferial per provare altri centri?
      abbiamo dovuto far sbranare Castro da un cane per sapere che possiamo contare anche su Citta e Chistolini?
      se haimona non si fosse fatto male, a che ora sarebbe entrato Allan?

      e ora, domanda delle domande, questa volta rivolta a casellato e al joker medicale che allena le zebre… possibile che tutti i centri talentuosi che abbiamo a disposizione abbiano giocato MA fino a pochi anni fa? perché sono scalati tutti indietro di una posizione? Iannone, Morisi, Bacchin ce li ricordiamo tutti con la maglia numero 10…
      fa più danni uno di loro schierato all’apertura o un mediano d’apertura di ruolo ma scadente?

      • soa 3 Marzo 2015, 09:24

        Quoto, molto spesso pare ci sia quasi paura a mettere un giovane, salvo poi rimanere piacevolemente sorpresi che le prestazioni non sono così diverse. A sto punto, tanto vale evitare di fare i ritiri se si sa già che partono titolari quelli col nome e non chi se lo merita di più.

      • mezeena10 3 Marzo 2015, 09:48

        anche campagnaro fracasso!

      • malpensante 3 Marzo 2015, 10:26

        I soliti malpensanti, è stata un’oculata e a lungo meditata scelta tecnica.

      • xnebiax 3 Marzo 2015, 12:42

        Come hai detto tu fracasso ieri o due giorni fa: sembra che Brunel abbia aspettato l’ultimo 6N prima del mondiale per accorgersi che l’Italia era la squadra con più presenze in nazionale di tutte le altre. Soprattutto nei tour estivi (sia 2013 in SAF che 2014 nel Pacifico) la squadra era vecchiotta.
        Può darsi che solo ora siano arrivati alle celtiche dei giocatori buoni da provare subito?
        Per esempio io dico che Fuser ha fatto una stagione migliore l’anno scorso che quest’anno, ma solo ora viene convocato perché c’è carenza.
        Poi in seconda ci sarebbe sempre un Cedaro ventottenne con un cap solo… titolare in Top14… dimenticato.
        A me va benissimo che vengano chiamati nuovi giocatori per la nazionale, ma non mi pare ci sia programmazione, bensì infortuni che costringono a queste scelte.
        Il ringiovanimento del gruppo di solito si fa subito dopo il mondiale, non subito prima.
        Poi c’è il discorso che fai sulle aperture, ed è un’altra cosa di cui ho parlato poco tempo fa quando dicevo che pare che gli allenatori in Italia abbiano poca fiducia o poca pazienza con le aperture italiane, e facevo gli esempi di Ragusi e Farolini, entrambi da aperture spostati (a Rovigo, ma Ragusi già prima a Prato) ai ruoli di estremo o ala.
        Cioè, dico io, siamo sicuri che Ragusi, a dargli 3 anni di tempo come vengono dati ad Ambrosini, non possa diventare una buona apertura? (lasciamo stare che in questo momento Ragusi sembra non essere in gran forma e fa errori, passerà).
        Per tornare poi all’articolo che parla di buone speranze per il futuro: Fuser non mi pare per adesso un fenomeno, e Ruzza si vedrà… altri giovani seconde linee non mi vengono in mente, e due su cui puntare sono pochi.

        • gsp 3 Marzo 2015, 13:42

          non sono mai stato tenero con brunel, ma la necessita’ della novita’ per se non la capisco. tra l’altro Brunel di novita’ ne ha sempre portate, non ce le ricordiamo perche’ magari non hanno funzionato del tutto, il ricambio nella sua gestione e’ stato costante e davvero importante.

          bacchin ha fatto una prestazione sufficiente sabato, ma l’unico motivo per cui e’ finito in nazionale e’ data dagli infortuni perche’ lui ad oggi in quel ruolo e’ terza scelta (da quello che mi sembra aver capito). ed allora se torna Masi, bacchin torna a treviso (e visentin alle zebre). va bene in una situazione d’emergenza, ma solo perche’ e’ emergenza. non e’ ancora arrivato a guadgnarsi il posto titolare a suon di prestazioni, anche perche’ e’ solo il primo anno e crescera’. cioe’, in una situazione normale non dovrebbero bastare una manciate di partite per arrivare in nazionale. questo e’ il sintomo di un problema, ovvero mancanza di soluzioni di livello e/o infortuni. ovviamente tutto l’affetto a bacchin che spero diventi un giocatore di livello.

          in seconda, Biagi e Furno sono nel gruppo da tempo, non li giudico neanche novita’. tanto piu’ che George ha mancato delle convocazioni a causa di infortuni. e solo due partite fa, in rimessa e’ stata notte fonda. il quartetto e’ assortito e completo al momento. poi dopo i mondiali si vede.

          • xnebiax 3 Marzo 2015, 15:35

            In entrambi i tour estivi 2013 e 2014 l’Italia aveva la nazionale con più caps di tutti. Giocavano titolari spesso Bortolami e Mauro Bergamasco, che sono ottimi, certo, ma il tour estivo è anche tempo di esperimenti, appunto in modo da non doverne fare al 6N anche in caso di infortunio.
            Poi Brunel ha fatto esordire del 2013 Cedaro e non l’ha più chiamato non si sa bene perchè, e Chillon che si vedeva già che non era uno su cui puntare per il futuro. Ovvio che poi “alcuni inserimenti non hanno funzionato”. Campagnaro ha funzionato.
            Bacchin, dopo Morisi e Masi… e forse anche dopo Garcia? non lo so. Fra qualche anno diventerà la seconda scelta probabilmente.

      • nonno1 3 Marzo 2015, 13:37

        Caro Fracasso, intervengo poco nel blog ma lo seguo molto e sono quasi sempre d’accordo con quello che sostieni.
        Questa volta ho però qualcosa da obiettare:
        – Bortolami e Gelden…. non possono definirsi piloni aggiunti e sono stati fondamentali l’uno per la gestione della touche e l’altro per il suo peso, la sua abnegazione e la sua abilità sia palla in mano che nel breakdown, con la Scozia la touche ha funzionato ma nelle partita con l’Irlanda, senza Bortolami, è stato un disastro. Bene aver trovato più che validi sostituti nel pieno dell’efficienza fisica che garantiscono il ricambio
        – mi piace Mc Lean estremo, è il suo ruolo, ma la combinazione Masi-mc Lean sostanziale secondo estremo più che ala, non era una cosa stupida ed ha avuto la sua utilità
        – capitolo apertura: Iannone, Morisi e Bacchin hanno giocato a livello giovanile da apertura ma, a mio modesto avviso, non hanno la caratteristiche dell’apertura. Erano giovani più dotati degli altri dal punto di vista tecnico ed a livello giovanile ciò faceva la differenza, ma il loro futuro era ed è altro. Lo stesso vale per Ragusi che per me (e non solo per me visto che l’anno passato in Galles in quel ruolo è stato utilizzato) sarebbe un bel centro. Campagnaro ha giocato apertura solo un 6 nazioni under 20, chiamato all’ultimo momento da Cavinato per l’infortunio di Morisi. Ha sempre fatto il centro e come apertura è improponibile visto che il passare la palla non è nelle sue caratteristiche nè tecniche nè mentali (ed è il suo difetto).
        Padovani è un’apertura, Menniti-Ippolito è un’apertura, Canna è un’apertura e su quelli bisognerebbe puntare oltrechè su Allan. nonostante tutto, per me il migliore sarebbe Menniti ma è solo un opinione

  2. mezeena10 3 Marzo 2015, 08:42

    biagi sembrava il miglior big jim hamilton..
    s’ assomiglia pure..

    • gsp 3 Marzo 2015, 08:49

      ma per piacere…

      vediamo se anche oggi ti becchi il troll quotidiano. 🙂

      • mezeena10 3 Marzo 2015, 08:56

        ahahahaha zitto tu che ieri vi è andata pure bene! 🙂

        • mezeena10 3 Marzo 2015, 08:58

          e vorrei dire che AdGdA sta simpatico pure a me..

        • fracassosandona 3 Marzo 2015, 08:59

          “Fama di loro il mondo esser non lassa;
          misericordia e giustizia li sdegna:
          non ragioniam di lor, ma guarda e passa”.

          • mezeena10 3 Marzo 2015, 09:56

            sommo!

        • gsp 3 Marzo 2015, 09:02

          “sarei un coglione a commentare una partite che non ho (ancora) visto” Cmq squadra allo bando, e giocatori pure. miracolo che siamo ancora secondi.

          • ginomonza 3 Marzo 2015, 09:25

            Consolati con Caressa ! 🙂

          • mezeena10 3 Marzo 2015, 09:44

          • xnebiax 3 Marzo 2015, 12:20

            Misfits <3

          • gsp 3 Marzo 2015, 13:44

            Gino, ma Caressa quello di Zlaaaaaaatan Ibrahimovicccch? quasi quasi preferiso le telecrnache stile Isituto Luce postate ieri.

    • xnebiax 3 Marzo 2015, 12:49

      Biagi è Jim Hamilton buono. 🙂

  3. Andria 3 Marzo 2015, 09:45

    Già, perché stiamo parlando proprio delle seconde linee. Giocatori non abituati ai riflettori.
    Beh non proprio direi, visto che Brodie LarsUlrich Metallic l’anno scorso…

    • Andria 3 Marzo 2015, 09:47

      Scusate lo avete segnalato anche voi nell’articolo ecco cosa succede quando non si legge tutto…
      Poi e` colpa di mez che posta le canzoni dei misfits, mummy can i go out and…killl tonight???

      • mezeena10 3 Marzo 2015, 09:49
        • Andria 3 Marzo 2015, 10:49

          Guarda un po’ proprio te, ho visto solo ieri Chiefs Crusaders…
          Insandus ‘ta mi contas???? 😀
          Piccola la scoppola che hanno preso.
          Che bel gioco, ok non confronto le franchigie con le nazionali, quindi non parlo di quello che ho visto l’ultimo fine settimana in rapporto a questa partita, ma vorrei notare solo che match di questo tipo arrivano al III turno, in coppa europa, se li vediamo, li vediamo nelle fasi finali…
          Una nota sull’apertura, per me Cruden e Barrett sono del tutto equivalenti, eccellenti, ma alla fine il 10 dei Chiefs mi sembra sempre che abbia un infinitesimo in piu`, forse e` l’abitudine a vincere, non so…

          • mezeena10 3 Marzo 2015, 14:02

            hai visto che ha cambiato kicking tee Cruden?
            gua proprio ieri parlavo con mio stepbro e gli dicevo che i Saders per tornare a vincere devono prendere Barrett all’ apertura, il prossimo anno..
            sulla partita: una sola squadra in campo, non per accampare scuse, ma agli uomini di CHCH mancavano diversi titolari, nel pack e nei 3\4..
            un nome su tutti? Nemani Nadolo..
            che è quasi pronto dopo aver avuto un permesso per prolungare le vacanze..

  4. Alejack95 3 Marzo 2015, 09:50

    Furno numero otto come lo vedreste voi?

    • soa 3 Marzo 2015, 09:51

      Ma anche no.

    • kinky 3 Marzo 2015, 10:33

      Lo zero assoluto!!! Può diventare una grande campione in seconda linea (per ora è una ottima seconda linea), in emergenza fare il flanker ma n8 è tutt’altra cosa: devi saper placcare, portare avanti la palla, saltare in touche, coprire il campo con intelligenza e a supporto dei trequarti, saper calciare, leggere il gioco degli avversari e forse mi sono dimenticato qualcos’altro! Con tutto il rispetto teniamolo in seconda e sfruttiamolo lì, per il dopo Parisse (secondo me comunque arriva fino al prossimo mondiale) sfrutteremo quelli che potrebbero essere dei degni sostituti che in 3/4 anni vedrai qualcuno spunterà fuori (Steyn, Mbandà, Giammarioli sono i primi da valutare)

  5. Stefo 3 Marzo 2015, 10:03

    Scusate va bene l’Italia ha vinto e non capita spesso e ci si lascia andare, ok Furno e Biagi hanno giocato splendidamente sabato, una montagna di lavoro incredibile…ma da qui a dire “tutto il torneo”…insomma sbaglio o dopo la prima finirono in particolare nell’occhio del ciclone proprio Furno e Biagi e se ne parlo’ anche nel Tinello con Munari?Con quetso non voglio sminuiree minimamente la prova di sabato ma semplicemente cercare di riportare un po’ di equilibrio nelle analisi…avanti di sto passo e haimona ha centrato il palo di proposito per la meta di venditti…

    • Giovanni 3 Marzo 2015, 10:16

      Siamo italiani: quando si perde son tutti brocchi, quando si vince tutti campioni.

    • malpensante 3 Marzo 2015, 10:30

      Ecco il solito passatista demoplutolupamario: con l’Irlanda era pretattica.

    • mezeena10 3 Marzo 2015, 10:33

      infatti, con furno e biagi le touche gravano sulle spalle, gia piuttosto oberate di lavoro, di parisse..
      un progetto seconda linea non possono inventarlo??? lavorandoci tanto ma tanto? magari con bortolami e\o van zyl???

      • mezeena10 3 Marzo 2015, 10:36

        ps stefo c’ è mancato veramente poco qualcuno lo scrivesse seriamente..
        altri l’ han scritto ironicamente..

    • ginomonza 3 Marzo 2015, 11:16

      Stefo perché non è vero?
      Quello e’ il vero progetto apertura 🙂 🙂

    • gsp 3 Marzo 2015, 11:32

      #gufo, sarai travolto dalle forze del rinnovamento. banniamo anche i gufi oltre che troll. e bestemmiatori. e produttori di vino sardi.

      • Stefo 3 Marzo 2015, 11:58

        gufo?Torna a parlare del giuoco della pallatonda tu che ti strappo la tessera del neo partito cattocomunista…ah e rircordati chiappe in carreggiata e passi lunghi e ben distesi!

        • Stefo 3 Marzo 2015, 12:06

          🙂
          Mancava la faccina prima che qualcuno (non tu gsp so che tu hai capito) pensi male

        • gsp 3 Marzo 2015, 12:09

          non finiro’ come un Fassina qualunque!! riceverai lettera incazzata da Nichi contro questo tuo “ortodoffisfmo plutarchico sovrastrutturale”.

          • malpensante 3 Marzo 2015, 12:18

            Se Niki ti dice sovrastrutturale nel muso, consiglio uno sfcasfandro presffurisffato

    • xnebiax 3 Marzo 2015, 12:54

      Biagi e Furno il loro lavoro di placcaggi e breakdown eccetera l’hanno fatto anche nelle altre partite, Biagi tipo 20 placcaggi contro l’Irlanda. Quello che ha funzionato sabato, incredibilmente, e che ha permesso all’Italia di vincere le partite, sono state le touche funzionanti. Botta di culo, o forse ci hanno lavorato proprio bene, e forse mancavano anche un paio di esperti scozzesi a tentare di rubarcele.

      • malpensante 3 Marzo 2015, 14:57

        Le ha chiamate Parisse, e Ghiraldini ha potuto fare il suo.

        • ginomonza 3 Marzo 2015, 16:54

          Tranne la prima che l’ha mandata in cielo e poco mancava facessero meta gli scozzesi 🙂

  6. sandro 3 Marzo 2015, 10:35

    Oggi ci lamentiamo perchè Chistolini non ha giocato prima …. 20 giorni fa in molti dicevano che era in nazionale solo perchè era un federale raccomandato … Evviva!!!

  7. fracassosandona 3 Marzo 2015, 10:43

    io non mi esalto né mi deprimo…
    sono tra i pochi a non averli lapidati per la partita contro l’Irlanda e l’unico ad essersi fidato di loro PRIMA di quella con la Scozia…
    in prima ed in terza credo che ci sia poca gente che ha la nostra scelta…

    alla nostra nazionale manca la cerniera 9-10 in mediana (il fatto che Gori non abbia fatto ca22ate in questa partita non significa che sia un MM di livello internazionale, il problema MA è quello noto a tutti)…
    a chi pensa che io ce l’abbia con Gori chiarisco che adoro il giocatore e la persona, ma purtroppo per Treviso e per la nazionale non lo vedo allo stesso livello della maggior parte dei pari ruolo avversari che vengono a Monigo, figurarsi al 6N… mi piaceva un sacco quando Smith lo schierava all’ala con lo schema del doppio mm…

    senza una mediana che distribuisca palloni interessanti dietro possiamo schierare chi vogliamo, ma possiamo valutare solo l’efficacia difensiva e non quella offensiva dei nostri trequarti, che fino ad oggi hanno segnato più su iniziative individuali che su azioni coordinate…

    • andreac 3 Marzo 2015, 11:35

      non tutti la pensano come te su Gori, io la vedo come il guardian…de gustibus
      http://www.theguardian.com/sport/2015/mar/01/scotland-edoardo-gori-italy-six-nations

    • xnebiax 3 Marzo 2015, 13:02

      Webb, Murray, Youngs, Care, Wiggs’worth, Tuill-Borde, Parra, Kokott, Philipps, Laidlaw, Hidalgo-Clyne… a me sembrano tutti superiori a Gori.
      Però Gori non è male quando va regolare e fa come sabato. Certo, lui non è uno pericoloso. Non è un avvoltoio come webb o Care, e non è bravo coi box-kick. Palazzani non mi sembra migliore, o almeno non ancora.
      Gori è bravo, sono gli altri del 6N che sono più bravi.

      • fracassosandona 3 Marzo 2015, 13:14

        ecco, vedo che hai capito dove volevo andare a parare…
        buon giocatore che, giocando a livello internazionale, deve reggere il paragone con ottimi giocatori… dopo cinque anni di CL e HC e 40 caps in nazionale, ulteriori margini di miglioramento non ne vedo…
        e ribadisco che l’é un bon fiòl con cui è anche bello intrattenersi al terzo tempo, nessuna acredine nei suoi confronti…

      • andreac 3 Marzo 2015, 14:34

        fenomeno non è ma è bravo e il suo lo fa, ne ha passate un po di tutti i colori in questi anni con un sacco di infortuni che hanno lasciato il segno. In questo 6n lo vedo in un buon stato di forma e in particolare con l’inghilterra e sabato con la scozia a me è piaciuto molto. Il periodo in cui abbiamo fatto senza era da mani nei capelli…

        • malpensante 3 Marzo 2015, 15:08

          Io penso che Gori sia uno dei giocatori più forti che ci siano capitati per le mani, che si sia perso per strada è anche vero come è vero che ha avuto una fila di incidenti uno peggio dell’altro. A questo punto della carriera spero che possa star bene per un bel po’, e che metta a frutto l’esperienza. In queste partite per me ha giocato bene, sa fare una gran pressione e non fa fallo: quando vedo gli altri celtici, mi incazzo ancora prima che l’altro 9 la introduca. E sa attaccare bene la linea, spesso accusato di scarso discernimento quando invece il problema non è che prenda il buco, ma che non gli vada dietro nessuno.

          • andreac 3 Marzo 2015, 16:23

            ti quoto mal, l’unico che vedo al suo livello è il perduto Tito, che però deve fare i conti con un carattere non proprio cosi gestibile e da alti e bassi paurosi. Se tornasse in forma anche lui e Gori continuasse su questi livelli, a MM potremmo stare più tranquilli che in altre posizioni.

      • ginomonza 3 Marzo 2015, 16:58

        Vatti a leggere rugby blog e vedrai come parla di Gori e Laidlaw.
        Certo i pregiudizi sono duri a morire.
        Poi per Fracasso se non sono di Sandoná non contano.
        Menomale che non siete voi a selezionare!

        • xnebiax 3 Marzo 2015, 18:48

          C’è poco da selezionare, Gori è il migliore in Italia, poi sabato ha giocato meglio di Laidlaw, succede.

  8. kinky 3 Marzo 2015, 10:46

    Stefo, semplicemente nella prima partita hanno affidato le touche a Furno (??????) capendo che ciò non si può fare. Sabato le hanno affidate a Parisse ed abbiamo capito che il problema è quasi risolto, però così facendo, abbiamo due giocatori in campo in più!!! Evidentemente su Geldenuys avevo ragione ad inizio torneo (anzi lo dicevo pure a Novembre).
    Senza nessun infortunio, ribadisco, le mie seconde linee sarebbero Furno e Minto anche se devo dire che oggi Biagi mi metterebbe in seria difficoltà.
    Lo dico già adesso: se Minto verrà considerato nelle seconde, uno tra Bortolami e Geldenhuys è a rischio mondiale!!!

    • kinky 3 Marzo 2015, 10:49

      Perchè dico quasi risolto?!? Perchè gli scozzesi preoccupati delle rolling-maul il più delle volte non saltavano e ci aspettavano giù e quindi che il problema sia risolto non lo so al 100%…lo sapremo già contro la Francia perchè non penso facciano lo stesso della Scozia.

      • soa 3 Marzo 2015, 10:51

        @kinky giusto, motivo per cui manici ha fatto 4/4 ai lanci

        • kinky 3 Marzo 2015, 10:56

          lo so lo so, Manici è un gran bel giocatore (sempre piaciuto) ma cazzo deve migliorare ancora un bel po’ al lancio!!!
          Comuqnue abbiamo due tallonatori che riescono sempre a prendere il vantaggio…di un millimetro ma sempre in avanzamento.

    • malpensante 3 Marzo 2015, 10:56

      Da qui a là…..chi vivrà vedrà. Comunque non si può mollare a San Sergio pure la touche, e su Biagi bisogna lavorare. Ripeto: come se SinBin non ci fosse, ex novo. E ripeto anche: meno male che c’è e speriamo che duri.

      • xnebiax 3 Marzo 2015, 13:09

        Dici che Biagi potrebbe imparare a chiamarle?

        • malpensante 3 Marzo 2015, 15:17

          Lo faceva già agli Aironi, e lo fa regolarmente alle Zebre in assenza del capobanda. Ma la touche attuale è costruita sulle capacità non comuni di SinBin: o la affidi a Parisse che sa tutto ed è come la santissima trinità (o, volendo, anche a Quintino ma non è proprio la stessa cosa), o va allenata mattina, pomeriggio e sera. Furno in compenso ha fatto l’ira di dio a disturbarle ed è uno davvero difficile da battere se va su a tempo. Per me sono cose da curare per il mondiale, per le prossime due, andrei ancora con lo spirito santo.

    • Stefo 3 Marzo 2015, 11:05

      kinky non so ma a me pare che ci si stia raccontando che l’Italia abbia vinto giocando una grande partita…per me l’Italia non ha giocato bene, hanno vinto il pack ed i coglioni dei giocatori, enorme prestazione loro nella voglia e nella grinta messa in campo…

      • kinky 3 Marzo 2015, 11:34

        infatti in molti a dirmi..gran bella partita e io a rispondrgli: gran bella partita no, semmai gran belle emozioni che mi hanno fatto dimagrire di 5 chilogrammi. Comunque adesso non è che siamo prorpio così scarsi…anzi io contro la Francia ci credo alla grande così mai come quest’anno credo ai quarti (forse solo nel 2007 lo ero così) al mondiale.
        Unico mio rammarico (in realtà sono due): che Brunel sia arrivato a delle scelte in campo solo per emergenza e non per intuito. Il secondo rammarico è che giocherà ancora Haimona…spero almeno di ricrdermi cosi tanto ma cosi tanto da darmi dell’incompetente.

        • kinky 3 Marzo 2015, 11:36

          però io dico: se hai Allan come una seconda scelta (chiamiamola cosi intanto) nel gruppo e la prima scelta non ha convinto nei primi 3 match consecutivi (non sono pochi) provarlo non vuol dire incoerenza ma semplicemente si prova chi è già nel gruppo…nulla di strano, anzi.

          • Stefo 3 Marzo 2015, 12:05

            kinky per me e’ disposto ad affondare con Haimona…opinione personalissima

          • xnebiax 3 Marzo 2015, 13:10

            Questa Stefo, è la cosa che speriamo tutti non succeda. Ed è per me la meno comprensibile.
            P.s.: Orquera esiste ancora, Orquera non è morto.

          • gsp 3 Marzo 2015, 14:19

            secondo potrebbe anche trovare conferme delle sue scelte dalla partita di sabato di Haimona. il che non significa che io le condivida.

        • Stefo 3 Marzo 2015, 11:38

          @kinky con questa Francia e’ obbligatorio crederci…guardavo un po’ di statistiche negli ultmi 4 anni dei francesi e PSA (che le sue cagate le fa) ha proprio ragione a dire che sono una piccola nazionale oggi.

          Sull’Italia…per me hanno giocato malino, gli scozzesi malissimo ed e’ arrivata una vittoria di voglia, grinta e pack ma tantissimi problemi sono sempre li’.

          • kinky 3 Marzo 2015, 12:10

            Stefo, è vero la partita è stata bruttina ma perchè semplicemente (specie nel secodno tempo) la partita è stata impostata in mischia e come tutte le volte che si gioca i questa maniera alla fine la partita ai più risulta brutta.
            Ma un conto è giocare male e un conto è giocare in modo “brutto”. Se la mia squadra gioca di mischia, in maniera quasi impeccabile e vinciamo comuqnue abbiamo giocato bene. …e per gli esperti di rugby e ancor di più per cultori della mischia (così come può essere un vero petrarchino) è musica per le orecchie vedere quel che han fatto negli ultimi dieci minuti!!!

          • kinky 3 Marzo 2015, 12:12

            ahh…in questi 3 giorni mi son dimenticato di farlo (così come tutti quanti). Grazie Horne per quel calcio che non hai buttato fuori!!!

          • Stefo 3 Marzo 2015, 12:19

            kinky io sono un ex pilone ed amante delle battaglie di trincea e delle mischie..non ho detto brutta ma apposta ho usato il “malino” per l’Italia ed il “malissimo” per la Scozia…perche’ non parlo dell’estetica ma proprio della aprtita da un un putno di vista tecnico…vuoi un esempio in difesa nell’Italia si son viste delle voragini incredibili ed imperdonabili, piu’ che nelle prime due anche e c’e’ da ringraziare che gli altri ancora peggio dell’Italia non ne hanno minimamente saputo approfittare….questo e’giocare malino uno e malissimo gli altri non bello o brutto per me.
            Se vuoi posso andare avanti…pur giocando una buona aprtita nel pack e vincendo chiaramente quella sfida (anche se in mischia ordinata un po’ meno nei primi 50-60 minuti) a due minuti dal termine loro hanno avuto una punzione che poteva chiudere la aprtita…se Horne non si infortunava calciandola e quindi mancava la touche oggi cosa si scriverebbe?

          • Stefo 3 Marzo 2015, 12:20

            Chiedo scusa per la consecutio nell’ultima aprte…son di fretta…

          • kinky 3 Marzo 2015, 12:43

            Stefo…tu dici che la palla non è uscita per via dell’infortunio?!? Io invece dico che Horne ha sbagliato il calcio, punto. Se calciava la palla meglio e la buttava fuori per me si infortunava lo stesso…non c’è nesso tra le due cose!

          • Stefo 3 Marzo 2015, 12:54

            ok va bene ha sbagliato calcio di suo…mi sembra la cosa meno rilevante del discorso ma va benissimo ha sbagliato il calcio punto e bastacio’ non cambia che una ha giocato malino e l’altra malissimo e non bello o brutto.

          • gsp 3 Marzo 2015, 14:00

            da una parte c’era una squadra con un progetto tecnico (magari anche troppo ambizioso) e che sta provando cose contro uno che il suo l’aveva fallito, ed adesso sta rimettendo in piedi la baracca al meglio che puo’ (e meglio cosi’).

            non e’ certamente per sminuire il lavoro dei giocatori azzurri, tuttaltro. in quel contesto il loro valore e’ quasi doppio. e me la sono goduta e tanto come vittoria, perche’ in se e’ stata bella e molto molto avvincente. ed all’ultimo minuto di meta tecnica, come ci piace. poi ho preso pure una scomessina combinata con le zebre che non fa mai male.

            e cmq se si continua con quel lavoro d’attenzione, e limare gli errori ci puo’ essere una buona partita contro la Francia.

          • gsp 3 Marzo 2015, 14:19

            c’e’ anche da vedere l’entita’ dell’inofrtunio di kelly.

          • malpensante 3 Marzo 2015, 15:24

            gsp, un così bel progetto che, se gli viene in mente di non seguirlo, nel primo tempo ci fanno un culo tanto. Ma si sa, se suona la cornamusa loro non hanno dubbi e fanno come e meglio di noi nei tre anni passati. Nudi alla meta, ma dalla nostra parte.

          • gsp 3 Marzo 2015, 15:39

            vero mal, pero’ almeno e’ una sqadra che cerca di costruire qualcosa e cerca di creare un percorso ed un modo di giocare. ovviamente, come nel nostro caso due anni fa, potrebbe tranquillamente essere il progetto sbagliato.

          • Stefo 3 Marzo 2015, 16:18

            gsp io lo dico da novembre, Cotter deve cambaire registro su certe cose, la Scozia a livello internazionale non e’ il Clemront a livello di club come rapporti di forza (spero sia chiaro cosa intendo)…dico da Novembre che in Scozia se Cotter non cmbia su certte cose saran montagne russe, prestaizoni a sorpresa e schiaffi a sorpresa…il primo schiaffo e’ bello che arrivato…e di quelli belli forti.

          • Stefo 3 Marzo 2015, 16:19

            Ooops dimenticavo, casco sempre in testa, luci accese anche di giorno, chiappe in carreggiata e passi lunghi e ben distesi!

    • xnebiax 3 Marzo 2015, 13:08

      Ci si potrebbe chiedere perché gli Scozzesi non abbiano deciso di rimanere distanti ed impedire in quel modo di far formare la maul, o farci fare velo. Io mi aspettavo ci provassero ad un certo punto. È possibilissimo i francesi lo facciano.

  9. kinky 3 Marzo 2015, 10:54

    Adesso attendo ansioso le nuove convocazioni, che dovrebbero arrivare oggi, con il rientro di Castrogiovanni e Masi. Chi lascerà fuori? Chistolini o Cittadini? Bacchin sarà confermato nel gruppo (spero vivamente di si).

    • xnebiax 3 Marzo 2015, 13:14

      Sarebbe bello che chiamasse 6 piloni. Rizzo è in forma pure lui perzio!
      Magari tiene Bacchin e lascia a Treviso Ragusi?

  10. mezeena10 3 Marzo 2015, 11:02

    scusate OT Berton: mozione\proposta per cambiare il nome Sacraminto nel piu breve e dolce Mirto..

  11. tunga 3 Marzo 2015, 11:03

    Certo che naz magg e zebre vincenti una con 2 esordienti l altra con 5 permit.
    Che vorra dire?
    Inoltre le zebre 2 vittoria consecutive senza l allenatore. ….meditate gente meditate

    • malpensante 3 Marzo 2015, 11:34

      C’è poco da meditare sulla vittoria Zebre. Vista stanotte, partita di una bruttezza rara e di un livello pietoso. Con un piede di Pryde da ufficio inchieste. Bene per la vittoria, i punti e i ragazzini. Che il famoso gap “a prescindere” tra le pietose celtiche italiane e i ragazzi che ci vanno da pp o arruolati in estate sia in realtà se siano buoni o no per conto loro, anche lì c’è poco da meditare.

      • Rabbidaniel 3 Marzo 2015, 13:48

        Vista anch’io, Pryde ha sbagliato due calci che un u18 sgangherato avrebbe messo senza problemi.
        Partita bruttina, almeno qualche giovanotto interessante si è visto.

        • malpensante 3 Marzo 2015, 15:28

          Per etica e soprattutto per estetica. Contento che Jimenez abbia messo Mbanda a 8. Nonostante la San Isidrite che ci affligge: viva l’Argentina.

  12. Rabbidaniel 3 Marzo 2015, 12:32

    Io non mi dimenticherei dei problemi in touche risolti nella prima partita risolti da Bortolami. Bene con la Scozia, ma è ovvio che ci vuole ancora tempo per acquisire competenze in un ruolo difficile, se si deve chiamare la rimessa laterale. Per me la seconda linea resta il reparto in cui siamo più corti in mischia.
    Si cita Ruzza, a me sinceramente è piaciuto e l’avevo detto, ma di qui a farne una certezza per il futuro ce ne passa.

    • kinky 3 Marzo 2015, 12:45

      almeno 4 anni devono passare per dire che è una certezza e oggi comunque di giovani ce ne sono anche meglio: tipo Michieletto e Negri!!

      • xnebiax 3 Marzo 2015, 13:19

        Giovani promettenti in seconda linea ce ne sono pochi.
        E l’idea di equipararne una non mi dispiacerebbe. Giovane sudafricano o neozelandese che sappia spingere in mischia e chiamare le rimesse cercasi.
        E poi già che ci siamo e dobbiamo a quanto pare equiparare un’apertura neozelandese troviamone uno giovane e che non si dimentica come si calcia appena c’è un minimo di pubblico.

        • ginve 3 Marzo 2015, 13:47

          Forse era meglio portare Negri in Italia e metterlo in una celtica, e poi pensare a un prospetto da equiparare

        • malpensante 3 Marzo 2015, 15:31

          Cazzo, ce ne siamo appena fatta scappare una forte davvero. Eppure con le infradito e la panza che si ritrovava si poteva riacchiappà senza fatica. Sveglia Gavazzi!!!

          • ginve 3 Marzo 2015, 15:43

            secondo me a parma lo si poteva benissimo portare, ma andava convinto sia per lo sport che per l’istruzione. Ma va be, tanto in seconda abbiamo prospetti da regalare ai college inglesi

          • xnebiax 3 Marzo 2015, 15:44

            Non tutte le ciambelle finiscono ai Golden Lions! 😀

  13. electrocase 3 Marzo 2015, 12:35

    ieri ho rivisto la partita per la terza volta
    più la guardo e più noto aspetti interessanti.
    riflettevo sulla dinamica degli accadimenti che per giorni hanno occupato il blog
    dalle stesse dichiarazioni post partita di mister Boh la squadra in campo è stata frutto di sostituzioni, cambi obbligati, scelte e non scelte.
    In realtà come più volte ribadito, al di là di come sia andata e ribadendo che mister Brunel non può improvvisamente esser diventato un incapace, a me piace l’idea che si sono formate quasi due rose in grado di andare in campo.
    Vincere o perdere dipende da molti altri fattori.
    Dovendo, più in là di questi giorni, affrontare il tema programmazione giovanile e status attuale, la cosa che più mi appassiona in questo momento è vedere come reagirà la squadra italiana (ops le squadre) a questa sbornia e come affronterà i prossimi due match di Roma.
    Davvero ora l’aspetto che diventa più importante è se nella squadra si è annidata una sorta di consapevolezza della propria identità.
    E non mi riferisco all’aspetto (certo importantissimo) del vincere o perdere le prossime due partite ma solo ed esclusivamente del come questi ragazzi affronteranno e giocheranno queste due partite.
    Non può e non deve essere solo la partita della vita o della morte come spesso sembra, non la partita del “noi 23 contro tutti” ma quella di chi che proprio con quella consapevolezza identitaria, ha imparato o iniziato ad imparare davvero come stare in campo in relazione al gioco dell’avversario e soprattutto acquisire quella lucida e intelligente freddezza che caratterizza non solo le grandi squadre ma anche le squadre “belle”.
    Andiamo!

  14. Danthegun 3 Marzo 2015, 14:57

    In altri post avevo sottolineato l’importanza di questo ruolo e la poca profondità di scelta della nostra nazionale.
    Furno e Biagi sono per forza di cose la nostra seconda linea titolare, il problema sta nella panchina e nelle riserve a casa.
    I due veterani Ghelde e Borto (insieme anche a Pavanello) sono una sicurezza fino a che gli anni sulla carta d’identità non si palesano in campo.
    Fuser è un ottimo prospetto a cui va data più fiducia. Cedaro lo abbiamo dimenticato in Francia ma andrebbe immediatamente recuperato.
    Esclusi questi però non c’è molto. OK Federico Ruzza ma come lui le celtiche dovrebbero averne pronti due per ruolo mentre (anche dalle ultime notizie di mercato) si punta sull’usato sicuro più che sulla novità.

    • malpensante 3 Marzo 2015, 15:37

      Ne vuoi di pronti e via, almeno per le Zebre? Boggiani, con Ruffolo e Caffini che possono giocarci e comunque da terze ne tirano giù alla grande. E proprio non ho mai capito come facciano la spesa.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia, Niccolò Cannone: “È un momento importante per il nostro rugby, non abbiamo mai smesso di crederci”

Intervistato durante la nuova puntata del nostro Podcast, l'Azzurro ha rimarcato il duro lavoro che c'è dietro i successi della nazionale

11 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Series: Italia-Argentina verso il Ferraris di Genova

La prima partita dei test autunnali degli Azzurri dovrebbe giocarsi nel capoluogo ligure

6 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello: “Sonny Bill Williams è sempre stato il mio idolo. Andrea Masi mi ha insegnato molto”

Il trequarti del Benetton è il più giovane giocatore a vincere il premio di "Best Player of Six Nations"

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024

Riconoscimento incredibile per l'Azzurro che diventa il secondo italiano a prendersi questo prestigioso premio

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni: la meta di Lorenzo Pani contro il Galles eletta come la “Migliore del Torneo”

Un'azione a tutta velocità conclusa dallo scatto e dallo slalom del trequarti azzurro

3 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Juan Ignacio Brex: “Abbiamo fatto la storia ma non ci vogliamo fermare”

In una intervista a RugbyPass il centro torna sulla voglia di vincere degli Azzurri in vista del futuro

28 Marzo 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale