LV=Cup: colpo Bath un casa Quins, Scarlets-London Irish è una giostra

Gloucester supera gli Ospreys, I Tigers battono i Saints davanti a 24mila tifosi

ph. Henry Browne/Action Images

ph. Henry Browne/Action Images

Quattro partite in questo sabato senza Premiership e altrettante domani: la coppa anglo-inglese si prende un po’ di spazio e gioca la sua terza giornata.
Il Bath va a vincere in rimonta in casa degli Harlequins per 21-23 quando al 68′ era sotto per 21 a 13. Decisiva una meta tecnica e una punizione di Rory Jennings.
Vince anche Gloucester che supera gli Ospreys 32 a 25 mentre i Tigers davanti a 24mila tifosi accorsi a Welford Road battono i Saints 17 a 8 (in campo dal primo minuto Rizzo e barbieri, con Brugnara che è invece entrato al 54′).
Scarlets-London Irish è stata una specie di giostra: primo tempo meglio gli ospiti con i gallesi che si beccano due gialli tra 36′ e 38′, pooi i adroni di casa fanno tre mete tra 54′ e 67′. Gara che sembra chiusa ma gli Exiles vanno a segno e riaprono la gara, che però finisce 27 a 18 per gli Scarlets.
Domenica pomeriggio si giocano Wasps-Cardiff Blues (Andrea masi uno italiano convocato e titolare), Newport Dragons-Exeter, London Welsh-Saracens e Falcons-Sale Sharks con Furno che parte dal primo minuto per Newcastle e McLean con de Marchi titolari per Sale.

classifica lv= cup

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Premiership: Sean O’Brien sarà un giocatore dei London Irish

Il fuoriclasse irlandese, a partire dalla prossima stagione, militerà nel club inglese

12 febbraio 2019 Emisfero Nord / Premiership Rugby Cup
item-thumbnail

Premiership: tutti i temi di un weekend che ha visto l’esordio in maglia Wasps di Michele Campagnaro

I Saracens scappano in vetta, quanto equilibrio in coda. Tutto nel 'parole e numeri' della nona giornata

3 dicembre 2018 Emisfero Nord / Premiership Rugby Cup
item-thumbnail

Inghilterra: Federazione, Associazione Giocatori e Premiership introducono i periodi di riposo

Il "Welfare" al centro del nuovo protocollo, soprattutto per i giocatori di caratura internazionale

24 ottobre 2018 News
item-thumbnail

Anglo-Welsh Cup: successo di Exeter in finale contro Bath

Un primo tempo con tre mete lancia i Chiefs al secondo successo nella propria storia

item-thumbnail

Anglo-Welsh Cup: due semifinali golose nel fine settimana

La coppa fra squadre gallesi e inglesi è arrivata alle semifinali. Il quartetto che si contenderà il trofeo

item-thumbnail

Il Sudafrica guarda (ancora) a nord: due team in Anglo-Welsh Cup?

Sarebbero iniziate le discussioni tra SARU e Premier Rugby Ltd

12 ottobre 2017 Emisfero Nord / Premiership Rugby Cup
  1. Giovanni 1 febbraio 2015, 13:28

    I primi 15-18 minuti del Bath sono stati da antologia del gioco d’attacco. Da far vedere e rivedere al videotape ai nostri delle franchigie. Ottima pulizia delle ruck, mediano di mischia che distribuisce con timing e lucidità perfetti, trequarti che ricevono palla sempre in movimento, scelta di attaccare la gain line o di passare al compagno fatta sempre con raziocinio e così via. Davvero un piacere vederli giocare, se un torto hanno avuto è stato quello di non marcare la seconda meta che avrebbe messo i Quins alle corde. Così pian piano i padroni di casa son venuti fuori, gli ospiti hanno dovuto inevitabilmente calare di ritmo e l’andamento dell’incontro si è capovolto. Nella seconda frazione sono stati i Quins ad avere il torto di non chiudere la partita, così hanno dovuto subire il ritorno di Bath negli ultimi 10 minuti, i quali con un piazzato quasi allo scadere hanno portato a casa l’incontro. Dal commento in inglese di Sky mi è parso di capire che Bath aveva perso gli ultimi 12 confronti consecutivi in casa dei Quins. In ogni caso, nonostante le assenze per il 6N, partita sempre molto gradevole e cambi che non hanno fatto rimpiangere i titolari.

  2. lucadiscepolo 1 febbraio 2015, 15:09

    @giovanni , scusa potresti linkarmi il sito dove vedi le partite? Sempre se le vedi in streaming online

Lascia un commento