Parma fatale per la Guidi Impianti Pesaro

La Guidi Impianti Pesaro inciampa in un gradino che non aveva considerato

Uno scivolone inatteso. La Guidi Impianti Pesaro inciampa in un gradino che non aveva considerato, tornandosene sconfitta da Parma per 23-15. Una partita che forse i pesaresi credevano ben più facile di quello che poi si è rivelata, con i parmensi bravi a mettere in crisi mischia e touche degli ospiti. Una gara brutta in sé, con Parma che pensa più a rompere il gioco pesarese che a costruire il suo, ma brava a punire gli ospiti nelle occasioni avute. Sul 3-0 per il Parma l’arbitro annulla incredibilmente una meta al pilone pesarese Barbato che è anche costretto ad uscire dal campo con naso fratturato. Se il primo tempo così termina sul 3-0 nella ripresa è Parma ad avere in mano il match segnando due mete, prima con una maul e poi sfruttando un rimbalzo favorevole dell’ovale. Pesaro si sveglia troppo tardi con i suoi trequarti, andando in meta prima con Mattia Martinelli e poi con Diego Ulissi. Due mete che non sono sufficienti nemmeno a conquistare il punto di bonus. Troppi i palloni precedentemente buttati al vento in una gara in cui Pesaro solo a tratti è sembrata entrare in partita. “E’ stato bravo il Parma a mettere pressione al nostro gioco – a fine gara il tecnico pesarese Ernesto Ballarini – Noi però siamo entrati in campo con troppa supponenza e ne abbiamo pagato le conseguenze. Dobbiamo sapere invece che da qui alla fine saranno difficili tutte le partite. Purtroppo quando abbiamo iniziato a fare il nostro gioco era troppo tardi per riuscire a rimettere in piedi la partita. Certo è che pur giocando male, se ci fosse stata data la meta annullata, ce la saremmo comunque giocata”. Di positivo anche il fatto che Pesaro resta comunque in testa alla classifica seppur raggiunta dal Piacenza e con il Noceto a due sole lunghezze. Tre squadre in lotta per i due posti per i playoff.

Guidi Impianti Pesaro Rugby in campo a Parma
Martinelli Marco, Nardini, Gai, Sabanovic, Longhi (Ulissi), Martinelli Mattia, Ballarini, Sanchioni, Sperandio, Jaouhari, Battisti, Nucci, Minardi (Casoli), Martinelli Luca (Pizzutti), Barbato (Minardi) All. Ballarini A disp. Gostoli, Giunti, Cardellini, Tarini
Serie B
Donelli Modena – Unione Rugby  Tirreno, 52 – 12 (5-0)
Rugby Club Emergenti Cecina – Piacenza Rugby, 00 – 12  (0-4)
Rugby Parma 1931 – Pesaro Rugby,  23 – 15  (4-0)
Umbria Energy Terni Rugby – Livorno Rugby,  17 – 36  (0-5)
Elleffe Baldi Jesi – Rugby Noceto,  10 – 26  (0-5)
Vasari Rugby Arezzo – Amatori Parma Rugby,   15 – 10  (4-1)
Classifica:
Pesaro  e Piacenza punti 63; Noceto punti 61; Amatori Parma punti 47, Livorno punti 44;  Cecina punti 40; Modena punti 38;  Tirreno punti 37; Rugby Parma punti 36; Arezzo punti 29;  Jesi punti 28; Umbria Rugby Terni punti -3.
onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 maggio 2015 Club