Accordo trovato a Parigi, l’Europa ha tre nuove coppe. Ecco le novità

L’ERC verrà sostituita, nuova sede a Lucerna. Quarti di finale a gennaio, finali ad aprile. Introdotto sistema di teste di serie

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Katmandu 18 Marzo 2014, 09:54

    Lucerna, che strano in Svizzera
    quindi alla fine della fiera han vinto gli inglesi, curioso di vedere la nuova coppa Europa, per me fallisce quasi subito interesante dal punto di vista dello sviluppo ma poco da quello economico, anche perchè le spagnole han già rinunciato una volta ai contributi ERC

    • San Isidro 18 Marzo 2014, 16:07

      per me no, club inglesi e francesi partono sempre svantaggiati per l’assegnazione dei posti rispetto alle franchgie di Pro 12…

  2. malpensante 18 Marzo 2014, 09:54

    Non ho capito
    1) I contributi per il Pro12 saranno di 20 milioni di sterline, divise in maniera uguale tra le quattro federazioni partecipanti. (le 4 federazioni?)
    2)”Dalla stagione 2014/2015 per il 20° posto disponibile si farà un vero e proprio minitorneo tra le settime squadre classificate in Francia e Inghilterra e le prime due celtiche non-qualificate” o “l’ultimo posto disponibile se lo giocheranno le settime classificate al termine della stagione regolare di Premiership e Top 14”

    • Paolo 18 Marzo 2014, 10:00

      1)Irlanda, Galles, Scozia e Italia. I contributi vanno a loro.
      2) quest’anno il 20° posto è riservato a una francese o inglese, dalla prossima stagione il mini-torneo

      • malpensante 18 Marzo 2014, 10:05

        Mattinata di giramento di balle, 12 milioni al minuto, e conseguente avviamento del neurone lentissimo. Grazie.

      • Katmandu 18 Marzo 2014, 10:05

        Quindi in CC non ci andiamo più dall’eccellenza?

    • mistral 18 Marzo 2014, 10:03

      1) irlanda, galles, scozia e italia, 4 federazioni nel pro12
      2) probabilmente per il primo anno sarà una questione anglo-francese, poi il mini-torneo…

      • mistral 18 Marzo 2014, 10:09

        scusa paolo, non volevo essere ripetitivo, mi è rimasta la risposta nella penna per qualche minuto mentre stavo telefonando, ma vedo che siamo in linea… 😉

    • Hullalla 18 Marzo 2014, 10:06

      Le quattro federazioni (o unions) partecipanti alla Pro12 sarebbero Italia, Scozia, Irlanda e Galles. Sono quattro, no?

      • mezeena10 18 Marzo 2014, 10:18

        beh fortuna la matematica non è un’ opinione 😉

        • ginomonza 18 Marzo 2014, 13:31
          • mezeena10 18 Marzo 2014, 13:47

            de que depende???

  3. LiukMarc 18 Marzo 2014, 10:06

    Be almeno una l’abbiano tolta. Ora vediamo come strutturano le altre due coppe (nella nuova Challenge, se la Fir avesse qualche peso, potrebbe tentare di includere la vincitrice dell’Eccellenza, oltre alla seconda franchigia celtica, con le altre eccellenti dei playoff alla coppa del nonno con Spagna, Romania, Portogallo e Georgia)

    • Turch 18 Marzo 2014, 10:21

      Per le figure che i club di eccellenza hanno fatto non mi dispiacerebbe non farle proprio le coppe. Forse sarebbe meglio avere un campionato senza “distrazioni” con un paio di squadre che giocano e le altre ferme.
      Non vedo l’utilita` di andare a giocare in Romania o Portogallo.

      • ginomonza 18 Marzo 2014, 13:32
      • San Isidro 18 Marzo 2014, 16:15

        beh è un modo anche per dare la possibilità ai club di questi Paesi di confrontarsi con altri livelli…non parliamo di nazioni qualunque, ma di Romania, Spagna, Portogallo, Georgia e Russia che ormai sono anni che si sono stabilizzate dietro le 6 nazioni…è giusto anche che il rugby di questi Paesi possa evolversi e misurarsi con altre realtà europee superiori…

    • San Isidro 18 Marzo 2014, 16:12

      direi proprio di no, non ha senso avere nello stesso torneo due team della stessa nazione e di livello opposto (seconda franchigia celtica e campioni d’Italia)…sarei per una selezione nazionale che peschi dall’Eccellenza…tra l’altro non si è capito se la terza coppa sarà tale o semplicemente una serie di barrage per avere dei posti in Challenge…

  4. AleGialloNero 18 Marzo 2014, 10:27

    In soldoni, qui tra franchigie e colossi mutuati da Coppe e Campionati prestigiosi, vincere lo scudetto in Italia non da diritto più a nulla… O quasi. Passeremo da 4 squadre partecipanti di diritto a (forse) una venuta fuori dopo sanguinose battaglie in un infernale girone dantesco? Beh…forse è giusto. Di certo è ciò che ci siamo meritati con anni di batoste. Però…che tristezza.

  5. Hrothepert 18 Marzo 2014, 10:53

    Previa una riorganizzazione del movimento io la suddivisione la farei così:
    ex Hineken 1a franchigia celtica
    ex CC 2a franchigia celtica
    e quello è “pacifico” e già certo, poi per la “coppa del nonno”:
    le due accademie legate alle franchigie e se c’ è un altro posto selezione dall’ Eccellenza.

  6. valmarani 18 Marzo 2014, 11:20

    E la finale di Heineken 2015 prevista a Milano? Salta tutto?

    • gian 18 Marzo 2014, 12:02

      colpa dei ciclisti!

      • Katmandu 18 Marzo 2014, 12:41

        E anche di Deans… Di Kidney… Del mivimento Ninby… Dell’assasino di Kennedy… Dei sudeti ceki… Delle scie chimiche… Etc etc etc 🙂

  7. speartacKle 18 Marzo 2014, 11:20

    Ma i 20 milioni sono più o meno di quanto si pigliava prima? chi ci perde e chi ci guadagna?

  8. fracassosandona 18 Marzo 2014, 11:28

    la matematica non è il loro forte…
    nei tre campionati europei giocano 38 squadre (12+14+12)…
    come arrivano a 40 (20+20)? chi sono le altre due entità che giocheranno in Challenge?

    “verrà introdotta una sorta di categoria di club di prima fascia che faranno da testa di serie: in pratica i vincitori dei tre campionati non si troveranno nello stesso girone e il meccanismo dei sorteggi sarà costruito in modo che i tre migliori club transalpini non si incontrino con i tre migliori club di Premiership”.

    come si fa a comporre 5 gironi tenendo separate 6 squadre? metto nello stesso girone le prime due inglesi?
    e i primi tre celtici secondo loro sono da meno? contenti loro di avere a che fare con l’Ulster anziché con gli Harlequins…
    con tutte queste paturnie si renderanno conto che era più facile fare una competizione unica a 32, o lasciarla a 24… il concetto è che vogliono tagliare la torta in poche fette belle grosse…

    • ugotruffelli 18 Marzo 2014, 12:06

      In realtà secondo il telegraph non sono le “, 3 migliori che non si incontrano” ma più semplicemente che “tre squadre inglesi o francesi non possono finire nello stesso girone” (The make-up of the four pools of five teams will thereafter be down to a draw apart from a mechanism built in to ensure that three England or French clubs cannot be drawn in the same pool.) E i gironi sarebbero 4 di 5 squadre ciascuna.

      Dire che abbiano vinto gli inglesi, bah non saprei. Quel che io osservo è semplicemente un compromesso tra le due diverse posizioni, certo si può dire che gli inglesi hanno vinto nel far modificare il sistema” e le unions hanno perso nel non aver mantenuto il sistema precedente in piedi; ma in fin dei conti per avere un buon accordo entrambe le parti devono concedere qualcosa, e quel che più importa è che le Unions non sono state cacciate fuori dalle stanze dei bottoni. Hanno vinto tutti insomma… Solo una cosa mi interesserebbe sapere che in maniera conveniente il telegraph lascia fuori: 20mln al Pro12 da dividere nelle 4 unions… ma gli altri due campionati quanto prendono? Perché è anche su quello che si gioca… se per esempio prenderssero 10 mln… bé, mi sembra il calcolo in fin dei conti equo.

      • ugotruffelli 18 Marzo 2014, 12:28

        Sui soldi il Guardian è un po’ più specifico, i proventi veranno divisi equamente tra i tre campionati, con dei premi di merito per le squadre che avanzano ai quarti ecc… La clausola è che almeno 20mln saranno garantiti al Pro12 indipendentemente (vvero, se la competizione guadagna ad esempio 50mln, 20 al Pro12 e 15 ciascuna per Premiership e Top14).

      • fracassosandona 18 Marzo 2014, 15:24

        peggio ancora: quattro gironi da cinque squadre significa trovare spazio nel calendario per due settimane in più di coppa per i turni eliminatori, classifiche zoppe per turni di riposo e possibilità di combine all’ultima giornata alle spalle di chi forzatamente riposa…
        orrore…

    • Giovanni 18 Marzo 2014, 12:09

      Hai ragione, ma mi sa che la formula della post-Challenge Cup sia ancora tutta da definire.

    • ginomonza 18 Marzo 2014, 13:36

      a scelta tra eccellenza, georgia romania spagna?

  9. gian 18 Marzo 2014, 12:00

    quello che mi lascia perplesso è il discorso di non incrociarsi tra le prime tre ing e le prime tre fra (intanto, quanti gironi vogliono fare? per farci stare il 20 o 4 o 5, forse erano le prime due) e i celtici, chissenefrega?
    poi le altre coppe, cosa aspettano a decidere è un mistero, comunque per la terza io creerei delle franchigie/selezioni (3) dal campionato di eccellenza senza stranieri (passino i naturalizzabili) e farei giocare la coppa del nonno agli U23 del campionato (con un paio di fuori quota, magari) sarebbe molto più utile per tutti, se vogliamo provare a buttarne dentro una quarta ci sarebbe l’accademia U20

    adesso faccio lo stronxo e gli do anche i nomi:
    dogi- nord est
    lupi- centro sud
    duchi- nord ovest
    xv del presidente- acc U20

    😀 😀 😀

    scherzi a parte, l’idea di mandare selezioni non sarebbe male, sarebbe un primo banco di prova per gli eccellenti

    • Katmandu 18 Marzo 2014, 12:22

      E chi li paga? Dove giocano? Sai che invidie

      • gian 18 Marzo 2014, 13:09

        paghi il gettone alle società come da chiamata in nazionale, questa cosa dovrebbe essere gestita dalla fed, in fondo non redistribuisci i soldi che ti danno le coppe, quindi per il gettone e la trasferta i soldini ci dovrebbero essere senza intaccare il budget

      • gian 18 Marzo 2014, 13:17

        sul dove giocare scegli due stadi all’anno del territorio, con delle regole chiare di turnazione (es mai due anni di seguito)

        • Katmandu 18 Marzo 2014, 13:44

          E perché giocare allora in stadi piccoli e non in grandi impianti? Cioé un annl si fa a padova e Rovigo e l’anno venturo a mogliano sandonà? Non mi pare equo inoltre le squadre del NE verrebbero ancor più penalizzate insomma non é così semplice e se poi i giocatori non te li voglio dare perché ho una gara importante nel post coppa?
          Un ultima cosa importante quando si allenano? Un allenamento di una/due settimane é deleterio più che utile contro corazzate che fanno del gioco di squadra il loro credo tattico

          • gian 18 Marzo 2014, 14:11

            per gli stadi usi la testa, i due grandi alternati, per le convocazioni o si collabora o no (se danno il gettone conviene anche alle società), vale anche per la nazionale, non ho detto sia semplice, potrebbe essere una soluzione, piuttosto che la solita buffonata…
            l’allenamento è il problema maggiore, li convochi la settimana prima e li tieni per 2/3 settimane, se si vuole può funzionare e non si giocherebbe solo contro le corazzate (anche questo è un discorso strano, chi libera i due posti di anno in anno, le peggiori classificate o sempre i provenienti dalla terza coppa? nel secondo caso mi parrebbe un’ingiustizia, metti caso che una passi il turno e l’anno dopo non possa giocare, boh?!)

    • gian 18 Marzo 2014, 13:14

      grazie @ugo truffelli, così è più chiaro, nessuna delle prime tre inglesi incontra un’altra delle prime tre inglesi, idem con patate le francesi, ecco, così ha un senso!

      • gsp 18 Marzo 2014, 13:29

        io l’ho capita in modo diversa. e cioè che ci sarà un max di due francesi o inglesi per girone. però così sarebbe molto più facile di come l’hanno scritta e forse c’è un motivo per cui non l’hanno scritta così.

        e due dalla terza coppa andrebbero nella seconda, colmando i due posti mancanti di cui parla @fracasso.

        • gian 18 Marzo 2014, 13:56

          @gsp ma se sono 4 gironi e almeno 6 inglesi ci sta che i primi tre non possano capitare nello stesso, poi un girone avrà solo un’inglese ad es:

          gir a: engl1-CC2-fra4-fra5-engl6
          gir b: fra1-engl3-engl5-irl-sco
          gir c: CC1-fra3-engl4-fra6-uscente barrage
          gir d: engl2-fra2-CC3-wal-ita

          gironi fatti assolutamente a caso, sia chiaro

          • gsp 18 Marzo 2014, 14:44

            Ho capito che vuoi dire @gian, però da quello che leggevo e che ha postato @ugo, si fa tutto a sorteggio puro per cui 3 inglesi o francesi potrebbero capitare nello stesso girone.

            Per evitare quello si mette il limite di max 2 iglesi o francesi per girone. Più le tre vincenti dei campionati sarebbero le uniche teste di serie. Tutto il resto deciso dal sorteggio.

          • gian 18 Marzo 2014, 14:47

            ah, ok, adesso ho capito il tuo discorso, scusa

  10. conte di lerin 18 Marzo 2014, 14:52

    La rivoluzione delle coppe mi sembra una stronzata.
    La coppa tra clubs di italia- spagna -romania ecc… me sembra na grande strunzata: si chiamerà forse COPPA SCARSI O BROCCHI?, con tutto il rispetto per il Signor Scarsi e il Signor Brocchi.
    VISTO CHE VA TANTO DI MODA LA FRANCHIGIA, PERCHE’ NON FACCIAMO LE COPPE VERE CON QUELLI CHE SANNO GIOCARE ,CON DELLE FRANCHIGIE TRA CLUBS DI ECCELLENZA: una franchigia tra le prime 2 e L’ALTRA TRA le seconde due dei play off di eccellenza.
    Federazione italiana ed Internazionale poche idee e tanto confuse.

    • San Isidro 18 Marzo 2014, 16:19

      ma per te è sempre tutto una cavolata?

      • Mr Ian 18 Marzo 2014, 18:00

        Si chiamerà coppa di sviluppo, per paesi rugbisticamente non all altezza dei tier 1-2.
        definirli scarsi è da superficiali, forse nel calcio usano sti termini…

  11. Antani 18 Marzo 2014, 15:11

    Due domande:
    1) Ma le squadre della terza coppa parteciperanno lo stesso anno o l’anno seguente alla CC? E quindi se lo stesso anno, come fanno a trovare il tempo per fare un torneo come si deve? Se invece l’anno dopo chi partecipa il primo anno?
    2) Ma i gironi saranno andata e ritorno? Perché se si il calendario sarà ancora più intasato in caso di 4 gironi da 5.

  12. Appassionato_ma_ignorante 18 Marzo 2014, 15:57

    “Veniamo ai tornei: come raccontavamo ieri la nuova massima competizione europea vedrà la partecipazione di 20 squadre suddivise tra sei inglesi, sei francesi e sette celtiche”. Dalle mie parti 6+6+7 fa 21. Qualcuno mi spieghi.

    • Appassionato_ma_ignorante 18 Marzo 2014, 15:59

      Chiedo scusa: 19. (Ma un bel tasto per correggere gli interventi quando lo mettiamo? :D) Comunque non capisco ancora.

      • San Isidro 18 Marzo 2014, 16:22

        eh, si vede proprio che hai fatto il classico…ahahah…
        che c’è da capire?
        20 squadre: prime 6 della Premiership, prime 6 del Top 14 (che sono quelle che vanno ai play-off) e 7 di Pro 12 (la migliore gallese + la migliore scozzese + la migliore irlandese + la migliore italiana + le migliori 3 in base all’ordine di classifica…per il 20° posto si fanno dei preliminari incrociati tra la settima inglese, la settima francese e le altre due migliori celtiche in base all’ordine di classifica…

      • Appassionato_ma_ignorante 18 Marzo 2014, 16:35

        Grazie San. No, il classico non c’entra. Sono le torme delle cure onde meco si strugge questo reo tempo!

  13. San Isidro 18 Marzo 2014, 15:59

    Ohhh e ci voleva tanto ad organizzare un sistema di coppe così?
    Me gusta mucho! Vamos!
    Dunque:
    1- anzitutto è curioso che l’ERC lasci la sua sede storica di Dublino per accasarsi in Svizzera, ma perchè?
    2- Heineken Cup: non si chiamerà più così, penso a Rugby Champions Cup…dunque prime 6 della Premiership, prime 6 del Top 14 (che sono quelle che vanno ai play-off) e addirittura 7 di Pro 12 (la migliore gallese + la migliore scozzese + la migliore irlandese + la migliore italiana + le migliori 3 in base all’ordine di classifica)…interessante anche che per il 20° posto si facciano dei preliminari incrociati tra la settima inglese, la settima francese e le altre due migliori celtiche in base all’ordine di classifica…
    Riflessioni varie sulla nuova Champions:
    – che ne sarà della vincente della Anglo-Welsh Cup? Perchè attualmente chi vince la coppa anglo-gallese ha diritto ad un posto in HC…nel sistema attuale infatti l’Inghilterra partecipa con le migliori 5 classificate della Premiership, 6 con l’aggiunta della vincitrice della LV=Cup…6 perchè sono anni e anni che tale competizione è vinta dai club inglesi, se la vincesse una franchigia gallese sarebbe questa ad avere l’accesso automatico in HC, lasciando solo a 5 i club di Premiership…ora con la nuova coppa come funziona? Saranno a prescindere 6 i club inglesi a partecipare oppure sarà sempre un’eventuale 5+1? O ancora, l’Anglo-Weslh Cup diventerà una coppa ininfluente per chi la vince e che non regalerà alcun posto nella nuova coppa europea? Proprio questo week-end gli Exeter Chiefs hanno vinto la LV=Cup, fino all’anno scorso avrebbero potuto esultare per il posto assicurato in HC, indipendentemente dalla classifica dell’Aviva, ma ora?
    – Il terremoto in Europa è stato fatto perchè legittimamente Francia e Inghilterra lamentavano che le franchigie del Pro 12 venivano quasi automaticamente immesse in HC. Con la nuova formula però ben 8/12 franchigie potrebbero partecipare alla coppa, 7 ci vanno di diritto e una potrebbe vincere i preliminari…sicurmente il numero si è ridotto, visto che negli ultimi anni sempre 10 o 11 delle 12 franchigie celtiche hanno partecipato, ma rispetto ai club di Francia e Inghilterra i team celtici partono avvantaggiati perchè di diritto ci vanno in 7 e non in 6 alla prima fase…non è una polemica, il sistema non mi dispiace, era solo una constatazione…
    – questione preliminari: interessante ed avvincente che 4 club possano contendersi un posto nella nuova coppa, ma non è un impegno troppo dispendioso? Perchè qui si vanno a giocare due partite in più…immagino che ci saranno sfide incrociate e poi le vincitrici si contendono il posto in una gara secca…per risparmiare tempo ed energie e anche per rendere più eque le cose non si poteva fare in questo modo: 6 Premiership, 6 Top 14 e 6 Pro 12 (1 Galles + 1 Scozia + 1 Irlanda + 1 Italia + le migliori 2 in base all’ordine di classifica e non 3) e ammettere in Champions le vincitrici delle due partite di barrage…
    – trovo un pò curioso che chi vince HC e CC quest’anno non abbia diritto di essere nella nuova Coppa…a questo punto si potevano anche eliminare i barrage e fare la formula a 20 con le vincitrici delle due coppe + le migliori 6 di ogni competizione
    3- Challenge Cup e terza coppa: ovviamente vi parteciperanno tutti i club dei tre grandi tornei che non vanno in Champions…una cosa fondamentale: ma siamo sicuri che la terza coppa avrà luogo davvero oppure quella che in realtà viene intesa come tale non sarà nient’altro che una serie di barrage tra club rumeni, spagnoli, portoghesi, russi e georgiani e, sicuramente, anche i nostri di Eccellenza, per guadagnarsi dei posti in Challenge? Intendiamoci, stuzzicherebbe anche me la terza coppa, ma siamo sicuri che non si è frainteso? Altra domanda fondamentale: ma in caso come parteciperanno alla Challenge o all’eventuale terza coppa le nazioni europee emergenti? Con i migliori club dei loro campionati o con delle vere e proprie selezioni nazionali? (come lo sono i Lusitanos XV o Bucharest Wolves)…
    4- Questione italiana: l’ho separata appositamente dal punto 3, come partecipiamo noi in Challenge o all’eventuale terza coppa? Dal momento che in Challenge già vi andrà di certo la nostra seconda franchigia celtica, sarei propenso per la creazione di un’unica selezione nazionale che peschi dall’Eccellenza, come fanno appunto rumeni, spagnoli e portoghesi…mandare club allo sbando contro corazzate non ha senso…
    In conclusione, tutto da verificare e da pianficare al meglio, ma mi piace…anche la formulazione del calendario non è male, chissà magari in questo caso ci sarà tempo per organizzare anche una Supercoppa europea tra chi vince la nuova Champions e chi la nuova Challenge…e forse si potrebbe anche ricomiciare a parlare della supersfida tra i campioni d’Europa e tra quelli del Super Rugby…

    • Katmandu 18 Marzo 2014, 16:37

      san per la prima domanda ti ritengo troppo intelligente e sveglio per risponderti
      anche s l’Irlanda ha un regime fiscale favorevole penso che li sia ancora meglio 🙂

      • San Isidro 18 Marzo 2014, 16:45

        ma si lo so, ma mi sarei aspettato la sede dell’ERC in un Paese ovale comunque…vuoi vedere che alla Challenge chiedono di far partecipare pure una selezione svizzera?

        • mistral 19 Marzo 2014, 08:23

          a parte l’implicita ironia del tuo commento, che ci sta:
          1) la svizzera ha una rappresentativa ovale, ed è attorno al 40° posto nel ranking irb, quindi “é” una nazione dell’ovalia europea in tutti i sensi, con pari dignità;
          2) in alternativa c’era il principato di monaco, troppo francofilo…
          3) che l’erc dovesse “morire” e che la “testa” della governance dovesse abbandonare l’sola di smeraldo era scritto da tempo negli accordi franco-inglesi con l’accordo implicito gallese (quest’ultima parte è una mia considerazione-illazione suffragata solo da indizi e non da prove)

          • San Isidro 19 Marzo 2014, 18:13

            ciao mistral, lo sapevo che in Svizzera giocano a rugby (qualche anno fa incontrai un ragazzo italiano che qui giocava a rugby e poi si era trasferito in Svizzera continuando la sua attività ovale anche lì e mi disse che il movimento era in crescita)…comunque con “Paese ovale” intendevo una delle 6 nazioni…

      • malpensante 19 Marzo 2014, 09:49

        Leggono il blog, e tutte queste illazioni sulla suocera di Berton avvistata a Dublino li hanno destabilizzati. Nonostante lei cerchi indiscutibilmente Stefo, hanno applicato il principio di precauzione: non si sa mai.

  14. San Isidro 18 Marzo 2014, 16:05

    Prendo un pezzo cruciale del mio commento di sopra:
    siamo sicuri che la terza coppa avrà luogo davvero oppure quella che in realtà viene intesa come tale non sarà nient’altro che una serie di barrage tra club rumeni, spagnoli, portoghesi, russi e georgiani e, sicuramente, anche i nostri di Eccellenza, per guadagnarsi dei posti in Challenge?

Lascia un commento

item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione degli Sharks che affronta il Gloucester

Il XV sudafricano per la finale di Londra sarà capitanato da Eben Etzebeth

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione di Gloucester per la finale di Londra

Il XV iniziale degli inglesi che affronteranno gli Sharks al Tottenham Hotspur Stadium

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions e Challenge Cup: sede, calendario, orari e arbitri delle finali europee

Tutto il programma delle finali Gloucester-Sharks e, soprattutto, Leinster-Tolosa

21 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Leinster verso la finale di Champions, Cullen: “Siamo un’altra squadra rispetto alle finali perse con La Rochelle”

Per la terza volta consecutiva la franchigia irlandese arriva all'ultimo atto, e secondo il tecnico stavolta può finire diversamente

20 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup, Thomas Ramos lancia Tolosa: “Siamo una squadra a cui piace fare la storia”

Inizia la settimana di avvicinamento all'attesissima finale di Londra fra le due squadre più titolate di sempre

20 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Annunciati gli arbitri delle finali di Champions e Challenge Cup

Un team italo-inglese alla direzione dell'ultimo atto della coppa regina

15 Maggio 2024 Coppe Europee