L’Italia gioca solo un tempo e la Francia la punisce. I Bleus vincono 30-10

Buon primo tempo degli Azzurri che però nella ripresa subiscono tre mete ravvicinate. Nel finale la meta di Iannone. Rosso per Rizzo

COMMENTI DEI LETTORI
  1. jazztrain 9 Febbraio 2014, 17:52

    Furno dovrebbe fare il capitano, era ovunque.

    • edopardo 9 Febbraio 2014, 17:57

      Davvero bravo Furno gran bel giocatore..cmq secondo me nulla da dire ci sono superiori se giocano.. non ci hanno lasciato spazi di gioco..e la differenza si vede tutta….

  2. ermy 9 Febbraio 2014, 17:55

    Tutto come previsto. Siamo nella fascia dei – 20.
    Tranquilli e lavorare!

    • space 9 Febbraio 2014, 18:03

      assolutamente d’accordo.
      Lavorare e andrà meglio.

  3. demon1981 9 Febbraio 2014, 17:55

    Peccato aver regalato il primo tempo alla Francia
    Non alleggeriamo la pressione quando dobbiamo e abbiamo la possibilita’ mentre continuamo a fare scielte sbagliate ( vedi calci da 50 metri ) quando invece bisognerebbe portare pressione e magari andare nei loro 22..
    Detto cio’ purtoppo continuamo a commettere i soliti errori e squadre come la Francia prima o poi ti puniscono..
    Nonotante tutto abbiamo disputato una buona partita .
    La Francia non mi ha per niente impressionato, credo che il 6 nazioni sia saldamente in mani Irlandesi!!!

    • Machete 9 Febbraio 2014, 18:06

      perchè secondo te il primo tempo è stato regalato????

      • demon1981 9 Febbraio 2014, 18:19

        2 calci da 50 metri senza logica e ti spiego il perche’:
        Abbiamo subbito la Francia per 15 minuti, la difesa ha retto bene poi l’arbitro ci concede un fallo abbiamo la possiilita’ di portare per la prima volta pressione offensiva alla Francia e invece calciamo facendoli ripartire..
        Non alleggeriamo la pressione ( vedi in avanti di Gori e palla persa di Parisse) quando bisognava calciare in touche oppure lungo facendo ripartire la Francia dalla loro meta campo..
        E infine il calcio di Allan davvero grave
        Sono piccoli errori che pero’ con squadre come la Francia non puoi permetterti di commettere..!
        il secondo tempo purtoppo era abbastanza prevedibile..

        • Machete 9 Febbraio 2014, 18:27

          è stato un primo tempo di contenimenti ..abbiamo rintuzzato bene i loro attacchi sorattutto nei primi 20 minuti……poi loro anche per merito nostro non sono riusciti a giocare come volevano…..e abbiamo fatto qualche bella sortita con Furno e De marchi…..
          c’è stata qualche imprecisione nei piazzati e secondo me alcuni calci potevano servire per avanzare….ma da qui a dire che abbiamo regalato un tempo ce ne passa!

          • Joest 9 Febbraio 2014, 18:35

            scusa volevo ripondere sotto

        • Hullalla 9 Febbraio 2014, 19:07

          Contro il Galles una palla di recupero simile l’abbiamo giocata dalla nostra 22 e abbiamo segnato.
          Secondo me (dopo anni di polemiche sul rugby conservativo e monodimensionale dell’Italia, che non ci ha portato a vincere praticamente mai) ha senso provare anche cose del genere, sapendo che (specialmente all’inizio) a volte andranno bene e a volte andranno male. Questi sono i prezzi da pagare se si vuole lasciare la strada vecchia (perdente) per quella nuova (che non sappiamo ancora come sara’…)

    • frank 9 Febbraio 2014, 21:14

      per me non abbiamo regalato il secondo tempo, abbiamo regalato la vittoria nei primi 20′ del secondo tempo.

      • frank 9 Febbraio 2014, 21:15

        scusa ovviamente rispondevo a te demon e volevo dire che per me non abbiamo regalato il primo tempo.

  4. Francesco.Strano 9 Febbraio 2014, 17:56

    dico alcune cose:
    -allan alla prossima in panchina,non mi è piaciuto per niente,idem gori
    -non si può andare per i pali se vogliamo portare loro pressione
    -la francia è davvero poca cosa fidatevi(il primo nostro tempo lo dimostra)
    -mi dispiace dirlo ma sgarbi rimane il 12 migliore,ho contato almeno 5 sbagli di garcia oggi
    -Furno TITOLARE fisso con Quintino SEMPRE ..è un trattore

    • william 9 Febbraio 2014, 17:59

      Ma che partita hai visto??

      • ginomonza 9 Febbraio 2014, 18:03

        È affezionato alle sue solite c…..e

      • jazztrain 9 Febbraio 2014, 18:03

        Su un punto sono d’accordo con Francesco Strano, Furno e Quintino sempre insieme, sembrano fatti apposta per giocare insieme.

      • demon1981 9 Febbraio 2014, 18:04

        quoto francesco.strano
        Magari terrei Allan in campo ma Gori no..
        La Francia obiettivamente ha dimostrato di essere una squadra che, se messa sotto pressione con una buona difesa, va parecchio in difficolta’..!!!
        Molto bene Furno, Sarto e tutta la mischia
        Garcia e’ sparito dopo i primi 10 minuti

    • space 9 Febbraio 2014, 18:03
    • lupo 9 Febbraio 2014, 18:09

      la cosa divertente è che ci metti sempre della moderazione nel dare giudizi assoluti…ma va a cagare
      mi scuso subito così prevengo reazioni inconsulte alla rizzo ma,
      ci sono stati errori…si, tanti e pesanti ma,
      ci sono stati molti più episodi per usare le mani per applaudire che momenti per lanciarsi nello sconforto collettivo
      io ho visto molte più luci che ombre, tu hai visto tanta merda…la partita era la stessa, lo sport forse anche…io mi sono divertito di più
      ciao

    • Joest 9 Febbraio 2014, 18:35

      Allan ha fatto veramente pochino. E’ ancora torppo acerbo: ma dobbiamo renderciocnto che non puoi battere la Francia con uan riserva del Perpignan… Sarebbe come abttere la Benetton con l’aperutra del Cus Torino

      • busosvi 9 Febbraio 2014, 18:49

        sono d’accordo. e quel calcio andava messo. deve crescere ancora molto.

    • gsp 9 Febbraio 2014, 18:40

      Francesco vuoi i giovani. Benissimo, I giovani sbagliano (ma non solo loro).

      Allora o smetti di chiedere i giovani, o smetti di lamentarti. La seconda sarebbe meglio.

      • marcoV 9 Febbraio 2014, 19:06

        molto molto molto meglio la seconda

        • Francesco.Strano 9 Febbraio 2014, 19:46

          io chiedo solo che i giovani non sbaglino calci non impossibili !!!!!

  5. tony 9 Febbraio 2014, 17:59

    Non abbiamo fatto una brutta partita , ci siamo smarriti per 10 minuti e ci hanno puniti perchè hanno talento, dei nostri gran impegno da parte di tutti un plauso particolare a Furno e Sarto….va bene lo stesso…quando ci si impegna vanno perdonati anche gli errori , la prossima però non possiamo più permettercelo.

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:24

      Mah, non sono d’accordo: non puoi avere un black-out del genere dopo un tempo intero giocato con attenzione e determinazione. Questo è il 6N ed abbiamo di fronte la Francia, non è possibile che basta un’accelerata altrui per vedere i nostri smarrirsi. Poi, non contenti, arriva pure la cappellata dell’intercetto. Male, molto male, altro che storie.

      • tony 9 Febbraio 2014, 19:54

        Perdonati per l’impegno non certo per gli errori e il black-out su questo hai pienamete ragione…..

      • San Isidro 10 Febbraio 2014, 03:10

        Giovanni però gli intercetti capitano a tutti, anche ad Halfepenny sabato scorso, fa parte del gioco…non metterei sulla croce Bergamasco per questo, anzi anche oggi è stato un grande!

        • Giovanni 10 Febbraio 2014, 09:18

          @San, non metto in croce nessuno, tra l’altro non è stato certo l’unico a commettere errori, lui, come gli altri, era preso dalla foga di recuperare e ha perso di vista una difesa francese molto alta, che non aspettava altro. Cmq l’ho visto meno brillante ed efficace rispetto ad 8 giorni prima. Probabilmente sul 23-3 la partita era già compromessa.

  6. Stefo 9 Febbraio 2014, 18:00

    Un buon primo tempo in cui l’Italia ha difeso bene, giocato bene nei set pieces ed aveva tenuto a bada i francesi che stavano iniziando ad innervosirsi e forzare il gioco a cui e’ seguito un inizio di secondo tempo in letargo soprattutto difensivamente dove si sono rivisti i buchi di giugno e novembre, i placcaggi mancati (a fine partita sono 20….troppi) ed una squadra mentalmente non nel match. La Francia non si e’ fatta invitare due volte alla festa in quel momento ed ha ucciso il match li’ senza tanti problemi. Ultimi 20 minuti gran reazione d’orgoglio degli azzurri che tornano a difendere decentemente e provano a costruire gioco ed attaccare lasciando da parte altri aspetti tattici come e’ normale che sia quando perdi 30-3 ma si vede qualche errore di troppo, imprecisione ma ci puo’ stare quando attacchi a testa bassa piu’ con l’orgoglio ed il cuore che altro.
    Purtroppo in generale sono venute a mancare cose importanti per gli azzurri: l’atavico problema del piazzatore (e non sto dando contro ad Allan ci tengo a precisarlo, il ragazzo deve venir sviluppato come piazzatore dato che al momento non e’ la primae non e’ neanche la seconda opzione come piazzatore a Perpignan) che non permette all’Italia di muovere il tabellone quando potrebbe e la difesa dei primi 20 minuti del secondo tempo assolutamente inaccettabile.
    Diverse cose da salvare a mio avviso a partire da un gran bel De Marchi che non sfigura per nulla anzi per me e’ il migliore degli azzurri oggi, ha fatto benissimo in mischia ordinata e nel loose si e’ fatto sentire, un Furno che ha fatto una gran prestazione sotto tutti i punti di vista, un primo tempo comunque di buona fattura che ha creato non pochi grattacapi ai francesi.
    Francia di nuovo nulla di impressionante, il primo tempo mostra i limiti della squadra, le 3 mete segnate in rapida successione con un’Italia addormentata non possono dire molto. Molto bene Fofana che ha inventato la seconda e terza meta, Plisson in crescita ma ancora acerbo a mio avviso, solido e creativo come sempre Dulin ed un buon Bonneval…da rivedere i set pieces dove hanno sofferto parecchio.

    • Mr Ian 9 Febbraio 2014, 18:10

      Abbiamo subito il contraccolpo psicologico del calcio sbagliato da Allan sul 3-3. 20 minuti di black-out e poi è tornata la luce, purtroppo si era fatto tardi.
      Condivido la tua analisi.

      • Joest 9 Febbraio 2014, 18:36

        contrccolpo psiologiopèer aver sbagliato un calcio ad inizio aprtita ? Ma dai…

        • Mr Ian 9 Febbraio 2014, 19:27

          Era intorno al 30 e anche i compagni sembravano delusi dall errore

          • Stefo 9 Febbraio 2014, 20:14

            In questo caso sto con Joest non credo un calcio sbagliato abbia cambiato cosi’ tanto, e se fosse cosi’ sarebbe molto grave. Penso piu’ che altro ci sia stato uno sbandamento iniziale ad inizio secondo tempo, un calo di concentrazione ed intensita’ che dopo la prima meta e’ peggiorato.

          • Joest 9 Febbraio 2014, 20:38

            amche i francesi ne hanno sbagliato uno.. e di ogni caso: cazzo ti butti giù per 3 punti ad inizio partita ? Ma che cazzo di rugbista sei ?

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:16

      Gli ultimi 20-25 minuti non li considero neanche: i francesi facevano accademia lasciandoci fare. Su Allan sono d’accordo con te, ma allora bisogna creargli un’alternativa, nell’attesa che acquisisca esperienza nel piazzare, perchè sul 3-3 mettere quel calcio lì, a pochi minuti dalla fine del I tempo, ha un peso specifico notevole. Cmq ho visto non solo un Italia dai due volti, ma anche alcune differenze tra giocatori. Esempio: Castro ha fatto un bel I tempo in mischia chiusa, ma ha anche sbagliato tanti placcaggi, costringendo più di un compagno a dovergli coprire le spalle, mettendoci un pezza. Sulla meta di Fofana, spiace dirlo, ma c’è una precisa responsabilità di Iannone, che lascia l’out scoperto, in cui si infila il francese. Passo indietro anche per Mauro e Garcia parte benino, ma cala nel prosieguo. Peccato perchè, son d’accordo con te, questa Francia non è per nulla impressionante e senza quel quarto d’ora orrendo, si poteva uscire dallo Stade de France con un risultato molto più consistente.

      • Joest 9 Febbraio 2014, 18:36

        Allan sbaglia pure i calci in touche

      • Hullalla 9 Febbraio 2014, 19:15

        Il mondo e’ bello perche’ e’ vario… io ho visto una partita molto diversa dalla tua.
        Succede…

        • Giovanni 9 Febbraio 2014, 19:45
        • Stefo 9 Febbraio 2014, 20:12

          Hulla parli con me?

        • cescoman 9 Febbraio 2014, 21:09

          concordo e il calcio in tocche stato salvato per un bel gesto tecnico del francese… se l’avesse fatta sicura ci saremmo lamentati dello scarso guadagno

    • william 9 Febbraio 2014, 19:00

      Stefo come sempre ottima analisi. Che dire: ccc’ hai ragggione

  7. Fabrizio 9 Febbraio 2014, 18:02

    Venti punti di differenza forse sono troppi… Noi buona attitudine ma ancora sterili in fase di attacco, non possiamo segnare sempre e solo su errori degli avversari, dobbiamo avere le idee chiare su come si finalizza o sprechiamo enormi quantità di energia che poi mancano quando ti devi difendere.. Furno mom, De Marchi grande oggi, Rizzo può dire addio al torneo perché oltre alla testata ci sono quei due o tre destri al corpo ad aggravare la sua posizione.. Allan alla prima partita non brillante, ci stà… Dai fioi non molliamo

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:28

      Sterili in attacco perchè manca l’attitudine a pensare in maniera propositiva. Esempio: De Marchi fa un bel buco centrale nel I tempo, guadagna una quindicina di metri nel cuore della difesa francese e cosa succede? che viene placcato, va a terra, sostegno nostro in ritardo, tenuto e palla persa! Su un’azione pericolosa simile, ti aspetti che ci siano almeno due sostegni che si fiondino a ripulire la ruck. Ma i nostri non ci credono abbastanza ed occasioni del genere sfumano. Killer instinct, ecco cosa è mancato nel I tempo. Poi sono arrivati gli orrori del II tempo, ma quella è un’altra storia…

    • andrease 9 Febbraio 2014, 18:40

      forse sono troppi?
      ma se i francesi una volta arrivati a 30 hanno smesso di giocare…

    • Hullalla 9 Febbraio 2014, 19:18

      Mah… mi sembra che un po’ tutti nel rugby moderno segnino ormai sempre su errori degli avversari… anche la Francia oggi.

      • Giovanni 9 Febbraio 2014, 19:49

        Mica vero: ieri l’Irlanda, pur giocando meglio, le due mete se le è dovute conquistare.

  8. gsp 9 Febbraio 2014, 18:02

    Alcune buone cose su cui costruire. Purtroppo con un pò di attenzione e calma si potevano evitare almeno due mete.

    Bene Sarto e Furno. Ma s’è sentita la mancanza di bortolami. Bene l’uso di Garcia. Ma se vuoi farlo calciare devi dargli un pò di continuitá in campo.

    Non rompete le palle ad Allan. Fino al mondiale dobbiamo fargli da nave scuola e sbagliera’. Orquera per me gli è ancora superiore, ma le transizioni si fanno cosí.

    C’era troppo nervosismo, forse perchè i ragazzi volevano vincere. È naturale, è il prox step per noi ed è imevitabile.

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 19:52

      “con un pò di attenzione e calma si potevano evitare almeno due mete.”, hai detto nulla!
      “C’era troppo nervosismo, forse perchè i ragazzi volevano vincere”, saper tenere a bada la tensione e la foga fà parte della crescita di una squadra. Ancora una volta non abbiamo saputo gestirle, quindi per l’ennesima volta siamo rimandati.

      • gsp 9 Febbraio 2014, 22:38

        Appunto. Ma meglio andare per vincere e perdere, che andare per perdere e poi si vede. Si impara di più.

    • San Isidro 10 Febbraio 2014, 03:19

      scusa gsp, sai che non sono uno che attacca Bortolami e lo ritengo ancora un giocatore importante, ma non penso che si sia sentita la sua assenza oggi, in touche ce la siamo cavata e anche in gioco aperto Furno e Geldenhuys hanno detto la loro…direi che Bortolami non è stato l’uomo che c’è mancato oggi (e comunque gli ultimi 10 minuti ha giocato)…

  9. gian 9 Febbraio 2014, 18:04

    risultato un po’ troppo pesante, francia solida, ma non irresistibile, italia che si conferma, ci manca la capacità di segnare, ed il coraggio di provarci, vedi i due calcci da metà campo, comprensibili, ma a piazzare ci siamo tenuti tutta la pressione addosso, ottima la mischia, furno, il capitano, fuori imperiale sarto, gli altri bravi, dimenticavo zanni

    • demon1981 9 Febbraio 2014, 18:10

      Bravo Gian..!!! condivido in pieno!

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:29

      Se fossimo andati in touche e non fossero arrivati punti, avreste detto che bisognava piazzare.

      • Joest 9 Febbraio 2014, 18:32

        Per anadre in touche bisogna che il mediano di apertura ci riesca: Allan al solito ne ha cannata una

      • busosvi 9 Febbraio 2014, 18:54

        da quella zona di campo si deve andare in touche. metterla da lì sarebbe un fatto estemporaneo. meglio mettergli pressione nei loro 22. magari ti riusciva una maul avanzante e/o prendevi un calcio a favore da ben altra posizione.

    • Hullalla 9 Febbraio 2014, 19:19

      Capisco cosa vuoi dire, ma quando calci, poi (se sbagli) sono gli altri ad avere la rimessa dai 22, e tu la ricevi…

  10. Rich 9 Febbraio 2014, 18:06

    Non eravamo fenomeni prima (vista anche Irlanda Galles) e non siamo incapaci adesso…ma non si può dormire un quarto d’ora con queste squadre…
    Bene Sarto Furno e Iannone.
    Male Garcia: in attacco mai avanzante, in difesa quando Bastareaud attaccava il primo canale faceva troppi metri, calci lunghi sbagliati (meglio avere Sgarbi e andare in touche a questo punto).

    • william 9 Febbraio 2014, 18:13

      A me sembra che il sergente in attacco abbia sempre fatto il brack, uscendo dal diretto avversario e difendendo beme il pallone. In difesa, vabbe quell comodino prende metri un po’ a tutti

      • gsp 9 Febbraio 2014, 18:16

        Appunto, poi bene Iannone? Ha fatto molte cose buone, ed ha carattere. Ma il buco su fofana vogliamo ingorarlo?

        • malpensante 9 Febbraio 2014, 20:23

          C’era un centro nei paraggi?

          • malpensante 9 Febbraio 2014, 20:27

            Una terza?

    • gsp 9 Febbraio 2014, 18:14

      Male Garcia non direi, giocatori che fermano bastareud da soli non ce ne sono. È una pretesa assurda.

      Però ti do ragione sui calci. Se la vuoi come opzione continui a riproporla e gli dai continuitá. Altrimenti, ‘a prestazione’ non funziona.

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:31

      Iannone male, la seconda meta è colpa sua, doveva coprire l’out, visto che oggi giocava all’ala. E ha sbagliato tante altre piccole cose nel corso del match.

      • San Isidro 10 Febbraio 2014, 03:36

        sei troppo duro su Iannone…nel complesso non lo boccio…comunque sulla seconda meta Iannone avrà anche una parte di responsabilità, ma l’ultimo placcaggio era di McLean…bravo Fofana a rompere il placcaggio, ma se McLean fosse andato un pò più determinato…e poi nessun’altro è andato a fermare Fofana, non c’era nessuno nei pressi che potesse fare qualcosa…direi che Iannone ha colpa solo al 50%…

        • Giovanni 10 Febbraio 2014, 09:25

          Secondo me, più errore di posizione di Iannone che placcaggio sbagliato di McLean: Fofana stava arrivando lanciato, non era semplice fermarlo, andavo fermato 10 metri prima. Cmq, la mia frustrazione nasce dalla netta sensazione che la Francia, pur giocando una difesa molto attenta e disciplinata, non abbia fatto nulla di speciale, solo capitalizzato i nostri errori del II tempo.

    • Rich 9 Febbraio 2014, 23:40

      Riguarderò la registrazione della partita ma sono quasi sicuro di non trovare più di 2 palle in cui Garcia prende la linea del vantaggio come fa Sgarbi, e anzi mi ricordo benissimo almeno una occasione in cui ha perso metri, ma magari mi sbaglio.
      Iannone ha fatto molto bene sia in attacco che in difesa. Sulla meta bisognerebbe rivedere se era lui il più vicino alla ruck in cui mancava la guardia esterna. Se si ha fatto bene ad andare (almeno a me hanno sempre insegnato che se si è costretti a scegliere se lasciare sguarnito il posto di guardia o quello esterno andrebbe coperto il primo), se invece c’erano altri avrebbe potuto tenere il corridoio e chiamare la guardia mancante perché scalasse dall’interno. (Poi se vogliamo dirla tutta c’è anche una percentuale di sfiga nel fatto che il pallone è stato raccolto dall’unico che poteva andare via a Iannone in quel fazzoletto). Comunque per me resta molto positiva la prestazione.
      Nel primo commento ho dimenticato De Marchi tra i positivi!

  11. andreac 9 Febbraio 2014, 18:06

    Respirone…bella attitudine, e peccato per i primi 15 minuti del 2° tempo di completa pazzia…lavorare e lavorare ancora.Penso che per le prossime partite possa essere importante il rientro di masi(a 12) per il resto abbastanza bene la mischia e la touche( a parte quella mischia persa sulla prima meta che proprio non si spiega). sicuramente positive le prove dei giovani anche se all’ala io preferisco più esposito che iannone. peccato anche per la terza meta francese venuta in un momento di grande pressione nostra e dovuta alla poca serenita che i nostri giocatori hanno nel momento più importante di un’azione. Mi unisco al coro di quelli che preferiscono andare a giocare nei 22 avversari se vuoi davvero portare pressione piuttosto che calciare da lontanissimo. Comunque, forza ragazzi continuiamo a lavorare….

    • RigolettoMSC 9 Febbraio 2014, 18:13

      Soprattutto con i calciatori che ci ritroviamo. Se decidi di non far giocare Orquera, devi, opinione personale, conseguentemente decidere di non calciare per i pali, almeno quando il calcio presenta una minima difficoltà. Non è bello ma è la nostra realtà. Abbiamo talmente poche occasioni per marcare…

      • Joest 9 Febbraio 2014, 18:37

        esatto.. poi i calci da netacampo li ventri se hai Steyn se non.-..

  12. Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:07

    …e alla fine di tre quarti, in cui si era illusa di esser diventata finalmente cigno, l’Italia si ritrovò di nuovo brutto anatroccolo. Inutile nasconderlo, c’è delusione e tanta, non per la sconfitta in sè che a Parigi ci può sempre stare, ma per il modo in cui è arrivata. Dopo un I tempo che aveva fatto ben sperare, in cui si erano riuscite ad imbrigliare le folate dei Blues ed al termine del quale era rimasto anche qualche rammarico per i punti lasciati per strada sui piazzati, arriva invece un inizio II tempo da incubo, con gli azzurri che ricadono in vecchi vizi che si sperava appartenessero ormai ai ricordi. Nel giro di 13 minuti si passa dal 3-9 al 3-30, con 2 mete e mezzo regalate dai nostri. Sulla prima forse c’è un velo di Szarzewski su Ghiraldini, ma cmq è evidente che troppi azzurri son fuori posizione e Picamoles può sgusciare via facile dalla maul, tardivo il tentativo di placcaggio in extremis di Sarto. Sulla II grave errore di posizione di Iannone, che non chiude il corridoio sulla chiusa, Fofana ha una lettura perfetta della situazione, mette in azione le leve e sguscia di prepotenza lungo l’out, completando nel giro di 4 minuti un uno-due da KO. Ma il peggio deve ancora arrivare, perchè gli azzurri si gettano generosamente all’attacco per cercare un improbabile recupero, ma lo fanno con troppa foga e poca lucidità ed allora si rivede l’intercetto di un anno fa ad Edimburgo: Fofana legge in anticipo il passaggio di Mauro, innesca una galoppata di 40 metri e libera Bonneval per la facile conclusione. La meta della bandiera di Iannone non cambia la sostanza delle cose. Squalifica in arrivo per Rizzo.

    • william 9 Febbraio 2014, 18:10

      Scusa Giovanni. Come tu dici le mete arrivano da errori di mischia.

      Iannone è vero che era stretto, ma non c’era la guardia sulla ruck e quindi ha giustamente chiuso lui. L’errore non è suo, ma degli avanti che non sono scivolati a sinstra

      • gsp 9 Febbraio 2014, 18:17

        Sono con Giovanni su questo. Il corridoio è suo.

        • william 9 Febbraio 2014, 18:26

          Gsp da ex ala non sono d’accordo. È vero che bisogna difendere al largo e sulla profondità, ma se di fianco a te non c’è nessuno che fa la guardia ti ci devi mettere tu, se no ti battono all’interno e tanti saluti. Poteva stare un pelino più largo, forse, ma non molto.

          L’errore lì parte prima, è collettivo ed è dovuto a troppa frenesia. Non gli si può buttare la croce addosso e dire che è colpa sua. Allora giochiamo con Mirko e non facciamo fare minuti ai giovani

          • gsp 9 Febbraio 2014, 18:34

            William, un attimo di calma e non confodiamo le cose.

            I giovani hanno il diritto di sbagliare e solo cosí imparano.

            Ma non significa che devi ignorare gli errori quando li fanno. Anzi è un atteggiamento totalmente sbagliato altrimenti non imparerebbero mai. Questo in generale.

            Nel particolare se copri largo e lo mandi verso l’interno c’è più possibilitá di recuperarlo.

          • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:38

            Scusami William, io non voglio gettare la croce addosso a nessuno, nè giovani nè veterani, ma quando vedo un errore lo chiamo col suo nome. Quello di Esposito a Cardiff fu un errore suo, ci siamo dispiaciuti per lui, ma non si poteva far finta che non fosse così. Idem oggi per Iannone. Se vogliamo trovargli una scusante, diciamo che da inizio stagione gli stanno facendo girare la testa: prima centro, poi apertura, oggi ala. E trovategli un ruolo a ‘sto benedetto ragazzo e che sia quello!

          • william 9 Febbraio 2014, 18:51

            Ok avete ragione, non state buttando nessuna croce. scusate è che dopo aver letto certi commemti spala merda non ci ho visto più.
            Però nel caso specifico rimamgo dell’ idea che l’errore lì non è di iannone. Le guardie si mettono sempre. Se non c’è un avanti che copre lì ci si mette il mediano di mischia. Se non arriva neanche il 9 ci va l’ala sperando di riuscire a chiudere l’eventuale corsa al largo con l’aiuto della linea di touche. E Iannone questo ha fatto.

            A me questo hanno insegnato

          • Francesco.Strano 9 Febbraio 2014, 19:08

            il problema è proprio voler cercare un posto a iannone !!!!!! se non vale non gioca e basta!

    • william 9 Febbraio 2014, 18:37

      Ah Giovanni, ma i tre quarti erano i tempi di gioco, non il reparto! M’ero sbaja 🙂

      • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:39

        Si ho voluto fare un preambolo (pseudo)poetico 😀

      • Giovanni 9 Febbraio 2014, 19:35

        Aggiungo alle mie considerazioni che, dopo il I tempo, mi ero illuso che sarebbe potuta venir fuori una partita simile a quella di Twickenham dello scorso anno. E le premesse secondo me c’erano perchè, come allora, la Francia ha speso abbastanza in attacchi sterili, da cui aveva raccolto meno di quanto sperasse. L’Italia è andata al riposo sotto di 6, meno ancora che con l’Inghilterra (-9), e senza aver subito mete. La tenuta mentale c’era stata e la Francia veniva dalla dispendiosa fatica contro gli inglesi. Insomma un black-out come quello dei primi 15 minuti non era prevedibile, la Francia è stata solida ma non ha fatto nulla di eclatante. Mi dispiace, ma più che vincerla loro, l’abbiam buttata noi. E non venitemi a parlare degli ultimi 20-25 minuti, ‘che quelli eran già sotto la doccia a pensare alle prossime partite!

        • tony 9 Febbraio 2014, 19:59

          Verissimo come gioco la Francia niente di eclatante, vive su spunti personali, a oggi quella che ha espresso il miglior gioco è l’Irlanda e quella col gioco più solido l’Inghilterra.

  13. william 9 Febbraio 2014, 18:07

    Sono incazzato nero. Abbiamo perso male per colpa di una mischia. Abbiamo rotto il ritmo della partita sul nostro punto di forza. Non si può rientrare dallo spogliatoio così. Eravamo stati sempre superiori ini mischia, rientriamo con le schiene troppo alte e pigliamo il calcio contro. Touche francese e rolling maule difesa in maniera penosa. Risultato: metà e benzina mentale finita. Non si può buttare via un gran primo tempo in questo modo.

    Chi critica o vari i giovani onestamente non capisce nulla. Non sono mai stato così duro su questo forum ma come si fa a dare la colpa a Allan e iannone? Hanno giicato una buona partita, hanno placcato anche l’erba, hanno fatto ottime cose e, vabbe, hanno fatto anche qualche errore. Son giovani. Tutti a lamentarsi coi senatori salvo poi rivolerli in campo ai primi errori dei regazzini.

    Siamo un popolo schizzofrenico. Ieri eravamo candidati a vincere il torneo, oggi siam di nuovo brocchi. Un po’ di equilibrio dai

    • ermy 9 Febbraio 2014, 18:18

      Concordo sui giovani! La cazzata di Parisse che nei primi minuti si fa rubare palla dalle mani dentro ai 22 che cos’è? Un giovane da 103 presenze! E valeva quella di Esposito al Millennium!!!

      • Hrothepert 9 Febbraio 2014, 18:27

        Va be’ ermy e concordo ma allora cosa vuoi fare toglierlo??

        • ermy 9 Febbraio 2014, 19:14

          No, solo che non serve buttare la croce sui giovani quando errori grossolani vengono fatti anche dai più esperti… era solo una constatazione.

      • Giovanni 9 Febbraio 2014, 18:41

        Si, quella di Parisse è stata una leggerezza che poteva costarci molto cara e che, in quella situazione, non c’entrava proprio nulla.

    • gsp 9 Febbraio 2014, 18:25

      Si ma se quella mischia non era di taglio è difficile trovarne un’altra che lo sia di più. Difficile quantificare quanti falli da arbitro vuoi permettere nei tuoi ultimi 10m prima di dare il giallo.

      Cmq oggi altra chiamata illogica da annali. Ruck, placcato italiano, lui dice al 6 di lasciare, in quale non lascia ma ma spinge e fa la controruck. Se gli hai detto di lasciare un paio di volte vuol dire che sta facendo una cosa che non deve fare, quindi rallenta il gioco. Se poi fa pure la controruck è meglio che arbitro taci altrimenti m’apsetto che quello lascia.

      Fará strada Peyper.

      • william 9 Febbraio 2014, 18:28

        Sulla ruck c’hai ragione. Sulla mischia di taglio scusa ma non ti seguo, ché sono un po’ ignorante, cosa intendi?

    • andreac 9 Febbraio 2014, 19:43

      bravo , concordo con il tuo intervento.

  14. flipper 9 Febbraio 2014, 18:14

    Come spesso succede alla Francia in 10-15 ha chiuso il match. Brunel ha chiaramente impostato una gara di contenimento. Forse non sarebbe cambiato il risultato però dopo 40 minuti di impegno difensivo rientrare in campo con forze fresche avrebbe giovato un pò.

  15. Andria 9 Febbraio 2014, 18:18

    Mamma che batosta les Italiens.
    Puniti ad ogni errore.

  16. stefano nicoletti 9 Febbraio 2014, 18:19

    Pazienza e avanti.
    Abbiamo perso le due partite da perdere, ma abbiamo la notizia che Allan, Campagnaro, Sarto etc sono di livello continentale.
    Non è poco. Forza ragazzi.

    • andreac 9 Febbraio 2014, 19:45

      anche altri due ottimi giovani.Furno e de marchi che oggi hanno giocato veramente una grande partita.

    • cescoman 9 Febbraio 2014, 21:23

      quotissimo lo dico da quando li ho incontrati in u 16

  17. Machete 9 Febbraio 2014, 18:19

    c’è un pò di amaro in bocca…..
    primo tempo ottimo……grande difesa grande mischia….attacchi francesi bloccati alla grande….
    primi 15 minuti black-out completo…..dopo aver subito la prima meta troppa frenesia nel voler recuperare troppo….buchi enormi in difesa e partita consegnata ai francesi…..poi grande cuore nel voler cmq lasciare il segno e meta finale meritata….
    De marchi e Furno su tutti….ma cmq molti positivi…Gelde Castro Sarto in difesa……peccato quei 15 minuti non ci volevano….
    unico appunto Garcia non è Steyn ne mette 1 su 10…..forse sarebbe il caso che quando si hanno punizioni a metà campo di vada in touche
    peccato per Rizzo…..era in forma non ci voleva….ma ha sbagliato

    • gsp 9 Febbraio 2014, 18:26

      Machete, ne mette 1 su 2. Che sai 50m è notevole.

      • gsp 9 Febbraio 2014, 18:26

        Dai 50m è notevole.

      • Machete 9 Febbraio 2014, 18:44

        1 su 2 insomma…..gsp a memoria (ma posso sbagliare) ricordo solo quello con l’Irlanda del 6N passato…..poi tanti altri tentativi tutti cannati!!

        • Machete 9 Febbraio 2014, 18:47

          e cmq non tiro la croce su Garcia…..ma secondo me quelle 2 punizioni servivano soprattutto per avanzare e mettere pressione sulla loro linea di mete….

  18. nieztche 9 Febbraio 2014, 18:26

    Dopo 40 min di competitivta’ il resto e’ stata solo Francia.
    12 punti mancati da piazzati.
    Opaco Minto, l entrata di Zanni si e’ notata eccome!!!
    Bene De marchi.
    Pollice alto per Furno niente da dire, presente e di sostanza.
    Bortolami appena entrato ha rubato una touche(naturalmente Munari nn lo dice ma lo dico io )
    Poi ultima meta realizzata da Iannone nata da una touche vinta bene e dall UNICA maule di qualità.

    • william 9 Febbraio 2014, 18:30

      E da un gesto pregevole di Botes non lo vogliamo dire?

    • San Isidro 10 Febbraio 2014, 03:51

      @nieztche (che scritto così non se pò legge), Minto è stato tutto meno che opaco, era alla sua quarta partita stagionale tra club e nazionale, sta trovando i ritmi, ma non è stato impalpabile, anzi…ma lo so che sei un nichilista, vorresti un super-uomo ad ogni azione e che di Minto aspetti l’ “eterno ritorno”…dai, “al di là del bene e del male” si può trarre qualcosa di positivo…

  19. alex74 9 Febbraio 2014, 18:29

    secondo me è essenzialmente un problema di testa.
    non avremmo certo vinto ma se si rientrava un campo più concentrati e non pensando che il peggio fosse passato si rimaneva più attaccati alla partita e si sarebbe perso di 8-10 punti. il secondo tempo sembrava una partita dell’italia di 4-5 anni fa, quando l’orgoglio veniva fuori invariabilmente quando eravamo sotto di 30. troppo facili le tre mete in un quarto d’ora e meno male che loro poi hanno essenzialmente solo controllato. al ventesimo onestamente temevo la grandinata.
    speriamo che questa partita non faccia riaffiorare paure e idee strane se no le prossime partite saranno un calvario. comunque, se giochiamo come nel primo tempo, con la scozia partiamo decisamente favoriti e l’inghilterra se la dovrà sudare. l’irlanda invece temo di no.

  20. Joest 9 Febbraio 2014, 18:29

    Ben tornati sulla terra….

    il nostor livello è lì… ora giochiamo il quinto post con la Scozia (il quarto ce lo siamo giocati sabato scorso)

  21. Paolo PD 9 Febbraio 2014, 18:32

    “l’importante è restare attaccati nel punteggio alla fine del primo tempo”…
    già.

  22. william 9 Febbraio 2014, 18:35

    Comunque bisogna ripartire come sempre dalle cose buone. E ricordarsi che adesso si va finalmente all’Olimpico dove giochiamo sempre meglio.

    Inoltre devo fare pubblica ammenda su Gori. L’ho criticato a lungo ma oggi ha fatto un partitone. Veloce quando serviva, con calma nei momenti di affanno; più alcune belle ripartenze con flat pass pregevoli a tagliare fuori la difesa. Bravo Ugo, continua così

    • georg truckl 9 Febbraio 2014, 19:18

      Concordo su Gori, ho letto diversi giudizi negativi, ma anche a me è piaciuto. Il giudizio sui mediani di mischia è una delle cose più soggettive in assoluto…

      • San Isidro 10 Febbraio 2014, 03:53

        concordo su Gori anch’io, non sarà ancora quello di una volta, ma, rispetto agli ultimi tempi opachi, tra Galles e oggi ha giocato molto bene…

  23. Hrothepert 9 Febbraio 2014, 18:39

    Va be’ non erano tutti fenomeni sabato scorso e non sono tutti brocchi oggi, ho letto dei posts sull’ altro articolo di individui che andrebbero..bannati!! Il nostro livello lo conosciamo, se facciamo tutto perfetto possiamo vincere contro queste squadre, se sbagliamo qualche cosa ci puniscono com’ è successo oggi!!
    Mediamente valiamo la Scozia, comunque guardiamo di giocarcele tutte poi si vedrà quel che vie fuori.

    • andrease 9 Febbraio 2014, 18:48

      perfettamente d’accordo con te!
      e come al solito siamo qui a ripetere le stesse cose (non sempre le stesse per ogni partita, ma in generale son sempre quelle) perchè una volta cicchiamo le touche, un’altra perdiamo la testa, poi c’è la volta che fa schifo la mischia o l’altra che i 3/4 non corrono… CHE PALLE!
      La partita perfetta riesce una volta ogni 50 anni… e ci siamo già giocati il jolly a Grenoble… 🙂

      • william 9 Febbraio 2014, 18:57

        Hrot hai ragionissima. E anche jock qui sotto .

        Già avevo il nervoso per le mete subite, vengo sul blog a partita in corso per sfogarmi e leggo certi commenti e mi girano ancora di più

        @andrease. Dai anche l’anno scorso abbiamo fatto una partita perfetta

        • jock 9 Febbraio 2014, 20:20

          @william: io invece sono nervoso per le mete subite, vengo sul blog a PARTITA FINITA e leggo certi commenti e mi girano ancora di più. Comunque fidati, “la Francia è poca cosa”. Poveri noi.

        • andrease 9 Febbraio 2014, 22:43

          hai ragione… quindi il prossimo jolly? ho condiviso il tuo stesso nervoso… 🙂

          • william 9 Febbraio 2014, 23:44

            Il prossimo jolly fra una decina d’anni minimo. No dai, siamo ottimisti, speriamo in qualche colpaccio prima dai 😉

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 19:11

      Non me ne volere Hrot, ma penso che dopo due giornate l’Italia abbia mostrato qualcosa in più della Scozia. Entrambe hanno perso le due partite, ma quelle dei nostri erano fuori. 3 mete per l’Italia contro nessuna per i cardi. 25 punti fatti per noi, 6 per loro. Per carità, non ho mai dato valore assoluto ai numeri come se fossero la Bibbia, però qualche indicazione la lasciano. Poi, come sempre, sarà il campo a dare il verdetto.

      • Hrothepert 9 Febbraio 2014, 20:20

        Non potrei MAI volertene Giova!! Comunque io ho scritto mediamente, cioè un anno noi siamo un po’ meglio di loro, un anno loro sono un po’ meglio di noi ma se tiri le somme su un medio periodo il livello si equivale, è inutile girarci intorno.

        • Giovanni 9 Febbraio 2014, 20:39

          Si ed anche i problemi interni si equivalgono purtroppo… 🙁 Cmq una cosa l’ho notata: gli scozzesi rendono un po’ di più nei club e meno in Nazionale, noi il contrario. Se in HC Treviso+Zebre fan zero punti, la Nazionale dovrebbe prenderne un fracco e mezzo ad ogni partita…da affidarli a degli psicologi, sia i nostri che i cardi.

      • San Isidro 10 Febbraio 2014, 03:56

        concordo con Giovanni, ad oggi scozzesi inferiori rispetto a noi, ma occhio a non sottovalutarli all’Olimpico…

  24. jock 9 Febbraio 2014, 18:51

    Insomma, più o meno ci può stare, bravi i giovani tutti, Furno, un gigante, gli errori, bisogna pensare che fanno parte del processo di crescita. Nel comlesso, meglio del passato, giocato fino alla fine e ci siamo ripresi abbastanza verso la fine. Le scelte di calciare, per quanto azzardate. ci potevano anche stare. Siamo andati nel pallone quando Allan ha sbagliato, e abbiamo consieganto la prtita in mano ai Francesi, abbiamo spento il cervello, la volontà e la concentrazione, giocavamo a Parigi contro la Francia. La distanza tra le due sqauadre, più o meno, oggi, è questa. Rizzo si becca quattro settimane, per colpa sua.

    • sean79_ 9 Febbraio 2014, 19:12

      A mente fredda abbiamo concesso ai Francesi 2 mete da contropiede ( una sembrava la fotocopia di quella concessa alla Scozia lo scorso anno se nn ricordo male ). Mentalmente abbiamo sbandato per 15 minuti poi, complice una squadra francese non proprio ben organizzata ed una serie di giovani vogliosi e caparbi ( Furno e Sarto su tutti oggi..Campagnaro un pò in ombra imho ) abbiam segnato una sacrosanta meta dopo esserci andati vicini per 2 volte prima. Un bravo a Botes che quando gioca tranquillo è tutta un’altra storia e bravo anche Orquera che ha piazzato un calcio e dato un ritmo notevole….si vedeva che volevano ben fare.

      • cescoman 9 Febbraio 2014, 21:26

        per quanto riguarda campanaro prova a guardare quanti buoni palloni ha ricevuto?

    • Francesco.Strano 9 Febbraio 2014, 19:50

      e chi chiama adesso perugini?!

      • marcoV 9 Febbraio 2014, 22:09

        Aguero! e son convinto che farà bene…
        peccato per Rizzo, comunque. Cazzata che pagherà caro

  25. georg truckl 9 Febbraio 2014, 19:00

    Puniti in modo eccessivo, ma a questi livelli ci sta. Troppi punti lasciati sul campo nel primo tempo, nel secondo tempo una mischia persa che non doveva essere persa e un erroraccio di Iannone, risultato due mete. La terza meta poi è venuta di conseguenza: quando i francesi giocano senza pressione vanno sul velluto, si prendono rischi e spesso gli va bene.
    Restano, come hanno sottolineato un po’ tutti, le ottime prestazioni di Sarto, peraltro in una partita senza troppi spazi e quindi non troppo adatta alle sue caratteristiche (il miglioramento fatto quest’anno è mostruoso) e di Furno, oltre ad una touché perfetta e una mischia ottima, tranne che in una, sciagurata, occasione… Non mi sono piaciuti né Iannone né Garcia, e nemmeno Parisse mi è entusiasmato.
    Speriamo che la settimana di riposo non faccia bene alla Scozia, se all’Olimpico si dovesse presentare la stessa squadra vista con Irlanda e Inghilterra, dovremmo portare a casa il risultato senza eccessivi patemi.

  26. sean79_ 9 Febbraio 2014, 19:05

    Salve ragazzi. Non so se esser affranto o parzialmente felice per la risposta degli ultimi 25 minuti che soltanto qualche anno fa non avrebbe portato a nulla di buono ( salvo contropiedi tali da rendere il punteggio ben più pesante dei 20 punti di scarto di oggi )…Alla fine è andata come è andata, complice un calo di concentrazione e forza fisica degli avanti a inizio secondo tempo. Forse ( ma facile a dirsi ora ) sarebbe stato meglio sostituire Castro e Ghiraldini e Minto da subito ma tant’è…

  27. xnebiax 9 Febbraio 2014, 19:08

    Chi da addosso ad Allan secondo me proprio è incredibile. Non si può incensarlo alla prima partita a dargli addosso dopo una partita buona ma non supermegafantasmagorica. Ha giocato onestamente. Punto. Anche Gori non ha fatto una gran partita. Ma Botes non è una sicurezza a 9 nemmeno lui.
    – La mischia va sistemata. Non si può vincere le prime 2 di forza e poi farsi mettere sotto.
    – I due tentativi di punizione di Garcia non si possono fare. Bisognava andare finalmente a giocare nei loro 22.
    – Bisogna uscire dagli spogliatoi con la sola idea intesta di andare ad attaccare scordandosi di difendere. Concentrazione per tutti i maledetti 80 minuti.
    – I francesi bravi ad approfittare.
    – Brunel deve azzeccare meglio i tempi dei cambi. Soprattutto Castro se gioca 5 minuti di meno non succede niente di male visto che Cittadini è forte. Rizzo discorso simile, ma De Marchi ha molta resistenza.

  28. Schwalger 9 Febbraio 2014, 19:35

    a me l’italia è piaciuta ed anche tanto… tanta voglia e tanto coraggio… i venti punti ci stanno (ma anche no perchè io la meta di botes l’avrei senz’altro data) perchè la natura di questo sport favorisce chi ha qualità come la francia in certi ruoli (basta vedere la partita contro l’inghilterra)… i nostri hanno fatto una partita molto buona per 68 minuti… la crescita sul piano mentale ed atletico continua ad esserci (4 anni fa avremmo concesso 50 punti facili facili)… non condivido la scelta di calciare nel primo tempo… in touche nei loro 22 e poi si vede invece di provare da 5 mentri dalla meta campo… siamo una buona squadra fatta di persone che in queste due ultime partite hanno dato tutto, di più non possiamo chiedere…

    • andrease 9 Febbraio 2014, 22:45

      sotto Botes c’era la palla e sotto la palla la mano francese… la meta non c’era purtroppo…

      • william 9 Febbraio 2014, 23:47

        A me sembrava che la mano fosse di un giocatore gia’ a terra prima del tuffo di Botes e quindi che la meta fosse buona. Ma non si capiva una mazza e non sarebbe cambiato nulla

    • San Isidro 10 Febbraio 2014, 03:59

      che l’Italia non sia stata tragica come la giudicano alcuni ok, ma dire chè piaciuta tanto mi pare eccessivo, poi ognuno ha i suoi metri di giudizio, però non capisco…

  29. jazztrain 9 Febbraio 2014, 19:56

    L’Italia vale quanto la Scozia e la Georgia vorrebbe giocare contro di noi e gli scozzesi perché pensa di poter battere sia l’una che l’altra.

    E’ un OT, lasciate perdere ….

  30. Katmandu 9 Febbraio 2014, 20:31

    da cosa partiamo per il commento? certo l’amaro in bocca rimane, e penso che quello che masticherà più amaro di tutti è JB (giustamente direi) una prestazione consistente e chi tira la croce addosso alla mediana non credo abbia lume di quello che sta dicendo. Peccato perchè le mete son iniziate da fasi in cui fino a quel momento funzionavano alla grande, parlo di mischia chiusa e touche, peccato però perchè senza quel quarto d’ora in cui abbiamo perso la barra siam stati bene in campo e non è che li avevamo troppo sofferti nonostante loro avessero iniziato veramente a tutta
    chiunque da la croce al sergente anche li non ha considerato chi aveva davanti e credo che nessun centro riesce a difendere 1 contro 1 su quella bestia di Bastaread in campo aperto senza concedergli almeno 5 mt di avanzamento. Bene le prime linee soprattutto la “libellula” De Marchi, non ho capito come mai abbiamo sofferto così tanto per dieci minuti nei primi 5 uomini contando pure che han fatto un partitone. Han giocato a mio avviso una partita meno brillante del solito le terze ma come scusante oggi loro erano veramente scatenati. Loro han fatto bene 10 minuti, e non so per quanto merito loro e quanto per merito nostro, peccato veramente perchè anche sotto di 27 punti loro han smesso di avere la palla in mano e han difeso in maniera nemmeno troppo ordinata e per un paio di occasioni non abbiamo segnato (con grande difesa loro) e una per grande quazzata nostra, mi riferisco al gestaccio di Rizzo ora capisco l’adrenalina e tutto quello che vorresti dimostrare ma delle volte perde il boccino in una situazione che non doveva perderlo , sia per la posizione sia per il punteggio, peccato ancora perchè a pensarci bene non abbiamo fatto male anzi per me abbiamo confermato quello fatto a Cardiff e non sminuisce nulla di quanto fatto settimana scorsa anzi la strada è stata tracciata ma il punteggio ci penalizza oltremodo

    • jock 9 Febbraio 2014, 20:58

      Questo è un’ altro che ci capisce, e bene, secondo me, sia detto senza degnazione. Anzi, meglio, è un signore con cui mi trovo d’ accordo. L’ unica cosa il punteggio, lì no: se abbiamo beccato 20 punti, 30 a 10, quello è un fatto, evdentemnete ci stava, niente scuse.

      • Katmandu 9 Febbraio 2014, 21:19

        bah alla fine guardiamo il totale, lor han fatto 25 minuti di grande rugby, ma veramente grande, noi un 15 minuti di bambola dove loro non han infierito (quazzi loro) e nel nei finali (primo e secondo tempo) abbiamo fatto molto più di loro (e vorrei vedere avevano il palliino della gara) 20 punti son tanti per una partita così IMHO
        poi la prima meta Velo enorme se non l’ha visto il TMO da cambio occhiali, noi in un paio di occasioni abbiamo ciccato il finale (tourn over ghira e rissi Rizzo) insomma non è stata tutta sta tragedia 😉

    • william 9 Febbraio 2014, 23:54

      Oh kat finalmente il tuo commento, cosi’ metto un quoto tutto e sono apposto.

      Aggiungo che il sergente e’ sempre stato avanzante, spingendo sulle gambe ma anche uscendo dall’avversario che placcava impegnando spesso due se non tre uomini. Di piu’ non gli si puo’ chiedere.

      Buono anche McLean, e il fatto che oggi nessun commento parli male di lui e’ proprio sintomo che ha ingranato il partitone.

      Alla fine a mente fredda hai ragione. Abbiamo giocato bene, ci siamo persi solo per 15 minuti e quelli, se ti distrai un attimo, legnano giu’ duro. Mi fa incacchiare che tutto sia nato da una mischia chiusa, l’unica dove abbiamo subito (perche’ diciamolo, in chiusa gli abbiamo ben ben asfaltati, e almeno questo mi fa sorridere!)

  31. franzele 9 Febbraio 2014, 20:37

    Sono deluso al risultato ma sinceramente non posso dire niente sull’impegno che ci hanno messo, hanno lottato con coraggio e hanno provato a giocare.
    La loro prima meta è venuta da un errore di Iannone che non era dove doveva essere in quel momento, lì si è rotta la partita, abbiamo abbassato la guardia e loro ci hanno tirato altre due pappine. Secondo me ci sono una decina di punti di scarto di troppo, ma siamo comunque molto meno forti di loro, quindi fanculo, sarà per la prossima.
    Allan non ha fatto un granché ma non bisogna toglierlo da lì, deve crescere e i numeri ce li ha tutti per diventare una buona apertura. Furno ha giocato benissimo, un leone; De Marchi bene anche lui, Sarto si è riconfermato e ci darà delle soddisfazioni (ha una grande capacità di sgusciare via, in più ha un fisico notevole), Minto, Ghira, Campagnaro, crescono regolarmente, anche Giazzon prende confidenza, insomma ci sono gli errori, ma ci sono anche una serie di indicatori positivi, gente che cresce ed un atteggiamento volitivo, spregiudicato.
    Noi dobbiamo arrivare ad un livello difensivo ottimale e poi fare il nostro gioco sfruttando la gioventù dei nuovi e l’esperienza dei vecchi, le vittorie arriveranno più che in passato.
    Piuttosto il rosso mi è sembrato eccessivo, con mi sembra che abbiano fatto chissà che per meritarselo, si vede di peggio.
    Io penso che saranno delusi, ma hanno combattuto tutti assieme e le squadre si fanno così, passando attraverso queste sconfitte e queste battaglie

    • jock 9 Febbraio 2014, 20:49

      Altro discorso saggio ed equilibrato, a mio parere. L’ unica cosa, esagerato o non esagerato il rosso (secondo me giusto, a quel punto e in quel momento della gara), se fai una sciocchezza la paghi, decide l’ arbitro come. Non vuoi rischiare il rosso? Non fare la sciocchezza. Facile a dirsi, va bene, ma il gioco è così e punto.

      • franzele 9 Febbraio 2014, 22:41

        infatti è così e non possiamo farci niente, non c’è più spazio per queste cose quando giochi nel Torneo.
        Speriamo solo che non venga giudicato troppo grave dalla commissione e che il nostro buon Rizzo non si prenda troppe settimane di stop.

    • Sergio Martin 10 Febbraio 2014, 00:58

      Mi trovo d’accordo con @Katmandu. Oggi abbiamo fatto tutto bene, tranne quei 15 minuti pazzeschi in cui abbiamo smesso di giocare ed i calci piazzati. Poi la Francia si è buttata in difesa, ma questa è una novità, perchè di partite con la Francia in cui loro hanno continuato ad oltranza a fare mete, in passato ne ho viste un bel po’. Prendiamo come un fatto positivo che abbiamo passato quasi tutto il secondo tempo nella loro metà campo. Non lo hanno fatto per risparmiare energie. Per il resto, c’è ancora da lavorare.

  32. cescoman 9 Febbraio 2014, 20:44

    Sono d’accordo con i commenti fatti ci sono molte cose positive e alcune negative da rivedere

    POSITIVE
    Buona attitudine nel primo tempo voglia di giocare da parti di tutti buonissima difesa, mischia e touche molto buone.
    Individualmente: molto positivi Furno, Ghelde e Minto, Sarto(grande ala davvero), ‘Campanaro’ e Garcia molto buoni in difesa soprattutto con davanti Fofanà e ‘Bussolotto’ che non è poco.
    Casto in mischia ha fatto una prestazione davvero molto buona anche con gesti tecnici di grande pregio, il Ghira un gladiatore sempre positivo e De Marchi straordinario ovunque in chiusa e come carrier.
    Buoni anche Gori ed Allan nel dare ritmo al gioco e nel gestirlo.

    NEGATIVE
    15 minuti ma soprattutto tre errori che con la francia si ‘corre il rischio’ di pagare molto cari
    Una tendenza un po a strafare ce in occasione dell’intercetto si è vista chiaramente: in quel caso se hai appena recuperato palla e non hai un gioco organizzato è un pericolo aprire la palla così; fissa il gioco organizza e gioca, soprattutto se li a fianco hai tutti avanti (è il vostro lavoro giù il gettone e via di giostra c’era sostegno e muscoli per spingere aprire il pallore con una situazione caotica davanti alla francia sapendo quanto talento ha lei in questo ambito non è stata una gran scelta).
    Partita eccezionale in mischia ma tanti placcaggi lisciati da Castro non può esserci bisogno di qualcuno dietro che rattoppa tutte le volte. Problema inverso per Garcia, strepitoso in difesa, e capisco che finche a centri o ali non avevi nessuno tenere la palla fosse la situazione migliore ma vedendo come giocano i ragazzini che rispondono al nome di Campagnaro, Iannone, Sarto, Esposito ma anche Venditti e tutti gli altri che posso essere pericoli in attacco serve qualcuno che il pallone lo passi altrimenti ti tagli le gambe, Sgarbi aveva fatto meglio su questo aspetto.
    MC Lean senza dubbio una sicure zia nelle pre se aeree e nei calci e finche non c’era altri è stato fondamentale non è male una volta che è riuscito a partire… ma fino a quel momento è lento come una macina a partire e non parliamo dell’ efficacia del placcaggio.

    In conclusione perdere coi galletti in francia ci sta per tutti tanto più per noi cose buone e cose da migliorare il nostro obbiettivo sono Scozia e Inghilterra sotto ragazzi.

  33. andreac 9 Febbraio 2014, 20:46

    nonostante la sconfitta ci arrivano apprezzamenti per il gioco e l’attitudine un po da tutti, da PSA ai tifosi di planetrugby. Una magra consolazione …ma meglio di nulla

    • malpensante 9 Febbraio 2014, 21:36

      Se perdi e gli fai fare un figurone, di sicuro ti fanno i complimenti. Se li batti, sei un vigliacchissimo ladro. Ladro tutta la vita.

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 21:53

      Consolazione un corno! Avrei voluto vederli sommersi dalle nostre mete nel II tempo…!

    • San Isidro 10 Febbraio 2014, 04:03

      ma che me frega de quello che dice planetrugby…

      • mezeena10 10 Febbraio 2014, 07:17

        stesso san! sta poca citazione ahahaha..
        parziale e fazioso che piu non si puo planet rugby!

  34. DiegoC 9 Febbraio 2014, 21:33

    Salve a tutti. Io avrei da ridire soltanto sul titolo di vari articoli di vari blog in cui si rimarca che l’Italia ha giocato soltanto un tempo, ha avuto black-out e via dicendo. Io invece ho visto un’Italia sempre in partita. La Francia ha attaccato e pressato molto mentre gli azzurri hanno dovuto difendere e dico anche abbastanza bene. Anche i numeri sono dalla parte azzurra:
    Mete 3-1 per i galletti
    100% di calci piazzati (3/3 per Francia) – (1/1 per Italia)
    calci pizzati: 60% contro 25% per la Francia (3/5 – 1/4)
    mischie vinte: 3 – 6 per noi
    mischie perse 2 – 0
    touche vinte: 12 – 11
    touche perse 2 – 0
    penetrazioni nella linea avversaria: 8 – 3
    calci piazzati concessi: 16 – 13
    ruck vinte: 97% – 95%
    maul vinte 2 -2
    palle vinte nel gioco aperto: 64 – 90
    palle vinte nei 22 m avversari: 24 – 35
    palle vinte in fase statica: 15 – 17
    placcaggi realizzati: 120 – 106
    placcaggi fatti 18 – 20
    placcaggi completi: 85% – 81%
    offload: 15 – 10
    errori commessi: 44 – 49
    turnover vinti: 10 – 3
    calci liberi concessi: 2 – 0
    passaggi realizzati: 87 – 152
    palle calciate: 27 – 20
    palle calciate in touche 12 – 9
    (fonte RBS 6NATIONS APP)

    Io vedo dei numeri molto simili tra le 2 formazioni. Quindi se si parla di black-out e l’Italia ha giocato solo 1 tempo, sono due le condizioni:
    1. anche la Francia ha avuto il suo tempo di black-out, ma nessuno l’ha notato;
    2. oppure l’Italia non ha avuto black-out e se l’è giocata con i padroni di casa.

    Seconda cosa che noto invece sono gli errori della formazioni azzurra, causa secondo me delle 3 mete transalpine (la prima a causa di una dormita della mischia azzurra, non tenendo conto dell’infrazione del tallonatore francese), le altre causate da errori durante fasi di attacco azzurre…finalmente ho visto la reazione degli azzurri (sia oggi che contro i gallesi), a differenza degli anni passati e anche degli ultimi test match. Troppi errori in attacco dentro la linea dei loro 22.
    Io non la vedo così tragica come letto in vari blog. I numeri parlano chiaro.

    Un saluto a tutti

    DiegoC

    • sean79_ 9 Febbraio 2014, 21:41

      Quindi ritieni che i nostri giocatori dovrebbero far più attenzione non tanto alle fasi difensive classiche ( ovvero quando la squadra avversaria attacca…li siam stati bravi sia oggi che contro il Galles ) ma quanto alle fasi offensive che troppo spesso per voglia di fare porta ad azioni di contropiede fulminee…

      • DiegoC 9 Febbraio 2014, 22:05

        certo, dobbiamo difendere sempre come queste prime 2 gare e fare attenzione a errori in attacco.
        25% sui piazzati mi sembra pochino, quando entravamo dentro i 22 spessissimo ci davano il fallo contro. Poi ho letto alla vigilia che Gonzalo Garcia era stato inserito per aumentare la pressione su Plisson e non dargli la libertà di calciare e anche per sfruttare i suoi calci da lontano. Gli errori sui piazzati da circa 50 metri possono starci, ma non ho visto altri tentativi. In touche siamo cresciuti rispetto agli anni passati e tutte le punizioni conquistate dai nostri, nella nostra metà campo, non ho mai visto calciare verso la touche e giocare nella loro metà campo, ma Parisse ha sempre giocato veloce dovendo risalire il campo partendo dalla nostra metà campo con la difesa transalpina schierata a 10 metri. Non abbiamo mai provato un calcio in touche e mai provato a calciare verso i pali dalla lunga distanza, quindi l’utilizzo di Garcia mi è sembrato inutile. Dovremmo crescere un pò in strategia sul campo ed essere più puliti in attacco cercando di limitare gli errori e far ripartire gli avversari (sia in contropiede, che con piazzati contro, che con touche nella nostra metà campo)

        • andrease 9 Febbraio 2014, 22:51

          io voglio sapere che droga usi! perchè se ti fa quest’effetto la vogliamo tutti!!!
          e coi numeri vinciamo anche la RWC!

          “mai provato a calciare verso i pali dalla lunga distanza”? si che ci abbiamo provato, ma era corta…

          • DiegoC 9 Febbraio 2014, 23:26

            solo 2 volte nel primo tempo, poi non abbiamo più provato. Quando c’erano punizioni per noi Parisse e Gori hanno sempre giocato veloce senza mai pensare ad altri piazzati da lontano o in touche. Nella mia esperienza aziendale per poter programmare obiettivi più o meno importanti ho sempre considerato i numeri, quelli positivi e quelli negativi…tutti da migliorare secondo strategie mirate, quindi si, con i numeri si programma anche la vittoria RWC! Non è droga, è management aziendale bello! 😉

          • mezeena10 10 Febbraio 2014, 08:07

            si si..la voglio anch’ io sta droga! 😀

          • Machete 10 Febbraio 2014, 09:20

            ma qui non siamo a un corso di team building….puoi avere il possesso per 70 minuti e avere tutte le statistiche a tuo favore…ma se poi per 10 minuti ti dimentichi di giocare finisce che perdi sempre!

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 22:08

      I numeri parlano chiaro? Allora da dove saltano fuori i 30 punti loro? Se i numeri dicono che le due squadre son state sullo stesso livello e poi leggi che abbiam beccato 3 mete in 12 minuti, allora vuol dire che c’è qualcosa che non va. O sul nostro II tempo (ed allora il black-out c’è stato eccome) oppure nei numeri.

      • DiegoC 9 Febbraio 2014, 22:22

        9 punti su 12 lasciati sul terreno nei piazzati,
        1 meta non convalidata dal TMO (giustamente direi, ma comunque in meta ci siamo arrivati), i francesi ci hanno concesso 16 piazzati e non li abbiamo sfruttati. 1 meta francese (la terza) è arrivata perdendo palla sulla linei dei 5 metri mi pare, la seconda è arrivata perdendo palla sulla linea d’incontro mentre attaccavamo e sul placcaggio che non è andato a buon fine. I loro 30 punti sono la somma dei nostri errori…i nostri 10 punti sono la somma delle occasioni da noi non sfruttate. Se questo di oggi è stato un black out, i tempi completi regalati agli avversri negli anni passato come li definisci? Per me black out significa “smettere di giocare”. Oggi dopo la seconda meta ho vista un’ Italia che difendeva e attaccava anche in maniera confusa ma che cercava di costruire gioco…e nonostante tutto è anche riuscita a riorganizzarsi. La Francia dopo la terza meta ha solo difeso, quando attaccava riuscivamo in qualche modo a fermarli

        • Giovanni 9 Febbraio 2014, 22:43

          La Francia dopo la terza meta ha tirato i remi in barca, pensando ai prossimi impegni. Se avessero continuato a pestare sull’accelleratore ci avrebbero segnato altre mete. Mi aspettavo una prestazione tipo Millennium o Twickenham-scorso-anno all’inizio della ripresa ed invece 13 minuti di errori su errori. La partita l’abbiamo persa lì, non sui calci sbagliati nel I tempo. Lascia perdere gli interi tempi lasciati agli avversari nel passato: l’obiettivo è quello di migliorare sempre, non consolarsi pensando a quando si faceva peggio.

          • DiegoC 9 Febbraio 2014, 22:53

            certo che non mi consolo con quando facevamo di peggio, ma penso anche che 3 mesi fa non giocavamo così nè con galles nè con francia. Tra Argentina e Galles non ci sono state altri test match, quindi trovarli così. Non penso nemmeno che abbiamo perso con i calci del primo tempo, concordi con me quando dici che in 12 minuti abbiamo commesso errori, quindi se leggi meglio i miei post c’è scritto che c’è da correggere i nostri errori, più offensivi che difensivi secondo me. Loro sono stati bravi ad accelerare e noi abbiamo commesso l’errore di non saper reggere quei ritmi. Bisogna essere bravi a gestire meglio le situazioni

          • andrease 9 Febbraio 2014, 22:54

            bravo Giovanni! e meno male che hanno tirato i remi in barca (dopo la terza meta ho detto al mio socio: se non si risparmiano ce ne fanno altre 3…)

        • franzele 9 Febbraio 2014, 22:57

          Sì ma loro dopo la terza meta hanno detto: ok, lavoro fatto controlliamo la partita.
          L’atteggiamento dei nostri è stato comunque positivo, ma la differenza sta tutta nel saper sfruttare le occasioni, decisione, talento, un pizzico di fortuna e una grandissima organizzazione di base sono gli elementi che fanno la differenza nei singoli episodi.
          Picamoles ha fatto la Sua meta, noi sapevamo che in una situazione del genere la sua percussione era l’opzione principale e non siamo riusciti a fermarlo.
          Fofana ha sfruttato un corridoio lasciato libero, l’ha visto, ha raccolto il pallone e ci si è infilato, dov’era la guardia?
          La terza meta è pioggia sul bagnato, a quel punto c’era da sfruttare la nostra frenesia e loro l’hanno fatto.
          Anche loro hanno rotto il ritmo, solo che la loro frenesia era lucida e ci hanno inchiodato.

          • DiegoC 9 Febbraio 2014, 23:11

            infatti franzele, è così, la pensiamo allo stesso modo. Mi dispiace leggere dei giuduzi così negativi dopo la prestazione odierna. Abbiamo perso, è vero, ma stavamo anche fuori casa. Chiederei a Giovanni che differenza c’è rispetto alla settimana scorsa o a inghilterra dell’anno scorso, abbiamo perso nonostante la buonissima prova! E poi l’anno scorso dopo una buona prova le prendevamo sonoramente da chiunque. Quest’anno si vede una squadra che fino all’ultimo cerca di giocare e stare in campo, attacca, reagisce, è positiva. GLi errori purtroppo si fanno e il mio post iniziale voleva soltanto dire che per poter competere oggi con la francia a parigi dovevamo mettere a referto i 9 punti del primo tempo e soprattutto non commettere errori in attacco. I falli a nostro favore dovevano essere sfruttati meglio, per esempio cercare le touche nella loro metà campo e tentare qualche piazzato in più

          • Giovanni 9 Febbraio 2014, 23:15

            Proprio così: la differenza sta nel fare le cose giuste quando servono, non consolarsi con la meta al 75′ quando la partita è già bella e chiusa da 25 minuti.

          • Giovanni 9 Febbraio 2014, 23:20

            @DiegoC: “Chiederei a Giovanni che differenza c’è rispetto alla settimana scorsa o a inghilterra dell’anno scorso, abbiamo perso nonostante la buonissima prova!”, la differenza con quelle partite che ho citato è che lì siamo rientrati in campo per giocare dei secondi tempi di sostanza, dove non abbiamo regalato agli avversari a causa di errori nostri, ma gli siamo rimasti veramente attaccati alle terga, sia nel punteggio che con la concentrazione. Oggi invece, vogliamo scambiare a tutti i costi, quei 25 minuti dove i francesi hanno deciso, ormai sazi, di accontentarsi (erano sopra di ben 27 punti!), per una grande reazione d’orgoglio e prova di carattere dei nostri. Son due situazioni molto, ma molto diverse.

          • DiegoC 9 Febbraio 2014, 23:49

            @Giovanni: ho capito cosa intendi riferito alla mentalità, ma oggi quando la francia a +27 ha smesso di attaccare si è chiusa e ha pensato solo a difendersi e non è facile attaccare e trovarsi sempre un muro contro. L’impegno c’è stato, i nostri errori anche e nonostante tutto se il TMO avesse convalidato la meta di Botes avremmo limitato il passivo…e purtroppo abbiamo trovato la meta solo nel finale quando era troppo tardi. Quello che volevo far notare è che comunque, nonostante le 3 mete in 12 minuti, a livello di numeri ce la siamo giocata ma non abbiamo approfittato,e soprattutto abbiamo continuato a giocare invece di crollare e regalare altre mete all’avversario. Oltre agli errori c’è stata anche un pizzico di sfortuna. Direi di archiviare la spedizione parigina e prepare al meglio la sfida casalinga alla scozia per muovere la classifica con 2 punti

          • Giovanni 9 Febbraio 2014, 23:53

            Ho appena rivisto le immagini in TV: sulla maul avanzante loro si vede Castro che va a mettere le mani addosso all’uomo sbagliato, frontalmente non c’è più nessuno dei nostri, Picamoles salta fuori indisturbato e ringrazia. Altro che cambio di ritmo loro ad inizio II tempo, siam proprio noi ad essere andati a farfalle.

          • DiegoC 10 Febbraio 2014, 00:01

            infatti nel mio primo post ho scritto che la prima meta è frutto di una dormita della nostra mischia…senza considerare l’ostruzione del tallonatore francese. Le altre due mete sono frutto di errori nostri e rimarco che volevo facalizzare l’attenzione sui nostri errori (dopo la prima meta) che sono arrivati mentre stavamo attaccando, per questo non boccio la difesa ma rimando a settembre l’attacco

  35. ivo romano 9 Febbraio 2014, 21:42

    Se perdi le critiche sono piu’ spinte tanto piu’ alte sono le aspettative.
    Oggi abbiamo giocato bene come la settimana scorsa,purtroppo
    con 2-3 errori che hanno rotto la partita.Per me, il gioco dell’Italia,
    sta diventando di ottima qualità e competenza se consideriamo
    touche,mischia possesso e territorio,quello che è sempre mancato
    in passato è il gioco e attitudine-abitudine di andare in meta,
    cosa che Brunel sta facendo piuttosto velocemente che però qualche gap
    dobbiamo ancora pagarlo.Soddisfazione per i giovani 3/4
    le mete sono tutte loro.

    • DiegoC 9 Febbraio 2014, 22:12

      concordo con te ivo, dopo i test match sinceramente non mi aspettavo di trovare questa Italia. Sorpreso per i giovani. Brunel sta costruendo un bel gruppo composto da veterani esperti, giovani abbastanza esperti e giovani di prospettiva che non stanno tradendo le aspettative. Bravi questi giovani. Penso che se si darà ulteriore tempo a Brunel, questo gap che c’è con gli altri verrà ridotto

    • andrease 9 Febbraio 2014, 22:55

      non sono d’accordo, col galles abbiamo usato di più la testa, oggi molto meno…

  36. Rabbidaniel 9 Febbraio 2014, 21:51

    Io non cambio di molto il giudizio rispetto a una settimana fa. Buona squadra, buona attitudine difensiva, alcuni giovani che promettono un futuro interessante. Ma rispetto alla settimana scorsa ci siamo trovati di fronte a una squadra cinica, attenta, in palla e che ha imparato a sottovalutarci. La differenza di mentalità è venuta fuori in 10 minuti nella ripresa, poi la Francia ha ridotto i giri e ha gestito, pensando al successo finale.

  37. Francesco.Strano 9 Febbraio 2014, 21:55

    vorrei dire una cosa….avanti con i giovani…al prossimo 6 nazioni avranno molta piu esperienza! ma questi devono poter avere nelle loro squadre dei tecnici competenti…altrimenti rimarremo sempre indietro….!

    • malpensante 9 Febbraio 2014, 22:42

      Ho poca voglia di commentare, ma se sei superiore nelle touche e
      1) non stressi la superiorità che non ti spendi SinBin finché sta in piedi e tieni pure Zanni fuori,
      2)comunque non ci calci mai ma sali sempre con le terze (i backs non salgono neanche in ascensore che non vai mai oltre all’apertura che a mani e a testa i centri non esistono),
      che cazzo di game plan è?
      Vero che siamo delle ciofeche al piede, ma qui non è che non ci prendiamo, ma che il game plan dice di non cercarle. Mi ha fatto tenerezza il buon McLean che si traveste da Masi per portar la palla su a contatto.
      Segnalo che qui su Garcia ieri c’era pieno di “è un gran placcatore, poi c’ha la bombarda”, come se fosse una roba ragionevole un game plan in cui si calcia da 50 metri con uno che ci prende una volta su tre. Neanche se hai Morné, che ci prende al 70% ma lo fa solo quando la partita lo richiede. Ieri avevo scritto me ne sbatto del 10, ammazzo il 9 e soprattutto sto attento alle loro terze. Picamoles ci ha massacrato, Garcia il 10 se lo incontra per strada neanche lo riconosce, e viceversa. Iannone, per ultimo: se lo piglia è puro culo. Fofana è un centro, si esce da un raggruppamento e un bel canale largo sull’out, c’è solo l’ala? Niente coscia, niente petto? Mah. Finito, ma ci sarebbe altro.

      • Giovanni 9 Febbraio 2014, 22:49

        Averlo un McLean così! E il secondo anno di fila che continua a migliorare, prima sui calci, poi anche le prese a volo, adesso prova pure a sfondare. C’è solo da ringraziarlo. Per il resto, qui leggo di alcuni che festeggiano di aver preso appena 30 punti e che minimizzano i 13 minuti di sbandamento. Proprio vero che tutto è relativo: ieri eravamo a criticare la Scozia, che però ne ha subiti 20 e con 2 di mete!

        • sean79_ 9 Febbraio 2014, 23:35

          Beh..la Scozia non ha fatto un briciolo di gioco mentre noi comunque abbiamo fatto una partita alla pari per 65 minuti, proponendo azioni e segnando una sola meta dopo che per altre 3 volte c’eravamo andati vicinissimi ( l’ultima con Botes). Direi che c’è una bella differenza

          • sean79_ 9 Febbraio 2014, 23:36

            Aggiungo un dettaglio, la Scozia giocava in casa….noi a Parigi

          • Giovanni 9 Febbraio 2014, 23:44

            Non proprio, abbiamo giocato alla pari per 40 minuti, non 65! Ed abbiamo rovinato tutto il buono fatto nel I tempo, con quei 13 minuti sciagurati del II tempo, regalando 3 mete ai francesi. Gli ultimi 20-25 non li puoi considerare sullo stesso piano dei primi 40: eravamo sul 3-30 ed i francesi si sono limitati a contenerci.

          • gsp 10 Febbraio 2014, 02:27

            Va beh giovanni interessante questa teoria. Quindi quello che è successo dal 60′ in poi non lo mettiamo nelle statistiche? Non dobbiamo neanche vedere statistiche in chiusa, rimessa, territorio…

          • Giovanni 10 Febbraio 2014, 09:32

            @gsp: le statistiche son numeri ed i numeri rimangono. Ma le cose non hanno lo stesso peso sempre: se placco al primo minuto sullo 0-0 non ha lo stesso valore se placco al 80′, sul -20. Mi pare evidente che tutto quello che stavamo combinando in campo fino alla meta di Picamoles abbia un certo significato e ciò che abbiamo fatto dopo quella di Bonneval ne abbia un’altra. Poi negli annali rimarrà 30-10, tot placcaggi loro, tot nostri, tot sulle touche, ecc.ecc.

        • malpensante 10 Febbraio 2014, 09:11

          Giovanni, Luke ha fatto il suo e anche di più. Era evidente che l’ordine era non cercare la touche neanche dai 22 ma venir su palla in mano, e i calci giocarli rapidi. Comunque prima di pensare alle trasformazioni, meglio mettere a posto i calci in touche, che quello che ci siamo fatti prendere ha fatto malissimo nell’inerzia della partita. A questi livelli non puoi non avere uno che li butta lunghi e sicuri, non lunghi o sicuri e tanto meno corti e insicuri. Cazzo, ma senza pensare agli europei, pure AB e Bokke vengon su con delle pedatone in touche dobbiam proprio essere noi gli unici bischeri che prendon le scale se c’è l’ascensore? Abbiamo dei game plan da automi, altro che palle, e mai una alternativa. se ti va bene alla prima fai la tua figura, come gira male sei nel pallone.

      • gsp 10 Febbraio 2014, 13:56

        Mal che abbia la.bombarda è innegabile. E nella partita a punteggi vicini serve. Il problema è che è sempre un calciatore ma non puoi utilizzarlo a progetto. Non ha visto Plisson? Può essere ma se gioca 10m dietro la linea che vuoi dire al sergente?

  38. balin 9 Febbraio 2014, 22:06

    un anno fa dopo la 2^ partita malamente persa ad edimburgo forse eravamo messi peggio, anche se quest’anno siamo a zero punti, la notizia peggiore di oggi è quella che arriva da Treviso non credo che npeeure dopo un comunicato di questo tipo si arrivi a decidere qualcosa in fretta

  39. Francesco.Strano 9 Febbraio 2014, 22:57

    ragazzi intanto Masi ha giocato 80′ oggi a 12…. nei wasps

    • Norman Bates 10 Febbraio 2014, 04:37

      Spero di vederlo titolare a 12 contro la scozia!

  40. matteo81 10 Febbraio 2014, 00:56

    Rientro adesso da Parigi dove ho visto la partita. Sono incavolato per la sconfitta ma non deluso. Io ho visto una squadra che ha lottato molto con qualchr imperfezione ma che cercava sempre di applicare un minimo di metodo. Poi dall’altra parte hai l’avversario che pur qualcosa deve contare ed infatti alla prima distrazione ci hanno puniti anche se sono d’accordo con chi dice che sulla meta di picamoles c’era un velo sul tentativo di entrare i n maul di castro. Sull’intercetto mi sono imbestialito non per l’errore ma perché è venuto esattamente nel momento in cui avremmo dovuto segnare noi, la pressione montava e loro iniziavano a vacillare …peccato. Per i l resto sui piazzati di garcia io son d’accordo con la scelta del capitano, con tutta la pressione che avevamo addosso se all’improvviso ci troviamo sopra di tre cambia la musica, rischio giusto da prendere. Sui singoli non mi esprimo una sola mensione per furno, bergamauro e zanni che mi sembrano i più in palla. La partita è girata su tre episodi e noi tenevano bene sotto pressione con un pizzico di calma e fortuna in più loro non avrebbero dilagato di certo. Io sono soddisfatto dei set pieces e di come abbiamo impostato il ritmo palla in mano. Per il resto Francia brava a tenerci sotto botta all’inizio e cinica a non sbagliare il match point. Noi bene in difesa sotto pressione e come ritmo ingenui a concedere due mete ma senza mai abbassare la testa. Nota a margine è sempre un piacere vedere le partite a parigi pubblico caloroso corretto e competente!

    • San Isidro 10 Febbraio 2014, 04:08

      non ne ho esperienza, ma si dice che lo Stade de France sia lo stadio più freddo, quanto a tifo, del 6N…voci ovviamente, poi immagino l’emozione di vivere la partita lì…

      • william 10 Febbraio 2014, 09:28

        Io purtroppo non ho esperienza degli stadi anglosassoni. Però mi è sembrato un po’ freddino sì. Suppliscono con la banda che suona che è un’ idea carina.
        Comunque quando cantano la marsigliese fa veramente impressione, da brividi

    • Giovanni 10 Febbraio 2014, 09:54

      @matteo81: grazie per la tua testimonianza dal vivo. Voglio chiarire a chi me lo ha chiesto (San Isidro, william, DiegoC, gsp) che non c’è l’ho con questo o quel giocatore, anzi di solito sono uno di quelli che commenta il meno possibile le prestazioni individuali. Sono solo amareggiato per quel inizio di secondo tempo, perchè all’intervallo avevo la netta sensazione che gli azzurri potevano ripetere il tipo di partita dei secondi tempi di Londra dello scorso anno e del Millenium la scorsa settimana. Rivedendo le immagini a freddo son sempre più convinto che, più che vincerla i francesi, l’abbiam buttata noi con i nostri errori. Loro hanno giocato un primo tempo molto solido difensivamente, si vedeva che ci avevano studiato attentamente e preparato bene la partita sui punti d’incontro e sui nostri ball-carrier. Ma noi a nostra volta eravamo riusciti ad imbrigliare le loro fonti di gioco e contenere bene le folate dei loro trequarti. Insomma era stata fino ad allora una partita equilibrata che ci saremmo potuti giocare fino in fondo ed invece…

  41. Norman Bates 10 Febbraio 2014, 04:35

    Ho notato che nella partita in galles l’italia sfoggio’ il doppio sponsor: cariparma sul petto, Edison sulle spalle, ed entrambi sui calzoncini. Con la francia Edison è scomparso ed è rimasto il solo cariparma.
    Dato che nessuna delle altre 5 squadre ha mai avuto il doppio sponsor, secondo me questa cosa non è ammessa.
    l’italia (o meglio, la FIR), ci ha provato….ma è stata subito costretta a tornare sui suoi passi?
    temo sia l’ennesima figura barbina della FIR.

  42. IL GRANDE NELLO 10 Febbraio 2014, 10:32

    …azzarola che delusione.
    speravo nel colpaccio,ma purtroppo i nostri ragazzi a sto giro non ce l’hanno fatta.
    E vabbuò, speriamo vada meglio la prossima volta.
    Una nota di merito per Demarchi e Furno che hanno corso per il campo come matti.
    E pensare che in caso di vittoria avevo già pronta una bella poesia per tessere le lodi di un giocatore…..
    Pazienza vorrà dire che rimarrà nelle mia mente e la renderò pubblica quando ce ne sarà occasione

  43. ZoFort 10 Febbraio 2014, 13:09

    Magari calciare in touche i due tentativi falliti da Garcia per provare l’effetto che fa non sarebbe stata una cattiva soluzione (e questo è il maledettissimo senno del poi)…giochi nei loro 22 e dopo si vede.
    Tuttavia non bisogna scordarsi che sulla meta di Picamoles c’era un velo che a NOI FISCHIANO SEMPRE e che su Fofana Luca poteva fare meglio in placcaggio.
    Per il resto, bene le fasi statiche (mischia e touche su percentuali di spessore) e in un finale arrembante (con loro che aspettavano ordinati e basta) ho visto una squadra capace di giocare un attacco multifase alternando il pick & go alla sventagliata (e questa non è mai stata la nostra specialità).
    Quindi, al netto del TMO ubriaco di Parigi e del fischietto punitivo di Cardiff alzi la mano chi credeva possibile che si tornasse dalla doppia trasferta con un tariffa complessiva di -28…

  44. ernesto 10 Febbraio 2014, 13:13

    Dire che la Francia ha volutamente smesso di giocare negli ultimi 25!!! minuti è scusatemi RIDICOLO!!!!! Il parziale finale di 0 a7 potrebbe costare il torneo ai francesi.
    GRANDE FINALE NON SOLO DI ORGOGLIO NOSTRO contro una Francia di qualità non grande ma concreta.

    • ZoFort 10 Febbraio 2014, 13:19

      Non credo che abbiano smesso…penso solo che abbiano modificato il game plan puntando sulla nostra voglia di segnare risistemandosi nell’attesa di un errore che potesse mandarli in meta per arrotondare. Se perdono il 6N per colpa della meta di Iannone non potrà che farci piacere…

    • Giovanni 10 Febbraio 2014, 13:50

      @ernesto, non è che la Francia abbia volutamente smesso di giocare, hanno semplicemente giocato con minore intensità. Ti sei chiesto come mai in 60 minuti abbiamo messo il naso nei loro 22 una sola volta (con De Marchi), mentre negli ultimi 20 minuti si è giocato quasi esclusivamente nella loro metà campo? La reazione d’orgoglio c’è stata, ma rimane il fatto che 10 minuti di sbandamento hanno rovinato un’altrimenti più che buona partita nostra.

  45. Andria 10 Febbraio 2014, 13:20

    Beh almeno abbiamo i 2 piloni nel best XV della settimana su planterugby

  46. bonettig 10 Febbraio 2014, 13:28

    Io credo che, per quanto siano evidenti dei netti miglioramenti fatti in questi ultimi anni, il nostro problema sia che non siamo ancora in grado di giocare a rugby. Abbiamo degli ottimi giocatori tra il numero 1 e il numero 8 ma dal 9 al 15 c’è ben poco. Ieri abbiamo giocato un buon primo tempo di contenimento ma in 40 minuti non ci siamo neppure avvicinati alla linea dei 22 metri francese. Se quando hai l’ovale non riesci a imbastire e gestire un attacco arioso, efficace e, se non trovi spazi, prolungato… beh, vincere diventa molto difficile. Rischi di passare tutta la partita a difendere e, che tu lo faccia bene o male, la sconfitta è quasi certa. Continueremo a fare dei passi avanti e un giorno saremo all’altezza di Inghilterra, Irlanda, Galles e Francia ma per ora temo abbiano ragione gli inglesi a dire che si tratta di un 4Nazioni+2

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia: Monty Ioane, i primi passi in azzurro. Bisegni e Riccioni segnano la strada

Sta nascendo la "nuova" nazionale di Franco Smith

8 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Opportunità è responsabilità: inizia il nuovo ciclo degli Azzurri

A Parma incomincia il primo raduno della nuova stagione: un'Italia di giovani con l'occasione di prendere in mano il proprio futuro

6 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Dean Budd si è ritirato

Il seconda linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo, lo ha annunciato tramite i suoi profili social

4 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale italiana rugby: i convocati per il raduno di Parma

Franco Smith chiama 28 giocatori. Prima da invitati per Monty Ioane, Paolo Garbisi e Michele Lamaro

2 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby e allenamento: la FIR propone sessioni virtuali in compagnia degli azzurri

Sedute di allenamento nella palestra all'aria aperta delle montagne del Trentino

22 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Alessandro Zanni, 350 ore in campo

Meritata celebrazione di un giocatore il cui rugby ha parlato per lui

17 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale