Sei Nazioni, l’Inghilterra si riscatta e batte la Scozia 20-0

Uma meta di Burrell e una di Brown regalano il primo sorriso a Lancaster. Scozia con poche idee e mal eseguite

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Francesco.Strano 8 Febbraio 2014, 19:46

    l unico “scozzese”buono fusaro….

  2. gattonero 8 Febbraio 2014, 20:02

    Ma quanto arrogante e’ farrell…

  3. Giovan Battista 8 Febbraio 2014, 20:19

    mi ha impressionato più la debolezza della scozia che non la forza degli inglesi!!!!!

  4. Giovanni 8 Febbraio 2014, 20:28

    Il punteggio dice tutto, partita a senso unico. Più che la solidità inglese, colpisce la pochezza scozzese, specie in attacco, nonostante un Denton a tratti perfino commovente ed un Hamilton che prova a metter pezze. Touche disastrosa, mischia ordinata in chiara sofferenza, Laidlaw, capitano di giornata, a dir poco opaco (e fallisce anche due piazzati), Weir preda evidente dei propri limiti e pesa anche l’assenza di Maitland. Nelle file ospiti bene Brown, mom di giornata, e May, guizzante ala dalle leve funamboliche.

    • Sergio Martin 9 Febbraio 2014, 01:29

      Buon per noi.

      • Giovanni 9 Febbraio 2014, 12:21

        Ogni partita fà storia a sè. Preferisco non pronunciarmi su Ita-Sco, sia perchè è meglio concentrarsi sulla prossima partita (sotto con la Francia!), sia perchè ogni volta che li abbiamo battuti son stati sempre punteggi tirati: 13-6 due anni fa (meta di Venditti), 16-12 nel 2010, 23-20 (drop risolutivo di Marcato) nel 2008. In compenso ad Edimburgo son spesso arrivate legnate: 34-10 l’anno scorso, 21-9 tre anni fa.

        • Giovanni 9 Febbraio 2014, 12:21

          Correggo: 21-8, meta di Masi.

        • San Isidro 9 Febbraio 2014, 13:42

          comunque resta la nazionale che abbiamo battuto più volte al 6N…loro in casa nostra sono passati solo nel 2002 (12-29) e nel 2006 (10-13)…però ora sto zitto, non parlo più…

  5. Katmandu 8 Febbraio 2014, 20:34

    Posso andare controcorrente? io l’Ignghilterra la vedo involuta rispetto un anno fa salvo solo Vunipola (piccolo) tanti troppi errori, grande sufficienza con la quale prendono certe decisione e poi vengono prese e rincartati e rispediti indietro
    esempio quante volte son andati in Touche con calci “piazzabili” e invece alla fine si son ritrovati con tournover? voglio sottolineare un dato nel secondo tempo gli scozzesi non han quasi messo mai piede nella metà campo Inglese, gli inglesi si son tenuti sempre la palla e risultato? 0-7 Inghilterra e pure in situazione di superiorità numerica non è che non tenevano il ritmo alto (pure con un campo osceno)Farrel mai troppo pericoloso e sempre ben impacchettato. Bene 12alberi e Brown ma son gli unici che han giocato cercando di variare un po lo spartito fuori Sempre molto forte Care con una gran mano data del già citato piccolo Vunipola e Cole
    Scozia che deve veramente far passare la notte e spero che non la passi proprio contro di noi ma con una grossa grossa grossa organizzazione difensiva con Denton, Fusaro e Lamont a suonare la carica ma nel vuoto…. male la mediana e ne son abbastanza sorpreso sia della prova opaca di Laidlow che del giovane apertura (la prima meta è quasi solo colpa sua)
    che dire se fossi in Lancaster non sarei poi troppo contento

    • andrease 8 Febbraio 2014, 20:42

      pienamente d’accordo con te!
      Trovo incredibile che gli inglesi abbiano fatto più punti con la francia che con questa scozia!
      speriamo che l’involuzione continui fino alla sconfitta contro l’Italia!! 😀

      • Katmandu 8 Febbraio 2014, 20:46

        se tanto mi da tanto…
        e a pensarci veramente bene…..
        gli irlandei in 160 minuti han dimostrato di avere un gran cioco al piede (come gli inglesi) ma in mischia Cole si troverà davanti Healy e li vediamo… inoltre male il vero marchio di fabbrica inglese mentre i verdi inarrestabili e parlo delle rolling maul da touche….inizio a contare i giorni…

    • william 8 Febbraio 2014, 22:41

      Ma kat, questa cosa l’ho pensata anche io. Però c’è da dire che con un campi così e un avversario così sporco e arruffone è dura giocare.aggiuncici la spocchia inglese… Li ho prprio visti giocare solo perché dovevano. Aspetto la prossima per giudicare, via

    • Sergio Martin 9 Febbraio 2014, 01:30

      Aribuon per noi.

  6. Hullalla 8 Febbraio 2014, 21:06

    Farrell in pessima giornata (per i suoi standard…).
    Non capita spessissimo…

    • mezeena10 8 Febbraio 2014, 22:16

      capitava..
      ora è un po che i suoi standard son questi!

  7. andrear 8 Febbraio 2014, 22:13

    Adesso ho capito perché gli scozzesi si sono infuriati tanti quando abbiamo convocato Allan…

  8. Andria 8 Febbraio 2014, 23:49

    Partita simbolo del Sei Nazioni.
    Intensa per i suoi significati anche extra sportivi, molto sentita e giocata in uno stadio pieno e festoso, ma tecnicamente brutta.
    Il Sei Nazioni è bello per questo. Per lo spettacolo puramente rugbystico c’è il Rugby Championship.
    🙂
    Comunque a me questa Inghilterra piace, ha perso a Parigi per episodi e forse è meglio così.
    Oggi ha vinto con molta facilità.
    Proiettata in ottica mondiale potrebbe rivelarsi come la migliore del nostro emisfero…

  9. San Isidro 9 Febbraio 2014, 03:29

    Partita a senso unico, Inghilterra che vince e convince, ma una Scozia veramente nulla…si è vero, come sottolinea qualcuno, che gli inglesi contro questi scozzesi avrebbero potuto marcare più punti, ma alla fine il gioco è sempre stato condotto dal XV della rosa…degli inglesi mi sono piaciuti Twelvetrees, il solito Brown e l’ala col caschetto (chi erà? May o Nowell? abbiate pazienza, ma non sono i Pumas, quindi faccio confusione)…quanto agli Highlanders, enorme Denton! (ma perchè far uscire proprio lui?) Hamilton è sempre un guerriero, mi è piaciuto anche Beattie con le sue entrate…poi, anche se ha giocato gli ultimi 10 minuti, uno dei miei idoli è Cusiter, un veterano, un grande!
    Scozia veramente con poco carattere, peccato, a Novembre ne avevano dimostrato totalmente un altro…questa situazione ad interim nella panchina sicuramente ha il suo perso, ma penso che da Giugno con Cotter le cose si comincino a raddrizzare, questo 6N è solo di passaggio e noi ne dobbiamo trarre beneficio…
    ps: il manto del Murrayfield non sarà all’altezza di un match internazionale, ma quanto è bello il rugby in mezzo al fango e alla pioggia!
    pps: grandiosa la battuta di Munari sull’arbtitro scozzese pelato che ci viene sempre ad arbitrare e che oggi era quarto uomo “Ecco vedi Antonio, questo in quel ruolo è bravo…a dir chi deve entrare, chi deve uscire…il problema è quando gli mettono il fischietto in bocca…”

    • Katmandu 9 Febbraio 2014, 11:01

      @san
      Nowell è il bussolotto che si vede nella foto con il caschetto
      May è quello con il naso “importante”
      Hai letto la risposta che ti ho dato sul tiro alla fune condominiale?

      • San Isidro 9 Febbraio 2014, 13:44

        ok Nowell, grazie kat…
        si l’avevo letta…tra poco abbiamo il derby con quelli dell’altro palazzo, scendo che ho il captain’s run nel giardino condominiale…

  10. georg truckl 9 Febbraio 2014, 09:54

    Sintesi estrema: una sola squadra in campo e non ha nemmeno giocato bene.
    Scozia praticamente nulla come collettivo, Inghilterra grandissime individuali soprattutto nei 3/4, ma non troppa concretezza e non mi ha entusiasmato come gioco di squadra. Probabilmente hanno giocato con sufficienza, dando (giustamente) per scontato la vittoria già dal primo tempo. A mio modo di vedere con un po’ potevano vincere tranquillamente di 40 punti.

  11. spiralkick 9 Febbraio 2014, 10:18

    Partita secondo me povera di spunti tecnici, per lunghi tratti è sembrato poco più di un allenamento per gli inglesi con gli scozzesi a fare da bravi sparring-partner. Peccato, speravo in un incontro più combattuto. Quanto ai singoli, lato Scozia: encomiabile Denton, Lamont e Hamilton su buoni livelli almeno per la voglia che ci hanno messo, buono anche Beattie quando è entrato, mi aspettavo sinceramente di più da Laidlaw e Hogg (oggi poco incisivi), Weir con il fisico più da tallonatore che da apertura non mi convince molto. Per i bianchi: buona prestazione di Vunipola con Care e Brown, Robshaw gregario consistente, Farrell qualche buona intuizione ma poco altro, Twelvetrees finalmente convincente, Burrell se tenesse in mano qualche pallone in più potrbbe essere pericoloso in attacco, sicure e intraprendenti le due givani ali.

  12. Hrothepert 9 Febbraio 2014, 10:33

    Allora come incominciare, con il tenore degli sms che mi arrivavano durante la partita da oltre il Vallo circa la prestazione della Scozia che mediamente si possono riassumere con “..EMBARASSING”!! E sono daccordo sia per la mancanza di un game plan adeguato, che di saper apportare delle varianti quando quello studiato si presenta inefficace ma soprattutto ( e qui sono daccordo con…Munari!!) per la mancanza di furore agonistico, a parte alcune eccezioni..molli, molli, molli e qui sono daccordo con nuovamente con Munari che il problema è che i naturallizzati, equiparati o come diavolo li volete chiamare non la sentono con la stessa intensità di uno “originale”, solo per fare un esempio negli anni ‘ 80 mi raccontavano i miei conoscenti che si giocavano la Calcutta Cup che nelle mischie tra le prime linee si dicevano “complimenti” di ogni genere, tirando fuori fidanzate, mogli, mamme,intere generazioni a ritroso di parenti ecc., ecc., aspettavano quella partita tutto l’ anno e anche se non vincevi almeno gliele potevi sempre..suonare!!
    L’ atteggiamento di Johnson assolutamente..indecoroso, ma dove si credeva di essere in un pub di..Camberra, da prendere a calci nelle terga e rispedire immediatamente nel suo paese a spulciare i canguri e pettinare i koala!!
    Detto ciò qui bisogna trovarsi daccordo o la Scozia è una pessima squadra ed allora anche la prova dei sassenachs va ridimensionata, perchè (come qualcuno sopra ha gia scritto) nel secondo tempo con il possesso dell’ ovale pressoché ininterrotto e nella metà campo scozzese hanno segnato soltanto sette punti ed in superiorità numerica, oppure l’ Inghilterra è forte ed allora la prova difensiva della Scozia nel secondo tempo va rivalutata, io opto per la prima delle opzioni, voi mettetevi daccordo.
    Un paio di precisazioni per il “cabarettista” Munari (così se leggesse o se qualcuno gliele riportasse in futuro eviterebbe di dare messaggi errati a chi ascolta e non conosce e figuracce con chi invece certe cose le sa), quando hanno inquadrato gli Scozzesi festanti non è che non conoscessero il risultato o non gli interessasse è che stavano cantando “The Bonnie Banks o’ Loch Lomond” che è una canzone tradizionale scozzese che viene “sparata” dagli altoparlani durante le partite delle rappresentative nazionali scozzesi sia di Rugby che di football e che per gli scozzesi è una sorta di festoso inno nazionale aggiunto!!
    Altra precisazione è vero che la cosa che univa tutti quei grandi condottieri era che nessuno di loro era scozzese ma mi pare che nessuno di loro provenisse nemmeno dalle sue parti!!
    P.s.
    Ma quanto è brutto e “fatto male”..Duncan Weir?!?!

    • Katmandu 9 Febbraio 2014, 10:53

      @Hro una domanda perfetto nella disamina che hai fatto ma mi pare molto più da “tifoso deluso” nel senso buono della concezione
      Una cosa su cui son in disaccordo con Munari: il senso di appartenenza, spiego meglio la Scozia ha basato le sue recenti buone prestazioni (6N scorso e alcuni TM) sui giocatori di Glasgow e “Snob”, come piace chiamarli a te, ma gli stessi giocatori delle squadre scozzesi che fanno bene in campo europeo son stati formati all’estero e non mi pare che stiano facendo male, Visser Maitland (per dire i primi che mi vengono in mente han fatto signore partite,quando erano in forma, in maglia blu e non si son mai tirati in dietro, per cui se erano così molli come han fatto nel secondo tempo a concedere solo 7 punti?
      Ps statisticamente (e per farti prendere un po di coraggio da mettere in campo contro le insulse) in tutto l’anno scorso l’Ingliterra ha segnato meno di 20 punti solo contro il Galles (3) Irlanda (12) e Italia (18) per cui non abbatterti, persino gli AB han preso più punti dagli inglesi 😀

    • Giovanni 9 Febbraio 2014, 12:12

      @Hrot, traspare molta amarezza dalle tue parole per la prestazione di ieri: credimi, ho simpatia e rispetto per la Scozia e gli scozzesi e mi auguravo di assistere ad una vera battaglia, invece dopo soli 10 minuti ho provato scoraggiamento e capito che sarebbe stata una vicenda a senso unico. Per Munari penso che dovresti cercare di prendere con un pizzico di leggerezza le sue “boutade”: sai, a volte in partite come quella di ieri, i telecronisti in certi momenti devono pure inventarsi qualcosa per riempire lo spazio, visto il poco che c’è da commentare su ciò che succede in campo. Ed a proposito di campo, Murrayfield ridotto davvero molto male. Su Weir: a me non è mai piaciuto e più lo vedo giocare e meno mi convince. Atteggiamento di Johnson veramente irritante, ma non capisco il motivo di questo interim così prolungato da parte della federazione scozzese. Auguri per Torino il prossimo weekend.

  13. malpensante 9 Febbraio 2014, 10:57

    La nota negativa per l’Inghilterra è che mi aspettavo all’80* uscisse una carriola di hamburger e ne è uscita una cassa di sbadigli. Magari si può pensare sia “maturità”, ma secondo me senza furia i bianchi vanno da nessuna parte e buon per noi se dovessero ripetersi. La Scozia è modesta negli uomini, con un piano di gioco povero e inadeguato date le assenze, senza alternative (nemmeno individuali, viste le assenze), spenta ome succede a chi ne prende troppe e non da tutte le parti. Che pescando dal cappello a cilindro esca nulla, o Cusiter (mica FdP, ’82), la dice lunga sul loro momento. Visti Glasgow e per certi versi pure Edimburgo, che stanno comunque davanti alle nostre in Pro12, come federazione qualche domanda su questa nazionale me la farei.

  14. malpensante 9 Febbraio 2014, 11:00

    *troppe e da tutte le parti

  15. Rich 9 Febbraio 2014, 11:46

    Secondo me la prestazione dell’Inghilterra va molto ridimensionata per la pochezza DISARMANTE degli scozzesi: molli in difesa, senza idee in attacco, male in tocche, appena sufficienti in mischia ordinata…mamma mia.
    Intendiamoci: l’Inghilterra di ieri con tutti gli errori e le scelte sbagliate che ha fatto avrebbe preso 30 punti sicuri dall’Irlanda. Paradossalmente hanno giocato molto meglio con i francesi, ma MOLTO!
    Per l’Italia c’è da sperare che nessuna delle due migliori: se così sarà con la Scozia a Roma possiamo perdere solo noi, e con gli Inglesi possiamo pensare di giocarcela. Il mio timore è che si sveglino entrambi però…vedremo.

Lascia un commento

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni