Le “quote nere” sono razziste? La SARU finisce nel mirino

Un’organizzazione boera di diritti civili chiede lo stop ad alcune nuove regole per la Vodacom Cup

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Pesso 3 Dicembre 2013, 13:47

    Il loro discorso può anche essere condivisibile, ma considerando da chi viene, non può non venire il dubbio che questi siano dei nostalgici della “supremazia bianca”

    • panamakid 3 Dicembre 2013, 17:01

      potevi astenerti dal commentare al posto di scrivere questa str—ta !!!
      conosci il detto se non so o non conosco una cosa è meglio tacere? a quanto pare no… la questione è politica ovvero il non ammettere l Apartheid al contrario che regna dal 94 in sudafrica! ed il genocidio sistematico hai danni dei bianchi meglio se boeri. èra solo questione di tempo perche l odio prendesse il posto della meritocrazia perche sei un altro regbysta (scritto cosi di proposito) che passa tutto il giorno a parlare dei valori del rugby e che il suo film preferito è Invictus ecc ecc … magari sbaglio ansi diciamo anche cosi sbaglio! ma quando inizi a vedere i tuoi amici che si rompono tu che ti fai male ecc ecc tutte queste cose non contano piu nulla conta solo uccidi per non essere ucciso… se sei indeciso in questo sport sei un uomo morto e ti puoi fare male … il tuo commento fa male peggio di un placcaggio illegale di Alesana Tuilagi perche significa che ti sei bevuto tutte quelle buffonate e falsita’ sul signor nelson mandela che stava in carcere perche metteva bombe ed e’ a capo di un organizazzione terroristica che si chiama ANC. p.s. ma non èra nato povero? come mai è il padrone al 10% di tutte le fabriche di titanio e diamanti ma come ha fatto…? facciamo una bella cosa parliamo solo di rugby amico.

      • mezeena10 3 Dicembre 2013, 17:40

        se regna l’ apartheid al contrario dal 94 allora ne deve passare tempo per recuperare secoli di schiavitu!
        non diciamo cazzate! altro che bere storie etc..
        e se ha il 10% di miniere è il minimo per avere passato tutta la vita in carcere per essersi messo contro il sistema, un sistema che segregava e massacrava e uccideva a sangue freddo la popolazione indigena!
        il tuo è da censurare il commento, puzza di colonialismo e razzismo lontano un miglio!!!

        • panamakid 3 Dicembre 2013, 19:49

          non capisco cosa centrano i boeri con il sistema apartheid
          importato dagli inglesi…??? e comunque un altro che parla senza sapere perche i zulu guarda caso “stavano” con i boeri che erano i loro nemici naturali ma 100 anni prima. di quali “indigeni” parli perdonami ? i coloni boeri furono i primi a mettere i piedi su quella terra che prima del loro avvento sec. 17° era DISABITATA. tanto che si incontrarono piu o meno 100 anni dopo con zulu e invasori xhosa proveniente dal centro africa credo che ti stai confondendo con il colonialismo imposto a tutti dagli inglesi visto che boeri e zulu hanno piu volte combattuto contro di loro.

          • mezeena10 3 Dicembre 2013, 21:08

            ah seligman de noantri so bene di cosa parlo..avevo sentito la puzza di colonialismo infatti..”coloni boeri”..mah!

          • mezeena10 3 Dicembre 2013, 21:17

            3 fase di espansione bantu..parlo di molto mooolto prima..altro che boeri..mah!
            e poi scusa ma si dice gli zulu! chi ha confusione in testa non son certo io!

          • mezeena10 3 Dicembre 2013, 21:28

            meno wiki piu libri..

      • mezeena10 3 Dicembre 2013, 17:41

        detto questo trovo anch’ io la norma discriminatoria, concetto ribadito quando si parlò tempo fa di questa regoletta assurda, tipica di un paese dove ancora l’ odio razziale è profondamente radicato!

        • panamakid 3 Dicembre 2013, 22:36

          Quando i Boeri iniziarono la colonizzazione della parte meridionale dell’Africa, l’impero Bantu non esisteva più… questo lo trovi su wikipedia amico mio non sono parole mie hai ragione!!! il problema è che i tuoi libri sono marchiati dalla falce ed il martello quindi non riesci ad essere imparziale 1 dando colpe alla minoranza boera che vanno attribuite al colonialismo inglese 2 dicendo l Apartheid e l’ odio razziale dei neri è giustificabile come le ricchezze espropriate dalla famiglia mandela 3 puntando il dito verso una minoranza che pretende di riavere indietro la propria patria 4 chiamando i coloni boeri colonizzatori in senso dispregiativo mentre sono delle brave persone che fuggivano dal’ odio religioso 5 e razziale oggi 6 impuntandoti su gli zulu ahahah detto questo trovo anch’ io la norma discriminatoria, concetto ribadito quando si parlò tempo fa di questa regoletta assurda, tipica di un paese dove ancora l’ odio razziale è profondamente radicato! parole tue bravo !!!

          • Stefo 3 Dicembre 2013, 22:51

            scusa panama ma sati veramente dicendo che i Boeri nella storia del Sud Africa sono vittime?Vero che certe politiche apartheid furono iniziate dagli inglesi ma qual’e’ il partito che arrivato al governo (espressione di quale parte della popolazione?) a dato il via alle leggi dell’apartheid del dopo guerra?La tua e’ un’opera di revisionismo storico imbarazzante

      • andrease 3 Dicembre 2013, 22:20

        vorrei insegnarti a mettere le virgole e altre cose ma, oltre a sprecare il mio tempo, probabilmente verrei sopraffatto dalla voglia di estirparti la vita, quella cosa che sta in mezzo tra il petto e le gambe…

        • panamakid 3 Dicembre 2013, 23:05

          dovresti vederti Invictus signor andrease potresti risvegliarti tutto sudato. Il popolo Boero ha una sua storia, una sua lingua, una sua cultura, una sua fede, e quindi: il diritto a vivere libero nella terra dei suoi padri, in quella terra che fu regolarmente ricevuta, quand’era ancora disabitata. Lì, dove sorsero le libere Repubbliche Boere. Nessuna nazione ha il diritto di decidere per un’altra. Nessun regime e nessun popolo, bianco o nero che sia, può decidere per un altro. ma voi continuate a vedervi Invictus e allora risvegliatevi tutti sudati e combinateli con i vostri “valori del rugby” se ce la fate.

          • panamakid 3 Dicembre 2013, 23:20

            signor Stefo mi scusi ma sarei il peggiore dei revisionisti il problema è che non sto assolutamente proponendo un’opera di revisionismo storico, sto semplicemente mostrando un lato che nessuno vuole osservare ma che purtroppo è reale! ovvero il punto di vista Boero dell intera faccenda! non ho presunzione alcuna di imporre qualcosa a qualcuno ognuno di noi deve decidere per se ma non si puo dare la colpa del l Apartheid ai boeri o chiamarli nostalgici della “supremazia bianca”. questo non è giusto stiamo parlando di allevatori e contadini, perche è questo che i boeri sono e li stiamo confondendo con degli imperialisti britannici. è improponibile signori.

          • Stefo 3 Dicembre 2013, 23:37

            Ripeto la domanda il governo di quale partito che era espressione di quale parte della popolazione ha emanato le leggi sull’apartheid?Vero che certe idee alla base dell’apartheid avevano origine britannica ma quale governo di quale partito espressione di quale parte della popolazione ha emanato tali leggi quando gli inglesi erano belli che fuori dal Sud Africa?Ridpondi alla domanda…quale governi con la maggioranza di quale partito che rappresentava quale parte della popolazione?

          • mezeena10 3 Dicembre 2013, 23:45

            disabitata un corno! i boeri son discendenti diretti di altri colonizzatori, ne piu ne meno degli inglesi..
            ribadisco il concetto: meno wikipedia e piu libri di storia!

          • mezeena10 3 Dicembre 2013, 23:48

            ma dai è un ignorante patentato..il termine stesso apartheid è nella loro lingua! chi ha usato per la prima volta il termine è un boero..chi ha iniziato la “pulizia etnica” era un boero..
            ma per piacere altro che falce e martello..di un qualunquismo unico..

          • mezeena10 3 Dicembre 2013, 23:59

            e la terra dei loro padri è l’ olanda..ma che puttanate signor panamakid!

  2. Rabbidaniel 3 Dicembre 2013, 13:57

    Le opportunità devono essere eque e diffuse, ma a un livello di sport professionistico qual è la Vodacom misure del genere sono semplicemente discriminatorie.

    • Meridion 3 Dicembre 2013, 13:59

      Quoto! invece di fare discriminazioni che si dia a tutti i ragazzi di dimostrare il loro potenziale! poi chi è più bravo avanza!

      • gsp 3 Dicembre 2013, 14:04

        il problema e’ proprio quello.

        • Rabbidaniel 3 Dicembre 2013, 14:08

          E pensi che mettendo quote etniche si migliori la situazione? Peraltro è un fenomeno che interessa vari settori della società sudafricana, si tende a mettere persone di colore al posto di bianchi senza considerare competenza e professionalità. Capisco la storia particolare del paese, ma non mi pare sia una risposta razionale e produttiva.

          • gsp 3 Dicembre 2013, 14:43

            e che ti fa pensare che negli altri settore della societa’ i neri siano meno competenti e professionali?

            e’ assolutamente vero pero’ che le discriminazioni si creano ben prima. a scuola, nei meccanismi di selezione, nella differenza di standard delle scuole, nei circoli chiusi. sono materia, di cui, per fortuna, in italia non siamo tanto esperti.

          • Rabbidaniel 3 Dicembre 2013, 14:47

            Prova a chiedere un po’ in giro e a informarti, la “clausola etnica” è molto attiva in Sudafrica, e stanno perdendo molte professionalità agendo così. Io ho detto che bisogna garantire l’equità delle opportunità, ma difendere una bestialità come la norma in oggetto non è proprio possibile. Allora nel calcio istituiscano le quote bianche visto che sono attenti alle minoranze…

          • davo 3 Dicembre 2013, 14:52

            Rabbi hai perfettamente ragione. Io lavoro con Sudafricani (universita’/centri di ricerca) di etnie diverse. Beh, anche i SAF (quelli di colore per intenderci) ribadiscono la stessa cosa. A volte per mettere persone di colore in posti decisionali senza che ne abbiano le competenze e’ un errore. Poi e’ grossolano il fatto che pur avendo persone di colore con esperienza queste non sono sempre quelle considerate (…sara’ una questione politica allora?).

          • Rabbidaniel 3 Dicembre 2013, 14:59

            Credo che si tratti di politica e di questioni etniche interne anche ai colored (che mica sono tutti uguali: Zulu, Xhosa ecc. ecc.). Anche lì ci potrebbero essere discriminazioni etniche. Vendere la norma che qui si delinea come una scelta di equità è, insomma, ridicolo. L’equità si crea dalla base, tutto il resto è politica.

          • Luc@ 3 Dicembre 2013, 15:12

            Non si può combattere una discriminazione con una legge discriminante.

          • gsp 3 Dicembre 2013, 15:34

            dove l’hai letto sto principio luca?

          • gsp 3 Dicembre 2013, 15:35

            ad esempio per i disabili funzionano molto bene. e raggiungono risultati che altrimenti non si raggiungono.

          • gsp 3 Dicembre 2013, 15:37

            rabi, io infatti non parlo di questa regola in se, ma parlo in relazione agli altri casi generali dei quali parlavi tu.

          • Katmandu 3 Dicembre 2013, 15:39

            @gps i disabili non li puoi definire una razza a se stante come i latini o gli slavi
            quelle son tutele (o cortesie) per gente che non ha le mie stesse capacità

          • gsp 3 Dicembre 2013, 15:54

            @kat, luca ha parlato di discriminazioni. ed io a quello mi riferivo.

          • Luc@ 3 Dicembre 2013, 18:01

            Ok sto al gioco.
            Mettere le quote è discriminante, razzista.
            Non va bene.

  3. tony 3 Dicembre 2013, 14:28

    Ma Io sono sempre stato per la meritocrazia tutti i tipi di quote sono razzisti anche quelli che prevedono le quote femminili nei consigli di amministrazione, quello che si deve rimuovere sono i paletti che impediscino di arrivare a giocare o a essere membro di un consiglio di amministrazione, giusto per ricordarlo anche ai nostri politici….ìììììì

    • Larosa 3 Dicembre 2013, 15:24

      Concordo, come le quote rosa, quelle nere sono una cazzata epocale.

  4. Katmandu 3 Dicembre 2013, 14:31

    quando si parla di razzismo e soprattudi di SA bisogna andare con i piedi di pimbo.
    per quanto odiosa sia la questione vorrei riportare due esempi, il primo il sudafrica non ha giocato contro gli AB maori nel 2009 perchè per legge una rappresentativa SA non può giocare contro una squadra che basa la sua selezione sul principio della razza
    che differenza c’è tra il progetto apertura e le quote (di qualunque colore le si voglia portare), il rischio di un razzismo al contrario è forte
    poi nessuno di noi, penso, possa sapere cosa si poteva provare dirante l’Apatheid

    • San Isidro 3 Dicembre 2013, 14:35

      cavolo la storia del 2009 sui NZ Maori non la sapevo…

      • Katmandu 3 Dicembre 2013, 15:38

        ebbene si san la verità è che non la volevano giocare quella partita avevano paura di perdere la faccia e qualche giocatore per la seie con i lions

    • fabrio13H 3 Dicembre 2013, 14:59

      mi spieghi che c’entra il progetto apertura, Katmandu ?

      • Katmandu 3 Dicembre 2013, 15:37

        nel senso che si preclude a un giocatore che magari merita (anche giovane) la possibilità di giocare in una squadra per via del paese di nascita, e quindi anche della sua razza
        comunque son due esempi lontani

        • fabrio13H 3 Dicembre 2013, 17:17

          …scusa se inizio con una frase un po’ polemica e poi mi spiego: secondo la logica di ciò che hai scritto Nitoglia dovrebbe poter proporsi, che so…alla Scozia o alla Romania (lo so che secondo le regole non è possibile avendo giocato con noi, ma secondo il tuo discorso dovrebbe diventare possibile). Voglio dire che le competizioni basate sulle squadre nazionali hanno senso solo se si stabiliscono dei limiti piuttosto ristretti a ciò che una tale squadra deve rappresentare, altrimenti si arriverà presto al momento in cui non vi sarà differenza tra nazionali e squadre di club ma allora non avranno più senso le squadre nazionali. Da tali limiti ammetto che si possa derogare per periodi circoscritti nei quali si voglia provare a sviluppare uno sport a diffusione molto limitata nel mondo quale puo’ essere attualmente il League, tanto per dire. Questo secondo me è il discorso per quel che riguarda gli scambi internazionali di giocatori, diverso è il caso si situazioni interne a una singola nazione con i “propri” giocatori. Su questo ammetto aggiustamenti basati su caratteristiche legate alla tecnica e allo sviluppo professionale dei giocatori, quali l’età e altro ancora (esempi l’inserimento dell’Accademia in serie A, il progetto apertura che sembra peraltro sparito, ipotizzare che in dati ruoli nel quale si è carenti possa giocare chi ha un’età inferiore a X, etc.); non sono d’accordo invece con limitazioni che chiamano in causa fattori che con il gioco non c’entrano, quali il colore della pelle e il fatto che giocatore/ice possa essere gay o etero. Sul colore della pelle in SAF potrei al limite ammettere, ma proprio in casi limite, che se a un certo momento vi fossero in nazionale 14 di origine europea e per il 15esimo due di pari livello tra cui uno di origine africana magari si faccia partire titolare quest’ultimo per avere un minimo di rappresentanza, ma solo è un caso veramente particolarissimo e sicuramente dico no a quote codificate.

    • tony 3 Dicembre 2013, 19:54

      Appunto bisogna rimuovere i paletti e non mettere le quote.

  5. San Isidro 3 Dicembre 2013, 16:11

    Ha ragione @kat, bisogna andare con i piedi di piombo quando si parla di certe questioni in SA…io però sono dell’idea che debbano giocare i migliori a prescindere dal colore della pelle e poi queste quote servono per aumentare il numero dei giocatori neri nella competizione? Ma se un giocatore nero è forte e ha i mezzi sarà in squadra senza dubbio…
    Comunque c’era la voce che alla prossima Vodacom Cup potrebbe partecipare la nazionale del Kenya…forse per avere un team completamente nero nel torneo? Non penso, il motivo per me è per avere una squadra che sostituisca la provinca del Limpopo…infatti la Namibia la passata edizione non ha partecipato e dai Blue Bulls è stata formata una nuova squadra che doveva rappresentare la provincia del Limpopo…il team però è andato malissimo ricevendo imbarcata clamorose (anche un 161-0 non mi ricordo da chi)…inoltre in assenza della nazionale namibiana credo si voglia far partecipare un’altra nazionale africana e il Kenya in questi anni sta progredendo molto…io supporto sempre il mio Pampas XV, che nel periodo della Vodacom stanzia a Stellenbosch, la passata stagione però sono stati buttati fuori ai quarti, guarda caso dai Pumas (quelli del Mpumalanga però)…

  6. fracassosandona 3 Dicembre 2013, 17:45

    il concetto di razza è pericolosissimo da qualunque lato lo si voglia vedere e credo che le uniche persone autorizzate a commentare la vicenda siano i sudafricani adulti, che ricordino come funzionavano o non funzionavano le cose prima e come funzionano o non funzionano adesso…

    troppo comodo fare proclami da quassù, dove abbiamo la proporzionale etnica a Bolzano per garantire un posto di lavoro a ciascuna componente linguistica, senza nemmeno aver avuto le tensioni che hanno vissuto laggiù…

    sono contrario in linea di principio ad ogni idea di quote riservate (rosa, bianche, nere, slovene, tedesche, o ladine che sia): se tuttavia sono l’amaro calice da bere ed unica soluzione percorribile per risolvere un problema più grave (tipo le bombe sui tralicci a Bolzano) allora benvengano anche le riserve indiane…

    • Rabbidaniel 3 Dicembre 2013, 18:46

      Non credo sia così semplice. Quello che sta accadendo in SA è una sorta di processo di decolonizzazione. Se da una parte è umanamente comprensibile, dall’altra questi processi spesso creano disastri di vario genere, vacua di competenze, fughe di cervelli ecc. ecc.

      • gsp 3 Dicembre 2013, 19:51

        dipende da quale sia il disastro minore.

        • Rabbidaniel 3 Dicembre 2013, 21:51

          Due torti fanno una ragione? Non capisco come pensi…

          • gsp 4 Dicembre 2013, 11:28

            no assolutamente.

            pero’ forse e’ piu’ importante un sistema che rappresenti di piu, e magari meno efficiente (e non parlo di rugby). anzi, di solito il sistema efficiente rimane tale perche’ fuzniona solo per i pochi che l’appoggiano e ci lavorano.

          • Rabbidaniel 4 Dicembre 2013, 12:39

            Intendiamoci, c’è una letteratura piena di casi di decolonisation gone bad. Un conto è aspirare a una società egualitaria e che dia opportunità a tutti, un altro è porre e imporre norme ad hoc per gruppi particolari. Se ti privi di professionalità e di competenze per puro spirito di rivalsa non stai facendo un servizio al paese, semplicemente imiti chi ti ha preceduto in un senso diverso.

          • gsp 4 Dicembre 2013, 13:30

            rabbi, il mio approccio non aveva nulla a che fare con la decolonizzazione e razzismo. ha invece a che fare con le discrimanzioni di qualsiasi tipo, con la mobilita’ sociale, con i sistemi scolastici chiusi ed elitari.

            perche’ tu hai ragione quando dici che il problema lo devi risolvere nella formazione e nella scuola. pero’ se non riesci a risolverlo li, per mancanza di volonta’ o perche’ le istutizione scoastiche non si aprono, allora il problema non si risolvera’ mai. con le quote almeno promuovi un po’ di mobilita’ sociale, fai partire un meccanismo di emulazione, che poi si trasferisci sui figli, dai piu’ risorse di poter educare.

            insomma, e’ tutt’altro che ideale, ma almeno e’ aperto. pero’ ti dico, che da questo punto di vista in italia siamo davvero fortunati e quindi questi problemi di accesso all’educazione non si pone.

  7. ugotruffelli 3 Dicembre 2013, 19:04

    Credo anch’io che bisogna andarci con i piedi di piombo, a parlare di razzismo quando si parla di Sud Africa.
    Il Sud Africa ha iniziato ad uscire quasi 20 anni fa da una situazione complicatissima e difficilissima. Per noi che non vivevamo e non viviamo quella realtà, è difficile commentare. Non conosco così bene la situazione da poterla commentare, e credo che solo chi vive in quella bellissima nazione possa forse avere elementi in più per provare a darne una lettura più autentica.
    Di una cosa dobbiamo dare atto, il Sud Africa, anche grazie a persone STRAORDINARIE come Desmond Tutu e Nelson Mandela, è uscito molto meglio da quella situazione di quasi tutte le altre nazioni africane. Con tutti i limiti, le difficoltà, le ingiustizie e le preoccupanti situazioni che vivono, ne stanno uscendo meglio, e ne stanno uscendo relativamente bene, o per lo meno fin’ora non hanno mai intrapreso strade totalmente drastiche o tragiche. Il Sud Africa merita ancor oggi tutta la nostra fiducia, simpatia, incoraggiamento, vicinanza e… anche vigilanza certo.

    Il Rugby rimane tutt’ora uno sport principalmente bianco, che sia per questioni di reddito, di tradizione, di identità non lo so. Se ci sia tutt’ora a livello delle basi un certo pregiudizio, non lo so. Non lo dico, e non oso pensarlo. Se la maggior parte sono bianchi ad alti livelli, perché la maggior parte che giocano sono bianchi, e magari tanti neri vedendo questo possono pensare che ci sia ancora una sorta di pregiudizio, non lo so. Credo si debba dare fiducia alla SARU di fare ciò che ritiene meglio per lo sviluppo del rugby nel proprio paese.

    Non commento i deliri di un apartehid al contrario. Trovo ridicolo che un’associazione di diritti umani, fatta esclusivamente da boeri, parli di discriminazione razziale.
    Dico solo che esiste, e lo dico a tutti, un principio riconosciuto anche in Italia della Discriminazione Positiva. Signfica che la legge, proprio per abbattere una discriminazione di fatto, può giustamente applicare delle norme TEMPORANEE di “discriminazione al contrario” che permettano di superare quello di fatto. Questa è riconosciuta come GIUSTIZIA.

    • ugotruffelli 3 Dicembre 2013, 19:14

      E se talvolta ciò può andare a discapito del merito, bé nella visione d’insieme, nella visione grande della questione… non è un gran problema se ovviamente non si esagera e non si esaspera. Allora si che sfocia in qualcos’altro. So che può sembrare stridente, ma è così. Un vero sistema meritocratico, vale solo se si può partire tutti dagli stessi punti di partenza. Altrimenti, non è davvero meritocratico, ma il merito può diventare il paravento di un sistema, posso usare questa parola?, classista.
      Posso con tutta onestà dire che nelle scuole di base, nelle società diffuse di rugby non ci sia ancora un pregiudizio magari inconscio? E che quindi ci siano più giocatori bianchi per merito semplicemente perché a livello magari inconscio vi è una sorta di barriera all’ingresso di neri e che quindi hanno meno possibilità di far esprimere persone per il loro merito personale? Sono sicuro che il motivo sia semplicemente identitario, o non vi sia appunto questo pregiudizio? Non lo so, non voglio esprimermi… onestamente non lo so.
      Penso solo che la SARU possa avere il polso della situazione un po’ migliore, forse, di quanto non possa averlo io seduto davanti ad un monitor a migliaia di chilometri di distanza…

  8. andrease 3 Dicembre 2013, 20:23

    io sono dell’idea che l’unica razza a cui apparteniamo è la razza umana, come diceva Albertone Einstein.
    Il resto sono cazzate che la gente si mette in testa per trovare un motivo al fatto che sono qui a deambulare sulla terra.
    Qualcuno più avaro di neuroni come panamakid può anche crederci davvero a quelle cazzate (dette ovviamente da altri e bovinamente ripetute come una radiosveglia…).

    • panamakid 3 Dicembre 2013, 23:49

      signor andrease non rispondero piu ma concludo dicendo che lei ha propio ragione! io sono un grande cazzaro! ma queste cose non sono cose che dico io ma sono le cazzate dette dal popolo boero. (un popolo) = 1.500.000 di persone di cui 300.000 costretti in fuga e 45.000 uccisi dagli amici del signor mandela lei capisce che ho grosse difficolta’ a comprendere se sono io o lei con il signor mandela che spara cazzate? non sono io che canto “Hamba Kahle Mkhonto” ma il signor mandela e il suo amico zuma “Dubul’ibhunu ” si legga le traduzioni di queste canzoni. dalla sua radio sveglia buonanotte.

      • mezeena10 3 Dicembre 2013, 23:56

        e lei signor panama si vada a rivedere le date delle pseudo guerre boere, magari si rende conto che mandela manco era nato!
        ha “propio” ragione si il signor andrease!

    • mezeena10 3 Dicembre 2013, 23:52

      per un attimo ho pensato volessi strapparlo a me il cuore! poi ho aggiornato la pagina e ho capito!
      concordo in pieno comunque! ci mancava la nuova causa boera revisionista e pergiunta negazionista! roba da matti..mah!

      • mezeena10 3 Dicembre 2013, 23:53

        dicevo ad andrease!

        • panamakid 4 Dicembre 2013, 00:36

          mezeena10 non posso piu risponderti perche ti stai comportando come un ragazzino, che molto probabilmente sei quindi falla finita per favore, te lo dico per te perche è vergognoso come ti stai comportando mischiando date e fatti a tuo comodo! non è un problema mio se non accettate altre versioni del vostro finto eroe mandela. prendetevela con lui non con me. non ero io che mettevo bombe e per questo sono finito in galera. mi state facendo paura ragazzi anche osama bin laden metteva bombe ed ha barattato tutte le sue ricchezze per vivere nelle caverne e lottare per la sua gente fermando un invasione (sovietica) e arginandone un altra (americana) ma nessuno lo ha preso d’ esempio o gli ha dato un nobel…. per fortuna. non capisco perche la state prendendo cosi a male.

          • panamakid 4 Dicembre 2013, 01:27

            sig. Stefo non ho capito la domanda ma cerchero’ di risponderle … non facile visto il uso… quale minoranza di quale il governo di quale partito che era espressione di quale parte della popolazione non ho capito nulla… credo che la risposta sia il Partito Nazionale della vecchia Repubblica Sudafricana praticamente il partito della minoranza bianca inglese cèra qualche boero ma non per questo io o lei o meglio io, (perche non voto) posso essere responsabile delle attivita’ criminali del governo italiano non capisco dove vuole arrivare.

          • mezeena10 4 Dicembre 2013, 08:22

            cos’ è io non sono signore??? sono un ragazzino di quasi 40 anni che sa il fatto suo, ha studiato e prima di proferire verbo è sicuro e si accerta sempre di quello che dice, onde evitare figuroni di merda come nel tuo caso panamabimbo! inoltre appartengo per meta ad un popolo e una terra che ha sempre combattuto pacificamente le differenze di razza e di classe, un paese dove il comunismo manco esiste ed è mai esistito! un popolo che è stato discriminato numerose volte dai tuoi amati afrikaans, l’ ultima volta nel 2009 mica un secolo fa!!!
            dovresti studiare meglio le cose prima di scrivere certe stronzate, bigotte m soprattutto di un razzismo strisciante!
            inoltre non ho mescolato una cippa, ho portato dati e fatti, non chiacchiere da minoranze frustrate con scarsa memoria storica revisionista e negazionista!

          • Stefo 4 Dicembre 2013, 09:08

            Caro panamakid nel suo ultimo intervento ha detto una serie di sciocchezze senza senso sul National Party, si vada a rileggere bene la storia del NAtional PArty incluse le sue correnti e scissioni e che corrente del National PArty vinse le elezioni nel 1948 dando poi il via alle leggi sull’apartheid, la matrice di quel partito era BOERA. Noi forse leggeremo la storia su libri con la falce ed il martello ma lei non va oltre i volantini di Casa Pound come informazioni.

          • ugotruffelli 4 Dicembre 2013, 09:26

            Buon Dio!

      • frank 4 Dicembre 2013, 00:16

        che fine ha fatto il sig. rian cotzee?

  9. Gianangelo 4 Dicembre 2013, 08:10

    Roba da matti, ho sempre pensato che i BOERI fossero dei cioccolatini con il liquore dentro, l’ho letto su Wikipedia, poi arriva mister panamakid e mi apre il mondo.
    Ho letto che HITLER, in fondo in fondo, era un bravo ragazzo perché una volta ha fatto attraversare la strada ad una vecchietta……….

    • mezeena10 4 Dicembre 2013, 08:23

      ahahahhahaha buona!

    • Stefo 4 Dicembre 2013, 09:16

      Hobpaura che panamakid pitrebbe offrirci la storia dal punto di vista tedesco-nazista, dive i tedeschi stavano solo difendendo e reclamando la terra dei loro padri con ovviamente annesso negazionismo sull’olocausto.

    • ugotruffelli 4 Dicembre 2013, 09:17

      A proposito di vecchiette che attraversano la strada (;-)), nello scautismo italiano chiamiamo “boero” anche il cappellone 🙂

      • malpensante 4 Dicembre 2013, 11:53

        Occhio ai doppi sensi. 🙂

        • Gianangelo 4 Dicembre 2013, 13:08

          Siete una maledetta banda di comunisti.
          Leggete piuttosto qualcosa su Hendrik Verwoden (Boero) detto l’architetto dell’Apartheid, capirete che lo spirito di tale ideologia sia stata fraintesa da quei malpensanti delle Nazioni Unite.
          Anche il Pelatone ha cominciato col far arrivare i treni in orario (cosa buona in se) per poi farsi prendere la mano e caricarli di ebrei diretti dove sappiamo.
          La storia è piena di persone “perbene” poi incomprese.

          • panamakid 4 Dicembre 2013, 14:18

            lasci perdere sig. Gianangelo potrebbero trasformare anche lei in un nazista revisonista e quant altro.

          • mezeena10 4 Dicembre 2013, 14:29

            panamabambino ironia e sense of humour tu sai manco ch’ esistono..
            grande gianangelo, dovrebbe leggerlo sto soggetto qua..altro che terra dei padri..incredibile!

  10. ugotruffelli 4 Dicembre 2013, 09:54

    La peculiarità della strada intrapresa dal Sud Africa post-apartheid, peculiarità eccezionale rispetto ad altre nazioni africane come il Kenya o lo Zimbabwe (ex Rhodesia) grazie a uomini straordinari, è quella di un semplice assunto: non vi sono alieni, non vi sono ex-coloni e nativi, il Sud Africa appartiene a tutti i sud africani, neri delle diverse etnie, bianchi di origine boera, di origine anglofona, ecc… Coloro di madrelingua afrikaans o inglese hanno gli stessi diritti di chiamare il Sud Africa “la mia terra, la terra dei miei padri” tanto quanto coloro di madrelingua xhosa, zulu, ecc… “La nazione arcobaleno”. Non è certo una strada semplice, vista la storia recente, anzi è piena di difficoltà: ma è la grande scommessa del Sud Africa al quale tutta la comunità mondiale deve continuare a dare il proprio supporto e la propria attenzione.

    A riguardo dell’episodio del 2009 e degli AB Maori, il fatto che esista quella legge sud africana che ha impedito lo svolgersi di quella partita, sembra “ingiusto” (agli occhi specie dei kiwi, visto che la Nuova Zelanda, sebbene non è stata il “paradiso dell’integrazione” come spesso viene liquidato, ma certamente ha affrontato storicamente il tema in maniera decisamente migliore e più avanzato di tutte le altre realtà similari), ma la necessità storica di quella legge, per questo tempo, è dovuta alla necessità di mantenere l’equilibrio alla luce della storia recente di quel bellissimo paese. In fondo, è assai simile nel concetto alla nostra Costituzione quando mette al bando la ricostituzione del disciolto Partito Fascista. Per noi è facile giudicare da fuori (e questo è anche il caso delle regole della SARU di cui si parla in questo articolo), ma dentro hanno delle necessità di preservare un equilibrio, perché la storia è ancora troppo recente.

  11. malpensante 4 Dicembre 2013, 11:50

    Separerei il rugby dal resto. E pure il nazistello dai Boeri, mica un coglione qualsiasi si può intestare un popolo intero. Per il rugby, io starei basso e sarei pragmatico: mi piace il paragone col progetto apertura, o con altre situazioni che vedono la necessità di colmare una carenza in breve tempo. Avete presente la proporzione nelle classi di età 0-10, 10-20,20-30 tra colored e WASP + Afrikaner (non solo Boeri)? Secondo voi dove dovranno pescare i Bokke del futuro? E può una Federazione non fare il massimo per reclutare il meglio nell’80% della popolazione? Certo che le regole di questo tipo sono ingiuste in teoria, ma ci sono in qualunque sport, magari non su base “razziale”. basta pensare al limite per gli extracomunitari nel calcio, dove di puzza al naso ne hanno davvero poca.

    • Rabbidaniel 4 Dicembre 2013, 12:42

      Condivido il tuo discorso sulla base. Ed è lì che si deve insistere e magari anche nei college evitando che diventino isole etniche bianche. Il parallelo con gli extracomunitari mi pare regga fino a un certo punto, perché qui si tratta di cittadini dello stesso paese. Le norme che partono dal vertice per arrivare alla base fanno più danni che altro, e si è verificato in molti paesi post-coloniali.

    • mezeena10 4 Dicembre 2013, 13:06

      concordo mal, al limite sul calcio si puo citare l’ esempio degli under da schierare obbligatoriamente nelle serie minori..5 o 7 non ricordo dei quali 2 o 3 in campo fissi..
      na roba del genere!

      • panamakid 4 Dicembre 2013, 14:12

        per il signor stefo. lei si è contraddetto e non ha parlato ne di correnti ne di scissioni che comunque sono avvenute dopo perche ho capito dove vuole arrivare adesso, ansi i signori dove vuole arrivare la informo che crearono un altro partito perche ritenevano il partito nazionale troppo moderato quindi le ho risposto bene e lei sta parlando di alcuni boeri… gli italiani hanno portato la mafia nel mondo ma io non credo di essere un mafioso (non so se voi lo siete) il suo concetto è aberrante siete dei comunisti rosiconi è questo quello che siete ignoranti. non accettate la realta’ dei fatti o altre visioni non accettate il mondo reale che offuscate da quelle vostre utopie. e a me date der revisionista del nazista coglione e tutte altre belle cose… ragazzi non so se vi rendete conto di come vi siete comportati e quello che mi avete scritto addosso. il risultato fa emergere un quadro inquietante ovvero che siete delle persone di merda, questo è preoccupante pensavo ci fossero degli imbecilli cosi solo nei zozzoni (calcio) cioè voi siete la stessa gente che magari difende balottello perche è un ragazzo problematico al posto del reale uomo di merda. è nero poveraccio bisogna difenderlo senno diventiamo dei razzisti non si puo dire che è una persona di merda! ecco questo si chiama perbenismo e siete i fautori del razzismo perche create situazioni da privilegiati dove la gente avvelenata dai scavalchi case date al posto degli italiani in lista per esempio ecc ecc. tende a generalizzare con un : sono aiutati questi neg.. di me.. quindi del razzismo ne siete padri. bravi continuate cosi.

        • gsp 4 Dicembre 2013, 14:17

          che e’ oggi, erano occupate le linee di Radio Padania?

          • panamakid 4 Dicembre 2013, 14:26

            per il sig. stefo
            sara’ lei di casa Pound.
            e forse anche delle BR.
            grazie signor gps di tutti gli ingiusti insulti che ho ricevuto mancava leghista di merda. il problema è che sono di roma. quindi merito del leghista tanto quanto le altre cattiverie ricevute contro di me.

          • mezeena10 4 Dicembre 2013, 14:35

            rileggi dal primo post e vedi un po chi ha usato cativerie nei confronti di chi esprimeva semplicemente un parere personale, l’ hai apostrofato con “potevi astenerti dal commentare al posto di scrivere questa stronzata !!!
            conosci il detto se non so o non conosco una cosa è meglio tacere?”..
            chi semina vento raccoglie tempesta, c’ est la vie caro nostalgico del transvaal..si sta cosi bene poi in olanda!

          • gsp 4 Dicembre 2013, 15:32

            e su balotelli, nessuna nega che puoi dire che e’ un umono di mm… (ma te la prendi quando lo fanno con te).

            e’ razzista chiamarlo nero di mmm, fargli buuu, oppure tirargli la banana. capisco che di solito il razzista non brilla di intelletto, ma basterebbe fischiarlo invece che gridargli nero di mmm… non ci vuole molto, davvero.

        • mezeena10 4 Dicembre 2013, 14:25

          ahahahahahahahaahahahha!!! poveraccio..mi fai pena..e anche un po di schifo!

          • mezeena10 4 Dicembre 2013, 14:26

            ah e straquoto quello che ti vuole insegnare a metter le virgole! ahahahahah

        • Stefo 4 Dicembre 2013, 15:17

          caro panamakid non penso di averla mai insultato, io a lei non ho dato dell’ignorante, non le ho dato del coglione, non le ho dato della persona di merda, dell’imbecille come invece lei fa nei confronti miei e di chi l’ha criticata.
          Quello che lei definisce “a realta’ dei fatti o altre visioni non accettate il mondo reale” e’ una sua visione od interpretazione della storia probabilmente ricavata dalla lettura di chissa’ che testi. Lei fa bene a ricordare che la base delle politche dell’apartheid hanno radici nel colonialismo britannico ma fa un’opera di totale revisionismo negando che furono governi BOERI nel dopoguerra a legiferare la materia andando ben oltre in termini di limitazioni dei DIRITTI CIVILI a quelle che erano le idee britanniche (per il cui colonialismo non ho alcuna simpatia o rispetto). Negare la mano Boera nell’apartheid e’ opera di revisionismo storico bello e buono, ci sono date precise in cui le leggi furono promulgate da governi ben precisi e oltre a cercare di dire che non e’ vero lei addirttura cerca di giustificarne l’operato.

          • panamakid 4 Dicembre 2013, 15:58

            carissimo sig. Stefo legete bene tutto quello che mi avete scritto contro… e comunque io non ho insultato in maniera personale bensi un vostro modo di vedere ed interpretare delle cose. se vi siete offesi voi vi ricordo che sono stato linciato solo per aver detto ragazzi guardate che cè chi la pensa in un altro modo. detto questo mi sono ritrovato ed essere un razzista, colonialista, imperialista britannico??? filo afrikaner??? io che ho piu volte ho dato la colpa a loro di tutto il casino e promotore del l’ apartheid. mentre io ho preso le difese del popolo boero (tutto) chiamato erroneamente nostalgico della “supremazia bianca” per finire i peggiori degli insulti leghista e di casa Pound non ho parole. ho ammesso prima che —-qualche—- boero faceva parte del partito nazionale. ma non per questo tutti gli italiani fanno bunga-bunga, amano ballottello, scopano con il culo, vanno a votare o sono dei mafiosi.

          • Stefo 4 Dicembre 2013, 16:04

            Lei non ha insultato in maniera personale?
            “siete dei comunisti rosiconi è questo quello che siete ignoranti”
            ” siete delle persone di merda”
            “questo è preoccupante pensavo ci fossero degli imbecilli cosi solo nei zozzoni (calcio)”

        • gsp 4 Dicembre 2013, 15:30

          Panama, solo per chiarire, le minoranze non hanno diritto ad evere una patria loro, e’ un concetto che non esiste nel diritto internazionale. se parti da questo concetto sbagliato poi tutte le considerazioni seguono a catena.

          le minoranze hanno diritto ad essere trattate in modo equo, ad essere rappresentati ed i loro diritti garantiti. ma non ad una patria autonoma, altrimenti non basta la terra per tutte le minoranze.

          • panamakid 4 Dicembre 2013, 16:10

            gsp ma che cosa stai dicendo? è un concetto che esiste nel diritto umano, morale, degli uomini tutti!
            state sputando sui stessi principi quelle mancate istanze di liberta’ che hanno generato l’ unita d’ italia. quei poveri cristi hanno una loro storia, una loro lingua, una loro cultura, una loro fede, e quindi: il diritto a vivere libero! diciamo piu tosto che vi sta bene l ETA e l IRA ma questi non essendo comunisti non vanno bene quindi bravo mandela ed i terroristi del ANC ma dai.

          • gsp 4 Dicembre 2013, 16:19

            mi sa che ti tocca studiare. il diritto alla patria esclusiva non lo garantisce nessuno ed e’ una fortuna che non sia cosi’.

  12. mezeena10 4 Dicembre 2013, 14:32

    signor Stefo dai, siamo i padri del razzismo uahuahauahahaahahauahauahauah!

    • panamakid 4 Dicembre 2013, 15:04

      mezeena10
      forse sono stato un po duro con il sig.Pesso
      ma non si puo’ dire ne sentire che i boeri sono:
      nostalgici della “supremazia bianca”
      sono dei contadini ed allevatori che vogliono una patria per loro
      come molte minoranze gia’ hanno avuto e loro no
      è tutto qui il discorso. tutto il resto è superfluo.

  13. ugotruffelli 4 Dicembre 2013, 15:13

    Ragazzi, don’t feed the troll.

  14. Katmandu 4 Dicembre 2013, 15:41

    @ Gianangelo Hendrik Verwoden!?!?! ma hai il coraggio di tirare in ballo quel Hendrik Verwoden quello che ha torizzato l’apatheid? quello che ha emanato le leggi che le persone di colore si dovevano governare da sole ma sottostando di fatto alle autorità bianche del paese? quello che ha proibito i matrimoni misti? quello che odiava così tanto la gran bretagna da combattere contro e poi finita la guerra è andato a vivere per un periodo In Inghilterra, quello che poco più tardi ha trovato un acordo con i suoi nemici inglesi per governare? quello che ha proibito la paertecipazione alla vita pubblica delle persone di colore? il psicanalista che ha vissuto negli USA? quello che ha fatto cacciare il SudAfrica dal commonwelth? sarà stata pure un personcina a modo ma non vedo la differenza tra lui e i mostri di Norimberga, Himler e soci per intenderci

    • mezeena10 4 Dicembre 2013, 16:36

      kat non per fare l’ avvocato difensore, ma credo che il post di gianangelo fosse un pelo ironico..
      o almeno cosi l’ ho interpretato io..

      • mezeena10 4 Dicembre 2013, 16:37

        credo sia quell’ altro che non ha capito il tono, e non credo sia la prima volta..che non capisce intendo!

        • Katmandu 4 Dicembre 2013, 16:39

          se era ironico mi scuso personalemte con Gianalngelo

          • panamakid 4 Dicembre 2013, 17:03

            era ironico ma dovreste scusarvi con me.

          • Gianangelo 4 Dicembre 2013, 18:52

            @Katmandu, era ironico ma non preoccuparti a volte non mi capisco io figuriamoci gli altri.
            Comunque adesso sono serio, il rischio reale è che sia in atto una specie di apartheid al contrario, sarebbe davvero triste.
            Si Verwoden, proprio quello stronzo di “Boero senza liquore dentro”.

  15. malpensante 4 Dicembre 2013, 15:58

    Direi che per oggi può bastare come immondizia. Tengo solo a sottolineare che ho amici afrikaner, boeri e non, più o meno, poco o molto preoccupati, di destra e di sinistra, ma che prenderebbero comunque tutti a calci in culo questo qua. La differenza tra un bagno di sangue e una transizione, o più modestamente tra SA ed ex Rhodesia, di nome fa Nelson e di cognome Mandela, in sintesi Madiba.

    • panamakid 4 Dicembre 2013, 16:29

      secondo me sei tu l’ immondizia. ti sbagli non esiste liberta’ per i boeri non puoi pensare di essere al sicuro visto la gente che gira e ragiona ottusi come te! ed essere al sicuro governato da chi ti odia profondamente solo perche sei bianco. i miei amici boeri in vece ti sparerebbero! quando ti racconteranno purtroppo che la donna e le figlie del tuo amico sono state stuprate e colpite col machete piu volte davanti hai suoi occhi forse la smetterai di essere il solito comunista fazioso. valle a dire hai 45.000 boeri ammazzati stuprati e mutilati queste tue cazzate. la gente fa finta di niente perche gli piace sentire la favoletta del signor terrorista nelson e girare in diamantati. fate pena e nemmeno vi rispondero piu comunisti di merda !

      • malpensante 4 Dicembre 2013, 16:34

        Magari. Così Paolo può passare la creolina, come si fa con le pisciate sul muro.

    • panamakid 4 Dicembre 2013, 16:34

      adesso vuoi anche parlare della Rhodesia bravo vatti a vedere le foto di come era prima e guarda quelle di come è oggi. ragazzi il doping è illegale nel rugby non vi ammazzate di bombe tutti i giorni.

      • mezeena10 4 Dicembre 2013, 16:40

        mi sa che le bombe qui sei l’ unico ad averle prese! e continui ad insultare le persone..
        chissa poi perche te la prendi cosi a cuore..

        • panamakid 4 Dicembre 2013, 16:49

          amico non mi piace la sufficienza ed il buonismo con cui vedete l intera faccenda è pericoloso davvero questo vostro modo di vedere le cose per sentito dire o per imposto o perche è politicamente corretto. non so bho. e comunque io non ho dato del immondizia a nessuno e ribadisco il mio concetto che la liberta’ di un popolo oppresso non è immondizia e che nessuno sano di mente si farebbe governare dai criminali che li vogliono morti. detto questo fate come vi pare non vi rispondo piu

          • mezeena10 4 Dicembre 2013, 16:57

            ammazzati!

          • mezeena10 4 Dicembre 2013, 16:59

            e la terra dei padri dei boeri è l’ olanda! netherland!

  16. gsp 4 Dicembre 2013, 16:37

    in tutto questo mi chiedo sempre. ma che avra’ mai detto Maxwell per essere bannato?

  17. mezeena10 4 Dicembre 2013, 17:00

    Madiba Madiba Madiba!!!

  18. panamakid 4 Dicembre 2013, 17:21

    http://youtu.be/TWHXXBZSgJc per tutti quelli che vogliono conoscere il vero spirito e parte della storia dei boeri e per quei signori che li denigrano senza motivo.

    • mezeena10 4 Dicembre 2013, 17:40

      e meno male che eravam noi a prendere la cosa con sufficienza e buonismo..
      pure brutta la canzoncina!

  19. mezeena10 4 Dicembre 2013, 17:42
  20. panamakid 4 Dicembre 2013, 17:53
    • Katmandu 4 Dicembre 2013, 18:42

      mandela era un terrorista? non è una novità perchè si sarebbe fatto quasi 30anni di carcere, non era uno stinco di santo e si sapeva il problema che porta alla luce il sig. duke a mio avviso ha radici molto più profonde degli ultimi sessanta anni che vuol dire che ci son meno disoccupati, il modo è cambiato le tecnologie son cambiate e per questo motivo ci son anche più disoccupati, di solito tra la popolazione meno istruita. Continua a portare esempi sui “bianchi” morti ammazati e massacrati ma l’errore e continuare a distinguere tra i boeri (che non son il male del mondo) e il resto della popolazione SA. poi che il paese prima dell’ANC era un paese “safe” molti crimini non venivano nemmeno segnati o non erano considerati tali, le politiche dell’aparthaid tolleravano molte cose che oggi non lo son più, cambiano e si evolvono pure i codici penali. Comunque se subisci per circa 300 anni il dominio di invasori è logico che appena questi si liberano vengono a cercarti è successo con gli Italiani in Libia e succederà ancora i boeri, come del resto gli spagnoli e molte alre popolazioni europee son andate a “rompere le scatole” a molte popolazioni in giro per il mondo gli stessi armeni hanno avuto molte controversie (se così si può dire) contro i turchi, ma senza divagare per me il sudafrica ha problemi che ne io e ne te potremmo risolvere dall’oggi al domani e penso che forse i figli dei figli di mia figlia potrebbero vedere il Sudafrica come merita di essere dopo secoli di sangue

    • Katmandu 4 Dicembre 2013, 18:49

      e poi un ultima cosa citare un politico Americano che si candida con i democratici per poi riciclarsi con i repubblicani dopo che non è riuscito ad avere una seggiola importante e dopo la sua carriera da politico viene arrestato in repubblica ceca per “aver espicitamente negato l’olocausto” cosa punibile in molti paesi, non mi pare il massimo della vita come fonte

  21. Stefo 4 Dicembre 2013, 18:37

    Oh mamma…ma qui si cita David Duke come fonte?Cioe’ uno che era nel Ku Klux Klan…qui siamo peggio che CasaPound caro panamakid….

    • mezeena10 4 Dicembre 2013, 19:03

      sentivo il marchio kkk aleggiare intorno alle belle parole di sto nazista infatti..
      poi come commentare uno che ha come “testi” di riferimento una canzonetta e un leader xenofobo ex kkk???
      veramente pessimo! infimo!

  22. panamakid 4 Dicembre 2013, 19:36

    non mi interessa chi sia il signore che parla conta di cosa parla! e puo essere lui che non conosco o un altro tizio! scegliete voi quello che vi aggrada di piu o che vi fa piu piacere! ma spero non volete negare le prove audio video in questione!!! perche a questo punto è grave! se poi il signore ha usato questo video per promuovere altro io non lo so questo lo dite voi! cio non toglie che il contenuto è reale. sceglietevi un altro personaggio ce ne sono migliaia su internet che parlano di questa stessa storia ragazzi non so piu che dirvi! andate a cercarvi altri di questi signori ne ho postato uno qualsiasi penso ne troverete prima o poi uno che vi piaccia dopo migliaia di persone. vado ad allenarmi buon rugby a tutti.

    • panamakid 4 Dicembre 2013, 19:38

      p.s. dai poi non fate finta di conoscere questo qui è imbarazzante per me ed umiliante per voi.

      • Katmandu 4 Dicembre 2013, 19:45

        ma nessuno ti stà dicendo che il SA sia un paese senza problemi (pure gravi) e queste cose sono Arcinote
        ma non puoi per far passare una tesi antirazzista e per avvalorare la tua tesi porti un signore Xenofobo, appartenente al KKK a arrestato per negazione dell’olocausto mi pare francamente che non è credibile

        • panamakid 5 Dicembre 2013, 01:43

          non so chi sia questo tizio! ho scritto genocidio in sudafrica e tra i tanti è uscito questo e l’ ho messo.

      • mezeena10 4 Dicembre 2013, 19:46

        no bello, chi si è umiliato sei proprio tu! errare humanum est..
        non provi neanche un minimo di pudore, questo è grave!
        meno male non dovevi piu scrivere!
        panamaKKKid!!!

      • Stefo 4 Dicembre 2013, 20:26

        panama chi e’ David Duke lo snano anche i sassi se seguono un po’ di politica, il fatto che tu decida di postare un video senza aver verificato la fonte di questo video, la sua credibilita’, l’affidibilita’ della persona che parla (nel senso che visto di cosa parla almeno non sia un NOTORIO RAZZISTA ex membro del KKK in cui ha scalato anche le gerarchie, uomo che ha scritto contro neri, ebrei, uomo che ha scritto veri e propri libri razzisti nel senso di ritenere che le razze debbano restare separate e non mischiarsi) e’ un TUO PROBLEMA non nostro caro mio, accusi noi di essere “comunisti di merda” (ti cito), di basare le nostre idee su propapaganda ma nel momento di portare una fonte dimostri in maniera palese che non sei una persona che analizza e studia il problema in maniera approfondita facendo attenzione alle fonti su cui basa le proprie idee e che porta in una discussione per supportare la sua poszion, lo scrivi tu: “ne ho postato uno qualsiasi” in un argomento come questo non si posta una cosa qualsiasi per supportare le propie posizione ma si analizza la fonte, soprattutto se ci si e’ permessi di metter ein discussione le fonti su cui gli altri si sono formati le loro idee.
        Di piu’ non ho da dirti o ti diro’, per me i due video che hai postato confermano perfettamente l’idea sul tipo di persona che sei.

        • Stefo 4 Dicembre 2013, 20:51

          Ah aggiungo una cosa, nessuno qui nega la situazione drammatica del Sud Africa, nessuno qui nega le tensioni sociali in essere e che il senso di rivalsa e vendetta dei neri dopo anni di opressione abbia portato a vere e proprie degenerazioni.
          Quello che da ieri si discute e’ la tua ricostruzione storica, ed il fatto che hai una visione unidirezionale della cosa.

          • panamakid 5 Dicembre 2013, 01:37

            non sapevo che ero io quello ad avere la visione unilaterale della cosa ma non credo che i trascorsi o la vita del sig. duke (che non so chi sia a differenza vostra) possa cambiare il nocciolo della questione. (ribadendo andate vi a vedere un altra fonte ce ne sono migliaia) quando ANC non sara piu al potere (e quindi i terroristi comunisti) in sudafrica ed i boeri avranno un pezzo della loro terra indietro perche parlano di un pezzo no tutto il sudafrica (quindi non qualcosa di improponibile visto il loro avvento anno 1652 in una terra disabitata quindi loro e non provate a parlare di olanda cristo perche sono li dal 1652 quindi è casa loro ) rivalutero tutta la situazione fino a quel momento non accetto discorsi pacifisti e buonisti dal signor mandela perche quando canticchia e balla intorno al fuoco canta di ammazzare tutti i bianchi.

          • mezeena10 5 Dicembre 2013, 08:59

            perche non ce le mostri tu le fonti??? ce ne sono migliaia no??? dai fàcce rìde..

        • panamakid 5 Dicembre 2013, 01:51

          ragazzi ma per non avvalorare le mie tesi o meglio non sono mie queste tesi sono verita’ di un 1.500.000 persone vi state attaccando a questo tizio. il tipo di persona che sono è quello che non accetta di essere preso per il culo! come per esempio mandela è una brava persona e la strage di bologna l hanno fatta 3 fascistelli (di 19 anni) ecc ecc ecc.

          • mezeena10 5 Dicembre 2013, 07:48

            i 3 fascistelli non avran commesso la strage di bologna (per la quale intanto son stati condannati) ma erano e sono 3 assassini a sangue freddo patentati..vatti tu a guardare i delitti che hanno confessato mentre negavano sulla strage di bologna, babbeo ignorante razzista e fascista che non sei altro!
            invece che “digitare” su youtube o su facebook torna a scuola, scrivi in un italiano indegno!
            e soprattutto falla finita, qui si parla di rugby, i blog di forza nuova & co. ce ne sono a bizzeffe!

          • panamakid 5 Dicembre 2013, 16:40

            mezeena10 ???????? credo tu abbia perso il controllo! ma come fai a darmi del razzista? se sto facendo l’ esatto contrario parlando di chi lo sta subendo il razzismo? qui si parla di rugby! e tu sei andato fuori discorso, sfoggiando una violenza spero per te verbale molto pericolosa! il fatto è che il tuo amato governo del tuo amato mandela emana leggi razziste rovinando lo sport che tutti noi amiamo!!! io sto parlando proprio di rugby, perche questo significhera’ trasformare gli springboks ed il rugby sudafricano tutto in un rugby mediocre! di squadre mediocri! perche qualche violento come te finto ben pensante e politicamente corretto sia appagato a vedere pippe di colore giocare al posto dei bianchi forti colpevoli di avere questa pelle! e magari a questa gente come te gli piace anche vedere questi futuri pipponi di colore canticchiare ammazziamo tutti i bianchi insieme a mandela ! questo è uno sport di “meritocrazia” quindi i pipponi di colore non possono giocare a meno che non siano dei fenomeni come è giusto che sia! e con questo ho chiuso folle individuo accecato dal odio!

  23. Hullalla 8 Dicembre 2013, 15:01

    Purtroppo il razzismo “alla rovescia” e la “fuga dei cervelli” dal Sudafrica sono una realta’, ma (per fortuna?) meno disastrosa di altri paesi Africani con alta presenza di discendenti di Europei.
    Certo che se le squadre di calcio Sudafricane (a stragrandissima maggioranza nera, al contrario del rugby) decidessero di mettere le “quote bianche”…

Lascia un commento

item-thumbnail

Rugby Championship: il Sudafrica ospita gli All Blacks a Johannesburg

La preview del secondo incontro fra Springboks e neozelandesi, con tutto quello che c'è in palio

13 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Un’Australia sempre più ridotta all’osso cerca il bis in Argentina: la preview

Si gioca alle 21:10 italiane allo stadio Bicentenario di San Juan

13 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: James O’Connor dal primo minuto nella formazione dell’Australia

Il numero 10 è uno dei tre cambi dei Wallabies, che faranno esordire dal primo minuto Lalakai Foketi

12 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La formazione dell’Argentina per la seconda sfida con l’Australia, Gallo titolare

Quattro cambi per Michael Cheika in vista dei Wallabies, tra cui il pilone del Benetton

11 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Barrett sullo scontro con Arendse: “Ho avuto paura. A volte gli avversari non saltano bene e sbattono sugli altri”

L'apertura neozelandese ha posto l'attenzione sul pericolo che crea una contesa in aria fatta male

11 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La formazione degli All Blacks per la seconda sfida al Sudafrica, Barrett in panchina

Foster rivoluziona la prima linea e punta su Mo'unga in mediana

11 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship