Crescono i tifosi dell’Eccellenza: i dati complessivi dopo sei giornate

Dopo sei giornate e con una squadra in meno i numeri sono migliori di un anno fa dopo 8 turni. A tirare le fila una Rovigo tornata calda

ph. Alfio Guarise

Il massimo campionato italiano si ferma per due settimane vista la concomitanza con i test-match internazionali. Tornerà il 30 di novembre con la giornata numero 7 che ha in programma sfide come Cavalieri-Calvisano, Lazio-Mogliano o Viadana-Fiamme Oro.
Qui però vogliamo parlare di altro, di pubblico. Il numero dei tifosi è infatti in crescita rispetto allo stesso periodo (più o meno…) di un anno fa. Intendiamoci subito, non c’è un boom o una esplosione di numeri, ma siamo comunque in presenza di una crescita netta.
Il 13 dicembre 2012 – facendoci aiutare come oggi da stadiapostcards.com – pubblicavamo i dati complessivi dell’Eccellenza 2012/2013 dopo 48 partite disputate (otto giornate), numeri che raccontavano di una media-partita di 714 presenze per una cifra complessiva di 28.550 tifosi.

 

Veniamo a oggi: le giornate finora disputate sono sei, ma quest’anno le squadre iscritte all’Eccellenza sono 11 e le partite disputate per via del turno di riposo concesso a ogni giornata a una squadra sono in tutto 30. Il numero complessivo dei tifosi sinora accorsi a vedere le partite è però di 28.270, praticamente identico a quello di un anno fa, solo che – come abbiamo già detto – lo scorso dicembre si erano disputate 8 giornate e giocate 48 partite: ciò significa che l’Eccellenza 2013/2014, con una squadra in meno, alla sesta giornata ha già fatto i numeri dell’ottava giornata della scorsa stagione. La presenza media è ormai vicina alle mille presenze (942).
La squadra che finora ha attirato più pubblico è Rovigo con 6.300 tifosi complessivi in tre partite casalinghe, 2.500 per la prima con le Fiamme Oro (partita con più spettatori in assoluto in questa prima fase del torneo). Segue Viadana, che in tre gare interne ha richiamato 4.200 spettatori, oltre la metà – 2.400 – solo per la partita con Rovigo, quindi Calvisano (2.900 presenze complessive anche qui in tre gare) e via via tutte le altre. In coda Fiamme Oro e Capitolina. La partita con meno spettatori è stata sinora Fiamme Oro-Petrarca Padova, vista da 400 persone.
Così, a naso, diremmo che finora queste cifre beneficiano soprattutto di una sorta di effetto-Rovigo, con la piazza veneta dove si registra un entusiasmo che nelle ultime due stagioni si era un po’ perso. Ma i conti veri li faremo solo alla fine.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Calvisano: squalifica per Manfredi Albanese

Era stato espulso nel corso della sfida di Coppa Italia contro la Lazio

16 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Coppa Italia: programma, orari e designazioni della seconda giornata

Tutto quello che accadrà sabato: quattro gare già importanti in chiave classifica nel torneo nazionale. Debuttano Rovigo e Viadana

16 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: un terza linea dall’Argentina chiude il mercato del Calvisano

Arriva in Lombardia Bautista Grenon, giocatore classe 2001 pronto al debutto nel massimo campionato italiano

16 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: come sono cambiate le rose al via?

Tutti i movimenti ufficiali ad una decina di giorni dal kick-off del torneo

14 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Lazio: un nuovo trequarti dal mercato

A cesellare la rosa a disposizione di Alfredo De Angelis

14 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10, Manghi: tra Valorugby, calendari e tanto altro

Si apre il calendario stagionale. Abbiamo parlato con uno di coloro che hanno lavorato al suo sviluppo

11 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10