Il rugby nella terra di nessuno: nuova mischia, un vero caos

Dopo Italia-Australia Jacques Brunel lo ha detto chiaro e tondo: “C’è un casino terribile. Nessuno sa più come fare”

COMMENTI DEI LETTORI
  1. malpensante 12 Novembre 2013, 11:24

    Secondo me è naturale che ci siano problemi, molti (compresi arbitri e allenatori) non hanno esperienza di ingaggio e tallonaggio old style e fanno ancora più fatica con una norma che qualche pecca ce l’ha, specie nei tempi dell’introduzione e della spinta. Ma secondo me è molto meglio di prima, dove si giocava tutto nel riuscire a far fallo senza essere puniti (ingaggio anticipato e introduzioni, soprattutto). Nello specifico dei dichiaranti: un bel tacer non fu mai scritto.

    • Meridion 12 Novembre 2013, 11:31

      Quoto ed aggiungo ma cambiare regole un anno si e l’altro pure non è controproducente? metti che un neofita si avvicina a questo sport dopo che ci ha capito qualcosa ..bam ecco cambia tutto.. che poi non ci capiscono niente giocatori ed arbitri!!

      • malpensante 12 Novembre 2013, 11:39

        Mah, io penso che invece sia un pregio. Sempre che l’obbiettivo sia la sicurezza dei giocatori e la limatura degli errori. Mettono in crisi le regole soprattutto dal punto di vista fisico, pensa a un pilone o a una seconda di dieci anni fa e a uno di questi. Io purtroppo vado molto più indietro, e qualcuno di quei piloni credo non sia ancora arrivato adesso per giocare la touche.

  2. Bob 12 Novembre 2013, 11:36

    Ho visto un po di stralci di partite negli ultimi due weekend e in linea generale mi sembra che le nuove regole abbiano in parte risolto il problema per cui io credo siano strate applicate, ossia i continui reset… che poi una squadra come l’italia non sia ancora riuscita ad assimilare a pieno le nuove regole è chiaro, basta vedere anche treviso (maggiormente) e zebre (molto meno) come si sono comportate nelle partite di CL e HC… a differenza nostra ad esempio l’argentina (che ho visto solo nel secondo tempo sabato) contro l’inghilterra pare che abbia tratto un buon vantaggio da queste nuove regole… come a parer mio le ha tratte l’australia, a differenza di ciò che ha detto il ct dei canguri dopo la sconfitta di settimana scorsa ma stranamente non ha ribadito questa settimana…

    • gsp 12 Novembre 2013, 11:40

      Bob, vero, ma devi anche valutare quante partite con le nuove regole hanno fatto le diverse nazionali. Vediamo tra un annetto come gira. Certo alcune squadre, di club e nazionali, sembrano adattarsi piu’ lentamente.

    • malpensante 12 Novembre 2013, 11:43

      Il vantaggio dei ciccioni gialli è stato di giocare contro quell’Italia. Gli altri della parte alta del ranking, in chiusa li fanno neri tanto e più di prima. Tra l’altro, sarebbe clamoroso che non fosse colpa di Deans.

      • Bob 12 Novembre 2013, 11:53

        be contro l’inghilterra l’australia non mi pare abbia subito in modo esagerato in mischia come accadeva l’anno scorso, salvo gli ultimi 10 minuti in cui entrambe le prime linee sono state cambiate nella totalità… il problema di quell’Italia è che giocherà contro quell’argentina… il vero banco di prova da cui l’italia secondo me deve ripartire per ritrovare le proprie certezze (mischia e touche) in vista del prossimo 6N!

  3. Stefo 12 Novembre 2013, 11:40

    OT: interessanti i rumors della FFR che pagherebbe i club francesi per restare in HC…

  4. Stefo 12 Novembre 2013, 11:47

    Chiedo scusa volevo mettere l’OT in altro pezzo, se vuoi Paolo puoi cancellare.

    Venendo al tema di questo articolo, le nuove regole come dice malpensante riportano indietro su certi versi la mischia e richiedono degli skill e delle capacita’ che negli anni sono andate perdute, i tallonatori erano diventati dei “piloni di mezzo” in mischia ordinata ed ora devono tornare a studiare come si tallona, i MM devono inserire in mezzo l’ovale (e devo dire che a parte qualche introduzione storta non vista in generale gli arbitri stanno attenti alla cosa) e si e’ tornata ad avere la contesa come dovrebbe essere.

    Qualche problema c’e’ stato e c’e’ (nelle prime 2-3 giornate di Pro12 senza dubbio gli arbitri aspettavano troppo tra il set e l’ok 9 con effetti pessimi ma il problema e’ nettamente inferiore ora) ed e’ normale che ci sia visto che non si e’ cambiato poco questa stagione pero’ a me pare che tutto sommato avendo visto parecchie partite e di campionati diversi si sta piano piano andando nella giusta direzione. Le critiche di Brunel mi sembrano estremamente eccessive, i problemi dell’Italia sono quelli che si son visti nel Benetton quindi forse e’ una questione di lavorare coi giocatori invece che scagliarsi contro la regola.

    • vichingo 12 Novembre 2013, 12:09

      Eppure secondo me in Italia-Australia l’arbitro ha permesso introduzioni troppo veloci. Diverse volte l’Italia é stata penalizzata perché faceva crollare la mischia, ma se uno va a vedere raramente la mischia era stazionaria e stabile quando la palla entrava. Io penso che se l’arbitro avesse aspettato anche solo un secondo in piú, molte di quelle mischie sarebbero rimaste su (e magari qualcuna avremmo anche potuto vincerla). Questo di avere una mischia stabile al momento dell’introduzione mi sembra un punto molto positivo delle nuove regole, non solo per la sicurezza ma proprio per la giocabilità.

      • mope 12 Novembre 2013, 13:18

        Quoto! ma vorrei aggiungere un particolare. A differenza dell’ultima con nuove regole la mischia precedente la vinceva chi anticipava “la spinta” con gli 8 uomini compatti senza tanti tatticismi. Nella Nuova si deve giocare alla vecchia maniera + tecnica nell’ingaggio. I piloni che riecsono ad anticipare l’ingaggio posizionando la testa sullo sterno dell’avversario hanno già vinto la spinta ed è il tallonatore che decide l’angolo di spinta e non + la terza linea che spingeva di taglio. Questo è il motivo di tanti reset e di stappaggi veloci che gli arbitri fanno bene a punire. la regola dell’introduzione solo dopo OK dell’arbitro è sbagliata perchè, come detto, è il tallonatore che, con lo schiaffetto sulla spalla del pilone, da il tempo al MM e lo fa quando i suoi piloni sono in buona posizione…sennò fanno crollare. Il problema non sono le regole o gli arbitri..ma con dice stefo nessuno sa + fare la mischia tecnica ma solo di spinta! Giusto che brunello e soprattutto Treviso/zebre si mettano a lavorare su questo (vedi il Munari che si è messo a allenare la mischia a TV) e in 2 allenamenti qualcosa si è già visto. Il tempo ci darà ragione o torto….ma di tempo nn ne abbiamo +…arriva Argentina e saranno DOLORI.

        • vichingo 12 Novembre 2013, 16:16

          Questo che scrivi é interessante. MA attenzione: “ok 9” significa che il MM “può” mettere la palla in mischia, non che “deve”. Quindi la tempistica puó ancora essere modulata, senza ovviamente perdere tempo.

        • Stefo 12 Novembre 2013, 16:43

          mope l’ok 9 e’ indicazione che la palla puo’ essere introdotto, ovvio che non puoi aspettare 5 minuti ma la gestione dell’introduzione e’ ancora della mischia e si vede chiaramente come ormai si sia tornati come ai miei tempi ai segnali tra front row e MM su quando introdurre per evitare proprio il vantaggio di chi difende nella spinta.

      • Stefo 12 Novembre 2013, 16:47

        @ vicjingo sui tempi dell’Ok 9 ho parlato delle prime 2-3 giornate di Pro12 dove passavano ore prima che l’arbitro desse l’Ok 9 creando situazioni impossibili. Su sabato secondo me i tempi andavano anche bene, non reputo sia stato troppo veloce ma questa e’ un’opinione personale.

  5. Stefo 12 Novembre 2013, 11:59

    Intanto interessante cosa dice Mike Ross al riguardo:

    “The way the scrummaging laws have changed this season, prior to it a scrum might last four or five seconds. Now you’re getting 12, 13, 14-second scrums, and that has a knock-on effect. You’re channelling a lot of weight through your legs, you’re pushing harder, you’re supporting that load, so it does cause some lactic (acid) to build up a little bit.
    “The thing I notice about it is your legs do get a bit heavier, but at the same time your back and your neck feel better. Last year it was essentially like a little bit of a car crash in terms of the packs coming together. Now, it’s more of a lean-in. The pressure still builds, but it’s not instantaneous.”

    • malpensante 12 Novembre 2013, 12:09

      Tempo fa era stato molto chiaro e didascalico anche Munari nel Tinello. Di certo il problema di non svantaggiare chi tallona c’è: in parte penso si risolva con una prassi adeguata, gestita attentamente e con uniformità dagli arbitri. M ho il dubbio che forse non basti e non mi sembra semplice limare o aggiungere qualcosa alla regola.

    • Bob 12 Novembre 2013, 12:11

      Nel mio piccolo sono sensazioni che sto provando pure io… non posso che dargli ragione…

  6. M. 12 Novembre 2013, 12:04

    A me la nuova mischia fa proprio schifo. Ok tutelare i giocatori e qua non si discute. Ma si volevano meno reset e probabilmente ce ne sono di più Ma soprattutto queste regole in realtà sono quasi più favorevoli a chi subisce la mischia piuttosto che a chi deve introdurre. La fase di tallonaggio comporta che alzando il piedino si perda il sostegno e la spinta e paradossalmente la squadra che introduce diventa svantaggiata…

    • vichingo 12 Novembre 2013, 12:05

      ma va… La squadra che introduce sa quando la palla entra: non é un vantaggio da poco secondo me.

      • lukek27 12 Novembre 2013, 16:18

        C’è anche il problema del famoso “YES NINE”, che spesso viene interpretato come un ordine al mediano di mischia piuttosto che come un permesso. Se questo è un ordine e l’arbitro lo dice forte, entrambe le squadre sanno quando la palla entra, e questo tipo di vantaggio si riduce drasticamente.

        • mezeena10 12 Novembre 2013, 16:55

          no non è un ordine, significa che dal comando in poi il mediano puo introdurre e solo dopo si inizia a spingere..

        • vichingo 12 Novembre 2013, 16:56

          non é un ordine, e un mediano che gioca da professionista lo sa bene (e lo sa pure l’arbitro a maggior ragione). “yes nine” significa che secondo l’arbitro la mischia é stabile e ferma e quindi la palla “puó” essere introdotta dal 9 (senza perdite di tempo, ovviamente).

        • lukek27 13 Novembre 2013, 01:32

          Lo so che non è un ordine, ma l’interpretazione talvolta non sembra troppo chiara, o quantomeno a vari mediani di mischia non sembra essere troppo chiara… La regola specifica anche entro quanto tempo da “yes nine” deve essere introdotto l’ovale nella mischia? E’ un fatto fondamentale per giocarsi l’introduzione…

    • malpensante 12 Novembre 2013, 12:16

      Se vogliono farla cadere, non è questione di regole ma di calci e gialli, e di reset secondo me ce ne sono meno. Il problema che dici c’è, ma se i tempi e le fasi sono governati bene dall’arbitro (e il mediano introduce quando vuole), il vantaggio come giusto è di chi introduce.

      • vichingo 12 Novembre 2013, 12:20

        Sono d’accordissimo. Adesso l’arbitro ha molte meno scuse per non gestire correttamente la mischia.

        • malpensante 12 Novembre 2013, 12:26

          Ma fa fatica, la valutazione della stabilità e poi dell’inizio della spinta sono comunque complicate, e se spingi prima è logico che chi alza il piede retroceda.

          • vichingo 12 Novembre 2013, 12:36

            da arbitro, la valutazione é molto piú facile di prima. Se vedo una mischia che continua a muoversi prima che la palla entri…fischio. Io dico chiaramente alle prime linee, prima della partita, che é responsabilitá loro trovare la stabilità e che la palla non entra se la mischia si muove. A questo punto chi continua a spingere prima dell’introduzione comincia a perdere 10m ogni volta (quindi ci pensa due volte prima di spingere in anticipo).

          • malpensante 12 Novembre 2013, 12:43

            A occhio fai bene, ma l’importante è che il metro sia standard. Non è la stessa cosa di un diverso polso per le ruck, a quello ti ci abitui o ci provi. La mischia è un meccanismo e non puoi cambiarlo da una partita all’altra.

        • M. 12 Novembre 2013, 13:33

          Perché qualcuno di voi ha visto meno spinte anticipate con le nuove regole?

          • malpensante 12 Novembre 2013, 16:35

            Certo, prima erano TUTTE più o meno anticipate.

    • gian 12 Novembre 2013, 19:45

      allora per 100 anni la mischia che introduceva era in svantaggio, peccato che le arate più storiche le abbiano sempre fatte le mischie che introducevano, il fatto è che i primi 5 uomini non sanno più fare una mischia “classica” (neanche le terze, ma nella spinta principale sono secondari, ci ho passato un sacco di tempo con una spalla sul sederone di un pilone e là dietro o si dirigeva la spinta o si faceva da turbo, ma il lavoro duro lo facevano i primi 5), il problema principale è che i piloni continuano a pensare ad entrare meglio dell’avversario (e se la posizione non gli comoda vanno giù) e quando la palla viene introdotta, non c’è una spinta organizzata e coerente dei piloni e delle seconde, tallonatore che tallona velocemente e poi supporta la spinta (o si pianta per mantenere la posizione), terze che supportano i piloni e le seconde con 8 che decide dove si va’ e ali che mantengono il pacchetto compatto, si è spinto così per generazioni ed ha sempre funzionato, poi hanno sostituito i ciccioni con i superatleti e questi non riescono più ad organizzare un carrettino, boh?!

  7. fracassosandona 12 Novembre 2013, 12:10

    Mio figlio ha cinque anni e si ricorda ancora la filastrocca del “basso, tocco, pausaaaaaaa – ingaggio!” che precedeva le nostre mischie in ginocchio sul tappeto…
    non ho avuto il cuore di aggiornarlo sul “basso – tocco – via” e ora sul “bassi – legati – via”: il fatto è che le regole di ingaggio sono cambiate due volte in due anni…

    la discrezionalità dell’arbitro con la nuova regola sta tutta nel tempo per dare l’ “OK 9” e a non verificare sempre se l’introduzione sia dritta o storta… oltre a capire chi possa aver iniziato a spingere anticipatamente prima del “set!”…

    • Giovanni 12 Novembre 2013, 12:42

      Non sono del tutto d’accordo: quest’anno per la prima volta ho visto sanzionare introduzioni storte (addirittura un giallo ad un mm, in HC), cosa mai accaduta negli anni passati. I punti critici, casomai, sono nel tallonatore che deve rialzarsi per effettuare il tallonaggio, indebolendo la spinta dei suoi e nel giusto timing sulla chiamata “yes nine”, rispetto alla raggiunta stabilità dei pacchetti.

      • gian 12 Novembre 2013, 20:22

        giovanni, chi sbaglia sono gli allenatori che non riescono più ad organizzare una spinta (ed un movimento di tallonaggio coerente e rapido) sulla botta unica che metta la mischia in condizione di fare quel passo in avanti che gli permette di tallonare “pulito”, si è fatto per anni e non è mai stato un problema (i problemi arrivavano quando sbagliavi la spinta ed allora succedeva quello che succede oggi, ti buttavano indietro e perdevi palla, poi magari sono le mischie di adesso che non ti permettono certe organizzazioni perché troppo “fisiche”, però mi sembra strano, anche perché ricordo ore passate sulla macchina da mischia, e non solo, ad imparare a spingere all’unisono sul tempo, quindi non è una cosa così banale da imparare

  8. vichingo 12 Novembre 2013, 12:18

    Secondo me nel giro di pochi mesi gli arbitri si “aggiusteranno” e aumenterà la consistenza delle chiamate. Io ho visto che almeno a livello amatoriale le mischie sono molto piú gestibili. Il fatto che si possa ritardare l’introduzione se la mischia non é stabile permette di controllare le spinte anticipate. E siccome é abbastanza difficile indietreggiare tutti insieme, se la mischia si muove in anticipo é probabile che la colpa sia del pacchetto in avanzamento. Una volta che la mischia é ferma, quando la palla entra non penso che una gamba di tallonatore in piú basti a spingere indietro tutto il pacchetto “in possesso”. Piuttosto chi introduce la palla ha il vantaggio del timing. tutto questo per dire che le nuove regole secondo me migliorano la situazione precedente (che non era davvero accettabile): mi sembra piú un problema di “consistency” tra i diversi arbitri. Ma anche questo si sistemerá col tempo, probabilmente.

    • Bob 12 Novembre 2013, 12:24

      Il tallonatore che alza il piede (in caso di mischie che si equivalgono) molto spesso rompe un equilibrio, anche perchè la sua attenzione passa dalla spinta al tallonaggio, quindi per semplificare si spinge in 7 per un secondo diciamo e si finisce per indietreggiare anche perchè la squadra in difesa se ben organizzata inizia a spingere in quel momento preciso…

      • vichingo 12 Novembre 2013, 12:31

        ma la palla é vinta. La mischia é un fair restart, che non significa che la squadra che introduce deve per forza riprendersi il possesso, e pure di qualitá magari (quindi vincere la palla con mischia in avanzamento). Personalmente ho visto buone squadre amatoriali tallonare la palla, poi riorganizzarsi per la spinta e guadagnare pure metri. A livello più alto, la squadra in difesa puó decidere se provare a tallonare la palla (quindi si annulla il vantaggio del tallonatore in spinta) o concentrarsi sulla spinta (si rinuncia al possesso ma si cerca di forzare l’altra squadra ad attaccare da una mischia che magari arretra). Un buon compromesso, mi sembra.

        • Bob 12 Novembre 2013, 12:41

          La squadra che introduce deve riprendersi il possesso se no son dolori. Nel momento in cui parli di squadre che prima tallonano e poi spingono indietro l’avversario a parer mio parli della squadra che sta vincendo (o dominando) la contesa mentre io ti parlo del momento in cui le squadre si equivalgono in spinta e fidati che nessuna proverà a tallonarla, si metteranno sempre le ridotte e si spingerà fino a quando ce n’è 😀 comunque concordo sul discorso iniziale che le nuove regole migliorano la situazione rpecedente!

          • malpensante 12 Novembre 2013, 12:53

            Per esperienza, ai tempi antichi non era così matematico che la mischia più “forte” vincesse la palla, nemmeno sulla propria introduzione. C’erano mischie molto tecniche, capaci di modulare la spinta, dirigerla e scaricarla al momento giusto sui piloni. A volte il tallonatore non toccava quasi terra se non per andare il più possibile preciso e a tempo di là con la gamba utile. Ne ho visti di fortissimi, anche qui e anche ben prima di Grenoble. Ma le mischie erano un qualche kilotone meno di ora.

          • vichingo 12 Novembre 2013, 16:19

            la squadra che introduce “vorrebbe” mantenere il possesso. Se parliamo di fair restart ci sta che la squadra in introduzione perda il possesso. Altrimenti tanto varrebbe dare un free-kick anche per le situazioni che ripartono dalla mischia, no?

          • gian 12 Novembre 2013, 20:45

            bravo mal, le mischie col possesso hanno il vantaggio di decidere quando fare la spinta esplosiva, poi se hai di fronte delle bestie, non c’è niente da fare, ma i kilotoni oggi li hanno tutti, come una volta tutti avevano una certa forza, quindi quello, in rapporto, non è cambiato; una volta l’ingaggio era importante per trovare la miglior posizione per quello che sarebbe successo dopo, non per far andare indietro l’avversario subito e poi, magari, trovarsi con le gambe scariche al momento che la palla entrava in mischia ed arrivava il comando di spinta (al petrarca era MM:”ne..” palla dentro e otto uomini che urlavano “…riii!!!” spingendo all’unisono poi ognuno aveva la sua, ma il concetto non cambia, se l’avversario dava troppa pressione, per cui per il tallonatore era pericoloso alzare il piede, c’erano le tecniche di far notare all’arbitro la spinta in anticipo (retrocedendo o girando), la palla entrava, con una serie di messaggi, quando la mischia era nella situazione migliore per spingere insieme per 2 secondi e guadagnare 1 metro e la palla (viste mischie decisamente inferiori non perdere 1 tallonaggio ed 1 metro su propria introduzione, quando su introduzione avversaria, spesso, prendevano carrettini anche di 10/15 metri), solo che allora ti insegnavano anche a petare contemporaneamente a comando da quando avevi 13 anni, non pensiamo che per i nostri ragazzoni sia semplice impararlo; certo una parte del problema sono i tecnici, che non conoscono più quel modo di affrontare la mischia, ma non solo

          • malpensante 12 Novembre 2013, 23:13

            Quello, gian. Alla fine il problema è sempre lo stesso, si tirano su dei fisici e non dei giocatori, ciccioni o ballerine che siano.

  9. crosby 12 Novembre 2013, 12:19

    Personalmente spero si arrivi presto alla “no contest” con le prime linee che si appoggiano ma con in più la spinta concessa solo quando il pallone e’ vinto da chi introduce. In questo modo non si eliminano i falli perché la mischia più forte con o senza palla vorrà conquistare terreno e creare problemi al mediano per giocare una palla veloce. La mischia e’ un modo di riprendere a giocare ma da sempre, regole nuove o vecchie che siano, e’ la causa di frustrazione per squadre, allenatori e arbitri.
    Troppi calci di punizione a partita per una area di gioco sola.
    Che si elimini la contesa e la spinta iniziale!

  10. stefano nicoletti 12 Novembre 2013, 12:27

    E’ vero e si vede lontano un miglio che gli arbitri non sanno come gestire la mischia.
    Sabato Rizzo si è trovato in difficoltà, ma secondo me più nel capire cosa voleva l’arbitro che nel contest.

    • malpensante 12 Novembre 2013, 12:38

      Mah. Io su quella partita di Rizzo tirerei il sipario e guardiamo avanti che è uno che merita, e che il suo l’ha fatto spesso e bene. Anche perché l’han lasciato con le braghe in mano tutta la partita, mica subiva solo lui da quella parte.

  11. Mario 12 Novembre 2013, 12:41

    Veramente il regolamento (così come viene riportato su Irb Laws e anche prima dell’ultima modifica) dice : “20.1 (j) Ferma e parallela. Fino a che il pallone non lascia le mani del mediano di mischia, la mischia deve essere ferma e la linea mediana deve essere parallela alle linee di meta. Una squadra non deve spingere la mischia oltre il punto dell’ingaggio prima che il pallone sia introdotto.”
    Invece gli arbitri quasi sempre consentono la spinta prima dell’introduzione del pallone e allora si vedono quelle assurde “giostre” con le mischie che vanno avanti, indietro, oscillano a destra e sinistra, ecc. Poi quando raggiungono un equilibrio più o meno stabile c’è l’OK 9.
    Se invece che INTERPRETARE DISCREZIONALMENTE il regolamento gli arbitri lo APPLICASSERO punto e basta, ci sarebbero meno problemi. La mischia deve formarsi senza spinta: è detto chiaramente, si spinge dopo l’introduzione. Se spingi anche di un millimetro oltre il “punto di ingaggio” è fallo, quindi devi essere assolutamente fermo fino all’introduzione.

    • gian 12 Novembre 2013, 20:51

      in linea di massima sono d’accordo con te ed è anche vero che se le mischie fossero più ferme ci sarebbero meno crolli o simili, è anche vero che pensare che 16 bisonti che si scornano stiano immobili è pura fantascienza

    • M. 13 Novembre 2013, 09:28

      Mario ha totalmente ragione: di fatto avviene praticamente sempre così, in particolare si spinge dal lato in cui l’arbitro non c’è. Per dire guardate Rouyet come spinge in mischia se è dal lato senza arbitro? Sempre storto.
      Siamo d’accordo che la mischia non dovrebbe “facilitare” chi introduce ma essere un “fair restart”. Di fatto però nella situazione attuale dove dopo lo “yes nine” già si spinge, e sfido delle linee già legate e a contatto a restare su fermi senza spingere, dai non avviene MAI, quando il 9 inserisce e il tallonatore deve alzare il piede si perde quel sostegno per cui praticamente sempre la squadra che introduce o fa uscire molto presto la palla altrimenti la perde perché la mischia inizia a stappare e a subire pesantemente l’avanzata avversaria, o ha spinto prima e ha quel minimo di vantaggio che permette di tallonare veloce e tenere l’ovale dentro la mischia.

      • malpensante 13 Novembre 2013, 10:17

        M., gian ha spiegato perfettamente come dovrebbe funzionare e come ha sempre funzionato prima che diventasse una specie di partenza della coppa america, col tallonatore che è in realtà il terzo pilone. Spingi finché come e quanto ti pare ma il pallone lo butto dentro io (anzi, noi). Se spingi troppo presto fai fallo, se spingi troppo tardi la tengo dentro e ti aro, se sei capace di giocare la mischia magari me la talloni via, e se poi mi scompongo mi ari tu o faccio fallo.

  12. vichingo 12 Novembre 2013, 12:51
    • mezeena10 12 Novembre 2013, 16:28

      “The facts are this season that there is more playable possession from the scrum and fewer resets and penalties,” said Rowntree..
      e loro han marcato in prima fase due volte..si erano dimenticati di come si faceva 🙂

  13. Zeno 12 Novembre 2013, 13:31

    comunque vada, è copla di Dean

  14. antonio 12 Novembre 2013, 15:35

    Secondo me, la mischia senza contesa sarebbe già da tempo in essere se non fosse che il rugby a 13 ci ha anticipato nell’idea……….e ora e difficile ammettere che una tale soluzione renderebbe molto più spettacolare in nostro sport e sopratutto toglierebbe tutte quelle pause che nonostante le nuove disposizioni rimangono sempre troppe, specialmente per chi si avvicina e si vorrebbe appassionare del nostro sport.

    • mezeena10 12 Novembre 2013, 15:45

      ma hai visto le partite del weekend??? se si come fai a dire che è necessaria la mischia no contest??? ma per favore dai, siamo seri..
      il league è un altro sport!

    • vichingo 12 Novembre 2013, 16:13

      “molto più spettacolare”??? Ma scherziamo? Le mischie nel league sono semplicemente ri-di-co-le: quello sì non ha alcun senso ed é un “inutile interruzione”.

      • antonio 12 Novembre 2013, 16:17

        Non intendevo la mischia……..tutto il resto più spettacolare

        • vichingo 12 Novembre 2013, 16:21

          va beh, ma se ti piace di piú il league perché è più “spettacolare” (mah…), liberissimo. Solo che qua si sta parlando di un altro gioco.

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 16:25

            magari a cominciare da quella buffonata del tabellone luminoso che ti dice quando è meta..e giu delirio..
            ma per carità!
            quotone vichingo, è un altro sport! e il nostro rugby ci piace tanto cosi!

          • antonio 12 Novembre 2013, 16:37

            Perchè mi vuoi far dire quello che non ho detto.
            A me piace il 15, ma se mi ricordo come si giocava molti anni fà, vedi il tenuto a terra simile al 13 non è che tornerei indietro. Dico solo che l’evoluzione che stà avendo la mischia adesso (sicurezza giocatori e riduzione delle pause, vedi mischie da rifare) porterà certamente prima o poi ad una forma di no contest. E’ questione di tempo .

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 16:43

            tenuto a terra simile al 13???

          • antonio 12 Novembre 2013, 16:46

            Sei troppo giovane…….non l’hai mai visto!!!

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 16:57

            appunto spiega!

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 16:58

            e a quale periodo ti riferisci di preciso???

          • antonio 12 Novembre 2013, 17:15

            Anni 70 dopo un tenuto a terra, con ammucchiate paurose, si riprendeva con una mischia a favore di chi il tenuto l’aveva fatto.

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 17:25

            e che c’ entra col rugby a 13???
            “A me piace il 15, ma se mi ricordo come si giocava molti anni fà, vedi il tenuto a terra simile al 13 non è che tornerei indietro.”

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 17:55

            e forse, senza offesa eh, hai poca dimestichezza con le regole fondamentali del “nostro” gioco, tipo il tenuto..
            altro che troppo giovane..
            guarda sta partita e vedi che “ammucchiate paurose”..mah!

          • malpensante 12 Novembre 2013, 19:38

            Mamma mia che nostalgia, mez 🙂

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 20:59

            e che giocatori mal!

          • San Isidro 12 Novembre 2013, 21:09

            ma è Rugby Roma-Petrarca del ’73?

          • antonio 13 Novembre 2013, 08:20

            Ma come si fà a prendere per esempio una partita barbarians all blaks, (l’arbitro c’era per figura)……….io ti farei vedere qualche filmino di partite serie C di quell’epoca. Quello si che era un’altro sport.

          • malpensante 13 Novembre 2013, 10:22

            Vabbè che ormai ho i neuroni esauriti ma non so di che sport settantino tu stia parlando. Semmai dovevi mollarla subito, e oltre che di tenerti c’era pure la libertà di tacchetto per i manopigra (ahia). Mah.

          • gian 13 Novembre 2013, 18:16

            ah, mal, quanti ricordi, la famosissima regola che uomo fa campo, con gli arbitri che finché non gli saltavi sulla testa non vedevano niente
            http://static.canalblog.com/storagev1/asterixetlesport.canalblog.com/images/Num_riser00021.jpg
            nella quarta vignetta la più bella spiegazione di come si gioca a rugby di sempre!

        • gian 12 Novembre 2013, 20:57

          stiamo buoni, in primis se si fa il no contest, tanto vale giocare al tocco, per precisare l’altro discorso il tenuto, oggi, è molto più permissivo di una volta, ai tempi quando eri a terra la palla dovevi mollarla immediatamente, altro che presentarla al mediano come si vede oggi, è anche vero che il placcatore non doveva ne mollarti ne togliersi, le grandi ammucchiate, erano frutto di un modo completamente diverso di giocare (ed arbitrare) maul e ruck, non del tenuto

      • malpensante 12 Novembre 2013, 16:22

        Ripeto: No scrum? No party. Se si considera la mischia una perdita di tempo, mi sa che non sia il “nostro” sport.

        • mezeena10 12 Novembre 2013, 16:45

          a me piace tanto giocare quei palloni che vengon fuori da li! magari dopo una bella arrolotata..impagabile!

        • Stefo 12 Novembre 2013, 16:46

          Quoto malpensante, lmettere mischia no contest come soluzione e chiamrlo poi nostro sport non e’ molto sensato…poi spettacolare cosa vuol dire?Ci sono battaglie in mischia che sono spettacolari.

          • bis-steak 12 Novembre 2013, 17:43

            Sono nuovo da queste parti… e sono un appassionato che non ha mai avuto l’onore di giocare, ma per me questo meraviglioso sport non sarebbe lo stesso senza la mischia.
            è proprio guardando quell’ammasso di Kg che mi sono appassionato, e lì è nata anche la curiosità di capirci di più. Quindi credo che una parte fondamentale dello spettacolo di questo sport stia li dentro e nelle sue dinamiche adesso diventate ancora più interessanti

  15. mezeena10 12 Novembre 2013, 16:19

    cambiato nick furbacchione..ma lo stile (da 2° elementare) è facilmente riconoscibile..ahahahahah
    BANNATO!

  16. max cipollino 12 Novembre 2013, 17:05

    Secondo me questa regola ha stabilizzato le mischie ormai con le vecchie regole c’erano 3 o 4 reset ogni volta e gli arbitri non capivano piu cosa fischiare . L’Italia ha avuto problemi perchè Giazzon è un giocatore mediocre purtroppo a parte Ghiraldini e Festuccia gli altri in mischia chiusa sono pure peggio aggiungiamo la pessima prestazione di Rizzo Castrogiovanni Bortolami e il danno è fatto. Avere due seconde forti in spinta è fondamentale . Il tallonatore adesso dovendo tallonare perdendo la spinta sul piede deve riuscire a imporre la spalla sul diretto avversario altrimenti arrivederci

    • M. 13 Novembre 2013, 09:32

      D’apice non l’ho visto male, anche vero che l’ho visto una volta quest’anno… 🙂

  17. jock 12 Novembre 2013, 17:39

    Mi pare siano regole complessivamente positive, l emisfero sud ci si è abituato prima perché le ha testate, e a lungo prima, le grandi del nord sono più pronte di noi, ma si allenano di più in gruppoe hanno molta più qualità. Per ha ragione chi scriveva, con acume, che se l arbitro, peraltro con l occhio sbarrato dalla tensione, il nz nuovo, dava modo si stabilizzasse la mischia un paio, tre secondi in più, sarebbe andata molto meglio, perché dipende molto anche dall unicità delle loro valutazioni e dalla familiarità che ancora non anno. Ma, l ho scritto domenica, che quando, verso la fine, castro ha cominciato ad agguantare e, sopratutto, è entrato gelden a dx invertendosi con bortolami, è andata meglio.

    • mezeena10 12 Novembre 2013, 17:58

      jackson è un ottimo arbitro, tra l’ altro è un ex professionista, giocava apertura, conosce a fondo il gioco! e poi nuovo mica tanto, arbitra gia da diversi anni itm super rugby e RC..
      non è certo un novellino..

      • jock 12 Novembre 2013, 18:06

        Ha ampiamente dimostrato di esserlo, invece, che abbia giocato con waikatobnon vuol dire proprio niente. Basta guardarlo in faccia

        • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:13

          anche coi saracens, conosce anche il “rugby del nord” e bene pure..
          che strabuzzi gli occhi non significa fosse intimorito o roba del genere..anzi è molto calmo e compassato come arbitro, sempre in controllo!

        • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:16

          come no!? lombroso docet! 😉

          • jock 12 Novembre 2013, 18:37

            Basta leggere quanto scritto sopra. Lombroso et alia con un arbitro di rugby non c entrano nulla e si occupavano d altro, andrebbero citati a proposito senza cercare claque. Andrebbero.

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:40

            hai detto “basta guardarlo in faccia”, percio ho scritto lombroso docet..so bene di quel che si occupava, ovviamente..

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:42

            viene un po male fare un disegnino, cerca di essere appena elastico..e perche ti alteri poi? ho espresso un parere e ti ho chiesto di argomentare, non certo con “basta guardarlo in faccia”..
            e della claque me ne batto la ciolla..io..

    • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:00

      e credimi se non ne voglion saperne le prime linee di rendere la mischia stabile, manco con owens ci si riuscirebbe!

      • jock 12 Novembre 2013, 18:26

        Quanta esperinza

        • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:34

          se non altro non son tremendamente noioso come te..

          • jock 12 Novembre 2013, 18:40

            Scarsina, nervosetta e azzardata.

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:43

            i complimenti, veramente! sei un signore!

  18. jock 12 Novembre 2013, 18:10

    Ma che ragionamento è? E evidente e scontato e l arbitro sta proprio li per quello, da quanto risulta, proprio per gestire le mischie secondo le regole

    • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:14

      ha dimostrato di essere un novellino? ok opinioni..

    • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:33

      non è un ragionamento è un dato di fatto..

  19. jock 12 Novembre 2013, 18:25

    E clancy arbitra bene, non sbarella mai, è deciso e pronto nelle opzioni e ha sempre la partita saldamente in mano. Ok, opinioni. Joubert, Owens, peyper, garces, perfino poite, migliorato, l ultimo rolland il vecchio kaplan,il retrocesso, da tempo walsh

  20. mezeena10 12 Novembre 2013, 18:35

    invece jock, basta guardarlo in faccia che ragionamento è??? di dove ha sbagliato secondo te e perche invece di fare il permalosetto..

    • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:36

      o parti dal presupposto che avendo l’ italia una delle mischie piu forti del mondo è impossibile che una delle “peggiori” li abbia messi cosi sotto???

    • jock 12 Novembre 2013, 18:43

      Secondo me si vedeva che era in tensione, guardandolo alla televisione, ho scritto questo poco più sopra, le misurazioni dei lobi frontali dei criminali di lombroso non c entrano nulla

      • mezeena10 12 Novembre 2013, 18:46

        certo, dal divano son tutti fenomeni..e se non cogli le battute non è certo un mio problema..

        • jock 12 Novembre 2013, 18:49

          Tu ti agiti troppo e leggo poco i pist

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 19:37

            leggerai poco, in compenso scrivi molto, ultimamente..

        • jock 12 Novembre 2013, 19:02

          Tu sei sicuro che ero in divano e giudico (ma non giudico) solo come uno sportivo da salotto?

          • jock 12 Novembre 2013, 20:13

            No meezena, scusa ho corretto sotto, era leggi, e si, in effetti scrivo, mi risulta si possa ancora, poi mi ci passo il tempo in treno, ed è la prima volta, in questi giorni, che lo faccio cosi spesso.

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 20:54

            macchè la prima volta! hai racconatato la storia della tua vita, di quella di tua moglie e dei tuoi parenti tutti in appena 3 giorni..
            du palle..certo che si puo scrivere, ma in un blog di rugby uno, come minimo, si aspetta si parli di rugby, possibilmente giocato..
            le “pierantozzate” le lascio volentieri ai gossippari da strapazzo..senza offesa eh!

  21. jock 12 Novembre 2013, 18:48
  22. jock 12 Novembre 2013, 18:52

    Niente, continuo a sbagliare, era leggi; senti un po’ io rispondo fino a quando posso, se non mi vedi più ammesso non ti abbia dtufato, è perché il treno è arrivato a destino, riprenderei una volta a casa, se sei d accordo.

  23. jock 12 Novembre 2013, 18:53

    Non dtufato ma stufato

    • Chicco 12 Novembre 2013, 19:57

      Lascia perdere…mezeena10 è un misto tra Sgarbi e Brunetta…

      • jock 12 Novembre 2013, 20:04

        Complimenti, giovane chicco, un milieu culturale di tutto rispetto, il tuo.

      • mezeena10 12 Novembre 2013, 20:51

        beh brunetta fa un mio polpaccio, quindi non direi proprio..ma se leggessi appena piu attentamente caro chicco, qui lo sgarbi, anzi lo sgarbato, l’ ha fatto l’ amico qui.. 😉

        • jock 12 Novembre 2013, 21:05

          No, caro mezeena, scusa, ma sinceramente siccome mi disturbano moltissimo tutti e due, quei cosi, leggere amenitá del genere mi irrita. Ma vorrei, un giorno, piu in confidenza, raccontarti un aneddoto sul secondo, se vorrai.

          • mezeena10 12 Novembre 2013, 21:09

            a me per nulla, appena li vedo cambio canale..li sento alla zanzara, radio 24, quando sbraitano e si fanno prendere per i fondelli da quella volpe di cruciani..
            ora mi hai incuriosito, dai racconta!

          • gsp 12 Novembre 2013, 21:54

            A volte mi fanno sentire sporco dentro, ma la zanzara è numero 1. Tutte le sere, streaming e rido come un idiota per strada.

          • mezeena10 13 Novembre 2013, 08:39

            a me fanno impazzire..poi con quelle telefonate a tradimento fanno sempre un gran bel casino ahahahahah..
            imperdibile!!!

      • mezeena10 12 Novembre 2013, 20:55

        vedi chicco che le battutine sul nome non te le faccio solo io???

  24. jock 12 Novembre 2013, 20:05

    Il tuo di chicco, non quello citato da chicco, insomma

  25. jock 12 Novembre 2013, 20:29

    Ciao a tutti buona cena, io vado a cena. Alla prossima.

  26. jock 12 Novembre 2013, 21:17

    Caro, mezeena, io sono di venezia, uno te lo racconto davanti a una birra, qui non posso, ma è una storia che gira per la cittá, ma lo vedo spesso in giro, con la moglie sposata un paio d anni fa. Poiche ha credo, solo quattro o cinque anni piu di me è stato mio professore all universita e mi ha fatto lesame, mi sembra, di economia politica uno. Per passarlo, da tanto bocciava, uno studente amico mio mio mi ha aperto gli occhi in tempo, ho dovuto chiedere a mio padre di rimandarmi a ripetizione di matematica per poter passare l esame. Che vergogna.

  27. jock 12 Novembre 2013, 21:23

    Tanto per essere chiari, non so se è corretto scriverlo su un blog, vengo da una famiglia di democratici e sono di sinistra da sempre, e non mi sono mai rassegnato a questo ultimo ventennio, fosse chiaro. Ti assicuro che è veramente mini, di persona. Agli inizi degli anni 80, era sempre al bar paolin, in campo santo stefano, prima di essere famoso e importante, cominciò come uno consulenti economici del primo governo craxi, la domenica mattina, assieme ad altre persone e a de michelis.

    • mezeena10 13 Novembre 2013, 08:36

      beh come abbia fatto carriera il piu alto dei nani lo si sa abbastanza bene, a cominciare dalle vecchie amicizie socialiste..
      andare con B. la naturale conseguenza..
      non sono democratico (e neanche pdl, per intendersi e giammai M5S, per carità!), anche perche sarebbe difficile solo avvicinarsi o aggregarsi a gente che ha contribuito in combutta (dalla bicamerale in poi, quando d’alema e il berlusc pomiciavano amorevolmente, da voltastomaco!) a mandare alla malora il paese esclusivamente per sete di potere e danaro mediante clientelismo et nepotismo..
      poi un sistema che non permette al popolo di scegliere i propri rappresentanti è quanto di piu vicino possa esserci ad uno stato di polizia o a una dittatura..i soliti oligarchi da 20 anni..
      non mi piace puntare il dito o aaccusare per partito preso, tento di capire e farmi un’ idea personale, ma obiettivamente, negli ultimi 2 3 anni chi ci ha capito qualcosa è un genio!
      avendo conosciuto realta e “sistemi” sociali differenti che piu agli antipodi non potrebbero essere, dico solo che qui siamo parecchio indietro, in quasi tutto..
      so che generalizzare è quanto di piu errato si possa fare, ma direi che siamo parecchio OT e che c’ azzeca poco coi temi che trattiamo qui..gia è abbastanza monotona e monocorde la vita politico-sociale in italia, almeno noi abbiamo la valvola di sfogo del rugby! e poi ci son sempre i low cost eheheheh

  28. jock 12 Novembre 2013, 21:41

    Buona notte a mezeena e a tutti.

    • mezeena10 13 Novembre 2013, 07:25

      scusa ma son crollato ieri notte..giornate pesanti piu mi è sparito il cane da due giorni..
      buongiorno!

  29. Francesco.Strano 13 Novembre 2013, 01:13

    é colpa del tallonatore….che non sa tallonare

    • malpensante 13 Novembre 2013, 10:53

      Sì, tutta colpa del 2, è vero, quello lì, come si chiama, uhm, …ah, sì, Deans, Maxwell “Robbie” Deans. 🙂

      • mezeena10 13 Novembre 2013, 15:53

        grandissimo fullback! e grandissimo piazzatore il buon Robbie..

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni, Laporte: “CVC acquisirà il 14,5% del Torneo”

Il vicepresidente di World Rugby ha reso nota l'operazione durante l'assemblea generale della federazione francese

item-thumbnail

E se Hoskins Sotutu giocasse con l’Inghilterra?

Scopriamo perchè e come il fenomeno dei Blues potrebbe vestire la maglia numero 8 della squadra di Eddie Jones

item-thumbnail

“Non canterò più Swing Low, Sweet Chariot “, lo dice il CEO della Federazione Inglese

In Inghilterra continua a far discutere il canto dei tifosi della Nazionale della Rosa

item-thumbnail

Continua il dibattito su “Swing Low, Sweet Chariot”

La leggenda del Rugby League Martin Offiah non crede che vada vietato l'utilizzo della famosa canzone inglese

19 Giugno 2020 6 Nazioni – Test match
item-thumbnail

Non si canterà più “Swing low, sweet chariot”?

In Inghilterra è forte il dibattito intorno alla canzone più famosa dei tifosi, una tradizione che dura ormai da 33 anni

18 Giugno 2020 6 Nazioni – Test match
item-thumbnail

Test Match 2020: Principality Stadium e Twickenham utilizzabili con un pubblico ridotto?

L'ipotesi comincia a rimbalzare dal Regno Unito che guarda all'autunno con ottimismo

9 Giugno 2020 6 Nazioni – Test match