Sotto con Inghilterra-Italia. Capitan Parisse suona la carica azzurra

Il terza linea torna dopo il caso legato alla sua squalifica che gli ha fatto saltare il Galles. E il nostro numero 8 promette battaglia

ph. Sebastiano Pessina

Determinato, cattivo il giusto. Sergio Parisse sembra decisamente pronto ad affrontare una delle partite più affascinanti – quella contro l’Inghilterra – su uno dei principali palcoscenici del mondo: Twickenham. “Sono stati quindici giorni molto lunghi per me, non vedo l’ora che arrivi domani per poter scendere in campo. Motivato? Come non esserlo quando sfidi la squadra più in forma del Sei Nazioni a casa propria? Per me e per tutti i compagni è un grande stimolo sfidare l’Inghilterra a Twickenham: punto a giocare la mia miglior partita in questo Torneo”. Così il capitano azzurro nell’ultimo incontro con la stampa prima della partita di questo pomeriggio (diretta tv su SkySport2 a partire dalla 16).

 

“Non è un mistero – ha proseguito Parisse – che ci sia una differenza di rendimento, per noi, tra casa e trasferta. In questi anni, se si eccettuano le vittorie sull’Argentina, il pareggio di Cardiff nel 2006 e la singolare vittoria di Murrayfield nel 2007, fuori casa non abbiamo raccolto molto. Credo sia un problema legato ad una inconscia mancanza di serenità quando si gioca fuori casa, solo le grandi squadre riescono ad imporre il loro gioco anche in trasferta ed è qualcosa che dobbiamo cominciare a fare se vogliamo diventare anche noi una squadra di primo piano. Non ci sono spiegazioni tecniche per questa differenza di rendimento, speriamo che da domani questa tendenza si modifichi”.

 

Inghilterra: 15 Alex Goode, 14 Chris Ashton, 13 Manu Tuilagi, 12 Brad Barritt, 11 Mike Brown, 10 Toby Flood, 9 Danny Care, 8 Tom Wood, 7 Chris Robshaw (c), 6 James Haskell, 5 Geoff Parling, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Tom Youngs, 1 Mako Vunipola.
Riserve: 16 Dylan Hartley, 17 David Wilson, 18 Joe Marler, 19 Courtney Lawes, 20 Tom Croft, 21 Ben Youngs, 22 Freddie Burns, 23 Billy Twelvetrees.

 

Italia: 15 Andrea Masi, 14 Giovambattista Venditti, 13 Gonzalo Canale, 12 Gonzalo Garcia, 11 Luke McLean, 10 Luciano Orquera, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse (c), 7 Robert Barbieri, 6 Alessandro Zanni, 5 Joshua Furno, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Martin Castrogiovanni, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Alberto De Marchi.
Riserve: 16 Davide Giazzon, 17 Andrea Lo Cicero, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Antonio Pavanello, 20 Francesco Minto, 21 Simone Favaro, 22 Tobias Botes, 23Tommaso Benvenuti.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italrugby: Giovanni Pettinelli convocato al posto David Sisi

L'infortunio muscolare del seconda linea delle Zebre costringe Franco Smith ad un cambio in corsa

20 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: il ritorno di Pietro Ceccarelli

Abbiamo intervistato il pilone di Edimburgo, che, rinvigorito dalla cura-Cockerill, è pronto a guadagnarsi spazio al Sei Nazioni

20 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italrugby: Antonio Rizzi si aggiunge al gruppo azzurro

Entra nello staff come consulente dei calci e delle skills anche Albert Keuris

19 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

L’Italia verso il Sei Nazioni, parla Bortolami: “La mancanza di leader è un problema, ma anche un’opportunità”

Le parole dell'ex seconda linea azzurra e una domanda che si ripresenta: chi sarà il capitano della squadra di Franco Smith?

14 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: i convocati dell’Italia

Franco Smith ha selezionato 35 atleti. Tornano Alberto Sgarbi e Pietro Ceccarelli. Tanti ragazzi giovani in prima linea

13 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

L’addio internazionale di Sergio Parisse sta interessando tutta Ovalia

Il primo dei tanti tributi che riceverà in questi mesi il giocatore simbolo di un'epoca in azzurro

8 Gennaio 2020 Foto e video