Zebre, il futuro è iniziato: Andrea Cavinato ha firmato

Il contratto sarebbe stato siglato nei giorni scorsi. Da Calvisano dovrebbero arrivare anche Lovotti e Palazzani

COMMENTI DEI LETTORI
  1. nessuno 4 Marzo 2013, 15:15

    con tutto rispetto che ho per cavinato ma la fir non ha proprio capito ancora che per far crescere talenti devono esserci attorno un personale adeguato…lo staff deve essere capace ed esperto a livello internazionale come allenatori…il passato di cavinato arriva a mala pena a partite in challange…occasioni e anni che perdiamo..che peccato..la benetton non puo essere l’unica linfa vitale della nazionale o prima o dopo sprofondiamo nell’oscurità….

    • gsp 4 Marzo 2013, 15:46

      @nessuno, se lo vuoi italiano le scelta e’ quasi obbligata(a me non puo’ fregar di meno, io avrei preferito fosse rimasto Troncon). perche’ uno con esperienza internazionale in una franchigia di sviluppo non viene, magari da una nazionale o squadra di prima fascia.

  2. gsp 4 Marzo 2013, 15:45

    in bocca al lupo. a tutti.

  3. Maxwell 4 Marzo 2013, 16:45

    Mi piacerebbe sapere se :
    1) A Gajan un anno fa si sono inginocchiati chiedendo “per piacere, allenaci per un anno le Zebre…..per piacere, ti prego !! ”
    2) Oppure se Dondi gli ha fatto delle promesse che Gavazzi non ha mantenuto
    3) Oppure se ha avuto veramente dei problemi
    4) Gavazzi patron Calvisano che perde uno dei migliori allenatori italiani ( del suo carattere non me ne frega una mazza) e 2 dei più promettenti ragazzi…..Conflitto d’interessi al contrario o sindrome Tafazzi?

    • gsp 4 Marzo 2013, 17:08

      Ciao Max,

      4) il problema carattere secondo me un po’ c’e’. dovra’ tener testa alle pressioni, una squadra di bassa classifica, molte sconfitte ed arbitraggi difficilmente interpretabili. Speriamo tutto funzioni a dovere.

      sulla sindrome di tafazzi, vedremo. per me e’ normale che i prospetti piu’ importanti vadano alle zebre o treviso. anche perche’ in CL fare il rugbysta e’ un lavoro, in Eccellenza purtroppo diventa meno un impiego e non sai neanche se sei pagato. Tra l’altro a Calvisano sono abituati a dare blocchi di ottimi giocatori via e ricominciare. e’ sempre attestato di ottimo lavoro.

    • BRCK 4 Marzo 2013, 18:31

      Pur di parlare male della FIR per partito preso cosa non si arriva a dire…
      Gavazzi è legato al Calvisano, al Calvisano portano via il mediano titolare, l’allenatore e un altro giocatore forte e si fa dietrologia comunque?
      Che senso ha?

      • Maxwell 4 Marzo 2013, 18:47

        Guarda che sono uno dei pochi che cerca di verificare i dati oggettivi…. sono tanti altri che partono col vaffanFir comunque.
        Ma visto che non hai capito l’ironia, la colpa è mia che mi sono spiegato male….. e spiego meglio.
        “Allora, adesso che Calvisano perde uno dei migliori allenatori italiani ( del carattere non me ne frega una mazza)e 2 dei migliori prospetti, vediamo chi avrà il coraggio di parlare di conflitto d’interessi o che Gavazzi , pur condividendo o no le sue idee di campagna elettorale non sia una persona onesta intellettualmente ! “

        • Maxwell 4 Marzo 2013, 18:53

          @ Gsp
          perdonami l’esempio calcistico……
          Conte prende una squadra da 7° posto, ci aggiunge 2 onesti giocatori come Vidal e Vucinic e un Pirlo chilometrato e vince lo scudetto.
          So che nel rugby non esiste, ma per alcuni giocatori giovani che magari si sono abituati alle sconfitte, o per dei vecchi leoni, credo che un allenatore incazzoso ( nel senso buono, ovvio…. 🙂 ) come Cavinato sia l’IDEALE.
          Non avrà problemi a mandare a dar via il culo quel rosso scozzese del’accidenti… ( devo continuamente mettere faccine o si capisce l’ironia ? ), non avrà problemi a mettere al muro Bergamauro Bortolami o Perugini, non avrà problemi con i giovincelli che magari si sentono arrivati.
          Ovviamente è un’opinione…….

          • Maxwell 4 Marzo 2013, 19:03

            Anzi scommetto fin da ora che le Zebre con lui faranno ALMENO 24 punti.

          • mezeena10 4 Marzo 2013, 19:20

            maxwell scusa, pero conte da giocatore ha vinto tutto quello che si poteva vincere col club ed è vicecampione del mondo, altra credibilita nell’ incazzarsi coi giocatori..mio parere personale! poi ci son bravissimi tecnici che non han mai giocato ed han vinto qualcosa tipo malesani..ma non è la stessa cosa secondo me, un giocatore ti guardera sempre un po con la puzza sotto il naso..

          • mezeena10 4 Marzo 2013, 19:21

            ps e con perugini deve stare attento, magari lo stende!!! 🙂

          • Maxwell 4 Marzo 2013, 19:47

            Quando lo dicevano ad Arrigo Sacchi lui rispondeva…” per allenare un cavallo non occorre esserlo stato! ” 🙂
            Su Perugini hai ragione, ma da quel poco che so e che sento, Cavinato non ha paura… ( ovviamente non so come fa ad avere questo coraggio….. 🙂 )

          • mezeena10 4 Marzo 2013, 20:32

            su sacchi son d’ accordo, ma intendevo proprio nei rapporti coi giocatori..sacchi poi era un rivoluzionario quasi un visionario, aveva idee che parlavano per lui, ma infatti era l’eccezione che conferma la regola! sarà interessante seguire gli sviluppi! ciao 😉

          • marcoV 4 Marzo 2013, 21:42

            Pur non concordando con quel “2 onesti giocatori” riferito alla Juventus per tanti, diversi, motivi… per il resto spero proprio tu abbia ragione (ed è la stessa speranza che ho anch’io). Aggiungiamo che qualche buon arrivo spero ci sarà (oltre a Lovotti, Bacchetti e Palazzani sui quali son molto fiducioso), che i giovani avranno un anno di CL alle spalle e potrebbe anche esserci un Bortolami in più: spero possano fare 3-4 vittorie come nella seconda stagione degli Aironi!

          • gsp 4 Marzo 2013, 23:21

            max, fammi precisare. l’unica ragione per cui io preferisco troncon e’ per dare continuita’ al lavoro di quest’anno.

            su cavinato, io spero davvero faccia bene e penso che la sua scelta sia anche effetto della richiesta de movimento dell’allenatore italiano. io non mi esprimo finche’ non lo vedo a lavoro. potrebbe anche funzionare, speriamo e vediamo.

            Certo Conte, Capello ed anche Mazzarri e Ferguson t’attaccano al muro, Ancellotti un po’ meno, il maestro Zeman e Guardiola un po’ meno. dipende sempre da quanto la societa’ ti supporta e ti asseconda e se fai risultati. se no hai voglia a gridare ai giocatori. secondo me anche Mancini ha una bella tempra.

            Per quanto si parli di ex giocatori o meno, nel calcio ma anche rugby (lo diceva Jeremy Guscott) che ci sono ottimi allenatori che non hanno mai giocato ad alto livello.

            ps, Pirlo e’ davvero fenomeno. nonostante l’eta’ in giro per l’europa tolti xavi ed iniesta secondo me c’e’ poco di meglio in giro. va be’ mi trattengo, altrimenti potrei parlare di calcio per ore.

          • mezeena10 4 Marzo 2013, 23:42

            cito su pirlo gsp

        • BRCK 4 Marzo 2013, 21:36

          Hai ragione, scusami.
          Ho letto troppo di fretta il tuo post.

          • BRCK 4 Marzo 2013, 21:40

            Comunque Cavinato credo non avrebbe paura nemmeno a correre contromano in autostrada: a Calvisano in spogliatoio nessuno fiata e lui tiene il pugno di ferro. Qualche mugugno quando gli infortunati vengono in trasferta sul bus dei tifosi, ma li tiene sotto tutti senza problemi.

          • Andrew2022 6 Marzo 2013, 10:30

            Ma che cavolo dici? il 90% dei giocatori di Calvisano ne dice di ogni, dietro le spalle di Cavinato. Compreso il capitano, per non parlare poi dell assistente allenatore. Vincono solo perchè hanno il budget doppio rispetto alle altre squadre.

  4. luis 4 Marzo 2013, 17:15

    Con tutto il rispetto per tutti, penso che se si vuole crescere bisogna confrontarsi con quelli più bravi di te: se a Parma vogliono allevare dei giovani con un tecnico italiano da far crescere a livello internazionale va bene, ma se pensano che una franchigia deve anche vincere qualche partita è un altro paio di maniche!

  5. Giompy 4 Marzo 2013, 17:16

    Ma spostare direttamente baracca e burattini a Calvisano, no eh?

    • 6nazioni 4 Marzo 2013, 18:24

      cosi si rischia di vincere il pro12 vero?

      • Giompy 5 Marzo 2013, 11:11

        La mia è una provocazione. “Sembra” quasi che ogni presidente federale aspiri a spostare la seconda e disgraziata franchigia celtica verso la propria città. Dondi con Parma ci ha messo due anni. Adesso ci riprova Gavazzi con Calvisano?

    • spisier 4 Marzo 2013, 21:44

      PER LA SERIE : se dobbiamo farla sporca , faggiamola grossa …..

  6. San Isidro 4 Marzo 2013, 17:52

    Cavinato darà sicuramente il massimo e sarà stimolato nel condurre una squadra di Pro12….Lovotti è un buon pilone, non sapevo che già fosse in ottica Zebre dall’estate scorsa, sapevo invece che Majstorovic era nel mirino dei federali, ma poi la cosa era saltata, non so se per volere del singolo o di Prato..

    • mezeena10 4 Marzo 2013, 18:44

      credo avesse deciso lui di non accettare l’ offerta zebre san..majstorovic intendo..

    • spisier 4 Marzo 2013, 21:46

      beh , se salta il Prato ….

  7. doloroval 4 Marzo 2013, 17:59

    Ma a voi, chi ha detto che Gajan ha deciso di non proseguire?!? Che sia stata una sua idea? informatevi, please…

  8. sandro 4 Marzo 2013, 18:41

    In bocca al lupo, il rugby italiano ha bisogno anche di un’altra franchigia che si faccia valere. @BRCK secondo me, hai ragione

  9. Gianangelo 4 Marzo 2013, 18:45

    Informaci tu visto che la sai lunga please….

  10. mezeena10 4 Marzo 2013, 18:47

    era il segreto di pulcinella..trampolino per la nazionale maggiore..mah!
    monsieur brunel a vita allora!!!

  11. Gianangelo 4 Marzo 2013, 18:50

    Io oltre a Lovotti e Palazzani ci metterei anche Vunisa, se riusciamo a tenerlo in Italia ancora un anno è equiparabile.

  12. doloroval 4 Marzo 2013, 18:53

    perchè non intervistate Gajan? o state aspettando quando potrà dire tutta la sua verità?!

    • mezeena10 4 Marzo 2013, 19:06

      si sa da un pezzo che sarebbe andato via purtroppo..si possono immaginare i motivi, ma se tu sai qualcosa di piu ti prego rendici edotti..

  13. giobart 4 Marzo 2013, 19:04

    I fatti parlano chiaro, non sarà simpatico, ma Cavinato ha preso una squadra neopromossa ed ha vinto il campionato!
    Non sarà un fenomeno ma sicuramente sà quello che fà e và supportato a dovere, e poi è Italiano.

    Forza Zebre e forza Cavinato!

  14. Hullalla 4 Marzo 2013, 19:39

    Oltre a Bacchetti, si sa se le Zebre sono interessate anche a Van Niekerk?

    • steve 4 Marzo 2013, 22:17

      van Niekerk e Mountariol..

      • marcoV 5 Marzo 2013, 00:56

        Eh, per Rovigo vorrei restassero tutti, Bacchetti compreso… però oggettivamente meritano tutti e tre una possibilità in CL!

  15. crosby 4 Marzo 2013, 20:00

    Cavinato e’ la ciliegina sulla torta di un progetto fallimentare.
    Squadra che può solo peggiorare il prossimo anno.
    A meno che…Treviso non travasi almeno 6-7 giocatori che ritiene NON utili alla causa Pro 12…o che la FIR li richieda pagando un indennizzo o trovando un accordo…non so…
    Le Zebre con (azzardo qualche nome, se fossi Treviso non mi priverei di nessuno) Muccignat, Di Santo, Filippucci, Morisi, Toniolatti, Esposito e Campagnaro, potrebbero contare su giocatori allenati duramente e abituati all’alto livello.
    Il problema più grave delle Zebre e’ l’attrattiva pari a ZERO.
    Quando hai 150 spettatori a vederti e giochi contro le più forti d’Europa…
    per chi giochi??
    L’ambiente parmigiano non è ambiente caldo, neanche tiepido.
    La squadra, pagando, la fai ovunque. Ma i tifosi non li crei da un giorno all’altro, scrivendo una città su un pezzo di carta…

    • BRCK 4 Marzo 2013, 21:45

      Il travaso di almeno quattro/cinque giocatori ci sarà, vista la prospettata riduzione di rosa di Treviso.
      Da non dimenticare che oltre a Palazzani, Bacchetti, Lovotti e probabilmente Vunisa, tutti buoni giocatori, potrebbero arrivarne di buoni anche da Prato, che pare sia al capolinea.
      Poi c’è l’Accademia di Tirrenia.

      Per il discorso stadi, la soluzione migliore sarebbe la sede itinerante negli stadi delle città delle squadre di Eccellenza.
      Per la sede fissa, io passerei da Parma a Roma, lontano dal rancore dei tifosi degli Aironi e vicino a 3 milioni di abitanti…

      • spisier 4 Marzo 2013, 21:54

        BRCK scrive:
        lontano dal rancore dei tifosi degli Aironi

        battutona intelligente , BRCK ! Come se la rabbia dei tifosi degli Aironi abbia condizionato negativamente la stagione delle Zebre !!! Questa caz…ta te la potevi risparmiare , fenomeno .

        • BRCK 4 Marzo 2013, 22:53

          No assolutamente.
          Le Zebre hanno un appeal pari a zero: zero merchandising, zero promozione degli eventi, zero.
          Ma ne avrebbero sicuramente di più lontano da un ambiente freddo o circondato da tifosi che si sentono (giustamente o meno, non mi interessa) depredati della loro squadra.

      • Andrew2022 8 Marzo 2013, 12:28

        Quell altro deficente come te del polpo indovino che fine ha fatto?

    • spisier 4 Marzo 2013, 22:01

      Non disperare , Crosby , : vedrai che la simpatia di Cavinato e il calore e il grande cuore dei tifosi parmiggiani farann il miracolo : raddoppieranno il pubblico a Moletolo , cioe’ verso febbraio del prossimo RADOBANK 2013/2014,ci saranno 240( duecentoquaranta ) spettatori , il doppio dell’ultima partita a Moletolo contro i Dragons , 10 gg. fa .

    • try 4 Marzo 2013, 22:44

      ma secondo te Treviso da alle Zebre Esposito e Campagnaro?
      Sarebbero dei pazzi scatenati.

      A Parma sponda Treviso andranno quasi certamente Iannone e Morisi per il progetto aperture. E siamo a 41. Ne mancano 3 (un tallonatore, dato che sono in 4?) ma certamente non alle Zebre, bensì a squadre di eccellenza, pronti a ritornare come permit in caso di necessità.
      Poi bisogna vedere chi andrà via, all’esterno. Ma non stenterei a credere che per un’altro anno Treviso faccia degli sforzi per tenerseli, per completare il quadriennio. Poi si vedrà, probabilmente cambieranno tecnico, giocatori e altro.

      • crosby 5 Marzo 2013, 01:15

        Ho azzardato dei nomi precisando che se fossi Treviso me li terrei tutti.
        La riduzione della rosa e’ stata una provocazione lanciata da Treviso, non è certezza!
        La provocazione e’ stata fatta per indurre la FIR a concedere un più libero scambio tra club di Eccellenza e squadra di Pro12.
        Se rimane tutto così com’è a Treviso conviene ridurre la rosa e chiamare a gettone i permit players.
        Se la FIR concede alle riserve di Treviso (e Zebre quindi) di giocare in Eccellenza quando non convocati in Pro 12, allora la rosa ha senso rimanga di 42 perché – infortunati o squalificati esclusi – ne rimangono almeno 10-12 fermi che possono essere dirottati in Eccellenza.
        La palla passa alla Federazione…

    • gsp 4 Marzo 2013, 23:27

      Crosby secondo me sei proprio fuori strada rispetto all’attrattivita’ delle zebre ed e’ cosi’ macroscopico che mi sembra strano tu non lo veda.

      giocare alle zebre significa poter vivere di rugby, avere stipendio garantito (dove altro e’ cosi’?), poter giocare al max livello in Europa e poter giocarsi le proprie carte in nazionale. treviso a parte che e’ pero’ satura, e’ una possibilita’ professionale, sportiva ed economica senza pari in italia.

      • crosby 5 Marzo 2013, 01:08

        Mi pare sia tu fuori strada…ho sempre parlato di attrattivita’ in ottica spettatori…non giocatori (!!)…

      • gsp 5 Marzo 2013, 11:47

        l’hai messo a piede di un commento tutto sui giocatori, quindi pensavo che ti riferissi a quello.

        Per il resto hai pienamente ragione. Tranne che sulla seconda squadra in veneto perche’ se la tua strategia e’ allargare il bacino e’ un po’ assurdo per me mettere due squadre in 100km. E’ vero che le regioni Gallesi ne hanno una ogni 30Km e difatti non funzionano dal punto di vista della rappresentativita’ e risultati di pubblico.

  16. Flanker90 4 Marzo 2013, 20:05

    Dio mio non perdono già abbastanza da sole le Zebre? Bisogna proprio dargli una mano? Cavinato è forse la peggior personalità di alto livello nella storia del rugby italiano, un esempio assolutamente da non esportare in Europa e, se possibile, non mantenere neppure in Italia.

  17. San Isidro 4 Marzo 2013, 22:26

    Voglio le Zebre qui a Roma! Il Tre Fontane sarebbe pieno se ci giocasse una franchigia di Pro12! Oltre a tutti i possibili ingaggi che abbiamo detto (Palazzani, Lovotti, Bacchetti, Majstorovic, Vunisa) io un Toniolatti lo vedrei meglio con la franchigia federale piuttosto che a Treviso..è un giocatore di grandissime qualità, per due anni agli Aironi è stato uno dei protagonisti, a Treviso è stato fortemente voluto, ma ha giocato poco, e probabilmente alle Zebre troverebbe un ambiente meno competitivo in cui poter emergere, chissà potrebbe anche ritrovare la maglia azzurra..poi ovviamente la scelta spetta al singolo..
    Visto come ha giocato ieri, ma anche per le sue ottime capacità, io alle Zebre mi porterei Bertetti..e se dovessi prendere uno straniero sceglierei sempre dal Petrarca uno tra Holmes e Mathers, ma pure Tveraga è un giocatore da Pro12…e sempre azzardando se Bergamirko non va in Inghilterra mi porterei pure lui, sono sicuro che alle Zebre darebbe moltissimo..
    Detto ciò, se la FIR mi da i soldi e vi faccio la squadra! Naturalmente abbonamenti e maglie gratis per tutti!!!

    • marcoV 5 Marzo 2013, 00:53

      Mi associo per Tveraga e Bertetti, anche perché se penso che le Zebre spesso e volentieri hanno schierato Pratichetti, Pace, Sinoti come centri (aggiungiamoci Quartaroli che purtroppo non è ancora diventato quel giocatore che si sperava), allora Bertetti darebbe sicuramente una bella mano! Sicuramente lo stesso discorso vale per Van Niekerk, che qualcuno nominava più su. Per me, entrambi avrebbero meritato la CL già da quest’anno.
      Majstorovic? Boh, confermo quel che ho sempre scritto su di lui: mi sembra abbia buoni mezzi atletici, ma sia ancora mooolto da sgrezzare. L’impressione è che sia il meno pronto di quelli che hai nominato tu e se dipendesse da me resterebbe in Eccellenza.

      • San Isidro 5 Marzo 2013, 02:02

        Sinoti centro non mi pare abbia mai giocato con le Zebre, probabilmente sarà stata una scelta forzata…Matteo Pratichetti ormai è un centro di ruolo, anche se può giocare anche ala (ruolo in cui è nato), e sinceramente non mi dispiace per niente come sta giocando quest’anno, Pace è un utility back, lo puoi schierare in qualsiasi ruolo dei trequarti, mi dirai forse che un giocatore un pò longevo…Quartaroli purtroppo è stato condizionato sia l’anno scorso con gli Aironi che la prima parte di stagione con le Zebre da infortuni gravi, per questo ancora non ha inciso abbastanza, il ragazzo però ha qualità, l’unico neo è la poca consistenza fisica per essere un centro..
        ti dirò che personalmente mi entusiasma più Majstorovic che Van Niekerk, lì vedo sullo stesso piano, non mi pare che uno dei due sia nettamente meglio dell’altro, questione di gusti però…ah, ovviamente capitano delle Zebre: CATTINA tutta la vita! e lo voglio in azzurro per i TM di Novembre!

    • mezeena10 5 Marzo 2013, 08:42

      grande san isidro!!! 😉

    • HECTOR 5 Marzo 2013, 15:43

      Voglio le Zebre qui a Roma! Il Tre Fontane sarebbe pieno se ci giocasse una franchigia di Pro12!

      condivido……………….

  18. mike 5 Marzo 2013, 09:08

    Mi faccio una domanda, forse un po’ ingenua. No sarebbe possibile, ad esempio, lasciare le Zebre a Parma (visto che hanno strutture dove allenarsi) e fargli giocare a Milano? Basterebbe un accordo con le società locali, che non hanno neanche una squadra in serie A, per garantire almeno 200-300 ragazzi con le rispettive famiglie ogni week end. Più tutti gli altri interessati. Decisamente molto meglio che a Parma… L’unico problema, non secondario, è dove farli giocare, ma visto che si parla di un recupero del Vigorelli, questa potrebbe essere l’occasione, magari a Milano è più facile trovare degli sponsor

    • crosby 5 Marzo 2013, 09:25

      Con tutto rispetto mike Milano non ha mai avuto grande pubblico alle partite di club milanesi.
      Neanche ai tempi della corazzata Milan con i vari Campese il Giuriati faceva più di 6-700 spettatori.
      Milano e’ da considerarsi per i test match di richiamo come il pienone di San Siro con gli AB’s.
      La mia proposta/provocazione sarebbe quella di portare pure la seconda franchigia in Veneto, chiamandola chiaramente Dogi.
      Sede ed allenamenti a Padova (Guizza) e partite sempre al Battaglini.
      In questo modo hai la logistica al top e la garanzia di pubblico.
      Rovigo e Petrarca continuerebbero a fare il campionato italiano così come deve essere concesso a Treviso.
      In questo modo le due franchigie sono si in Veneto, ma il richiamo sarebbe straordinario.
      Giusto per dare un’idea di cosa sono le Zebre…quando giocano in casa Badia o Rubano, fanno molto più pubblico che a Parma pur giocando Ospreys e Munster….non Capoterra e Benevento….

      • mezeena10 5 Marzo 2013, 13:40

        a capoterra, con le dovute proporzioni, c’è sempre il pienone..è una delle società storiche dove il rugby è ben radicato, in città e territorio limitrofo..in sardegna c’è grandissima fame di rugby, oltre 2000 tesserati e sta riscuotendo grande successo e notevoli iscrizioni anche il rugby femminile..la cosa che manca di piu sono le strutture e i campi dedicati, troppo pochi..inversamente proporzionali alla passione ovale del popolo sardo..gente fiera, coriacea, orgogliosa e testarda, abituata alla lotta da storiche tradizioni, prototipo ideale dell’ “isolano” nostrano..magari anzichè cercarli nel pacifico venissero a fare un giro da queste parti, chi di dovere!
        chiedere a bollesan per conferme 😉

        • mezeena10 5 Marzo 2013, 13:41

          oltre 2000 giocatori tesserati, preciso!

          • mike 5 Marzo 2013, 15:20

            In Lombardia ci sono oltre 15000 tesserati, quasi raddoppiati rispetto a 5 anni fa. Secondo me potrebbe essere il momento di approfittare di questa tendenza

          • mezeena10 5 Marzo 2013, 17:33

            mica dico che dovrebbero fare la franchigia qui, ci mancherebbe, dico solo che si dovrebbe avere piu attenzione e rispetto per tutte le realta..(se noti poi in tutta l’isola abbiamo meno abitanti che milano città, in proporzione abbiamo piu praticanti 😉 )..
            poi noi ora abbiamo la nazionale sarda, bollesan coach, per ora basta questo 🙂

          • mezeena10 5 Marzo 2013, 17:39

            l’ultima cosa anche se un po fuori tema: il numero 10 di tonga, fangatapu apikotoa, che ha fatto soffrire l’ italia a novembre col suo piede, gioca in A2 con l’ alghero! menniti fino all’anno scorso giocava nello stesso girone dell’ alghero (anche se giocava perlopiu estremo)..insomma i giocatori di qualità ci sono basta saperli trovare..

          • San Isidro 5 Marzo 2013, 17:45

            ma infatti non capisco perchè Apikotoa giochi ad Alghero…uno del suo calibro dovrebbe come minimo giocare in Eccellenza (ma proprio come minimo)…se la FIR mi da i soldi me lo porto alle Zebre!

          • mezeena10 5 Marzo 2013, 18:37

            ssssshhht che se ti sente qualcuno ce lo frega!!! 😉
            a parte gli scherzi è nettamente di categoria superiore! meriterebbe di giocarsi le sue chances in serie superiori..del resto ad alghero si vive benissimo e lui è molto amato da compagni e città!

  19. mike 5 Marzo 2013, 10:20

    Andrebbe bene anche il Veneto. Pensavo a Milano perché è relativamente vicina a Parma e facilmente raggiungibile. Potrebbe essere una prova. Rispetto al passato, inoltre, ci sono molti più ragazzi che giocano a rugby. Tra Milano e provincia (ma aggiungerei anche Bergamo e Brianza) ci sono tantissimi tesserati. Secondo me se vengono coinvolti i club locali si potrebbe portare tanta gente allo stadio, ultimamente le varie iniziative tipo “Rugby nei parchi” hanno avvicinato un sacco di gente

    • mezeena10 5 Marzo 2013, 17:35

      allora perche non una che comprenda tutto il nord e un’altra che rappresenti il sud e resto d’italia con base a roma, per esempio??? come bacino d’utenza non c’è paragone con parma!!!

      • mike 5 Marzo 2013, 17:51

        Fare una franchigia che gioca a Roma e un’altra Milano sarebbe una scelta di buon senso… non commento oltre

        • mezeena10 5 Marzo 2013, 18:39

          eeeh ma sai il buon senso latita ultimamente 😉

          • mike 5 Marzo 2013, 18:43

            appunto

Lascia un commento

item-thumbnail

Zebre Rugby: Giulio Bisegni rinnova fino al 2022

Il trequarti della Nazionale prolunga il suo rapporto con la franchigia multicolor per altre due stagioni

26 Marzo 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

La rosa delle Zebre Rugby ’20/’21 – in aggiornamento

Quali sono, ad oggi, i giocatori ufficialmente sotto contratto con le Zebre Rugby per la prossima stagione

22 Marzo 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Condizione fisica: come le Zebre affrontano lo stop di allenamenti e campionato

Ne abbiamo parlato con il pilone Giosuè Zilocchi e il preparatore fisico Giovanni Biondi

17 Marzo 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Nagle e Kearney: il racconto del rientro in Irlanda nelle settimane del Coronavirus

Le due seconde linee hanno deciso di fare ritorno in patria durante questo periodo di attività ferme

12 Marzo 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Coronavirus: rinviate altre partite di Zebre e Benetton

Le trasferte a Cardiff dei ducali e a Limerick dei Leoni sono saltate. Verranno riprogrammate in data da destinarsi.

10 Marzo 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Edoardo Padovani: stagione finita per l’estremo delle Zebre e della Nazionale

L'intervento all'anca è perfettamente riuscito, tempi di recupero stimati in 4 mesi

6 Marzo 2020 Pro 14 / Zebre Rugby