Sei Nazioni: l’Inghilterra guarda già all’Irlanda e chiama 31 giocatori

La nazionale inglese inizia a preparare la partita di sabato in programma a Dublino. Preoccupazione per Ben Morgan

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Stefo 4 Febbraio 2013, 12:31

    Onestamente li vedo troppo potenti fisicamente per l’Irlanda, il rischio e’ un tracollo in mischia ordinata come l’hanno scorso ed una difficolta’ a tenerli fisicamente nelle maul come successo coi Boks per gli Irandesi.
    Sui punti d’incontro poi se gli inglesi mettono la dinamicita’ e ferocia viste con gli AB non credo l’Irlanda ne abbia per rispondere.
    Parecchi problemi fisici ance per l’Irlanda: D’Arcy, O’Mahony, Ross tutti usciti con problemi, Earls probabilmente fuori, Heaslip e BOD qualche problemino…

    • marcoV 4 Febbraio 2013, 15:13

      Stefo, mi “aggancio” e ne approfitto per chiederti un’opinione: Toner, in questo momento, non potrebbe dare una grossa mano, almeno sui lineouts?
      Evidentemente il ragazzo non è un fenomeno, altrimenti Kidney (che scemo non è, di sicuro) farebbe giocare lui, però a me sembrerebbe piuttosto affidabile.
      Come dici tu, basta pensare allo scorso anno: l’Irlanda potrebbe soffrire in chiusa, anche se forse è meno sfavorita di un anno fa (se ne è parlato tanto, della differenza in chiusa tra Corbisiero e Marler, pure Botha era un bel “puntone” in chiusa, Lanchbury però è già più forte di lui in giro per il campo e in rimessa, sacrosanto che giochi lui).
      A quel punto però fondamentale contendere qualche lineout inglese e non perdere i propri lanci.
      Per lo spettacolo è un peccato manchino Croft e Ferris, due giocatori fantastici, ma fin qui dei due è stato meglio sostituito il primo, forse.
      Tornando a Toner, ho visto un pezzo di Saxons-Wolfhounds (devo ancora trovare il tempo per finirla) e mi è piaciuto ancora una volta. Non mi dilungo a parlare del match, ma per me Ford non può essere 19enne, in realtà avrà almeno 5-6 anni in più! Scherzo, ma tra lui e Farrell sembrano già sistemati per i prossimi 10 anni!

      • Stefo 4 Febbraio 2013, 16:40

        Toner e’ senza dubbio utile sui lineouts ma quello che da su quello secondo me lo toglie in mishcia chiusa dove non e’ n granche’ e nel resto del gioco. Ryan e McCarthy assicurano tanto lavoro sia in difesa che come ball carriers.

        • mezeena10 5 Febbraio 2013, 08:52

          mccarthy ha giocato bene sabato scorso..era uno dei punti interrogativi e ha risposto benissimo direi..vero che è tosta stefo, ma in casa posson dare qualcosa in piu..io la vedo tirata fino alla fine..se i verdi partono cattivi e marcano come col galles è difficile riprenderli..certo il calo fisico e mentale del secondo tempo lascia poco tranquilli, ma son fiducioso..essendo l’ultima occasione per molti irlandesi di vincere qualcosa d’importante e storico mi aspetto dolci sorprese..quasi come nella prima giornata 😉

          • Stefo 5 Febbraio 2013, 09:32

            McCarthy rmai e’ un anno che risonde resente in Nazionale non e’ una sorpresa.

            Inghilterra troppo prepotente fisicamete per questa Irlanda temo.

            Il secondo tempo di sabato: sul 30-3 con 30 inuti c’era da aspettarsi una reazione di rgoglio e rabbia gallese e che l’Irlanda quindi rinculasse in difesa, le uscite di D’Arcy e O’Mahony che stavano giocando alla grande hanno dat una mano in questo ma di certo non chiamerei quei 30 minuti “calo fisico e mentale” se non ci sei fisicamente e entalmene il numero di placcaggi che gli irlandesi hanno fatto e per 20 minuti in 14 contro 15 non li fai.

          • mezeena10 5 Febbraio 2013, 10:56

            punto interrogativo non sorpresa..lo scopriremo domenica..guardavo le statistiche ieri e tranne che per i placcaggi 176/15 contro 101/9 ovviamente visto l’andamento della partita, le altre stat son tutte favorevoli al galles..insomma per me la differenza l’ha fatta tutta o’driscoll con assist e meta..
            http://www.espnscrum.com/six-nations-2013/rugby/match/133782.html

          • Stefo 5 Febbraio 2013, 11:28

            McCarthy non e’ piu’ un unto interrogaqtico ormai e sabie in Nazionale e con buoni risultati da un po’.

            mezeena da tifoso AB dovresti ormai sapere che statistiche come possesso palla e territrio possono essere molto fuorvianti…la differenza l’ha fatta che per 50 minuti l’Irlanda ha completamente dominato in campo (hai visto la partita?), dominato i breakdowns, condotto il gioco con un’ottima alternanza tra gioco avanti e 3/4 e gioco al iede di Sexton…per 50 minuti il Galles si puo’ definire non pervenuto.
            Dopo la meta del 30-3 il Galles ha avuto grande reazione d’orgoglio che combinato all’entrata di Tipuric e l’uscita di D’Arcy ed O’Mahony ha cambiato l’andamento del gioco.

            Poi per me il vero MoM resta O’Brien, primo tempo da ran ball carrier e secondo da placcatore infallibile e continuo…non un errore…ed anche due anci su lineout buoni quando Best era fuori.

          • mezeena10 5 Febbraio 2013, 11:59

            ma infatti non mi riferivo a possesso e territorio, quelli come per i placcaggi, visto l’andazzo della partita è piu che ovvio fossero cosi..e son stato fra i primi a dire che col calendario che hanno possono sognare..il crocevia sarà proprio domenica..vediamo come va..non capisco perche ti scaldi tanto, la causa è comune! ps si la partita l’ho vista 😉

          • Stefo 5 Febbraio 2013, 12:22

            mezeena non mi scaldo per nulla…scusa se ti e’ sembrato cosi’ non era mia intenzione.

            Dopo la sconfitta della Francia con l’Italia direi che Irlanda-Inghilterra puo’ decidere le sorti del trneo sprattutto dovesse vincere l’Inghilterra…prblema e’ che i vedo troppo potenti e solidi…vedo un Inghilterra fare quello che hanno fato i Boks a Novembre con l’Irlanda.

  2. Andria 4 Febbraio 2013, 13:58

    L’Inghilterra ha finalmente dei tre quarti che giocano, ispirati da un ragazzotto che Sabato ha fatto il regista quando c’era da far regia e il cecchino quando biosgnava raccogliere punti.

    Io pero` vedo l’Irlanda piu` forte in terza linea ed esperta a centrocampo, O’Driscoll e` sempre un giocatore di livello, secondo me se la gioca.

    Solo che c’e` un non so che, sara` solidita` sara` fiducia in se stessi ma anche l’Inghilterra ha le sue sporche chance.
    Tifo Rosa, ma se l’Irlanda gioca una bella partita e la mette sotto cambio idea volentieri…

  3. terza7linea 4 Febbraio 2013, 16:16

    In BOD we trust…

  4. Stefo 4 Febbraio 2013, 19:16

    Intanto Tuilagi recupera e puo’ giocare domenica

  5. Katmandu 4 Febbraio 2013, 20:03

    Considerazioni a caso sull’inghilterra
    La nazionale esprime il meglio del loro campionato e al momento sembra che la filosofia di gioco dominante sia quella sudafricana (sarries) parliamoci chiaro la partita contro la scozia l’hanno vinta perché sono delle bestie allucinanti a ogni impatto guadagnano metri non per linee di corsa che mirano a trovare buchi anzi sembra che provano gusto a fare sportellate e come dice stefo l’irlanda non deve metterla sul fisico altrimenti viene tritata ma se non ha ricambi di ruolo sarà complicata io proverei a mettere farrel manu e se sta bene flood a 10-12-13 e vedere se un pó di fosforo in mezzo al campo con la potenza di tuilagi risolve il gioco “boring” dell’inghilterra e contro un irlanda incerottata potrebbe essere un esperimento intelligente e calcolato

    • marcoV 6 Febbraio 2013, 15:13

      per me uno tra dodicialberi e barritt gioca di sicuro.
      Flood? io quel ragazzo lo reputo troppo altalenante. Fa delle partite mostruose e altre molto più anonime. Tra l’altro le due che ha giocato a novembre son state perse, se non sbaglio… però non ho visto quelle partite (Boks e Wallabies) quindi non lo sto giudicando per quei match. Personalmente lo lascerei fuori per confermare Farrell a 10 e forse forse se mi trovassi senza di lui farei giocare il vecchio Charlie. Per come gioca l’Inghilterra è più importante avere un cecchino come Farrell in campo, che avere mani e fosforo a 10-12.
      Tra l’altro a me Barritt piace: costante, affidabile, al massimo lo sacrificherei per Dodicialberi, ma proprio non per Flood.

  6. ernesto 4 Febbraio 2013, 20:11

    Sono sempre stato un detrattore di Ashton specialmente quello in nazionale. Devo però ammettere che ha fatto un’ottima prestazione.
    Pensavo che avrebbero patito di più le assenze di Tuilagi e Cobisiero ma evidentemente il gioco noioso aiuta a coprire i limiti. Complimente a tutto il movimento inglese che di fatto rimane la stella polare del movimento europeo.

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Francia straordinaria, Galles sconfitto 27-23

Altro primo tempo eccellente dei transalpini, che stavolta reggono nella ripresa e restano in corsa per titolo e Grand Slam

22 Febbraio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Italia confusa e sprecona, la Scozia vince 0-17

Gli Azzurri collezionano errori e perdono decine di palloni al breakdown. A Hogg e compagni basta una prestazione arcigna per batterci

22 Febbraio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: la diretta streaming di Italia-Scozia e Galles-Francia

A Roma, alle 15.15, la sfida più importante del torneo azzurro. A Cardiff, a seguire, in ballo una fetta di titolo

22 Febbraio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il pirotecnico venerdì del Sei Nazioni Under 20

Risultati pesantissimi, e sorprendenti, sui campi del torneo giovanile, con l'Irlanda che 'vede' il titolo

22 Febbraio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Galles-Francia è già decisiva

Al Principality Stadium, kick-off alle 17.45 per una sfida attesissima

22 Febbraio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020, Inghilterra: il XV per l’Irlanda

Torna Manu Tuilagi dopo l'infortunio: subito in campo dal primo minuto. Trequarti rivoluzionati

21 Febbraio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni