Aironi e Pro12: Viadana porta la FIR alla Corte di Giustizia

Gesto clamoroso della società lombarda, che chiede la riammissione al torneo celtico

L’Alta Corte di Giustizia Sportiva ha ricevuto un ricorso del Viadana contro la FIR. Tema del ricorso è l’annullamento della decisione del Consiglio Federale Fir dello scorso 19 maggio di rigetto della candidatura presentata proprio dal Viadana (ai tempi si parlò di “Aironi 2”)  per la partecipazione alla Pro12 2012-2013 al posto degli Aironi.
Lo dice un’agenzia Italpress.

Viadana chiede che l’Alta Corte accerti e dichiari  la sussistenza dei requisiti previsti dal relativo bando e la sostenibilità economico-finanziaria del progetto biennale presentato. Chiesto, di conseguenza, l’annullamento della delibera del Consiglio federale FIR ed ogni altro atto o delibera comunque connessa ed attribuisca alla società il relativo titolo di partecipazione.
Non solo: “in via comunque principale, laddove l’Alta corte non ritenesse di poter più procedere all’assegnazione del diritto di partecipazione al Campionato per la stagione in corso, annulli “in parte qua” l’impugnata delibera federale assegnando alla società ricorrente il diritto di partecipazione al Campionato per la stagione sportiva 2013/2014, fatto salvo il risarcimento del danno”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Tornano gli Open Day FIR: porte aperte il 17 e 18 settembre

Un momento di accoglienza e aggregazione che punta a seminare cultura ovale

10 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Caso Castrogiovanni: World Rugby non aprirà nessuna indagine a riguardo

Il Board non ha intenzione di approfondire una questione che era già venuta fuori nel 2009

9 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: approvato il nuovo regolamento sull’impiantistica

Sarà in vigore dal 2023/2024 e consentirà di togliere ai club le responsabilità legate alle deroghe sulle omologazioni

5 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Franco Smith: “Volevo tornare ad allenare. Da c.t. non avevo le armi per competere, c’era poca esperienza”

L'ex allenatore e responsabile dell'alto livello dell'Italia racconta le motivazioni del suo addio

4 Agosto 2022 Rugby Azzurro / Vita federale