Grande Brianza, la cronaca delle partite

I resoconti nel dettaglio delle partite giocate

Giornata tutto sommato positiva per le giovanili brianzole, con le sorti alterne delle due squadre under 16 e la buona prestazione dell’under 20: la squadra élite under 16, dopo un inizio incerto, ottiene una vittoria meritata e abbastanza larga (29 – 7) contro il Cus Torino, squadra sempre ostica e competitiva, mentre la squadra che milita nel girone territoriale ha perso malamente (12 – 53) contro i Porcospini di San Donato, dimostrando che c’è ancora molto da lavorare, e ancora una volta quanto per farlo sia fondamentale il progetto che ha unito le realtà di Monza e Velate. Buona invece la prova dell’under 20, impegnata sempre in casa con i bresciani del Marco Polo: la squadra di Geddo, dopo una partenza al rallentatore, è riuscita a imporsi e a giocare sprazzi di buon rugby, migliorando disciplina e precisione nel gioco alla mano, e meritando un’ampia vittoria (37 – 0). Un’altra sconfitta per la prima squadra sul difficile campo di Varese (39 – 15), dove i brianzoli riescono a impensierire i padroni di casa.

Serie C1 Élite
Varese – Grande Brianza Rugby 39 – 15 (15 – 3)

Terza giornata di campionato per la prima squadra del Grande Brianza Rugby ospite del Varese. Purtroppo anche questa domenica si deve registrare una sconfitta, 39 a 15 il risultato. I padroni di casa chiudono il primo tempo in vantaggio per 15 a 3 con il Grande Brianza che si fa vedere solo durante i primi minuti. All’inizio del secondo tempo una bella reazione dei brianzoli porta la squadra vicinissima ai padroni di casa, 15 a 18 il parziale. Due mete, una ottenuta con la mischia ed una di Colombo, sembrano ridare fiducia al Grande Brianza. La partita trova un momentaneo equilibrio, ma il Grande Brianza non
riesce a mantenere la determinazione e la concentrazione necessari. Il Varese dimostra di essere meglio organizzato e più forte mentalmente e fisicamente. I padroni di casa non perdono la calma davanti alla
rimonta degli avversari e chiudono la partita 39 a 15 a loro favore.
Formazione GBR: Colombo, Sgarabottolo, Beni, Quercia, Geddo, Germiniasi, Ripamonti, Dodi, Mazzoli, Sala, Andreoni, Maconi, Siever, Lo Presti, Bandera, Predolini, Abate, Gallo, Perego E., Perego G., Cavalleri.
Allenatore: Tommasi

Under 20 – Girone 3
Grande Brianza Rugby – Marco polo Brescia 37 – 0 (15 – 0) di Franco Lana
Domenica quasi estiva al campo Chiolo di Monza per la 3 giornata di andata del campionato zonale U20 che vede i ragazzi di GBR ospitare la formazione del Marco Polo di Brescia. La partita inizia con qualche minuto di ritardo e sono i padroni di casa a dare inizio alle danze calciando l’ovale nella metà campo avversaria. Durante i primi dieci minuti di gioco non succede quasi nulla di rilevante con GBR costantemente in zona d’attacco e Marco Polo a rintuzzare i tentativi, non troppo convinti dei padroni di casa. In una delle poche opportunità di avvicinarsi alla linea di meta dei nostri ragazzi Marco Polo fa la voce grossa ma la difesa di casa tiene bene ed allontana il pericolo.
All’undicesimo GBR rompe gli indugi e tenta di passare in vantaggio sfruttando un calcio piazzato con Giacomo (Jack) Elemi che però non centra i pali e il punteggio resta fisso sullo zero a zero. Ci vorranno ancora dieci minuti perché il risultato si sblocchi con una meta di Capitan Amenta che di slancio varca la linea di meta a sinistra. Camillo Selvagno prova la conversione ma spedisce a lato.
Il tabellone dice GBR 5 Marco Polo niente. Da questo momento la partita assume una nuova fisionomia con GBR che prende fiducia nelle proprie possibilità e il controllo del gioco. In rapida successione saranno ancora Filo Lana che al 22° minuto si libera di due avversari con un avvitamento e in tuffo deposita l’ovale oltre la linea di meta seguito da una classica accelerazione di Lollo Villa ,ottimamente smarcato da Camillo Selvagno, che entra in meta con una bella corsa sulla destra. Imprendibile. Entrambi i tentativi di conversione calciati da Jack non andranno a segno per poco, con l’ovale che sfiora
il palo di destra. Il primo tempo va in archivio sul 15 a zero per i padroni di casa che subiscono la reazione d’orgoglio degli ospiti che tentano a più riprese di sfondare a destra. Tutti i loro tentativi sono ben contenuti da una buona disposizione difensiva dei ragazzi di GBR.
Il tempo si apre con la sostituzione di coach Geddo che per impegni con la prima squadra cede il comando delle operazioni a coach Pasquale. Non passa neppure un minuto dall’inizio del tempo che GBR è lesta ad approfittare di un buco della difesa avversaria con Lollo Villa che va a segnare la seconda meta personale di giornata. Stavolta è Paro Parolini che ci prova a trasformare da destra ma senza fortuna.
Iniziano i cambi e Pasquale manda in campo al 62° Aronne Alfieri terzo centro per Filippo Lana, Dylan D’Ercole prende Nicholas Romagnoli (tallonatore) e Paolo A. Cattaneo sostituisce Fede Carmignano come Tre Quarti centro. L’arbitro decide che ne ha abbastanza dei falli ripetuti e diventa più severo. Saranno ben tre i giocatori a cui verrà mostrato il cartellino giallo ed inviatati a riflettere sui loro errori di gioco durante il secondo tempo. Ne fanno le spese due giocatori della squadra ospite e Aronne Alfieri per GBR. Prima del giallo, Aronne si guadagna una meta e cui fanno seguito quelle di Fede Formenti e quella conclusiva in mezzo ai pali di Camillo Selvagno quasi allo scadere del tempo. Jack ne spedisce una in mezzo ai pali, quella da posizione più defilata, ma invece sbaglia quella da posizione centrale. C’è ancora tempo per due sostituzioni per GBR: Gabriele Bizzi fa il suo esordio in campionato e prende il posto di Riccardo Parolini e Matteo Bacigalupo quello di Antony Falgetano. La partita non ha più niente da dire e il risultato finale dice GBR 37 Marco Polo zero. I ragazzi partono con il freno a mano tirato. Non si scoprono dietro ma non attaccano la profondità con sufficiente grinta e decisione per quasi venti minuti. Dopodiché,finalmente, si sbloccano e tutto diventa più facile. Il risultato sarebbe potuto essere più consistente ma non c’è ancora la determinazione necessaria per chiudere la partita quando se ne ha l’occasione. Il gioco chiuso ci fa soffrire ancora (solo tre le touche conquistate su cinque lanci propri e due rubate agli avversari su cinque). Le mischie vanno un po’ meglio: su sei introduzioni proprie solo una è persa mentre sono 4 quelle rubate all’avversario su 11. Meno falli commessi rispetto alla partita giocata a Crema settimana scorsa. Oppure, leggendo il dato in un altro modo forse gli avversari odierni sono stati più fallosi di GBR. Oggi la squadra ha colpito bene in profondità andando a caccia dell’ovale con buona determinazione. Un po’ meglio la gestione dell’ovale e diminuzione degli in avanti commessi. A tratti, soprattutto nel corso del 2° tempo, si sono viste delle belle azioni giocate con rapidità e continuità che hanno permesso ai ragazzi di rendersi molto
pericolosi. Quando gioca così GBR diventa difficile da contenere e spesso la difesa avversaria è dovuta ricorrere al fallo sistematico per interrompere le percussioni d’attacco. In costante crescita i
nuovi innesti della U16: attivi in fase d’attacco e consistenti in quella difensiva. Clamorosa la meta mancata di Paolo Cattaneo: sfugge ad un paio di avversari, rompe dei placcaggi, entra in area di meta e continua a correre verso ai pali ma l’ovale gli sfugge di mano proprio sul più bello, mentre prova a schiacciare a terra. Settimana prossima sosta per la nazionale e quindi niente partita. Se da una parte ciò è utile per il recupero dei giocatori ancora fermi per infortunio, questo stop dopo sole tre giornate non ci voleva proprio. Il ritmo e la continuità stanno finalmente crescendo anche se la strada da fare è ancora tanta. Bisogna continuare così. Go Velonza Go!

Formazione GBR: Parolini (60′ Bizzi); Colombo; Martignano (47′ Cattaneo); Dosi; Villa; Selvagno; Elemi; Lana (Vice Cap; 47′ Alfieri, giallo al 53′); Formenti; Falgetano (65′ Bacigalupo); Frittoli; Beretta; Dumini; Romagnoli (47′ D’Ercole); Amenta (Cap.)

Under 16 – Girone Élite
Grande Brianza Rugby vs Cus Torino 29 – 7 (7 – 0) di Paolo Iollo

Prima partita ufficiale dei ragazzi della U16 Elite sul campo del Chiolo. Dopo un avvio in salita i ragazzi di Di Ciccio e Galbiati fanno fatica a trovare una disposizione corretta in campo e subiscono un piccolo strapotere dal Cus Torino per i primi 10 minuti. Al 14° Della Ventura viene espulso per 10 minuti per entrata fallosa. Con alcune belle azioni il GBR trova una sicurezza in campo che sembrava smarrita e al 25° Della Ventura appena rientrato, trovava il suo ideale corridoio dove si invola per una bella meta. Fedeli impeccabile trasforma. Dopo questa meta liberatoria il GBR sembra trovare il suo assetto in campo gioca delle belle palle e mette in seria difficoltà il buon Cus Torino. Peccato per Santacroce che al 20° esce per un infortunio al gomito. Il secondo tempo inizia con i nostri ragazzi
subito all’attacco mettendo in difficoltà il Cus che al 40° subiscono meta con Fontana. Peccato la traiettoria di trasformazioni di Fedeli che si spegne prima dei pali. Al 43° Della una nostra Ventura, al 57° Iollo e al 60° Bollani mettono in ginocchio definitivamente il Cus. Fedeli trasforma una sola volta. Il Cus Torino al 72° trova la sua unica meta a tempo ormai scaduto. Buona la trasformazione. Al 75° l’arbitro fischia la fine di questa bella e combattuta partita.
Formazione GBR: Santacroce, DellaVentura, Santarelli, Milanesi, Bollani, Redaelli, Caprotti, Draghi, Fontana, Fedeli, Dicorato, Messina, Visentin, Marini, Klopf, Rossi, Crippa, Iollo, Poletti
Marcature:
1° Tempo
25’ Della Ventura (m), Fedeli (tr.);
2° Tempo
40’ Fontana (m); 43’ Della Ventura (m) Fedeli (tr); 57’ Iollo (m); 60’ Bollani (m); 72’ Cus Torino (m) – (tr.)

Under 16 – Girone 5
Grande Brianza Rugby – Rugby Metanopoli: 12 – 53 ( 0 – 24) di Paolo Iollo

Partita senza storia per la U16 territoriale mai in grado di impensierire il Rugby Metanopoli, squadra più esperta della nostra cadetta. Al 7’ minuto gli ospiti vanno in meta da azione seguente una touche; meta subito replicata al 9’ al 15’ e al 19’ per il 0 – 24 che chiude il primo tempo. Il secondo tempo si apre con i nostri decisi a ribaltare il risultato e subito Morelli va in meta con una bella azione di forza. All’ottavo minuto una bella meta d’intercetto di Bosia fa sperare i nostri. Ma la stanchezza comincia a farsi sentire e i pochi cambi a disposizione non consentono di immettere forze fresche. Ne approfitta il Metanopoli per segnare nuove mete al 12’, al 15’, al 21’, al 23 e al 28 per il 12 a 53 finale.
Formazione GBR: Liuzzi, Xafranj, Pozzoni (al 30’ Agostinelli), Bosia, Staffa, Frixione, Morelli, Fratoni, Colombo, Costa, Fumagalli, Redaelli, Capuana, De Leo, Petrisor (al 45’ Maccari)
Marcature:
1° tempo
7’ Metanopoli m. (0-5); 9’ Metanopoli m., tr. (0-12); 15’ Metanopoli m., tr. (0-19); 19’ Metanopoli m. (0-24);
2° tempo
2’ Morelli m. (5-24); 8’ Bosia m., Morelli tr. (12-24); 12’ Metanopoli m. (12-29); 15’ Metanopoli m., tr. (12-36); 21’ Metanopoli m., (12-41); 23’ Metanopoli m., tr. (12-48); 28’ Metanopoli m. (12-53)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club