Rugby senza paura – il corso di primo soccorso sui campi ovali

Appuntamento per allenatori, accompagnatori e dirigenti sportivi a Settimo Milanese il primo dicembre

L’A.S.D. Rugby Lyons Settimo Milanese in collaborazione con http://www.medicalservice1.it/comunica la programmazione dell’evento formativo rivolto a tutti gli Allenatori / Accompagnatori / Dirigenti sportivi.

A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato valido quale “corso di primo soccorso – basso rischio” ai sensi del D. Lgs. 81/2008


Sabato 1 Dicembre 2012 dalle ore 9.00 alle ore 18.00
presso Campo Rugby “Sette Aceri” Via Reiss Romoli ex Parco Italtel – loc. Castelletto
Settimo Milanese – Milano

SCOPO DEL CORSO
Il corso ha lo scopo di fornire le nozioni basilari di primo soccorso illustrando le procedure fondamentali da fare per poter essere d’aiuto in caso di emergenza in campo.
L’ obiettivo quindi è di far sì che l’allenatore/accompagnatore presente sia in grado di attivare il sistema di emergenza, iniziando le manovre previste.
Particolare attenzione è dedicata ai più pericolosi traumi che si possono subire praticando lo sport del rugby, ossia quelli che interessano la colonna vertebrale e la scatola cranica.
Le spiegazioni saranno intervallate da esempi pratici su un manichino per mostrare come praticare le
prime essenziali operazioni che garantiscano respirazione e battito cardiaco, per sollecitare il meno possibile le vertebre cervicali e iniziare le manovre di rianimazione cardiopolmonare di base e, se presente in loco, reperire, applicare e attivare correttamente il defibrillatore.
Il corso inoltre affronterà anche le procedure basilari del primo soccorso in attesa dell’arrivo di personale specializzato e le norme di comportamento che la legge impone.

Il Programma
PRIMA PARTE
BLS-D E PRIMO SOCCORSO
L’arresto cardiaco è un evento che può, per svariate cause, intervenire in qualsiasi momento e
a qualsiasi età.
La formazione, l’allenamento e il retraining consentono all’esecutore di mantenere delle ottime prestazioni in caso di reale intervento per arresto cardiaco improvviso.

SINTESI DEL PROGRAMMA
Ore 9-11
  • Riconoscimento dell’arresto cardiaco improvviso nel paziente
  • L’attivazione della catena della sopravvivenza.
  • La richiesta di aiuto.
  • I pericoli del soccorritore.
  • Sequenza operativa e tecniche A (airway), B (breathing), C (circulation) del Basic Life Support: valutazione della vittima e della scena
  • Richiesta di aiuto.
  • Posizionamento della vittima.
  • Apertura e controllo delle prime vie aeree.
  • Valutazione dei segni vitali (GAS, polso carotideo)
  • Massaggio cardiaco esterno
  • Ventilazione artificiale senza e con presidi (maschera, pallone)
  • Tecnica del cambio
  • Posizione laterale di sicurezza
  • Defibrillazione precoce mediante l’utilizzazione di un defibrillatore automatico o semiautomatico esterno:
a. procedura di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso testimoniato
b. procedura di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso non testimoniato.
  • Ostruzione delle prime vie aeree da corpo estraneo:
a. tecniche e procedure in caso di ostruzione parziale delle prime vie aeree.
b. tecniche e procedure in caso di ostruzione totale delle prime vie aeree con paziente cosciente.
c. tecniche e procedure in caso di ostruzione totale delle prime vie aeree con paziente incosciente.
Addestramento pratico su manichino
Ore 11-13
• Sessione 1 di addestramento al BLS
a. rianimazione cardiopolmonare con un soccorritore privo di presidi.
b. rianimazione cardiopolmonare con due soccorritori.
c. tecniche di posizionamento della vittima
d. tecniche di disostruzione manuale delle prime vie aeree in caso di soffocamento da corpo estraneo: i colpi interscapolari, la manovra di Heimlich. Procedura in caso di paziente privo di coscienza
• Sessione 2 di addestramento alla defibrillazione precoce
a. rianimazione cardiopolmonare con due soccorritori e utilizzazione del defibrillatore semiautomatico immediatamente presente sulla scena di arresto cardiaco, testimoniato.
b. rianimazione cardiopolmonare con due soccorritori e utilizzazione del defibrillatore semiautomatico presente sulla scena di arresto cardiaco dopo alcuni minuti, testimoniato.
c. rianimazione cardiopolmonare con due soccorritori e utilizzazione del defibrillatore semiautomatico in caso di arresto cardiaco, non testimoniato.

SECONDA PARTE
LA TRAUMATOLOGIA NEL RUGBY: LA GESTIONE DEGLI INFORTUNI
SINTESI DEL PROGRAMMA
Ore 14-16
I traumi alla testa e al collo
Trauma cervicale spinale
  • definizione
  • aumento dei traumi spinali durante la fase di placcaggio: nuove tecniche e regole di placcaggio
  • il trauma cervicale spinale nei bambini: meccanismo traumatico durante il placcaggio, la prevenzione
  • trauma cervicale: segni nel giocatore, come comportarsi
Concussione cerebrale
  • definizione
  • segni e sintomi nel giocatore, come comportarsi
I traumi toraco addominali
  • Il trauma chiuso del torace
  • Il trauma chiuso addominale
I traumi agli arti
  • contusioni e strappi muscolari
  • distorsioni
  • lesioni legamentose del ginocchio e caviglia
I traumi più frequenti
  • Lesioni muscolari
  • Distorsioni
  • Contusioni
  • Abrasioni
  • Lacerazioni
Ore 16-18
Gestione degli infortuni nel rugby
  • Cosa fare e cosa non fare
R.I.C.E.D.
  • R riposo
  • I ghiaccio
  • C compressione
  • E elevazione
  • D diagnosi
Prova pratica sul manichino


Quota iscrizione 90 euro/partecipante
Modalità iscrizione: Comunicare via mail: info@rugbylyons.com i seguenti dati: nome, cognome, recapito telefonico del partecipante e società di appartenenza entro venerdi 23 novembre 2012.
Ogni iscritto verrà successivamente contattato telefonicamente dalla segreteria organizzativa per la conferma dell’avvenuta iscrizione e le modalità di pagamento.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club