Ranking mondiale: l’Australia si riprende il secondo posto

Il ko in Sudafrica aveva favorito gli Springboks, la vittoria sui Pumas rilancia iwallabies

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Katmandu 8 Ottobre 2012, 15:53

    Allora due considerazioni l’australia e penso ai dirigenti devono decidere ora chi è l’allenatore per il prossimo mondiale perchè altrimenti non so come faranno e allora o cacciano un’allenatore che ha vinto un tri nations è arrivato 3 al mondiale e è arrivato secondo al championchip dietro solo a dei fenomeni e con una squadra molto rimaneggiata oppure gli da fiducia e prende a calci in oluc tutti quei giocatori che disturbano della serie vuoi giocare le regole sono queste sono le regole o quella è la porta.
    L’argentina ha limitato molto i danni ma più o meno me lo aspettavo anche perchè giocavano con squadre molto più quotate nel ranking ma penso che prima di natale usciranno dai primi 8 anche perchè noi vinceremo con gli AB’s …… Hahahahaahahhahahahahahahahahahhana

  2. madflyhalf 8 Ottobre 2012, 16:09

    Nella foto (da sx a dx)

    Rob Simmons: fuori forma con qualche problema ad un ginocchio, escluso dai 22 diverse volte quest’anno
    James O’Connor: dopo fegato perforato, fuori per stiramento bicipite femorale
    David Pocock: fuori per stiramento legamenti del ginocchio
    Will Genia: fuori per rottura legamento crociato anteriore
    Matt Giteau: escluso da Deans perché non rispettava i piani, sbarcato a Tolone
    Drew Mitchell: fuori per caviglia rotta, rientrato alla RWC si stira una coscia, rientrato al RC si danneggia il tendine d’achille
    Adam Ashley-Cooper: sa volare, placca almeno 2 uomini contemporaneamente, 5 placcaggi salva meta, fuori per trauma cranico
    Dean Mumm: mai convocato dopo il 2010, miglior frontinatore di sempre. Per il resto un uomo di gomma.

    Non so quanto quella foto sia rappresentativa dell’Australia, ma per probabilità era quella da scegliere per evitare magagne di copyright!

  3. gian 8 Ottobre 2012, 19:46

    quello che continua a stupirmi di questo modo di calcolare i punti è come faccia l’argentina (pur facendo un grande championship ed avendo trovato le tre grandi) ad avere ancora quasi 1 punto sulla scozia,2 e mezzo su tonga ed italia, avendo perso 5 partite e pareggiata una o come l’australia (mi stò toccando a nominarla quest’anno) vincendo con l’8 del ranking (l’argentina) non di molto possa superare il SA che l’aveva bastonata la sett prima e ha perso accettabilmente con i BauBau neri?! lo so che dietro c’è un algoritmo preciso, ma mi pare che ogni tanto si incasini!

    • Katmandu 8 Ottobre 2012, 20:03

      Allora il calcolo è complicatissimo perchè tiene conto oltre del differenziale tra le squadre se giocano in casa o in trasferta anche se vincono di oltre 15 punti per cui dato che l’argentina ha giocato per due volte con la nz e avendo più di dieci punti di differenziale sono state due partite in cui se vinceva avrebbe guadagnato 2 punti ma dato che ha perso non perde niente (discorso uguale contrario per gli ab’s) per questo l’argentina è così in alto perchè giocava meno della metà delle partite di una che gioca un qualunque torneo tri nations six nations pacific five nations etc giocando solo i tm si concentrava su un numero limitato di partite e per di più giocava più partite fuori casa e con avversari messi meglio nel rancking dove se vince guadagna di più come se perdesse

      • Katmandu 8 Ottobre 2012, 20:04

        Ps sul sito irb c’è spiegato come calcolare le variazioni del ranking sembra complcato ma se l’ho capito io che sono un asino lo possono capire tutti 😉

      • gian 8 Ottobre 2012, 20:45

        no no, lo so anch’io e una volta l’avevo quasi capito come funzionava, probabilmente è anche il modo migliore per calcolare, alla lunga, la forza di una squadra, non lo metto in dubbio, solo che ogni tanto pare che alcune squadre ottengano punteggi migliori più facilmente di altre e che non sempre quello che si vede in campo rispetti le reali forze. per assurdo una squadra, come l’argentina fino all’anno scorso, che giochi solo con le grandissime poche volte rischia pochissimo a scendere nel ranking, mentre con pochi risultati accettabili fa passi da gigante, mentre un tonga che gioca tante partite tirate rischia molte più oscillazioni, un po’ assurdo, non trovate….. dopodichè ad oggi, ritengo il SA migliore dell’australia (sgratt sgratt), magari non per colpa diretta degli aussie, ma il vincere una partita più “facile” ha permesso all’australia (risgratt gratt) di superarli, diciamo che forse qualcosina da rivedere nell’assegnazione dei punteggi ci può essere!

    • madflyhalf 8 Ottobre 2012, 21:02

      Perché grazie a dio 1 vittoria e 1 sconfitta in trasferta conta di più di 1 vittoria e 1 sconfitta in casa!

      • Katmandu 8 Ottobre 2012, 21:26

        Perchè per calcolare il differenziale si sommano 3 punti alla squadra di casa capito il trucco ? In piú se si vince per più di 15 punti di scarto si moltiplica i punteggi per 1.5 punti esempio l’italia batte gli AB’s ( sto parlando per ipotesi ) 16-0 (e non ridete è un esempio bisogna sommare al ranking italico il massimo che si può quindi 2 punti ( perchè anche se l’italia si sommano 3 punti a quelli che ha come differenziale siamo sempre sopra i 10 punti) moltiplicandoli per 1.5
        Quindi 2X1,5 = 3
        Risultato nel ranking italia da 76.03 a 79.03
        Ristato ranking ab da 93,35 a 90,35
        Ma dato che non giochiamo alla playstations ma sul campo ci massacreranno
        Risultato nel ranking italia da 76.03 a 76.03
        Risultato nel ranking AB’s da 93.35 a 93.35
        È solo matematica ci si fa una tabellina ed è semplicissimo il calcolo

  4. Stefo 8 Ottobre 2012, 22:38

    L’Argentina e’ dov’e’ perhce’ negli ultimi anni con le squadre che le stanno intorno nel ranking ha un record di poco superiore al 50%…dire che giocare in trasferta contro Francia, Inghilterra, Galles e Irlanda la faciliti e’ una cosa ssurda perche’ proprio in quelle partite perde punti ma dato che giustamente osno l’ottava forza al mondo ne vincono anche piu; di qualcuna. Stesso discorso coi TM estivi dove ospitano queste stesse squadre.

    Vorrei veramente sapere che posizione meriterebbe l’Argentina 1 anno dopo il Mondiale in cui ai quarti di finale ci e’ andata (quindi tra le prime otto al mondo)?Spero che qualcuno non pensi veramente che l’Argentina e’ meno forte di Tonga e Samoa o ancora peggio dell’Italia…diro’ di piu’ oggi come oggi l’Argentina e’ forse superiore anche alla mia Irlanda.

    • Katmandu 8 Ottobre 2012, 22:57

      Assolutamente no l’argentina attualmente vale l’8^-9^ posizione ma penso altresì che dopo i tm autunnali scenderà in 9 tutto quà anche perchè non fanno il tour delle sei nazioni ma ci vanno vicine e non lo so con quante energie ci andranno anche perchè mi pareva che sono arrivati con la lingua di fuori le ultime 2 partite ma converrai con me che il fatto di giocare meno partite e con avversari molto più quotati sia stato un vantaggio per i pumas e comunque a prescindere quando giocano due squadre dello stesso valote nel ranking la classifica si muove di decimi di punto ma quando si iniziano a incontrare squadre con un differenziale superiore ai 5 punti inizia a smuoversi la classifica e comunque nel caso di sconfitta la squadra con un coefficente maggiore è quella che perde più quota in classifica metre in caso di sconfitta dei più deboli lo scarto è minino
      Quindi le squadre più forti rischiano di più a incontrare le più deboli questo è il senso del mio discorso è matematica non è altro poi bisogna batterla la francia e compagnia bella
      anzi ti diró di più mi sembra che i pumas hanno guadagnato quota nel ranking dopo in championchip

      • Stefo 9 Ottobre 2012, 00:23

        Katmandu al 13 di agosto l’Argentina aveva 79.25 punti quindi alla fine del RC ha perso punti.
        Veramente ad incontrare chi ti sta intorno rischi molto di piu’ in termini di ranking perche’ se perdi con chi ti sta direttamente dietro e’ molto piu’ facile che ti sorpassi.
        L’Argentina ha incontrato prevalente mente le 6N vero ma proprio per il record che hanno con loro dimostrano pienamente di essere a seconda dei momenti una squadra tra il sesto e l’ottavo posto al mondo, perdere con una squadra molto indietro nel ranking soprattutto per una squadra tra le prime 8 al mondo contro squadre oltre il decimo posto nel rugby e’ molto difficile, i valori alla lunga vengono fuori.

        A fine novembre potrebbero essere noni?Certo che potrebbero Galles-Francia ed Irlanda non sono avversari da poco ma allo stesso tempo serve che la Scozia batta una tra gli AB ed i Boks perche’ battere Tonga non gli basterebbe probabilmente.

Lascia un commento

item-thumbnail

Un altro All Black giocherà per Tonga dalla prossima estate (e potrebbe sfidare l’Italia)

La nazionale tongana potrebbe ritrovarsi questa estate con una coppia di centri fortissima, e in estate sull'isola arriveranno anche gli Azzurri

item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

All Blacks: Scott Robertson dovrà rinunciare al suo astro nascente in mediana

Il talentuoso Cameron Roigard era il maggior indiziato per la numero 9, ma è incappato in un brutto infortunio

item-thumbnail

L’Australia di Schmidt costruisce il suo staff pescando in Nuova Zelanda

Non solo Laurie Fisher al fianco del nuovo tecnico dei Wallabies: ci sarà anche Mike Cron, leggendario tecnico della mischia ordinata degli All Blacks...