Rugby femminile, a Colorno nasce un’Accademia tutta in rosa

Da Parma arriva una notizia importante per la crescita “dell’altra parte” del nostro movimento

Il movimento rugbystico femminile raccoglie nuove adepte. È una realtà che sta crescendo in questi anni ma che ha bisogno di tutto il sostegno possibile da parte delle società per poter competere a livello locale e nazionale con sport ritenuti erroneamente più adatti alle ragazze. Sebbene i risultati siano sempre più confortanti è inutile far finta di niente, le donne che giocano con la palla ovale sono sicuramente una minoranza all’interno del mondo rugby e spesso una volta fuori dalla categoria under 12 del minirugby (dove giocano con i maschi) non trovano una squadra juniores femminile dove proseguire il cammino sportivo intrapreso.

L’intento con cui nasce l’accordo tra Rugby Colorno e Rugby Academy è proprio quello di creare un unico contenitore dove far confluire tutte le ragazze che si avvicinano a questo sport a Parma, collaborare nell’interesse della crescita delle atlete e del movimento femminile. A testimonianza di questo sodalizio le squadre che scenderanno in campo (Under 14, Under 16, Seniores) porteranno sulle maglie gli stemmi delle due società che sono il motore di questo progetto.

Il responsabile del settore femminile del Rugby Colorno Ivano Iemmi si dichiara  entusiasta di questa nuova iniziativa che: “ rappresenta un bell’esempio per Parma un passo avanti importante per il movimento femminile, dando alle atlete la possibilità di arrivare fino ai massimi livelli senza doversi preoccupare di nulla osta, accordi societari e trasferimenti”. Il progetto che avrà come base logistica Colorno nasce con lo scopo di favorire la crescita tecnica di tutte le atlete partecipanti.

Questa iniziativa è stata apprezzata da molte società limitrofe che per il campionato nazionale di serie A hanno messo a disposizione alcune delle loro migliori atlete come Mantova, Boretto, Piacenza, Prato che in questo modo avvalorano il progetto, ma soprattutto permettendo alle loro atlete di fare un’esperienza di alto livello che le aiuti  a inseguire i propri sogni.
Le premesse sono delle migliori, i fini nobili, l’impegno e la collaborazione da parte di tutte le società sono indubbie, perciò l’auspicio è che l’accademia del rugby femminile a Colorno possa godere di lunga vita e che finalmente il rugby in rosa inizi a trovare lo spazio che merita, con il sostegno di tutti.

 

Dall’ufficio stampa Colorno Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Mogliano: staff tecnico d’élite per il nuovo settore femminile

Il club veneto si affida agli allenatori campioni d'Italia 2019

item-thumbnail

World Rugby lancia un toolkit online per favorire reclutamento e formazione di allenatrici

Il governo mondiale fornisce un programma d'assistenza alle varie federazioni affinché coinvolgano sempre più coach di sesso femminile, ad ogni livell...

item-thumbnail

Il brillante percorso di Sofia Rolfi, giovane bresciana alla conquista della Premiership

Abbiamo parlato con la giovane trequarti, che, silenziosamente, si è presa un posto al sole della Premiership inglese

item-thumbnail

La classifica marcatrici del girone 1 di Serie A femminile (in aggiornamento)

Vittoria Ostuni Minuzzi si prende la leadership, Elena Vitadello risale a gran velocità. Entra in graduatoria anche Eleonora Ricci

28 Gennaio 2020 Campionati Italiani / Rugby Femminile