Test Match: la Francia batte l’Uruguay nella gara infrasettimanale

I Bleus superano i Teros: all’orizzonte una nuova sfida contro l’Argentina

Test Match: la Francia batte l'Uruguay nella gara infrasettimanale PH Sebastiano Pessina

Test Match: la Francia batte l’Uruguay nella gara infrasettimanale (PH Sebastiano Pessina)

Nel Test Match di metà settimana contro l’Uruguay a Montevideo, la Francia “sperimentale” di Fabien Galthiè, impegnata in un tour in Sudamerica nella serie contro l’Argentina, con cui ha vinto la prima sfida sabato prossimo, si è imposta per 28-43 a Montevideo anche contro l’Uruguay.

Leggi anche, Nuovi grossi guai per la Francia in Argentina: due giocatori fermati dalla polizia

Test Match: la Francia batte l’Uruguay nella gara infrasettimanale

In una sfida dove i transalpini hanno preso da subito in mano il comando delle operazioni, approfittando anche dell’indisciplina uruguaiana, Couilloud si è reso autore di due mete che, insieme alle conversioni e ai tre piazzati di Couilloud, hanno mandato la Francia al riposo sul 7-23, al netto della realizzazione pesante interna messa a referto da Kessler.

Nella ripresa poi l’Uruguay è provato a rientrare in gara, con la firma di Arcos Perez, ma le due mete fra il 61′ e il 64′ di Tuilagi hanno scritto la parola “fine” a un match che in conclusione ha visto i francesi imporsi per 28-43, con 15 punti di scarto.

La Francia ora tornerà in campo sabato prossimo per il secondo Test Match delle sue Summer Series 2024, come detto, ancora una volta contro l’Argentina.

Uruguay-Francia 28-43 (7-23 pt), Estadio Charrua di Montevideo, 10 luglio 2024: il tabellino

Uruguay (15-1): Amaya – Viñals, Arcos Perez, Vilaseca, Basso – Etcheverry, Arata (Inciarte, 27) – Diana (Bianchi,50), Civetta (Deus, 58), Ardao – Leindekar, Aliaga (Dotti , 76) – Piussi (Arbelo, 61), Kessler (Pujadas, 58), Sanguinetti (Peculo, 50)

Marcatori Uruguay
Mete: Kessler (27), Arcos Perez (44), Pujadas (65), Meta Tecnica (78)
Conversioni: Etcheverry (28, 45, 66)
Punizioni:

Francia (15-1): Dubois – Favre (Hulleu, 70), Vincent, Darricarère, Jurand –Berdeu (Segonds, 55), Couilloud (cap) (Jauneau, 51) – Tixeront (Peysson, 51), Briatte, Diallo – Vanverberghe, Azagoh (Tuilagi, 60) – Laclayat (Bamba, 17) (Taofifenua, 60), Baubigny (Tarrit, 51), Beria

Marcatori Francia
Mete: Couilloud (9, 20), Tuilagi (61, 64)
Conversioni: Berdeu (10, 21), Segonds (62, 65)
Punizioni: Berdeu (7, 32, 40, 47, 53)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Series: la preview di All Blacks-Inghilterra ad Eden Park

Nella prima sfida sono mancati i piazzati a entrambe le formazioni. La Nuova Zelanda è parsa superiore in mischia ma ha sofferto in touche: tutte le c...

item-thumbnail

Summer Series: la formazione della Francia per la sfida con i Pumas

Fabien Galthiè conferma gran parte del XV di una settimana fa e inserisce quattro possibili esordienti in panchina

item-thumbnail

Summer Series: la formazione dell’Argentina per il secondo test con la Francia

Cinque cambi per Felipe Contepomi, mentre Pablo Matera si appresta a tagliare un traguardo importante

item-thumbnail

L’Irlanda prova a mischiare le carte: la formazione per il secondo test con il Sudafrica

Peter O'Mahony si siede in panchina, mentre sono obbligati i cambi di Dan Sheehan e Craig Casey

item-thumbnail

Summer Nations Series: l’identikit di Tonga, prossima avversaria dell’Italia

Le Ikale Tahi all'assalto degli Azzurri con un mix di esperienza e volti nuovi

item-thumbnail

Summer Series: la formazione del Galles per il secondo round con l’Australia

Warren Gatland costretto ad alcuni cambi dopo la prima sconfitta di Sydney