Andy Farrell dopo Sudafrica-Irlanda: “Serve più coerenza da parte del TMO. Passeremo attraverso i canali giusti”

Il tecnico dopo la sfida di Pretoria: “Gli Springboks hanno meritato, noi siamo stati bravi a reagire, a volte con alcune decisioni che – erroneamente o giustamente – non sono andate a nostro favore”

Andy Farrell dopo Sudafrica-Irlanda: "Serve più coerenza da parte del TMO. Passeremo attraverso i canali giusti"

Andy Farrell dopo Sudafrica-Irlanda: “Serve più coerenza da parte del TMO. Passeremo attraverso i canali giusti” Ph. S. Pessina

A Pretoria è stata battaglia tra Sudafrica e Irlanda, come si poteva immaginare, ma dopo il successo degli Springboks per 27-20 nella prima delle due sfide delle Summer Series il coach degli irlandesi, Andy Farrell, ha avuto qualcosa da recriminare su alcune decisioni dell’arbitro Pearce e del TMO Whitehouse. Il match, infatti, è stato caratterizzato da tre episodi dubbi: la meta annullata a Lowe per un fallo di Kelleher nel punto d’incontro, la meta invece concessa a Kolbe dopo che proprio Lowe sembrava non essere riuscito a tenere il pallone in campo e la pulizia di RG Snyman su Casey, con il mediano irlandese che ha sbattuto la testa a terra ed è uscito in barella.

Farrell: “Alcune decisioni, erroneamente o giustamente, non sono andate a nostro favore”

Tre episodi che hanno fatto indispettire il tecnico, che ha comunque riconosciuto i meriti degli avversari: “Utilizzeremo i canali giusti e ci assicureremo di fare le cose correttamente per farlo sapere a chi di dovere, ma ciò non toglie che il Sudafrica abbia meritato di vincere. Noi siamo stati bravi a reagire sul 20-8, siamo rimasti in lotta, a volte con alcune decisioni che – erroneamente o giustamente – non sono andate a nostro favore” ha detto in conferenza stampa.

Guarda anche gli highlights di Sudafrica-Irlanda

Farrell, pur facendo capire di non aver gradito alcune decisioni, si è sempre mantenuto in equilibrio evitando di sbilanciarsi troppo, come sulla meta di Kolbe: “È stata una grande giocata quella di Kolbe e queste giocate sono uno dei motivi per cui hanno vinto la Coppa del Mondo, come quando ha caricato il piazzatore della Francia, ma noi siamo stati lenti e non abbiamo dato sostegno a James (Lowe, ndr). Decidete voi se aveva ancora la palla in mano quando il suo piede era in touche, questo è un argomento di discussione ed è difficile da arbitrare: quello che uno vuole è solo coerenza, tutto qui”.

Leggi ancheWorld Rugby Ranking: Italia superata dall’Australia. La classifica dopo il primo weekend di Summer Series

Farrell: “Lowe ha fatto un errore. Casey? Ne ho visti tanti dal vivo e ho dei dubbi”

Il tecnico però riconosce l’errore dei suoi ragazzi ma anche la difficoltà del fare la cosa giusta in quei frangenti: “È stato un errore nostro e non ho dubbi sul fatto che James ci ragionerà, ma in queste occasioni non sai mai cosa potrebbe succedere. Se non intervieni magari lasci uscire il pallone, oppure rimbalza fuori, o magari sembrerai stupido perché potevi raggiungere quel pallone e non l’hai fatto”.

Sulla questione Casey, uscito in barella e con l’ossigeno dopo l’intervento di RG Snyman: “Ognuno può pensarla come vuole su Craig. Non sta a me dire quale fosse la decisione giusta, ma ne ho visti parecchi dal vivo e ho avuto dei dubbi a riguardo”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Ben 3 italiani nel XV della settimana di Planet Rugby

La prestazione degli Azzurri ha avuto importanti riscontri anche all'estero: altri 3 Azzurri, inoltre, sono stati citati pur non essendo inseriti in f...

item-thumbnail

A Chicago sarà ancora All Blacks-Irlanda: la rivincita del 2016

Al Soldier Field dovrebbe andare in scena il remake della storica vittoria degli Irish sui Tuttineri

item-thumbnail

Eddie Jones fa i complimenti all’Italia e chiede tempo per il suo Giappone

Il tecnico elogia Lamaro e compagni "rimandando" i suoi giocatori alle prossime sfide internazionali

item-thumbnail

Summer Series: l’estate della Scozia prosegue in scioltezza, Cile battuto 11-52

La squadra di Gregor Townsend ci mette 30' per iniziare a ingranare, ma poi non si ferma più

item-thumbnail

Italia, come sta Paolo Garbisi?

Il mediano di apertura azzurro è uscito al 67', durante il test match col Giappone, per un forte impatto alla testa contro l'anca di un avversario. Ag...

item-thumbnail

L’Italia chiude le Summer Series nel modo migliore, bel successo sul Giappone di Eddie Jones

Azzurri che partono e chiudono forte con un netto 14-42, soltanto un po' troppa indisciplina ha tenuto a galla i nipponici a cavallo dell'intervallo