Duhan van der Merwe non nasconde le sue ambizioni per il tour dei Lions

L’ala scozzese non fa mistero dei suoi desideri a livello internazionale

Scozia-Inghilterra AFP

Duhan van der Merwe non nasconde le sue ambizioni per il tour dei Lions (Photo by Andy Buchanan / AFP)

A dispetto di una lunga stagione cominciata con il periodo di preparazione pre Mondiali, Duhan van der Merwe  è pronto ad affrontare una nuova campagna estiva con la Scozia, impegnata nelle Summer Series in Nordamerica.

L’ala di Edinburgh, che ha segnato 26 mete con la nazionale del Cardo, una in meno del top scorer Stuart Hogg, parteciperà alla tournè che vedrà la Scozia giocare con Canada, Stati Uniti, Cile e Uruguay.

Gregor Townsend, head coach della Scozia, sta valutando quali giocare convocare e quali lasciare a riposo, in vista anche del tour dei British and Irish Lions in Australia del 2025. In merito ai prossimi impegni della nazionale e dei Lions, Duhan van der Merwe ha le idee chiare: “Adoro giocare per la Scozia. Sento che giocando di più divento sempre migliore. Amo l’ambiente ed è qualcosa di cui voglio far parte”.

Leggi qua: Edoardo Gori annuncia il ritiro a 34 anni

Duhan van der Merwe ambisce ai British and Irish Lions

“Se ne avessi l’opportunità, mi piacerebbe andare. Ho fatto il training-camp in Coppa del Mondo e sento che il mio corpo è a posto per i prossimi due o tre anni. Ne farò un altro (training camp) dopo, ma mi piacerebbe andarci.

Il 28enne è stato uno degli otto giocatori scozzesi selezionati per l’ultimo tour dei Lions in Sud Africa nel 2021, in cui scese in campo da titolare nelle tre sfide.

“È qualcosa che mi piacerebbe ripetere di nuovo, a dire il vero”, ha detto l’ala della Scozia. “Mi piacerebbe assolutamente giocare di nuovo per i Lions davanti ai nostri fan. Se potessi andare (in Australia) allora sarei un uomo felice. Ma il mio obiettivo è giocare bene per l’Edimburgo, quindi posso giocare per la Scozia e se gioco bene per la Scozia, spero di poter andare di nuovo”.

La prolificità dell’ala di Edinburgh

L’ala di Edinburgh ha segnato sinora più mete con la maglia della Nazionale dalla Coppa del Mondo a oggi, 11, che con quella del suo club, 7 in 15 partite. Il tasso di realizzazione di Duhan van der Merwe è stato oggetto di scherzo in famiglia, dato che il fratello maggio Akker, tallonatore dei Bulls, ha segnato 9 mete nello URC. Davanti a lui soltanto il numero 2 dei Glasgow Warriors Johnny Matthews.

“Lui ha segnato più di me!” dice sorridendo Van der Merwe. “Penso che sia secondo nell’URC. Io gli ho solo detto ‘potenzialmente con una doppietta o una tripletta saremo di nuovo tutti a posto’“. Chissà che i fratelli non si incontreranno nei playoff dello United Rugby Championship, dove attualmente si trovano al quarto posto (Bulls) e settimo posto (Edinburgh).

“Sarebbe assolutamente fantastico se andassimo laggiù a giocare contro di loro”, ha detto Duhan van der Merwe. “Sfortunatamente non ho potuto giocare contro di lui quando li abbiamo battuti qui, quindi tutto può succedere nelle prossime due settimane ed è tutto nelle nostre mani”.

Gli obiettivi personali e di squadra di Duhan van der Merwe

Duhan van der Merwe ammette di essere frustrato perno aver segnato nella vittoria 40-14 della scorsa settimana sulle Zebre, ma insiste che gli obiettivi personali sono una preoccupazione secondaria con l’Edimburgo che cercherò di fare un passo avanti verso i playoff con una vittoria sui campioni in carica del Munster questo venerdì.

“A volte vedo le opportunità, non prendo la palla e mi sento frustrato, ma è lì che devo essere il giocatore migliore e non frustrarmi e perdere la testa perché faccio parte di una squadra. Se faccio un paio di mete sono un uomo felice ma non sono troppo concentrato su quello. Voglio solo fare il mio lavoro e aiutare la squadra in modo da poter arrivare ai quarti di finale e, si spera, alla semifinale e, si spera, vincere l’URC. Sono nel club da molto tempo e questa squadra può vincere qualcosa e spero che sia in questa stagione”.

“Vogliamo tornare in Champions Cup e giocare contro i migliori e sentiamo come club di poter competere contro i migliori del mondo” ha concluso l’ala scozzese.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La statistica che spiega la grande stagione di Ross Vintcent in Premiership

Numeri da campione per il giovane numero 8 azzurro, esploso quest'anno con la maglia di Exeter

24 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Contratto faraonico per Top14 e ProD2: Canal+ mantiene i diritti tv

Nuovo accordo fra l'emittente televisiva francese e la LNR che durerà fino al 2031

23 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

La Premiership potrebbe non chiamarsi più così

La lega inglese verso un importante processo di rebranding, a partire dal nome stesso

22 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

ProD2, più di un milione di tifosi allo stadio nel 2023/2024

La stagione regolare ha fatto registrare numeri da record per la seconda divisione francese

21 Maggio 2024 Emisfero Nord
item-thumbnail

Premiership: Louis Lynagh in corsa per il premio Meta dell’anno

L'Azzurro in lizza per uno dei premi che verranno assegnati il 22 maggio

21 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership, l’ultimo turno e il quadro delle semifinali

I primi verdetti della stagione del massimo campionato inglese

20 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership