Italia, Marzio Innocenti: “Samoa, Tonga e Giappone partite complicate”

Il presidente federale ha parlato di Nazionale e delle prossime Summer Series

COMMENTI DEI LETTORI
  1. fracassosandona 21 Aprile 2024, 12:48

    Gli esperimenti vanno fatti nei tour estivi. A novembre si gioca in casa e col 6n non si scherza.

    • LiukMarc 21 Aprile 2024, 13:14

      Assolutamente d’accordo. Che poi esperimenti non vuol dire lasciare a casa 20 giocatori titolari e pescare a piene mani dalla A Elite (chi poi?) ma direi che i vari Lamaro, Ferrari, Negri, Ruzza, Brex e Ioane (oltre ad Allan che immagino non vedremmo comunque) possono anche prendersi un turno di riposo che tanto Canali, Spagnolo, Iachizzi, Licata, Zanon e Marin possono tranquillamente avere/riprendersi il loro spazio.
      Poi c’e’ da iniziare a pensare a trovare alternative a Padovani (che mi pare ormai fuori dal giro vedendo anche le voci di addio a Treviso) e Allan IMO. Di sicuro non lo farei con Argentina e All Blacks a Novembre (la Georgia va vinta e convinta, li di fare esperimenti non se ne parla manco per scherzo).

      • Shakespeare 21 Aprile 2024, 15:45

        Non mi sembra che Ioane abbia avuto troppi minuti di gioco, durante questa stagione. Temo che abbia giocato di piu’ con l’Italia che con il Lione…

        • LiukMarc 22 Aprile 2024, 08:56

          Vero, ma Ioane non abbiamo bisogno di “conoscerlo” o dargli minuti, sappiamo bene cosa puo’ fare.
          Poi non credo lo lasceranno a casa, ma era per fare un esempio

      • massimiliano 21 Aprile 2024, 20:51

        Oltre a quelli che hai citato io mi porterei anche Mey. Poi, è giusto puntare a consolidare il ranking e la fiducia del gruppo, quindi nessuna inutile rivoluzione

  2. roff 21 Aprile 2024, 14:36

    Samoa e Tonga si vincono per forza. Samoa ha cambiato allenatore e gente Sopoaga si è già tagliata fuori da quello che ho capito.

  3. Toso 22 Aprile 2024, 09:54

    Non capisco come si faccia a pensare di poter andare in una trasferta simile e pensare di fare esperimenti. Il valore di quelle squadre, in particolare dopo il cambio del regolamento di World Rugby, è cresciuto tantissimo e quando giocano in casa sono ancora più forti!

    Essendo saliti di ranking perdere partire vorrebbe dire crollare pesantemente quindi massima attenzione e giocarci le nostre migliori carte! Ok gestire le rotazioni sulle 3 partite, ma non ci possiamo permettere di non convocare i migliori e tanto meno di fare grandi esperimenti. Per quelli serve la Emergenti/A/under 23 o qualsiasi formula poco importa.

    • ChrisRosso 22 Aprile 2024, 11:49

      La questione è quella di avere profondità in uno sport così logorante, perchè altrimenti vorrebbe dire che nulla è cambiato rispetto a quando c’erano i vari Parisse,Zanni, Bergamsco,Lo Cicero ecc. ossia un buon gruppo titolare e poi il vuoto se non si possono nemmeno fare dei cambi di giocatori contro tier 2. Poi è vero che sono squadre forti ma se non c’è profondità beh se non crolli prima crolli dopo, magari ti fai bene i test autunnali e poi arrivi spompo al 6n e fai una figura barbina. Ovviamente non parlo di cambiare tutto il gruppo ma iniziare a testare la profondità che non vuol dire far riposare solo 1 giocatore o 2 o all’opposto una ventina ma una giusta via di mezzo. Dovesse andare male significherebbe che siamo più vicino alle tier 2 di quanto questo 6n, in cui comunque siamo arrivati quinti, ci ha illusi. Ma personalmente ho fiducia nel contrario, ossia che contro il tonga di turno si possa cambiare anche 6/7 nomi.

    • visual 22 Aprile 2024, 11:51

      Semplice, perchè del ranking e del tour estivo frega poco o nulla a quasi tutti. Lo scopo dei >>>test<<< match è allargare la base giocatori, provare nuovi schemi, aumentare l'affinità con i concetti del nuovo allenatore.

      Poi magari hai degli appuntamenti che assumono significato come la nostra partita di Batumi, ma sono casi particolari.

    • fracassosandona 22 Aprile 2024, 13:17

      con il ranking ci si fa fresco…

      in uno sport in cui tendenzialmente ci sono infortuni ho bisogno di 3 giocatori rodati per ruolo, che si contendano la maglia… ho bisogno che Gesi veda il campo con la maglia azzurra perché se si rompe Ioane non ho nessun altro che abbia esperienza con la maglia numero 11…
      ho bisogno di un cambio per il 10, perché se a Garbisi viene mal di denti e Allan continua a stare in sabbatico non posso mandare in campo né Umaga né Albornoz…
      chi abbiamo dietro a Lucchesi e Nicotera, al loro livello, intendo?
      si può andare avanti così all’infinito, non siamo l’Irlanda e nemmeno Francia o Inghilterra…
      sono disposto a perdere 3TM estivi e 3 autunnali e scendere di nuovo al 15° posto pur di vincere il 6N 2025 con 4 vittorie… vedrai che poi il ranking torna in ordine… e nessuno metterà più in discussione la nostra presenza nel torneo (titolo che la Scozia non ha ancora vinto e che possiamo ancora portare a casa prima di loro)…

      • ChrisRosso 22 Aprile 2024, 15:18

        Concordo assolutamente ed anzi esagero, mi andrebbe bene perderle tutte (toh magari contro la GEorgia no per evitare le solite prefiche) ma arrivare secondi o terzi al 6 Nazioni. Quindi pure senza vincerlo ma se ci si affermasse come forza pari o superiore alla scozia ed appena sotto alle tre straordinarie Francia,Irlanda ed Inghilterra per me sarebbe tutto di guadagnato. Anche perchè come dici tu il ranking poi torna a posto.
        Servirebbe a poco vincere tutti i test match vincibili e quindi perdendo comunque con AB e magari pure con Pumas e poi arrivare ancora sesti al 6n o al massimo ad un risicato quinto posto battendo solo il galles.
        C’è la questione del mondiale ma se facciamo male tutti i 6n difficilmente arriveremo teste di serie e personalmente ritengo che uno come Gesi possa ampiamente dire la sua in Nazionale che è ben più forte delle Zebre e quindi può supplire alla sua leggerezza fisica. ANche perchè appunto quante ali abbiamo? Ioane, Lynagh e poi? Menoncello o Odogwu che però preferiscono il centro, Bruno sembra aver perso gran parte delle smalto di due anni fa, Trulla non mi sembra un fenomeno ci sono i giovani Scalabrin ed Elettri ma è ancora troppo presto per dire. Lo stesso, come dici tu, si potrebbe fare per gran parte degli altri posti tranne la terza linea. E poi pure in terza non è che fioccano i Ball carrier soprattutto se si escludono a priori Licata o Toa.

  4. brock 22 Aprile 2024, 15:15

    Vedo un pò troppo ottimismo.
    L’unica partita (sempre sulla carta) che sembra facile è Tonga, squadra e paese purtroppo in grande difficoltà sotto mille punti di vista. Tra l’altro, essendo stato l’anno scorso a Nuku’alofa, se non rimettono a posto il prato, diciamo che il campo di fasoi di Barba Toni è messo meglio dello stadio in cui dovrebbero giocare.
    Samoa è tutta un’altra storia e bisogna avere voglia di prenderle e darle per 80 minuti senza pensare troppo ad altro.
    In Giappone ci abbiamo già perso.
    Quindi non è certo una scampagnata nei tristi tropici di Levi Strauss.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia, gli obiettivi di Gonzalo Quesada per le Summer Series: “Aumentare la profondità del gruppo e sviluppare la nostra identità di squadra”

Il CT degli Azzurri ha spiegato i criteri di selezione utilizzati nella convocazione dei 33 giocatori impegnati a preparare il tour estivo

22 Giugno 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: alle Summer Series ci sarà anche Ange Capuozzo

Il CT dell'Italia Gonzalo Quesada ha spiegato perchè l'accesso dello Stade Toulousain in finale di Top 14 non cambia le carte in tavola

22 Giugno 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Summer Series: date e orari dei test match dell’Italia con Samoa, Tonga e Giappone

Ufficializzati i kick off delle tre partite che gli Azzurri sosterranno nel mese di luglio

22 Giugno 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Mirco Spagnolo: “Mi sento un impact player. Devo continuare a sviluppare le mie capacità decisionali”

Il pilone della nazionale ha analizzato la sua stagione pensando ai prossimi impegni azzurri. Un percorso di crescita che non si vuole arrestare

20 Giugno 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Lorenzo Pani è al lavoro sul suo percorso di recupero

Il trequarti della nazionale e delle Zebre muove i primi passi

19 Giugno 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Lorenzo Cannone: “L’Italia vuole vincere tutte le partite di luglio per arrivare al meglio a novembre”

Il terza linea non nasconde le sue intenzioni pensando anche alla stagione vissuta con il Benetton

18 Giugno 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale