Si fa spazio sulla stampa estera l’ipotesi di rinominare la Coppa del Mondo

Il nome del leggendario All Black al centro di una suggestiva congettura

Jonah Lomun in azione AFP PHOTO/William WEST (Photo by WILLIAM WEST / AFP)

Il 12 maggio 2023 Jonah Lomu avrebbe compiuto 48 anni. Proprio lui, il giocatore che ha rivoluzionato il rugby moderno è al centro di una ipotesi piuttosto suggestiva: quella di rinominare la William Webb Ellis Cup, cioè il trofeo che della Coppa del Mondo.

Sulla scia di un articolo pubblicato da Rugbypass alla fine di aprile, alcune personalità del rugby oceanico e anglosassone hanno avanzato l’idea di cambiare ogni 4 anni il titolo onorifico del trofeo. Tra i nomi proposti per incarnare questo forte simbolo del rugby moderno, è stato citato appunto quello di Jonah Lomu.

La suggestione nasce da una serie di riflessioni del giornalista Jamie Wall, per cui i valori del rugby e i sistemi di pensiero sarebbero cambiati tra il periodo storico di William Webb Ellis e la creazione della Coppa del mondo. Spiega in particolare che il pubblico a cui si rivolge questo sport è cresciuto, ma anche che si è liberato dai limiti del mondo dilettantistico.

“I signori dell’Ottocento avevano bisogno di un modo per differenziare il loro sport da tutti gli altri e il fatto che il rugby sia nato in una scuola della nobiltà inglese lo legò per sempre alla nozione di dilettantismo e all’idea che dovesse essere gestito da una classe borghese che frequentava quelle scuole, questa identità non esiste più e il rugby è professionistico da circa trent’anni.”

Si fa spazio sulla stampa estera l’ipotesi di rinominare la Coppa del Mondo

In questa ricerca, ancora del tutto ipotetica, era necessario trovare una personalità che incarnasse questo “nuovo rugby”. Così, l’editorialista di RugbyPass Adam Julian, ha suggerito il nome di un giocatore in particolare: Jonah Lomu. Sebbene l’ala All Black non abbia mai vinto da giocatore il titolo mondiale, la sua fama e l’impatto che ha avuto sul rugby sono stati incommensurabili.

Julian spiega in particolare che “la sua forza devastante e la sua velocità fulminea hanno catturato l’immaginazione di tutto il mondo e hanno fatto conoscere il rugby come non era mai stato prima.”

Secondo il giornalista, “l’evoluzione del rugby verso il professionismo sarebbe stata priva di slancio senza l’incredibile impatto di Jonah. Descrive anche la meta in cui abbatte l’inglese Mike Catt nella semifinale della Coppa del Mondo del 1995 come “probabilmente il momento più iconico nella storia della Coppa del Mondo.”

Inoltre, l’autore neozelandese spiega anche che sul trofeo dovrebbe comparire il nome di Sir Jonny Wilkinson. Secondo lui, l’influenza che il mediano d’apertura inglese è stato in grado di avere in Europa è stato simile a quello di Jonah Lomu nel mondo.

Conclude la sua argomentazione con la seguente frase: “Lomu e Wilkinson. Due campioni con colori della pelle diversi, di entrambi gli emisferi, immediatamente riconosciuti per il loro eccezionale contributo alla storia della Coppa del Mondo, un contributo che ha più peso e rilevanza di una favola di uno scolaro di 200 anni fa.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sam Cane: “Sento ancora lo shock dell’espulsione nella finale del Mondiale”

Per l'ex capitano degli All Blacks quell'episodio resterà un incubo a vita, come raccontato nella serie "All Blacks In Their Own Words"

5 Giugno 2024 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

La Rugby World Cup 2023 è stato l’evento di rugby più visto di sempre

I dati sui mercati emergenti confermano un trend positivo anche in Italia

30 Gennaio 2024 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Dan Biggar: “Fuggo a Dubai per stare lontano dal rugby. La sconfitta con l’Argentina? Scioccante”

Il mediano d'apertura gallese: "Non voglio saperne per un po'. Speravo che la mia carriera finisse in modo diverso"

4 Gennaio 2024 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Scozia, Finn Russell: “La delusione della Rugby World Cup è ancora tutta lì”

Il mediano di apertura ha confidato in una lunga intervista la sua frustrazione per l'avventura iridata e i suoi pensieri sul futuro

16 Dicembre 2023 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

RWC, Damian Willemse: “Perché ho chiamato una mischia da quel mark”

L'estremo campione del mondo torna su uno dei momenti chiave del mondiale, nel match contro la Francia

14 Dicembre 2023 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Richie McCaw: “La finale del Mondiale? Persa così fa ancora più male…”

La leggenda degli All Blacks dice la sua sulla Rugby World Cup 2023

27 Novembre 2023 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023