Giappone nel Tier 1: ora è ufficiale

Gli asiatici diventano l’undicesima nazione a fare parte del gruppo dell’alto livello ovale internazionale

Autumn Nations Series 2022 formazione Giappone per l'Inghilterra -ph.s pessina

Giappone nel Tier 1: ora è ufficiale

Dopo le indiscrezioni della scorsa settimana ora è arrivata l’ufficialità: il Giappone entra a far parte del Tier 1 di World Rugby. A renderlo noto è stata la stessa federazione sul suo sito ufficiale.

Leggi anche, Giappone nel Tier 1: World Rugby ci pensa

Giappone nel Tier 1: le parole del management federale nipponico

Nel comunicato della Union asiatica si spiega che, in seguito alla riunione tenutasi ieri con il Consiglio di World Rugby, la JRFU ha ottenuto, successivamente all’approvazione di una revisione parziale del regolamento, un maggiore peso politico, passando dagli attuali due a tre seggi in occasione delle votazioni e delle elezioni di World Rugby. Questa nuova categorizzazione ha visto quindi il Giappone diventare l’undicesima formazione del cosiddetto circolo ristretto “dell’High Performance Union”, altresì conosciuto come Tier 1, al fianco di Inghilterra, Italia, Francia, Irlanda, Galles e Scozia (Emisfero Nord) e Nuova Zelanda, Australia, Sudafrica e Argentina (Emisfero Sud).

Così il presidente della JRFU, Masato Tsuchida: “Siamo davvero onorati che il Giappone sia stato riconosciuto da World Rugby come High Performance Union e che ora possa stare al fianco delle altre nazioni di rugby più importanti del mondo. Da quasi 100 anni, dalla sua fondazione nel 1926, la JRFU lavora per promuovere e sviluppare il rugby, supportata dal contributo di persone provenienti da tutto il Giappone. Siamo orgogliosi di essere inclusi come High Performance Union, il risultato degli sforzi di lunga data di molte persone, e siamo determinati a continuare il nostro importante contributo allo sviluppo del rugby in Giappone, in Asia e nel resto del mondo. Vorrei ringraziare tutti coloro che supportano la JRFU.

A fare eco a queste parole, ci ha pensato Kensuke Iwabuchi, capo del CDA della Japan Rugby Football Union: “Siamo lieti e onorati di essere riconosciuti come High Performance Union. Questa importante pietra miliare nella nostra storia riconosce il contributo della JRFU allo sviluppo del gioco globale sia dentro che fuori dal campo e siamo molto orgogliosi di essere inclusi nella stessa categoria delle Unions di SANZAAR e del Sei Nazioni. Questo cambiamento rafforzerà la nostra presenza nel World Rugby Council e rafforzerà ulteriormente le nostre relazioni esistenti con le altre High Performance Unions. In linea con il nostro piano strategico, continueremo ad aumentare il livello delle prestazioni delle nostre squadre nazionali, insieme al continuo miglioramento delle nostre strutture organizzative e gestionali, per garantire che proseguiremo anche nel dare un contributo significativo allo sviluppo del rugby in Giappone, in Asia e nel mondo”.

Tier 1 si per il Giappone, ma al momento non si è solo vociferato di un ingresso dei Brave Blossoms all’interno del Rugby Championship che diventerebbe così a 5 squadre: Nuova Zelanda, Australia, Sudafrica, Argentina e proprio Giappone. Vedremo se, nelle prossime settimane, relativamente a questa ipotesi potrebbero esserci degli sviluppi.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Eddie Jones: “Escludendo Mondiale e Top 14, oggi il rugby non è finanziariamente sostenibile senza soldi-extra”

Il tecnico del Giappone a Planet Rugby: "Il Super Rugby sta finendo sul lastrico, la Premiership è un ottimo prodotto ma fa ancora affidamento su fina...

14 Giugno 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby mercato: Jonny May va in Francia, un All Black in Giappone

Top14, PROD2 e TopLeague si confermano le mete preferite dalle star del rugby

11 Giugno 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Dove si vede il Mondiale Under 20 in diretta streaming gratuita

Il calendario completo della rassegna iridata giovanile, interamente trasmessa live su un noto canale internazionale

11 Giugno 2024 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup
item-thumbnail

Sam Cane: “Sento ancora lo shock dell’espulsione nella finale del Mondiale”

Per l'ex capitano degli All Blacks quell'episodio resterà un incubo a vita, come raccontato nella serie "All Blacks In Their Own Words"

5 Giugno 2024 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

La Francia di Dupont e l’Australia femminile vincono il SVNS 2024 a Madrid, prossima tappa Olimpiadi

A Madrid è andato in scena il Gran Finale del circuito mondiale di rugby Sevens: la Francia di Dupont e l'Australia femminile sul tetto del mondo. In ...

item-thumbnail

World Rugby U20 Championship 2024: calendario, date e orari della Coppa del Mondo Under 20

I gironi e le partite, giornata per giornata, dell’evento iridato del panorama mondiale dell’Under 20

28 Maggio 2024 Rugby Mondiale / JR Rugby World Cup