URC Awards: i vincitori dei primi tre premi della regular season

Con la fine della regular season, l’URC ha assegnato i premi di ‘Tackle Machine’, ‘Turnover King’ e ‘Top Try Scorer’

United Rugby Championship

URC Awards: vincitori e candidati ai premi individuali del torneo

Con l’avvio dei playoff, l’URC ha assegnato i primi premi individuali della regular season, e definito le date di ufficializzazione di quelli restanti. Gli Awards sono stati ad assegnati a Thomas Young, di Cardiff, e John Hodnett, Munster, rispettivamente come Turnover King e Tackle Machine. Il Top Try Scorer è invece Tom Stewart, che milita nell’Ulster.

La settimana prossima saranno annunciati il XV ideale della stagione, il miglior giovane prospetto, con il ‘Next-Gen Player of the Season’ e il giocatore preferito dai supporter (il Vodacom Fans’ Player). La meta migliore della stagione, il miglior piazzatole e ‘l’Ironman’, ovvero il giocatore col maggior numero di minuti giocati, verranno eletti nel corso della settimana della finale.

Leggi anche: Champions Cup: i 5 candidati al ‘Player of the Year award’

Top Try Scorer: Tom Stewart

Il tallonatore Tom Stewart, della franchigia dell’Irlanda del Nord, ha infranto il record di mete in regular season, schiacciando per ben 16 volte l’ovale oltre la linea, battendo di due segnature il record di Visser della stagione 2010-11. Le mete del 22enne sono arrivate, spesso e volentieri, in veste di timoniere della solida e rodata maul di Ulster, permettendo a Stewart di segnare 8 volte solo nelle ultime 4 partite. I numeri stupefacenti del numero 2 in maglia bianca gli hanno permesso di superare in questa mini-classifica Darcy Graham, ala di Edimburgo, con 12 mete, Caolin Blade di Connacht, a quota 11, e la zebra Simone Gesi, con 10 marcature.

Tackle Machine: John Hodnett

Questo premio è assegnato al giocatore col ‘tackle rate’, ovvero la percentuale di successo nel placcaggio, più alto e con almeno 150 placcaggi tentati. Il difensore più difficile da battere è risultato il flanker di Munster John Hodnett, che con 151 placcaggi ha registrato una probabilità di placcaggio riuscito del 96%. In seconda piazza è il 24enne Young, a quota 199 placcaggi con il 95% di ‘success rate’.

Turnover King: Thomas Young

Come suggerisce il nome, questo è il premio assegnato al giocatore capace di ottenere più cambi di possesso. Il maggior numero di turnover è stato registrato dal gallese Thomas Young, che con 17 palle rubate è arrivato a pari merito con Marco Van Standen. Visto il pareggio, per decretare il vincitore è stato necessario il conteggio dei ‘Jackal’, in italiano ‘il grillotalpa’, ovvero colui che forza un calcio di punizione a favore della sua squadra per palla tenuta nella ruck dal portatore dell’ovale. In questa skill, Young ha superato Van Staden per 7 Jackal a 6 , assicurandosi così il premio.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton Rugby: Tommaso Menoncello rinnova il suo contratto con i Leoni

Il trequarti continuerà a fare parte del roster biancoverde

item-thumbnail

Benetton Rugby: Lazzaroni e Zani entreranno nello staff dei Leoni

Due nuovi capitoli ovali per gli uomini che hanno chiuso la loro carriera da giocatori

item-thumbnail

Andrea Piardi arbitrerà la finale di URC per il secondo anno consecutivo

Altra grande soddisfazione per il fischietto italiano: dirigerà la finalissima tra Bulls e Glasgow

18 Giugno 2024 United Rugby Championship
item-thumbnail

URC, finale Bulls-Glasgow Warriors: ufficializzate data, orario e sede

Per la terza edizione consecutiva la sfida decisiva si terrà in Sudafrica

item-thumbnail

URC: in finale senza irlandesi, volano Bulls e Glasgow Warriors

Nulla da fare per Leinster e Munster, sconfitte nonostante degli avvii favorevoli: la cronaca e gli highlights delle due semifinali