La chiusura del cerchio perfetta dell’arbitro di Top 10 Federico Boraso

Un percorso rugbistico iniziato e finito allo stadio Battaglini di Rovigo

Boaraso arbitrerà Rovigo-Colorno

Il match di oggi allo stadio Battaglini fra Rovigo e Colorno chiuderà ufficialmente la regular season di Top 10 delle due squadre, entrambe già qualificate ai play-off.

L’arbitro della partita sarà Federico Boraso, rodigino di nascita ed ex giocatore rossoblù che a 44 anni si appresta a fare la sua ultima direzione di gara.

Il fischietto veneto concluderà una carriera lunga 13 anni proprio nello stadio della sua città. Dove ha iniziato a giocare da giovane rugbista nella Monti Rovigo, la soceità juniores della città polesana.

In prima squadra, dove ha giocato accanto al fratello Filippo, ha messo insieme 33 presenze in 5 campionati: debutto il 3 maggio 2000, Rovigo-Bologna 26-13.

Leggi anche: L’ultima di Top10: le formazioni del sabato

Rovigo andata e ritorno

Per fare in modo che Boraso potesse dirigire la partita di Rovigo, c’è stato bisogno di un piccolo passaggio formale. «Il designatore Mitrea domenica a Mogliano ha chiesto l’ok dei tecnici Lodi e Casellato. Avevo già diretto Rovigo-Fiamme Oro in Coppa Italia – racconta – Come allora l’emozione c’è in settimana. Il giorno della gara parti da casa e pensi: sto andando al Battaglini! Al fischio d’inizio, però, scatterà l’interruttore e tornerò professionale, come sempre».

Come ha dichiarato al Gazzettino, per lui si tratta di una simbolica chiusura del cherchio. «Ho cominciato con Pardies – racconta – poi Zanella, Canale e Zanato gli altri allenatori. Tempi difficili, non si giocava per lo scudetto. Ero terza linea, ma a Montpellier in coppa per necessità mi hanno schierato numero 9, come quando ero nelle giovanili».

La carriera al massimo livello italiano ed europeo

Boraso è stato costretto a smettere a causa di una frattura al radio quando giocava nel Badia e da quel momento ha iniziato il percorso arbitrale.

«Mi piaceva già “giocare” con l’arbitro da giocatore, discutere le decisioni con lui e non contestarle, fargli capire che conoscevo il regolamento». L’esordio nel 2010 a Villorba. «Uno dei ricordi più belli. Anche se era una gara Under 14 ho pensato: ora che sono da questa parte mi rendo conto di quanto è difficile arbitrare, il nostro sport è bellissimo, ma ha 800mila variabili».

Fatta la dovuta gavetta nelle serie minori, Boraso è approdato al massimo livello italiano, dove ha messo insieme oltre 10 stagioni nel gruppo arbitrale di Eccellenza/Top 10 con una finale di Coppa Italia (2019), una semifinale scudetto (2022) nel suo palmares.

Da giudice di linea ha ccumulato esperienze nelle coppe europee e in Urc. Una carriera condivisa con quella di altri fischietti rodigini come Borgato, Faccioli, Milan, Boaretto, Traversi e altri. Oggi pomeriggio l’omaggio con l’emozione dell’addio nel “suo” stadio.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Test Match: la nuova formazione del Galles per la sfida contro il Sudafrica

Warren Gatland costretto a cambiare in prima linea. Lo staff tecnico inoltre ha rilasciato un giocatore per infortunio

20 Giugno 2024 News
item-thumbnail

Summer Series 2024: i convocati dell’Argentina

Sono 34 i giocatori scelti, alcuni dei quali giocano nei club italiani

item-thumbnail

Italia, Mirco Spagnolo: “Mi sento un impact player. Devo continuare a sviluppare le mie capacità decisionali”

Il pilone della nazionale ha analizzato la sua stagione pensando ai prossimi impegni azzurri. Un percorso di crescita che non si vuole arrestare

20 Giugno 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Benetton Rugby: Tommaso Menoncello rinnova il suo contratto con i Leoni

Il trequarti continuerà a fare parte del roster biancoverde

item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto TV e streaming dal 21 al 23 giugno

Weekend da non perdere, con le fasi finali di URC, Super Rugby, Top 14 e Test Match

20 Giugno 2024 Rugby in TV
item-thumbnail

Test Match, Eddie Jones stupisce ancora: 8 esordienti per Giappone-Inghilterra

Ecco la formazione scelta dal tecnico australiano: tra i titolari anche un giovanissimo della Waseda University