Galles: Josh Navidi annuncia il ritiro dal rugby giocato

Il flanker gallese costretto ad abbandonare l’attività agonistica per un infortunio al collo

Sei Nazioni 2022, Galles: Josh Navidi a disposizione per le partite contro Francia e Italia

Josh Navidi si ritira con effetto imediato

Il Sei Nazioni che è finito un mese fa, dopo molti anni di presenza costante, non ha visto i famosi dreadlock di Josh Navidi scorrazzare e assestare cariche e placcaggi in giro per il campo.

Il terza linea trentaduenne infatti non ha più indossato alcuna maglia da gioco da quando ha patito un infortunio al collo durante il tour estivo del Galles in Sudafrica nel luglio 2022.

Per 9 mesi ha provato a recuperare una condizione fisica adeguata a reggere l’urto del rugby internazionale, ma il problema fisico si è rivelato troppo delicato per un’attività sportiva professionistica.

Navidi chiude con 184 presenze per Cardiff,  33 caps per il Galles e un tour con i Lions. Nel palmares figura anche una European Challenge Cup vinta nel 2018, tre titoli del Sei Nazioni, tra cui un Grande Slam, una semifinale di Coppa del Mondo nel 2019.

Leggi anche: La FIGC si candida per Euro 2032. Sinergia FIR per portare la RWC 2035 e 2037 in Italia 

Le parole di Josh Navidi e di Dai Young

“È con grande tristezza ma anche con immensa quantità di orgoglio che annuncio il mio ritiro dal rugby. Anche se sapevo che alla fine questo giorno sarebbe arrivato, non credo di essere mai stato davvero in grado di prepararmi a quanto sarebbe stato difficile mettere in parole l’impatto che il gioco ha avuto sulla mia vita.” – Ha commentato il flanker di origine iraniana da parte di padre.

L’allenatore Dai Young, che ha fatto esordire Navidi a Cardiff nel 2009, ha aggiunto: “È incredibilmente deludente quando qualsiasi giocatore è costretto a ritirarsi, ma Josh può essere enormemente orgoglioso della sua carriera e di tutto ciò che ha fatto sia in una maglia blu e nera o rossa. È stato uno dei migliori interpreti del suo ruolo al mondo negli ultimi anni e mentre il suo tempo di gioco con Cardiff negli ultimi anni è stato un po’ limitato, il contribuito che ha dato al club in più di un decennio è enorme.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni