I British&Irish Lions potrebbero sbarcare a Las Vegas

Uno scenario suggestivo accompagnerebbe la selezione britannica verso il tour in Australia

Lions: quattro mete per Josh Adams nella prima sfida in Sudafrica

Lions: un match negli USA in vista? ph. Christiaan Kotze / AFP

Il tour dei British & Irish Lions nel 2025 potrebbe essere il primo della storia a fare una sosta a Las Vegas per un match preparatorio prima di volare in Australia.

Secondo Rugbypass sono in corso colloqui ben avviati circa il potenziale attrattivo che un tale appuntamento si potrebbe portare con sè. Le squadre più papabili per affrontare i Lions sono gli USA o una squadra ad invito come i Barbarians.

I Lions in genere giocano almeno una partita di warm-up prima di intraprendere il loro tour, nel Regno Unito o all’estero. Nel 2013, hanno giocato contro i Barbarians nel caldo soffocante di Hong Kong, mentre nel 1977 si sono fermati alle Figi mentre tornavano a casa dal loro tour in Nuova Zelanda.

Las Vegas non è esattamente un luogo a trazione rugbistica, ma conosce e apprezza l’atmosfera ovale grazie al circuito Sevens dove si gioca regolarmente una tappa annuale.

Le opportunità e i problemi di un match a Las Vegas

‘La città del peccato’ in ogni caso è abituata allo spettacolo, ospita spesso eventi sportivi di alto profilo, tra cui incontri di boxe, combattimenti UFC e partite di basket.

Naturalmente, ci sono alcune preoccupazioni che possono rendere difficoltoso giocare una partita di quella intensità a Las Vegas. Per prima cosa va affrontato il dilemma del clima estivo.

La città è in mezzo al deserto del Nevada, quindi il caldo potrebbe rendere le condizioni di gioco difficili per i giocatori. Se fosse disponibile, l’Allegiant Stadium – che ha una capacità di 65.000 ed è la nuova casa dei Raiders della NFL – sarebbe probabilmente la scelta migliore per l’appuntamento. È un’arena con aria condizionata che risolverebbe il problema del clima afoso.

Leggi anche Jonny Wilkinson rivela: “Da giocatore ho avuto grossi problemi psicologici”

Il tour dei Lions, che è uno dei più grandi eventi del calendario del rugby mondiale, in caso di notizia confermata si arricchirebbe di una partita in un luogo famoso per la sua capacità di rendere spettacolare ogni evento.

Tutto ciò potenzialmente potrebbe attirare ancora più fan in una nazione come gli Stati Uniti dove il processo di sviluppo e diffusione del rugby è ancora a metà dell’opera.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Michael Cheika in corsa per una panchina in Premiership

L'ex allenatore di Wallabies e Pumas potrebbe trasferirsi in Inghilterra nella prossima stagione

23 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Top14: il Bordeaux-Begles batte lo Stade Francais e raggiunge la finale di Marsiglia

I girondini raggiungono la finale del campionato per la prima volta nella loro storia

23 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: La Rochelle indisciplinata, Stade Toulousain prima finalista

Primo tempo della semifinale equilibrato, poi gli episodi decidono la partita

22 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Francia: Mbappè agli Europei di calcio preoccupa come Dupont ai Mondiali di rugby

Il mediano di mischia ha scritto all'attaccante: entrambi accomunati da un infortunio al viso

19 Giugno 2024 Emisfero Nord
item-thumbnail

Stuart Hogg tornerà a giocare rugby

Lo scozzese sarà protagonista in uno dei campionati dell'Emisfero Nord

19 Giugno 2024 Emisfero Nord
item-thumbnail

Montpellier rischia la retrocessione in ProD2, ma si salva con un calcio al 77′ di Carbonel

Grenoble sfiora l'impresa e la promozione in Top 14, ma il mediano francese evita una clamorosa disfatta a 3 minuti dalla fine

17 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14