Challenge Cup: la carica del Presidente Zatta prima di Benetton Rugby-Cardiff

L’importanza della consapevolezza prima di una grande occasione

Benetton Rugby Amerino Zatta

Challenge Cup: la carica del Presidente Zatta prima di Benetton Rugby – Cardiff (ph. Sebastiano Pessina)

Faranno piacere al popolo biancoverde, a due giorni dal quarto di finale di Challenge Cup, le parole di Amerino Zatta che, al Corriere del Veneto, dimostra determinazione e misura, come di consueto. Il Presidente esordisce proprio con un pensiero sulla consapevolezza del Benetton Rugby: “Dopo le ultime prestazioni siamo consapevoli di essere una squadra con qualità e talento, arriviamo a questo quarto di finale con serenità e fiducia. È una partita secca ed è evidente che i dettagli potranno fare la differenza, ma sappiamo che potremo contare sul fattore Monigo.” Quel Monigo, già tutto esaurito, come nell’ottavo di finale contro Connacht.

Leggi anche, Benetton Rugby-Cardiff: ecco chi arbitrerà il match

Challenge Cup: la carica del Presidente Zatta prima di Benetton Rugby-Cardiff

Poi un pensiero alla Challenge: “Noi scenderemo in campo consapevoli di poter fare una buona partita e di potercela giocare fino in fondo, con grande rispetto per i nostri avversari che hanno dimostrato di avere ottime qualità. Ma a questa partita e alla Challenge noi teniamo in modo particolare.” Anche se il presidente fatica a sbilanciarsi su quale obiettivo preferirebbe tra il prosieguo in Coppa e i playoff di URC: “Potendo scegliere, mi piacerebbe raggiungere entrambi i traguardi, sia la finale di Challenge che la qualificazione ai playoff ma è evidente che analizzando la situazione, il cammino in Coppa con sole due partite davanti a noi, sarebbe sicuramente quello più affascinante.”

Il ragionamento si sposta sul percorso e sul progetto del Benetton Rugby: “Ribadisco un concetto elementare che guida il nostro modo di lavorare: bisogna fare un gradino alla volta. La società sta facendo un altro passo avanti, perché abbiamo l’obiettivo di continuare a crescere e lo stiamo dimostrando.”

Infine i complimenti di Zatta al pubblico trevigiano: “Giocare in casa è un elemento in più per sperare di vincere. Vorrei fare un elogio al nostro pubblico perché è presente e soprattutto ci sostiene in modo molto forte. I ragazzi lo sentono, è una spinta in più e un valore aggiunto per chi deve scendere in campo.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton Rugby: nel 2023/24 un bilancio da 14 milioni, numeri da record destinati ad aumentare

Il bilancio consuntivo del club trevigiano evidenzia una crescita esponenziale sul piano organizzativo e finanziario

item-thumbnail

Benetton Rugby: un giovane prospetto azzurro rinnova in biancoverde

Resta nutrita e di qualità la batteria dei centri a disposizione di coach Bortolami per la prossima stagione

item-thumbnail

Benetton Rugby, Riccardo Favretto: “Su di noi crescono le aspettative, ma abbiamo dimostrato di saperle reggere”

Il seconda/terza linea dei biancoverdi punta ad un 2024/25 da protagonista, per riprendersi anche la Nazionale

item-thumbnail

Benetton, Marco Bortolami: “La componente psicologica nel mio lavoro vale un buon 50%”

L'Head Coach dei Leoni ha spiegato il suo ruolo di tecnico e di comunicatore

item-thumbnail

Un altro Puma per il Benetton: ecco Lautaro Bazan Velez

Il mediano di mischia argentino rinforza la rosa dei Leoni

item-thumbnail

Benetton Rugby, Tommaso Menoncello: “La fiducia che il club ripone nei miei confronti è gratificante”

La stella dei biancoverdi e della nazionale vuole alzare l'asticella degli obiettivi di squadra