Challenge Cup: la preview di Benetton-Connacht

A Treviso c’è in palio il quarto di finale della seconda coppa europea

Challenge Cup: formula e partecipanti nel 22/23, con Benetton e Zebre

Challenge Cup: Benetton e Connacht si sfidano per gli ottavi (Ph. Mattia Radoni)

La notizia del sold out nella vendita dei biglietti di Benetton-Connacht la dice lunga sull’importanza del match in programma sabato 1 aprile alle ore 16.00 sul prato dello stadio Monigo.

A sfidarsi negli ottavi di finale di Challenge Cup saranno due squadre che si conoscono bene e sono ancora in lizza per i play-off nel campionato di United Rugby Championship.

In URC Connacht è reduce da una brillante vittoria per 41 a 26 con Edimbugo, mentre il Benetton deve superare la botta emotiva patita nella sconfitta interna coi Lions per 28 a 32 di una settimana fa.

Entrambe arrivano a questo spareggio europeo dopo aver affrontato un percorso simile durante la fase preliminare. Gli uomini di Bortolami hanno vinto tre partite su quattro, di cui due con Bayonne e una con lo Stade Francais.

Stesso cammino per gli irlandesi che si sono sbarazzati facilmente due volte del Brive e una del Newcastle, perdendo l’ultima partita con gli inglesi quando il risultato era ininfluente ai fini della classifica.

Le squadre a confronto

Sia il Benetton che il Connacht hanno scelto di affrontare l’impegno con i migliori uomini a loro disposizione. I biancoverdi schierano 10 giocatori della nazionale, di cui 8 dal primo minuto e ritrovano, seppur dalla panchina, una pedina importante come Tomas Albornoz.

Le capacità offensive degli uomini di Treviso sono ben note. Il pacchetto di mischia con i Lions ha funzionato sia nelle fasi statiche che nei breakdown, andando ad offrire palloni invitanti e fluidi per la linea dei trequarti.

Nella formazione titolare non mancano elementi in grado di apportare fisicità come Sebastian Negri, Niccolò Cannone, Michele Lamaro e Giacomo Nicotera. Il mix con i velocisti Watson e Smith dovrà quindi essere sfruttato al massimo per creare quelle situazioni di imprevedibilità che il Benetton riesce a finalizzare quando ogni cosa va al suo posto.

Quello che invece deve migliorare per puntare alla qualificazione è l’efficacia difensiva. I placcaggi mancati contro i Lions negli ultimi minuti, hanno compromesso un match fino a quel momento in pieno controllo dei biancoverdi: i 31 placcaggi non andati a segno sui 100 portati hanno fatto perciò abbassare la percentuale di efficacia difensiva dei trevigiani al 76%.

In particolar modo la voglia di prevalere sugli avversari si rende necessaria di fronte ad una squadra che sa essere molto solida negli impatti e ben bilanciata fra i reparti, brava ad eseguire un piano di gioco semplice e tremendamente efficace al tempo stesso.

Fra la fila del Connacht Mack Hansen compare per la prima volta in formazione dopo aver giocato tutti i 400 minuti del Sei Nazioni irlandese, mentre Bundee Aki fa la sua prima apparizione dal derby di Natale contro l’Ulster.

I loro rispettivi inserimenti fanno parte dei sei cambi apportati dalla squadra che ha battuto l’Edinburgh la scorsa settimana, con Dave Heffernan, Leva Fifita, Paul Boyle e Tiernan O’Halloran che prendono posto anche nella squadra titolare.

Grande interesse va alla sfida in mezzo al campo, dove la coppia di centri composta da Menoncello e Brex andrà a sfidare un altro duo ficcante e decisamente collaudato come quello composto da Aki e Farrell.

Leggi anche: Come arriva il Connacht all’ottavo di finale contro il Benetton

Le formazioni

Benetton: 15 Rhyno Smith, 14 Edoardo Padovani, 13 Ignacio Brex, 12 Tommaso Menoncello, 11 Marcus Watson, 10 Jacob Umaga, 9 Dewaldt Duvenage (C), 8 Henry Time-Stowers, 7 Michele Lamaro, 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Niccolò Cannone, 3 Tiziano Pasquali, 2 Giacomo Nicotera, 1 Nahuel Tetaz

A disposizione: 16 Siua Maile, 17 Thomas Gallo, 18 Filippo Alongi, 19 Riccardo Favretto, 20 Manuel Zuliani, 21 Alessandro Izekor, 22 Alessandro Garbisi, 23 Tomas Albornoz.

Connacht: 15 Tiernan O’Halloran, 14 John Porch, 13 Tom Farrell, 12 Bundee Aki, 11 Mack Hansen, 10 David Hawkshaw, 9 Caolin Blade, 8 Paul Boyle, 7 Conor Oliver, 6 Cian Prendergast, 5 Niall Murray, 4 Leva Fifita, 3 Jack Aungier, 2 Dave Heffernan, 1 Peter Dooley
A disposizione: 16 Dylan Tierney-Martin, 17 Jordan Duggan, 18 Sam Illo, 19 Oisin Dowling, 20 Shamus Hurley-Langton, 21 Kieran Marmion, 22 Cathal Forde, 23 Shane Jennings

Il match tra Benetton e Connacht, in programma per sabato 1 aprile alle ore 16:00, sarà trasmesso in diretta tv su Sky Sport Arena con la telecronaca di Francesco Pierantozzi e Andrea De Rossi, mentre sarà visibile in streaming sulle piattaforme Now TV e EPCR TV.

I precedenti

Sono tante le sfide tra le due contendenti, perché appartenenti allo stesso campionato dello United Rugby Championship. Ben 22 i precedenti tra la franchigia trevigiana e la formazione di Galway: 5 le vittorie per il Treviso, 16 le sconfitte e un pareggio.

Gli arbitri

A dirigere l’ottavo di finale di Monigo sarà l’arbitro inglese Christophe Ridley, coadiuvato dagli assistenti Jack Makepeace e Gareth Holsgrove. TMO sarà l’inglese Rowan Kitt.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La preview della finale di Challenge Cup tra Gloucester e Sharks

I sudafricani per fare la storia, gli inglesi per tornare ad alti livelli dopo tante stagioni difficili: a Londra sarà una grande sfida

24 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione degli Sharks che affronta il Gloucester

Il XV sudafricano per la finale di Londra sarà capitanato da Eben Etzebeth

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione di Gloucester per la finale di Londra

Il XV iniziale degli inglesi che affronteranno gli Sharks al Tottenham Hotspur Stadium

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions e Challenge Cup: sede, calendario, orari e arbitri delle finali europee

Tutto il programma delle finali Gloucester-Sharks e, soprattutto, Leinster-Tolosa

21 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la corsa del Benetton Rugby finisce a Gloucester

Ai trevigiani non basta una prestazione coraggiosa, i padroni di casa vincono e conquistano la finale

4 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Gli Sharks sono la prima finalista di Challenge Cup: Clermont sconfitto dopo una semifinale incredibile

Al Twickenham Stoop passano i sudafricani 32-31: decidono una meta di Mapimpi a 10' dalla fine e soprattutto gli strepitosi calci di un perfetto Siya ...

4 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup