Nigel Owens ha commentato le decisioni arbitrali di Italia-Galles

I pareri dell’ex direttore di gara sul placcaggio di Owen Williams, l’ammonizione a Pierre Bruno e il contatto Fusco-Liam Williams

Nigel Owens ha commentato le decisioni arbitrali di Italia-Galles

Nigel Owens ha commentato le decisioni arbitrali di Italia-Galles Ph. Sebastiano Pessina

Dopo qualche giorno dalla fine di Italia-Galles, match che ha visto i Dragoni imporsi all’Olimpico con lo score di 17-29, le discussioni sulle decisioni arbitrali tendono con fatica a spegnersi.

A tal proposito, sull’operato del fischietto australiano Damon Murphy, è intervenuto “l’arbitro degli arbitri”, quel Nigel Owens che, nel video settimanale pubblicato sul canale di World Rugby (dal titolo Whistle Watch), ha così commentato i macro temi di discussione.

Leggi anche, Marzio Innocenti: “Non voglio più sentire nessuno lamentarsi degli arbitri. Concentriamoci sulla Scozia”

Nigel Owens ha commentato le decisioni arbitrali di Italia-Galles

Sul placcaggio difendente di Owen Williams ai danni di Brex: “Owen Williams, considerando che il pallone era ancora in zona di contesa, non è entrato dalla parte giusta per effettuare il suo intervento. Sicuramente si sarebbe dovuto accordare un fallo in favore dell’attacco (Italia, ndr). Penalty try e cartellino giallo? Uno scenario molto probabile: una situazione però che l’arbitro avrebbe dovuto misurare dal campo”.

Sul fallo di Pierre Bruno, con cartellino giallo: “Bruno ha fatto tutto quello che non doveva fare. E’ partito subito mettendo l’avanbraccio alto esponendo sempre di più il gomito alla possibilità di contatto con il collo degli avversari. Si capisce l’intento di protezione dell’ovale, ma le posizioni usate sono non corrette: il giocatore non parte col braccio basso per poi sollevarlo in protezione, parte già con un braccio sporto all’infuori. Avrebbe dovuto esserci un rosso per lui”.

Infine sul contatto aereo tra Fusco e Liam Williams: “Le collisioni aeree restano sempre una zona un po’ grigia del regolamento. Giallo o non giallo a Williams? E’ molto difficile dirlo da fuori: bisognerebbe capire che interpretazione ha dato l’arbitro e cosa ha visto in presa diretta. La decisione sarebbe variata da quello”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni