Come sarebbero i gironi della Coppa del Mondo se si sorteggiassero oggi

Ecco come sarebbero le fasce del Mondiale con il ranking attuale: quali gironi avreste voluto vedere?

Come sarebbero i gironi della Coppa del Mondo se si sorteggiassero oggi (ph. Sebastiano Pessina)

Come sarebbero i gironi della Coppa del Mondo se si sorteggiassero oggi (ph. Sebastiano Pessina)

I gironi della Rugby World Cup 2023 ormai si conoscono da tempo, precisamente dal dicembre del 2020. Li abbiamo ormai imparati a memoria, compreso – soprattutto – quello dell’Italia, che sarà impegnata contro Francia, All Blacks, Uruguay e Namibia.

Dall’altro lato, colpiscono alcuni accoppiamenti che visti a 2 anni e mezzo di distanza possono sembrare strani, ad esempio il Galles in prima fascia. Ed effettivamente una delle principali critiche mosse all’organizzazione delle varie Coppe del Mondo, negli anni, è stata proprio quella di non proporre sempre una fase a gironi coerente con il momento rugbistico attuale.

Va però ricordato che non c’è altra scelta: per organizzare un Mondiale di queste proporzioni servono tempi tecnici e logistici tali da richiedere che il sorteggio venga fatto molto tempo prima. Magari nei prossimi anni si potrà accorciare un po’ la distanza tra i sorteggi e l’inizio del Torneo, ma di certo non si potranno mai fare 6 mesi prima dell’inizio. Motivo per cui quello che proponiamo di seguito è soltanto un gioco, mutuato dalla testata internazionale Rugby World.

Leggi anche: Rugby World Cup 2023: una seconda opportunità per ottenere i biglietti

Insomma, se la Rugby World Cup vede come teste di serie Sudafrica, Nuova Zelanda, Inghilterra e Galles, con il ranking attuale cambierebbero di molto le gerarchie: confermate le due potenze dell’Emisfero Sud, ler altre due teste di serie sarebbero invece Irlanda e Francia, rispettivamente prima e seconda del ranking.

La seconda fascia ufficiale vede appunto Irlanda e Francia, che ai tempi erano molto più indietro nel ranking, insieme ad Australia e Giappone. In questo caso, se il sorteggio venisse fatto oggi, la seconda fascia sarebbe composta da Scozia, Inghilterra, Australia e Argentina.

Per quanto riguarda la terza fascia, quella con la quale è stato fatto il sorteggio vedeva Scozia, Argentina, Fiji e Italia. Adesso ci sarebbero Galles, Giappone, Italia e Fiji. Per quanto riguarda invece le altre squadre, i posti sono assegnati non in base al ranking ma sorteggiati anticipatamente in base alle modalità di qualificazione (ad esempio Oceania 1, Africa 1, playoff di ripescaggio, eccetera).

Come sarebbero adesso le fasce della Coppa del Mondo 2023

Queste le fasce ufficiali del torneo

Teste di serie – Sudafrica, Nuova Zelanda, Inghilterra, Galles
Fascia 2 – Irlanda, Francia, Australia, Giappone
Fascia 3 – Scozia, Argentina, Fiji e Italia

Queste le fasce che verrebbero fuori dal ranking attuale

Teste di serie – Irlanda, Francia, Nuova Zelanda, Sudafrica
Fascia 2 – Scozia, Inghilterra, Australia, Argentina
Fascia 3 – Giappone, Galles, Italia, Fiji

Chiaramente, bisogna sempre ricordare che nei sorteggi è sempre necessaria una buona dose di fortuna. Vero che con le fasce “originali” l’Italia si è trovata in un girone di ferro, ma avrebbe potuto finire anche nel gruppo di Galles e Australia, che visto oggi sarebbe alla portata degli azzurri. Viceversa, con le fasce attuali gli azzurri potrebbero prendere almeno un’avversaria alla portata, ma anche un altro girone di ferro con l’Inghilterra.

Questi i gironi originali. Con le fasce attuali, quali avreste voluto vedere?

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

European OnRugby Ranking: Glasgow e La Rochelle a un passo dal podio, tonfo del Tolone

Anche il Leinster non se la passa al meglio, mentre il Benetton resta stabile nella top 20

21 Giugno 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

Zombie dei Cranberries, ma il ritornello dice: “Rassie!”

Come la canzone di protesta del gruppo rock irlandese è diventata una delle più ascoltate negli stadi della palla ovale, fino ad arrivare in Sudafrica...

18 Giugno 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: i Northampton Saints entrano nel podio, balzo in avanti dei Glasgow Warriors

Il Benetton resta stabile nella top 20 nonostante la sconfitta con i Bulls

12 Giugno 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

Il materasso di Hooper e i “sogni d’oro” olimpici

Quando una piccola cosa può aiutare a raggiungere il massimo obiettivo sportivo: le Olimpiadi

5 Giugno 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: Benetton nelle prime 20 d’Europa

Bath e Tolone entrano nelle prime dieci posizioni grazie alle importanti vittorie domenicali

4 Giugno 2024 Terzo tempo
item-thumbnail

Nigel Owens: “Alcuni arbitri non saprebbero arbitrare senza la tecnologia. Il TMO usato così genera troppe polemiche”

Secondo l'ex arbitro gallese andare indietro di 50 metri per rivedere un'azione genera troppe incoerenze nelle decisioni, pregiudicando l'operato dei ...

3 Giugno 2024 Terzo tempo