Sei Nazioni 2023: Mohamed Haouas squalificato per il resto del torneo

La squalifica di 4 settimane è arrivata puntuale dopo il fallo su Ben White

Francia: Mohamed Haouas condannato a 18 mesi di prigione (sospesi) (Photo by Anne-Christine POUJOULAT / AFP)

Francia: Mohamed Haouas, Sei Nazioni 2023 finito per lui (Photo by Anne-Christine POUJOULAT / AFP)

Il pilone francese Mohamed Haouas salterà le ultime due partite del Sei Nazioni dopo aver ricevuto una sanzione di quattro settimane per il suo cartellino rosso nella vittoria contro la Scozia.

Durante il secondo turno, Haouas ha colpito il mediano Ben White con una testata al 10° minuto del match dello Stade de France di Parigi.

Una espulsione arrivata quattro minuti dopo che la Scozia era rimasta in 14 giocatori a causa del cartellino rosso comminato a Grant Gilchrist per un placcaggio alto su Anthony Jelonch.

Per Haouas si tratta della seconda espulsione contro gli highlanders nel giro di tre anni. Nel 2020 aveva rifilato un pugno a Jamie Ritchie, quando la Scozia riuscì a battere i Bleus a Edimburgo anche grazie ad una lunga superiorità numerica.

Haouas dunque non ci sarà nelle prossime partite della Francia con Inghilterra e Galles. Oltre a lui, un’altra prima linea non potrà prendere parte all’edizione 2023 de Le Crunch: Uini Atonio.

Il pilone di La Rochelle è stato squalificato per tre settimane dopo il colpo su Rob Herring dell’Irlanda nella partita di Dublino. Atonio però ha chiesto di poter prendere parte al canonico programma di allenamento sui placcaggi per poter scontare una giornata in meno rispetto a quelle previste.

Leggi anche: Sei Nazioni: calendario e orari dell’edizione 2024

La richiesta è stata accolta. Se il francese supererà il programma con successo, potrà disputare l’ultima partita del Sei Nazioni contro il Galles, il 18 marzo. Niente da fare invece per il giocatore del Montpellier chiamato a sostituire proprio Atonio.

Durante un’udienza davanti a un comitato disciplinare indipendente ha ammesso di aver compiuto un atto di gioco scorretto.

Ha il diritto di fare appello entro tre giorni dall’emissione della decisione scritta, ma ad oggi salterà anche la partita di Top 14 del Montpellier con il Perpignan e la trasferta di Champions Cup a Exeter.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni