Challenge Cup: le Zebre si sciolgono nel finale e i Bristol Bears vincono 34 a 11

I ducali, avanti nel risultato fino al 67esimo subiscono 4 mete nei minuti finali della partita

Challenge Cup: Zebre -Bristol

Challenge Cup: Zebre -Bristol

Dopo una prima frazione in cui, grazie anche ai tanti errori degli ospiti, le Zebre avrebbero potuto conquistare un vantaggio più ampio, nella ripresa Bristol si riporta subito sotto nel risultato e col passare dei minuti fa sua la partita. I ducali, comunque in vantaggio fino a 13 minuti dal fischio finale, si sciolgono nell’ultimo quarto del match concedendo alla fine sei mete agli inglesi.

La cronaca

Primi minuti con tanti errori da parte di entrambe le squadre. Al sesto minuto le Zebre sfruttano la prima occasione di muovere il punteggio grazie al piede di Tiff Eden che trasforma un calcio da 35 metri infilandolo in mezzo ai pali.

Le Zebre, solide in mischia dominano le prime tre mischie del match ma continuano a essere imprecise nel gioco aperto così come gli avversari. Al 14esimo i ducali hanno la prima occasione di andare per il bersaglio grosso, ma sugli sviluppi di una punizione battuta velocemente pasticciano per troppa fretta e concedono una mischia a Bristol che riesce a uscire dai propri 22 grazie a un fallo commesso da Fusco alla ripresa del gioco.

Al 23esimo al termine di una lunga e confusa azione le Zebre non riescono a concretizzare i numerosi vantaggi concessi dal direttore di gara e usufruiscono quindi di un altro calcio di punizione da posizione centrale che Eden trasforma portando il risultato sul 6-0.

Col passare dei minuti la partita si sposta sempre più nella metà campo di Bristol con le Zebre che acquistano, oltre a territorio, anche fiducia.Al minuto 26 altro fallo di Bristol ed è ancora Eden che va in piazzola, ma questa volta il suo calcio, da lunghissima distanza, rimane corto.

A sei minuti dal termine della prima frazione Bristol conquista un calcio a trenta metri optando però per la touche. Sugli sviluppi della rimessa nei cinque metri delle Zebre i Bears conquistano un altro fallo a favore decidendo ancora una volta di andare al lancio. Palla conquistata ma sugli sviluppi della maul hanno troppa fretta e a causa di un’ostruzione le Zebre riescono a salvarsi.

Il primo tempo si chiude con Bristol che commette l’ennesimo errore in touche permettendo alle Zebre di gestire il possesso nell’ultima azione.

I secondi quaranta minuti si aprono con Bristol che riesce a riaprire la gara grazie a un’ingenuità di Trulla che concede ai Bears un fallo che gli permette di andare in touche a ridosso della linea di meta dei gialloblù. Le Zebre provano ad arginare la conseguente maul ma quando Harry Thacker si stacca Gesi non può fare nulla per fermarlo e gli ospiti si portano sul 5-6. La trasformazione di Callum Sheedy è imprecisa e il punteggio non cambia.

Al decimo minuto grande occasione per Bristol con Ratu Naulago che semina il panico nella difesa zebrata grazie a un ottimo cambio d’angolo e a una corsa di 40 metri palla in mano. Il recupero di Gesi e Trulla e, ancora una volta un successivo avanti di Bristol permette, alla franchigia italiana di salvarsi

Due minuti più tardi Bristol va però ancora in meta con Ioan Lloyd, portandosi in vantaggio per la prima volta nel match. La trasformazione ancora una volta non centra i pali e il punteggio resta sul 6-10.

L’inerzia della partita a questo punto sembra decisamente a favore degli inglesi, ma l’ottima prova degli avanti gialloblù permette alla Zebre di rimanere momentaneamente in partita. All’inizio dell’ultimo quarto, sugli sviluppi di un’ottima azione alla mano che nasce da un’iniziativa di Nocera prima, Lucchin e Bruno poi, è Simone Gesi ad andare in meta alla bandierina. Da posizione angolata Eden non trasforma ma le Zebre tornano comunque davanti nel punteggio.

A 13′ dal termine Harry Thacker va ancora in meta sugli sviluppi di una maul formatasi dopo una rimessa laterale sui 5 metri delle Zebre. Da posizione abbastanza centrale Callum Sheedy non sbaglia e porta i suoi a più 6.

Le Zebre provano a reagire e costruiscono un paio di manovre interessanti ma un fallo in attacco prima e una scivolata di Priscantelli al momento di servire un compagno poi portano a dei nulla di fatto. A otto minuti dal termine Luca Rizzoli viene ammonito e alla ripresa del gioco Bristol trova la meta del bonus con Fitz Harding. Callum Sheedy non sbaglia la trasformazione e il risultato è a questo punto di 11-24. Le Zebre subiscono ancora ed è il solito Thacker che, da maul, va a marcare la sua terza meta personale, quinta del match per gli inglesi. Allo scadere c’è ancora tempo per una meta di Magnus Bradbury che, servito ottimamente da un offload di Ratu Naulago, va troppo facilmente oltre la linea bianca dopo aver rotto tre timidi placcaggi dei difensori zebrati. A Parma Zebre – Bristol finisce così 11 a 34.

Formazioni e tabellino

Zebre: 15 Jacopo Trulla, 14 Pierre Bruno, 13 Tommaso Boni, 12 Enrico Lucchin (c), 11 Simone Gesi, 10 Tiff Eden, 9 Alessandro Fusco, 8 Davide Ruggeri, 7 Matt Kvesic, 6 Guido Volpi, 5 Andrea Zambonin, 4 Josh Furno, 3 Matteo Nocera, 2 Luca Bigi, 1 Paolo Buonfiglio.

A disposizione: 16 Marco Manfredi, 17 Luca Rizzoli, 18 Muhamed Hasa, 19 Gabriele Venditti, 20 Giovanni Licata, 21 Ratko Jelic, 22 Geronimo Prisciantelli, 23 Erich Cronjé.

Mete: Simone Gesi 60′
Trasformazioni:
Punizioni: Tiff Eden 6′, 24′,

Bristol Bears: 15 Henry Purdy, 14 Toby Fricker, 13 Semi Radradra, 12 Ioan Lloyd, 11 Ratu Naulago, 10 Callum Sheedy, 9 Harry Randall, 8 Fitz Harding, 7 Jake Heenan, 6 Magnus Bradbury, 5 Chris Vui, 4 Joe Joyce, 3 Kyle Sinckler, 2 Harry Thacker, 1 Ellis Genge (c).

A disposizione: 16 Fred Davies, 17 Yann Thomas, 18 Max Lahiff, 19 Joe Batley, 20 Daniel Thomas, 21 Andy Uren, 22 James Williams, 23 Jack Bates.

Mete: Harry Thacker 42′, 67′, 78′ Ioan Lloyd 53′, Fitz Harding 73′, Magnus Bradbury 82′
Trasformazioni: Callum Sheedy, 68′, 74′
Punizioni:

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Challenge Cup: date, orari e programma degli ottavi, con il Benetton

Ecco quando i Leoni scenderanno in campo per la sfida contro Connacht

27 Gennaio 2023 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Il tabellone completo degli ottavi di Challenge Cup

Non solo Benetton, ma 8 sfide molto interessanti che si disputeranno tra fine marzo e inizio aprile

23 Gennaio 2023 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup, 9 mete a Treviso: il Benetton vince 35-32 con lo Stade Français

Partita divertente che assicura il passaggio del turno con l'ottavo di finale in casa

21 Gennaio 2023 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: gli highlights di Tolone-Zebre

Le fasi salienti dell'incontro della pool B valevole come quarto turno della seconda coppa europea

21 Gennaio 2023 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Zebre generose e imprecise, Tolone vince 14 a 5

Gli uomini di Roselli dimostrano carattere, i numerosi errori vanificano tutto

20 Gennaio 2023 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il XV dello Stade Français per volare a Treviso

Chi sono gli avversari del Benetton nell'ultimo turno della fase a gironi

20 Gennaio 2023 Coppe Europee / Challenge Cup