Lo staff della Francia dopo la Rugby World Cup 2023

Prende sempre più forma la composizione del gruppo che guiderà i transalpini dopo il mondiale

Sei Nazioni 2022: i convocati della Francia per l'inizio del torneo

Prende forma lo staff della Francia per il dopo-Rugby World Cup – ph. Sebastiano Pessina

Diviene sempre più chiara quale sarà la forma presa dallo staff tecnico alla guida della Francia dopo la Rugby World Cup 2023.

Con Fabien Galthié, Shaun Edwards e William Servat che rimarranno al loro posto, la nazionale transalpina si è assicurata la continuità rispetto a questo ciclo, che finora ha raggiunto l’apice con un 2022 senza sconfitte.

Laurent Semperé è l’ultimo nome ad essere trapelato. L’attuale allenatore degli avanti dello Stade Français dovrebbe sostituire Karim Ghezzal, che farà invece il percorso inverso entrando nel prossimo staff tecnico dei parigini. Allo Stade dovrebbe andare anche l’attuale allenatore dell’attacco della Francia Laurent Labit, ex Racing 92.

Leggi anche: Dave Rennie “rimanda” Eddie Jones al post Rugby World Cup 2023

Per sostituire quest’ultimo, la FFR sembra essersi indirizzata verso l’attuale head coach del Tolone Pierre Mignoni, 45enne ex mediano di mischia con 28 presenze in nazionale e 2 Sei Nazioni vinti da giocatore.

Se per Semperé appare ormai fatta, per Mignoni si è in cerca dell’accordo. Oltre a convincere il tecnico ad accettare un ruolo da assistente, sarà necessario trovare un modo per liberarlo dal contratto con il club, al quale è legato da un contratto fino al 2026.

Intanto, dovrebbero rimanere al loro posto anche il team manager Raphael Ibanez e lo specialista dei calci Vlok Cilliers, mentre si cerca un nuovo capo della preparazione atletica, visto che il guru Thibault Giroud lascerà l’incarico dopo il mondiale per accasarsi al Bordeaux.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni