Inghilterra: la successione ad Eddie Jones si complica

Borthwick favorito, ma RFU e Leicester Tigers sono lontani sulle cifre dell’indennizzo

Inghilterra: la successione ad Eddie Jones si complica (ph. Sebastiano Pessina)

In Inghilterra sono ormai certi che il successore di Eddie Jones sulla panchina della Nazionale della Rosa sarà Steve Borthwick, ma il suo arrivo è ritardato dalle negoziazioni sulla cifra dell’indennizzo dovuto ai Leicester Tigers.

Le negoziazioni in corso

I Campioni d’Inghilterra si sono detti subito disponibili a rilasciare il loro capo allenatore a stagione in corso, ma sembra che abbiano chiesto un indennizzo pari a mezzo milione di sterline, mentre la RFU ne abbia offerte 200’000£. La distanza tra le due parti è evidente e necessiterà di lunghe negoziazioni per essere colmata, pertanto la nomina di Borthwick subirà un ritardo imprevisto.

Il licenziamento di Eddie Jones a meno di un anno dalla Coppa del Mondo ha già attirato diverse critiche alla federazione inglese, contestazioni che saranno rinfocolate dalla mancanza di un piano di successione immediato all’allenatore australiano. Steve Borthwick conosce già l’ambiente della Nazionale, avendone allenato gli avanti dal 2015 al 2020, ma ogni giorno di ritardo è pesante quando il prossimo Sei Nazioni dista due mesi e la Coppa del Mondo solo nove.

Lo staff

Eddie Jones è stato licenziato, ma al momento il destino del suo staff è ancora incerto. Il capo allenatore ad interim, Richard Cockerill, potrebbe mantenere la sua vecchia posizione di coach degli avanti anche nel caso in cui l’arrivo di Borthwick si avveri. Diverso sembra invece il destino del resto dello staff tecnico, con Matt Proudfoot, Martin Gleeson e Brett Hodgson sul punto di partenza.

Sembra infatti che Steve Borthwick voglia portare con sé parte del suo staff ai Leicester Tigers, a partire da Kevin Sinfield e Richard Wigglesworth. Tuttavia, se le trattative per l’arrivo del solo Borthwick sono ritardate dalle richieste d’indennizzo del club inglese, si può immaginare che questo chiederà un’ulteriore somma per lasciar partire il suo intero staff tecnico nel mezzo della stagione. I Campioni d’Inghilterra al momento siedono a metà classifica e devono far fronte a debiti importanti, come tutti i club di Premiership.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

E se il prossimo “10” del Sudafrica fosse… Cheslin Kolbe?

Tra la contemporaneità con l'URC e la data fuori dalle finestre internazionali (22 giugno) gli Springboks saranno costretti a sfidare il Galles con ta...

item-thumbnail

Autumn Nations Series: niente Test Match tra Galles e Georgia

Nel calendario non trova spazio l'atteso incontro tra l'ultima del Sei Nazioni e la prima del Rugby Europe Championship

item-thumbnail

Autumn Nations Series 2024: il calendario completo con date e orari dei Test Match di novembre

Si inizia il 2 novembre con il test tra Inghilterra e Nuova Zelanda per chiudere il 30 con Irlanda-Australia

item-thumbnail

Autumn Nations Series: ufficializzati i Test Match dell’Italia con Argentina, Georgia e All Blacks

Azzurri che ospiteranno i Pumas dell'ex Gonzalo Quesada a Genova, sfida alla Nuova Zelanda in prima serata

item-thumbnail

Un altro All Black giocherà per Tonga dalla prossima estate (e potrebbe sfidare l’Italia)

La nazionale tongana potrebbe ritrovarsi questa estate con una coppia di centri fortissima, e in estate sull'isola arriveranno anche gli Azzurri