Gli All Blacks rivoluzionano lo staff tecnico: saltano due pedine importanti, Foster seguirà anche i trequarti

L’head coach si occuperà anche del reparto arretrato, mentre arriva un nuovo innesto dallo staff dei Crusaders

Gli All Blacks rivoluzionano lo staff tecnico: saltano due pedine importanti

Gli All Blacks rivoluzionano lo staff tecnico: saltano due pedine importanti ph. Sebastiano Pessina

La doppia sconfitta contro l’Irlanda nella serie estiva, persa 2-1, ha lasciato strascichi notevoli nell’ambiente degli All Blacks. Il capo allenatore Ian Foster è finito al centro della polemica, ma anche il suo staff ha pagato le conseguenze della crisi di risultati. Saltano infatti l’allenatore degli avanti John Plumtree e il responsabile dei trequarti Brad Mooar, che chiudono la loro avventura con la Nazionale neozelandese.

Leggi anche: La stampa neozelandese scatenata contro Foster e gli All Blacks

“In questo momento, mi dispiace davvero per due bravi uomini e grandi allenatori che hanno dato un enorme contributo agli All Blacks” ha detto Foster ai microfoni di NZR: “Non ho dubbi sul fatto che avranno una grande carriera e voglio ringraziarli per il loro duro lavoro”.

In sostituzione di Plumtree, è stato scelto l’allenatore degli avanti dei Crusaders: Jason “Jase” Ryan, uno degli uomini più importanti dello staff di Scott Robertson. Il club ha voluto ringraziare con un emozionante post sui social il tecnico per tutto il lavoro svolto, che ha portato a grandi risultati e tante vittorie: “Per noi è agrodolce, ma vogliamo cogliere questo momento per celebrare il traguardo di Jase. Siamo orgogliosi di lui e sappiamo che questa è un’enorme opportunità di rappresentare il suo Paese. Jase ha dato il cuore e l’anima per questa squadra e per questa ragione. Ha lasciato il segno nei Crusaders”.

Leggi anche: All Blacks: ecco la squadra per il Championship, senza rivoluzioni

Non è stato ancora definito il sostituto di Mooar, con Foster che per adesso assumerà anche il ruolo di allenatore dei trequarti. Inoltre, diventa sempre più importante il ruolo assunto da Joe Schmidt, che assisterà Foster nelle decisioni generali e nel gioco offensivo, oltre ad analizzare le prestazioni dei giocatori.

In vista dell’esordio nel Rugby Championship, il 6 agosto in casa del Sudafrica, ci sarà tanto lavoro da fare.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Perché Frans Malherbe è uno dei migliori piloni al mondo

Il numero 3 degli Springboks vincerà il suo 50esimo cap sabato: una statistica lo incorona

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: un cambio nella formazione del Sudafrica

Bongi Mbonambi rimarrà precauzionalmente fuori per un colpo subito al ginocchio in allenamento

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Julian Savea e le critiche feroci a Ian Foster

L'ex ala della nazionale ha definito alcuni commenti sui social media "scioccanti e disturbanti"

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Canan Moodie: il giovane Springbok che non giocherà, ma di cui dovreste scrivervi il nome

Il Sudafrica ha convocato il 19enne dei Bulls, un talento dal sicuro futuro

9 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La formazione del Sudafrica per la seconda sfida agli All Blacks, torna Vermeulen

Nienaber cambia 5 uomini rispetto alla prima partita contro la Nuova Zelanda, per la seconda giornata di Rugby Championship

9 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Nic White: “Quade Cooper tornerà prima del previsto e giocherà il Mondiale, ne sono sicuro”

Il mediano di mischia della Nazionale australiana si dice sicuro di un rientro del compagno di squadra in tempi record

9 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship