L’irlandese Loughman non sarebbe dovuto rientrare dopo il colpo alla testa subito coi Maori

Mancanza di chiarezza nelle comunicazioni tra gli staff medici e giocatore rientrato nonostante una situazione delicata

L'irlandese Loughman non sarebbe dovuto rientrare dopo il colpo alla testa subito coi Maori. PH Sebastiano Pessina

L’irlandese Loughman non sarebbe dovuto rientrare dopo il colpo alla testa subito coi Maori. PH Sebastiano Pessina

Torna a farsi sentire il discorso legato ai giocatori che rientrano in campo dopo aver subito un colpo alla testa che porta a un trauma cranico. In particolare l’ultimo episodio ha riguardato la partita di mercoledì tra i Maori All Blacks e l’Irlanda XV, con il pilone Jeremy Loughman che dopo due minuti di gioco si è fermato per un impatto violento sul capo.

Dopo essere stato valutato da un medico indipendente è rientrato in campo ma all’intervallo è rimasto negli spogliatoi. La manager medica neozelandese Karen Rasmussen ha detto: “Abbiamo riscontrato una lacuna nelle comunicazioni. Le prove video più critiche non sono state prese in considerazione per fare la prima valutazione da parte del comitato indipendente”.

Leggi anche: Le nuove regole per la concussion approvate da World Rugby a partire dall’1 luglio

Il pilone di Munster sembrava già instabile appena dopo il contatto: “Rafforzeremo l’intero protocollo dell’HIA per tutto il tour dell’Irlanda. Serve una comunicazione perfetta tra i vari medici per garantire la massima sicurezza dei giocatori” ha aggiunto la Rasmussen.

In vista del primo test tra Irlanda e All Blacks Loughman è stato tenuto fuori dalla rosa dei 23, visto che sta seguendo il protocollo di ritorno al gioco, con il suo posto che è stato preso da Cian Healy.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Quando la natura umana sorprese Jean de Villiers nel momento sbagliato

Schalk Burger ha raccontato un episodio tragicomico del suo ex compagno di nazionale, che nel 2007 ebbe un'emergenza appena prima di giocare

18 Agosto 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

World Rugby Ranking: gli All Blacks respirano e risalgono in classifica

La Nuova Zelanda risale e abbandona quello che era il peggior piazzamento della sua storia

17 Agosto 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

I Briganti di Librino in trasferta in Inghilterra

Saranno ospiti del Bolton, squadra dilettantistica gemellata con il club catanese

12 Agosto 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Ed Slater e la convivenza con SLA

L'ex giocatore di Gloucester ha raccontato com'è venuto a conoscenza della malattia e come si sta preparando ai prossimi mesi

9 Agosto 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Gli All Blacks scenderanno al quinto posto nel ranking mondiale

Il Sudafrica raggiunge la Francia al secondo posto, squadre appaiate

7 Agosto 2022 Terzo tempo