Benetton: dai Wasps arriva il trequarti inglese Marcus Watson

Il campione olimpico a sette di Rio 2016 arriva in Italia dopo tante mete segnate in Premiership (dove ha conosciuto Andrea Masi)

Benetton: dai Wasps arriva il trequarti inglese Marcus Watson ph. Mattia Radoni

Benetton: dai Wasps arriva il trequarti inglese Marcus Watson ph. Mattia Radoni

Torna a muoversi in entrata il mercato del Benetton con i Leoni che annunciano l’ingaggio di una nuova pedina tra i trequarti: si tratta di Marcus Watson, inglese che ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2024. Trequarti duttile, sa giocare indifferentemente sia da ala che da estremo, ha spiccate qualità di “finisher” ed un ottimo gioco al piede, corroborato dalle tante trasformazioni messe a segno in carriera.

Leggi anche: Marco Zanon era l’ultimo rinforzo del Benetton prima di Watson

Marcus è fratello del nazionale inglese Anhtony Watson ed è nato a Hillingdon il 27 giugno 1991 è un prodotto del vivaio della pregiata accademia dei London Irish. Proprio con la maglia della squadra londinese, appena diciottenne, debutta in Premiership contro Bath. In quella stessa stagione, Marcus disputa il Sei Nazioni e il Mondiale under 20 con la maglia dell’Inghilterra.
Dalla stagione 2010/2011 Watson si concentra sul rugby a 7, dando sfogo alle sue pregevoli qualità tecniche e di velocità in campo aperto. Fa così parte della selezione dei Saracens di rugby a 7 e per tre anni consecutivi è in pianta stabile nel circuito della Nazionale Seven inglese, disputando relativi Mondiali e Grand Prix. Fino al 2016 ha raccolto in tutto 180 caps e 65 mete con l’Inghilterra a 7, effettuando diverse trasformazioni e collezionando 459 punti complessivi. Watson vanta persino la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio del 2016, quando la Gran Bretagna venne sconfitta solo in finale dalle Isole Fiji.

Leggi anche: Rinnovato il contratto con Mattia Bellini in casa Benetton

Nel 2015 Marcus decide di riaffacciarsi al rugby a 15 e si trasferisce ai Newcastle Falcons. Trascorre due anni nel nord dell’Inghilterra, mettendo insieme 33 caps, di cui sei in Challenge Cup, e segnando 15 mete. Poi per lui il passaggio ai Wasps nel 2017; con la formazione di Coventry rimane per ben cinque stagioni consecutive, conoscendo pure Andrea Masi, attuale coach dell’attacco dei Leoni. Con la maglia delle Vespe, Marcus disputa 68 presenze, tra cui sei in Champions Cup e cinque in Challenge, condite da 20 mete. Ora per lui il trasferimento alla corte biancoverde.

Leggi anche: Benetton, Marco Bortolami ipotizza una rosa da 60 giocatori

“Sono molto felice di aver firmato per il Benetton Rugby. Ho parlato con alcuni giocatori che hanno militato tra le fila biancoverdi e mi hanno raccontato di quanto prestigioso sia il club; perciò sono molto carico di unirmi alla famiglia dei Leoni. Il Benetton Rugby è un tipo di squadra che gioca un rugby divertente e ha un formidabile triangolo allargato. Voglio garantire il mio apporto e aggiungere ulteriore valore ad un settore dei trequarti già occupato da giocatori con ottime abilità, inoltre voglio lavorare duro per la squadra. Sono già stato allenato da Andrea Masi ai tempi dei Wasps, sono contento di essere ancora sotto la sua guida, è un grande coach e una grandissima persona. Inoltre Treviso è una bellissima città e ciò rappresenta un ulteriore plus alla mia scelta di spostarmi in Italia; io e la mia famiglia non vediamo l’ora di trasferirci in un posto fantastico. I miei obiettivi per la prossima stagione sono quelli di garantire performance di qualità, aggiungere talento alla linea dei trequarti e aiutare il Benetton a occupare posizioni importanti di classifica nello United Rugby Championship” ha dichiarato Marcus Watson.

Il direttore generale biancoverde Antonio Pavanello ha concluso dicendo: “Con la partenza di Coetzee, era importante trovare un profilo che potesse dare profondità alla rosa nel ruolo di estremo ed ala anche in funzione dei periodi in cui la squadra dovrà fare a meno dei numerosi atleti Nazionali presenti nel nostro organico. La scelta è così ricaduta su Watson perché si tratta di un giocatore duttile, poiché capace di ricoprire entrambe i ruoli, e dalla notevole esperienza internazionale. Inoltre Marcus è un ottimo finalizzatore, caratteristica che potrà dare maggiore consistenza e imprevedibilità al nostro attacco”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton, il capo della preparazione Molony: “La squadra è già in ottima forma fisica”

In casa biancoverde si lavora tanto con l'ovale a meno di un mese dal debutto nel prossimo United Rugby Championship

item-thumbnail

Benetton, Lamaro: “La mia crescita non è terminata, e voglio aiutare i più giovani”

Il co-capitano dei Leoni racconta l'avvicinamento alla nuova stagione

item-thumbnail

Benetton, Pettinelli: “I nuovi arrivi portano aria fresca. Abbiamo cambiato qualcosa in difesa”

Continua il lavoro pre-stagione dei Leoni. Il terza linea: "C'è tanto entusiasmo in squadra"

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “Se Ioane torna, bene, altrimenti faremo a meno di lui”

Il capo allenatore dei Leoni è stato chiaro: "Per me vige il concetto di squadra, non del singolo"

item-thumbnail

Benetton, Zatta: “Abbiamo obiettivi importanti. La Challenge? Non esistono squadre facili”

Il presidente introduce la stagione 2022-23: "Puntiamo a giocarci le nostre carte"

item-thumbnail

United Rugby Championship: le date e gli orari delle partite del Benetton

Tutte le informazioni su quando giocheranno i Leoni nel prossimo campionato