Dopo la squalifica, la Spagna accusa la Romania: scoppia il “caso Tomane”

Un caso molto simile a quello Van den Berg potrebbe riaprire i giochi per la Federazione iberica

Dopo la squalifica, la Spagna accusa la Romania: scoppia il "caso Tomane" PH Federacion Espanola

Dopo la squalifica, la Spagna accusa la Romania: scoppia il “caso Tomane” PH Federacion Espanola

Dopo la squalifica della Spagna in seguito al caso Van den Berg, il quotidiano spagnolo El Mundo ha fatto esplodere un’altra polemica, accusando la Romania di avere a sua volta schierato un giocatore non eleggibile durante il Rugby Europe Championship, e scrivendo che la Federazione Spagnola starebbe preparando un procedimento legale in relazione a questa possibile irregolarità.

Insomma, la corsa al Mondiale non è ancora finita, pur essendosi spostata dal campo alle aule dei tribunali. Nell’occhio del ciclone c’è Jason Tomane, giocatore di origini neozelandesi che ha disputato 4 con la maglia della Romania nel torneo tra il 2021 e il 2022. Il caso è molto simile a quello di Van den Berg: l’accusa, infatti, è di aver vissuto fuori dal territorio romeno per più di 60 giorni nel corso dei 3 anni validi per acquisire l’equiparazione. Precisamente, la Spagna accusa Tomane di essere stato per 3 mesi in Ungheria nell’estate del 2019, prendendo come prova alcune foto pubblicate sul profilo Instagram della moglie del giocatore.

Leggi anche: Italia: tutti i convocati azzurri per l’estate

Anche in questo caso, così come in quello di Van den Berg, galeotta è stata la foto di Instagram. La moglie di Tomane, infatti, nel febbraio di quest’anno ha condiviso una foto col marito in Ungheria, con questa didascalia: “Szegez Synagogue, Ungheria 2021, la seconda più grande dell’Ungheria, la quarta più grande del mondo. Non posso credere che abbiamo vissuto qui per tre mesi nel 2019“. Praticamente, in questo post si palesa una violazione dell’ormai celebre regola 8, la quale prevede che per essere equiparato, un giocatore deve essere residente nella Nazione in questione per 3 anni consecutivi, e non può assentarvisi per oltre 60 giorni consecutivi.

Se la Spagna dovesse ufficializzare il ricorso, la Romania potrebbe perdere a tavolino le 4 partite in cui Tomane è sceso in campo, venendo superata dagli iberici che sarebbero terzi in graduatoria e giocherebbero i playoff, con il Portogallo che si qualificherebbe come secondo e sarebbe quindi direttamente al Mondiale.

La Federazione romena ha risposto così: “A seguito di notizie errate provenienti dalla stampa internazionale, la Federazione Rumena di Rugby chiarisce che in relazione all’idoneità di Jason Tomane tutti i passaggi necessari sono stati seguiti correttamente. Come per tutte le questioni di ammissibilità, il caso è stato esaminato dalla World Rugby Rules Commission, che ha notato e sostenuto le circostanze eccezionali che hanno portato il giocatore a rimanere fuori dal paese più del tempo consentito”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Scott Robertson: “Voglio vincere la Coppa del Mondo e voglio farlo con due nazioni diverse”

Il coach neozelandese non nasconde l'ambizione di allenare una nazionale, anzi due

29 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: rose di 33 convocati per squadra

Ogni nazionale potrà portare due giocatori in più rispetto alle edizioni precedenti e giocherà a distanza di almeno cinque giorni tra una gara e l'alt...

27 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Il torneo di ripescaggio alla Rugby World Cup si giocherà a Dubai

Competizione al via il prossimo 6 novembre, in palio il 20esimo posto al mondiale

25 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: le quattro partecipanti al torneo di ripescaggio

Andiamo ad analizzare il cammino delle formazioni che si contenderanno l'ultimo posto per il Mondiale

24 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Tonga batte Hong Kong 44-22 e si qualifica ai Mondiali

Assegnato anche il penultimo posto disponibile per la Rugby World Cup. Gli asiatici giocheranno il torneo di ripescaggio

23 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

RWC 2023: Tonga-Hong Kong vale un posto diretto al Mondiale nel Girone B

Pacifici e asiatici si sfidano sabato mattina in Australia: chi vince al Mondiale, chi perde all'ultimo torneo di ripescaggio

22 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023