Per le qualificazioni alla Rugby World Cup Tonga chiama Folau e tre ex All Blacks

I pacifici sfruttano la nuova regola sul cambio di casacca e si riempiono di talento, rilanciandosi per lo sbarco in Francia

Per le qualificazioni alla Rugby World Cup Tonga chiama Folau e due ex All Blacks ph. Sebastiano Pessina

Per le qualificazioni alla Rugby World Cup Tonga chiama Folau e due ex All Blacks ph. Sebastiano Pessina

Tonga fa decisamente sul serio e vuole la qualificazione alla Rugby World Cup. In un’estate che per i pacifici prevede anche il ritorno della Nations Cup, l’allenatore Toutai Kefu ha infatti fatto “debuttare” la nuova regola sul cambio dell’internazionalità approvata lo scorso novembre da World Rugby. Questa prevede che, dall’1 gennaio 2022, i giocatori che abbiano almeno un cap con una nazionale nella quale non vengono convocati da tre anni possano “cambiare casacca” per una volta nella carriera a patto che vadano a giocare per la propria nazione di nascita o di origine familiare.

Leggi anche: L’annuncio del cambio della regola sull’eleggibilità di World Rugby

Ecco quindi che tra i convocati di Tonga spuntano tre nomi eccellenti: uno su tutti è quello di Israel Folau funambolico (sia in campo che fuori dal campo e non con lo stesso significato) estremo che ha raccolto 73 presenze con l’Australia dove però non viene chiamato dal 2019. Assieme a lui sono pronti per debuttare con i tongani anche gli ex All Blacks Charles Piutau, Malakai Fekitoa e Augustin Pulu, tre giocatori sul cui talento c’è poco da discutere.

Queste le parole di coach Kefu a una radio australiana: “Folau ci porterà molte qualità, compresa un’esperienza che pochi possono vantare. Un paio d’anni fa avevamo iniziato a parlare della possibilità che giocasse con Tonga, con il cambio delle regole deciso da World Rugby il sogno è diventato realtà”.

Leggi anche: Una delle tante magie di Israel Folau fatta in Giappone

I convocati di Tonga per la Pacific Nations Cup e le qualificazioni alla Rugby World Cup 2023:

Avanti: Siegfried Fisiihoi, Tau Kolomatangi, David Lolohea, Sam Moli, Siua Maile, Jay Fonokalafi, Siate Tokolahi, Ben Tameifuna, Joe ‘Apikotoa, Sam Lousi, Leva Fifita, Veikoso Poloniati, Tanginoa Halaifonua, Viliami Taulani, Lotu Inisi, Solomone Funaki, Sione Tu’ipulotu

Trequarti: Sonatane Takulua, Augustine Pulu, Manu Paea, William Havili, James Faiva, Malakai Fekitoa, Afusipa Taumoepeau, Fetuli Paea, Fine Inisi, Solomone Kata, Charles Piutau, Tima Fainga’anuku, Israel Folau, Anzelo Tuitavuki

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby Africa Cup: in 4 per un posto alla Rugby World Cup

Iniziata la competizione che assegna una piazza al mondiale nel girone dell'Italia, Namibia favorita

3 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Dopo la squalifica, la Spagna accusa la Romania: scoppia il “caso Tomane”

Un caso molto simile a quello Van den Berg potrebbe riaprire i giochi per la Federazione iberica

2 Giugno 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: l’Italia ha scelto la sede del suo ritiro. Sarà Bourgoin-Jallieu

La cittadina francese sarà la base operativa degli Azzurri nel torneo iridato

1 Giugno 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Clara Munarini arbitrerà nella prossima Rugby World Cup in Nuova Zelanda

La direttrice di gara parmigiana entra nel panel delle nove che guideranno i match del prossimo evento iridato femminile

26 Maggio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Eddie Jones: “Felice di lavorare a fianco del mio successore durante la Rugby World Cup 2023”

La Federazione Inglese vorrebbe provare a ripetere l'esperimento fatto dalla Francia con Galthiè

18 Maggio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Warren Gatland tra i candidati per una “missione mostruosa”: la panchina degli USA

L'ex c.t. del Galles potrebbe cimentarsi in una nuova e difficile impresa: rendere competitivi gli Stati Uniti per i mondiali in casa del 2031

17 Maggio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023