URC: le Zebre chiudono la stagione con una sconfitta di misura

Finisce 22-20 per il Connacht allo Sportsground di Galway. Partita che sembrava chiusa fino al quarto d’ora finale

Zebre Connacht

Connacht batte le Zebre nell’ultima giornata di URC – ph. Massimiliano Carnabuci

Il pacchetto di mischia del Connacht fa la differenza nel primo tempo allo Sportsground di Galway e porta a casa la nona vittoria stagionale, condannando le Zebre, invece, alla diciassettesima sconfitta.

I ducali cedono 22-20 in una gara che ha visto gli irlandesi partire forte ma progressivamente accomodarsi sugli allori, consentendo agli ospiti un’ultima mezz’ora da protagonisti.

La gara inizia con il pallone in mano alle Zebre e Canna che mette tra i pali i primi punti del match al 4′, ma al primo possesso dei padroni di casa la difesa cede in maniera subitanea, consentendo a Kieran Marmion di colpire da distanza ravvicinata.

Dieci minuti più tardi si mette in mostra la giovane star in the making della franchigia irlandese: Cian Prendergast riceve sull’out di sinistra, mette a sedere Carlo Canna con un gran gioco di piedi e manda in meta il compagno Niall Murray.

Passano altri dieci minuti ed è Eoghan Masterson a segnare la terza meta per gli irlandesi, con Jack Carty che finalmente centra i pali dalla piazzola, cosa che non gli era riuscita fino a quel momento.

Leggi anche: Il calendario dei test match estivi del 2022

Le Zebre non sono completamente alla mercé degli avversari, anzi, hanno anche occasioni in campo avversario, ma la rimessa laterale viene completamente disinnescata dalla coppia Murray-Thornbury (201 e 204 cm rispettivamente), che mette molto in difficoltà il lancio di Bigi nelle touche complete.

Il possesso delle Zebre non è sempre efficace anche quando si gioca in campo aperto, ma a tempo rosso finalmente l’attacco degli italiani funziona: Fox-Matamua gioca dietro la schiena per Canna, che lancia Smith al largo. Il sudafricano serve Pani che decide di ignorare Trulla sulla sua destra e sfidare i trequarti avversari, arrivando a piombare in area di meta.

Si va al riposo sul 17-8, ma ad inizio ripresa il Connacht rientra con la decisione necessaria ad ipotecare la partita. Azione travolgente in superiorità numerica della linea arretrata, Porch prende l’interno di Trulla e va a segnare la meta del 22-8 al 48′.

La marcatura segna anche la sostanziale fine della partita offensiva del Connacht, che si adagia sugli allori. Le Zebre crescono lentamente all’interno della partita: inizialmente i ducali sprecano qualche occasione, poi al 67′ Nocera sfonda da pick and go e prova a riaprire la gara.

Carlo Canna sbaglia la fondamentale trasformazione per andare a -7 e la partita sembra chiudersi quando una serie di mischie ordinate a cinque metri dalla linea del Connacht si trasforma in un nulla di fatto, ma a tre dalla fine le Zebre sono ancora in avanti ed Enrico Lucchin segna la terza meta dei suoi, con Canna che stavolta non sbaglia: -2 con 120″ sul cronometro.

L’ultima azione disperata delle Zebre, però, non porta da nessuna parte: la gara si chiude con Canna che, dopo che la difesa irlandese ha incessantemente ricacciato i parmensi fin sulla loro linea di meta, prova un calcio a scavalcare per Trulla che finisce nelle mani dell’estremo avversario. Palla in tribuna e stagione finita per tutti.

I gialloblu (questa la divisa per l’occasione) possono essere soddisfatti della riscossa finale, ma devono altrettanto rammaricarsi per aver fatto prendere il largo ad un Connacht non irresistibile in quest’ultimo atto. Tuttavia, le Zebre hanno avuto non poche difficoltà in questa trasferta, tra traversie con gli aerei e cambi dell’ultimo momento (in campo Casilio per Cook e Ceciliani in panchina), arrivando non nel migliore dei modi alla gara.

Fanno ben sperare le prestazioni di Iacopo Bianchi e Taina Fox-Matamua, ma ci sono stati acuti anche da parte di Matteo Nocera, Lorenzo Pani, Asaeli Tuivuaka e Danilo Fischetti, anche se questi ultimi sono destinati a partire verso nuovi lidi.

Connacht: 15 Oran McNulty, 14 John Porch, 13 Tom Farrell, 12 Tom Daly, 11 Alex Wootton, 10 Jack Carty, 9 Kieran Marmion, 8 Cian Prendergast, 7 Seán Masterson, 6 Eoghan Masterson, 5 Niall Murray, 4 Gavin Thornbury, 3 Finlay Bealham, 2 Dylan Tierney-Martin, 1 Denis Buckley
A disposizione: 16 Dave Heffernan, 17 Matthew Burke, 18 Sam Illo, 19 Ultan Dillane, 20 Abraham Papali’i, 21 Colm Reilly, 22 Conor Fitzgerald, 23 Sammy Arnold

Marcatori Connacht
Mete: Marmion (6), Murray (16), Masterson (26), Porch (48)
Trasformazioni: Carty (26)
Calci di punizione:

Zebre: 15 Lorenzo Pani, 14 Asaeli Tuivuaka, 13 Franco Smith Jr, 12 Enrico Lucchin, 11 Jacopo Trulla, 10 Carlo Canna, 9 Nicolò Casilio, 8 Taina Fox-Matamua, 7 Iacopo Bianchi, 6 Luca Andreani, 5 Andrea Zambonin, 4 David Sisi (c), 3 Eduardo Bello, 2 Luca Bigi, 1 Danilo Fischetti
A disposizione: 16 Giampietro Ribaldi, 17 Paolo Buonfiglio, 18 Matteo Nocera, 19 Leonard Krumov, 20 Ross Vintcent, 21 Massimo Ceciliani, 22 Alessandro Fusco, 23 Junior Laloifi

Marcatori Zebre
Mete: Pani (40), Nocera (67), Lucchin (77)
Trasformazioni:
Calci di punizione: Canna (4)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Video: le migliori giocate di Jacobus Van Wyk, il nuovo acquisto delle Zebre

Tutta l'esplosività e il talento del trequarti sudafricano

item-thumbnail

Zebre: arriva l’ex Leicester Tigers e Hurricanes Jacobus Van Wyk

Un gran colpo per la franchigia italiana, che si assicura le prestazioni di un trequarti da 24 mete nel Super Rugby

item-thumbnail

Due avanti e tre trequarti lasciano le Zebre risolvendo il loro contratto

Novità importanti in casa ducale con le uscite di quattro giocatori stranieri e un senatore

item-thumbnail

Zebre: dal mercato arrivano Joey Caputo e Franco Smith Jr

Gli emiliani aggiungono due trequarti alla loro rosa, in vista della prossima stagione

item-thumbnail

Zebre: rinnovo per Chris Cook

A Parma almeno per un altro anno

item-thumbnail

Zebre: per la mediana ecco l’inglese Tiff Eden da Bristol

Il 27enne britannico arriva dopo aver maturato esperienze tra Premiership e Challenge Cup nelle ultime stagioni