Sei Nazioni: la Francia potrebbe “abbandonare” lo Stade de France

Una trattativa, in comune col calcio, e all’orizzonte una potenziale sede alternativa

Sei Nazioni: la Francia potrebbe "abbandonare" lo Stade de France

Sei Nazioni: la Francia potrebbe “abbandonare” lo Stade de France (Ph. Sebastiano Pessina)

L’affitto dello Stade de France costa molto e così i Bleus, nei prossimi anni, potrebbero abbandonare Parigi per trasferirsi a giocare le partite del Sei Nazioni e i più prestigiosi Test Match della sessione autunnale in altre città.

L’indiscrezione, lanciata dall’Equipe qualche giorno fa, coinvolge non sono la Federazione Francese di Rugby ma anche la Federazione Francese di Calcio: il problema? L’affitto dello Stade de France è troppo alto in relazione ai guadagni potenziali.

Il calcio per ogni singola partita della nazionale paga infatti, al consorzio che gestisce lo stadio, circa 2 milioni di euro a partita, con un contratto valido sino al 2024, mentre il rugby un po’ meno – 1 milione di euro a partita – ma con un contratto valido sino al 2025.

Per ottenere ricavi da una partita e non andare in perdita, il calcio deve riempire almeno 65.000 dei 78.000 posti disponibili, mentre il rugby può appoggiarsi su qualche sediolino pieno in meno, dal momento che le aree “hospitality” riescono a essere proficue.

Cosa vorrebbero i presidenti Noël Le Graët e Bernard Laporte? Innanzitutto una riduzione immediata dei costi di affitto per i prossimi due o tre anni e poi la ridiscussione di un contratto a lungo termine che abbatta del 50% i costi attuali: in pratica, il calcio vorrebbe pagare al massimo 1 milione di euro a partita mentre il rugby 750.000/800.000 euro a gara.

Qualora non si dovesse riuscire a trovare un accordo, rimbalzano voci di fuga da parte delle due nazionali, che ovviamente stanno valutando altri impianti, in maniera comunitaria. Fra tutti gli impianti, uno molto appetibile è il “Velodrome” di Marsiglia: stadio dove, peraltro, la nazionale Francese ha già giocato nel corso del Sei Nazioni 2018, in un match contro l’Italia, valido all’epoca per la terza giornata del torneo.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: in vendita i biglietti per le partite in casa dell’Italia

Tre i match in agenda: contro Francia, Irlanda e Galles

26 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

6 Nazioni femminile: gli highlights della quarta giornata

Successo straripante dell'Inghilterra, la Francia insegue e vince in Galles senza brillare particolarmente

25 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile: i risultati del quarto turno e la classifica aggiornata

Prosegue il testa a testa tra Francia e Inghilterra

24 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

6 Nazioni femminile: un cambio dell’ultima ora nell’Italia che sfida la Scozia

Terza linea azzurra rivista a causa dell'assenza di Elisa Giordano. Entra nelle 23 Alessandra Frangipani, pronta a sfidare le scozzesi

23 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: la preview della quarta giornata

Il Galles prova a sorprendere la Francia, Azzurre attese da una prova di riscatto contro la Scozia

22 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: la formazione dell’Italia per ospitare la Scozia

Torna Ilaria Arrighetti nel XV titolare, si rivede Silvia Turani in panchina

21 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni