Top10: nel weekend si decidono primo posto e retrocessione?

Cosa serve al Petrarca per blindare la vetta? Ci sono speranze per la Lazio di salvarsi?

Top10: nel weekend si decidono primo posto e retrocessione? ph. Sebastiano Pessina

Top10: nel weekend si decidono primo posto e retrocessione? ph. Sebastiano Pessina

Il sedicesimo e terz’ultimo turno del Top10 (al netto dei recuperi ancora da giocare) potrebbe essere quello decisivo sia in vetta che in coda. In particolare venerdì e sabato ci saranno due match che potrebbero blindare il primo posto in favore del Petrarca e sentenziare la retrocessione della Lazio. Partendo dalla prima questione, il calendario non poteva proporre di meglio: i “neri” infatti sfideranno Rovigo in un derby che varrà moltissimo anche per la classifica.

Leggi anche: Programma e arbitri del 16esimo turno del Top10

La squadra di Marcato sinora ha dominato a mani basse la stagione e guida a quota 67 punti. Secondi i bersaglieri, Campioni d’Italia in carica, a quota 48. A oggi, il Petrarca deve giocare tre partite (15 punti massimi disponibili) mentre a Rovigo ne restano da giocare quattro (20 i punti massimi): automatico quindi vedere come ai petrarchini basterà fare due punti nelle rimanenti sfide per arrivare a quota 69 e diventare irraggiungibili per tutti (Rovigo può arrivare al massimo a 68), blindando conseguentemente il primo posto, mentre ai rodigini servirebbe una vera e propria impresa a cominciare proprio dal derby di venerdì per poi proseguire con altri tre successi con bonus conditi dalla speranza che i rivali non facciano neanche un punto (contro Colorno e Lazio).

Per chiudere i giochi con anticipo basta poco al Petrarca, mentre per il Rovigo c’è comunque un secondo posto da difendere con le unghie e con i denti dagli assalti del Valorugby e delle altre rivali.

Leggi anche: Il palinsesto del weekend con i match decisivi per il massimo campionato italiano

Se il Derby d’Italia può essere decisivo per il primo posto, Calvisano-Lazio può risultare la chiave del discorso salvezza, sancendo con anticipo la retrocessione in Serie A dei biancazzurri. Questi ultimi hanno 12 lunghezze di distanza dal Mogliano (7 a 19) e a oggi tre partite da giocare: 15 quindi i punti massimi realizzabili che potrebbero portare la Lazio a quota 22.

Mogliano inoltre ha una gara da recuperare (sempre a Calvisano), mentre per i capitolini dopo la sfida in terra bresciana resteranno da giocare i match di Piacenza e in casa contro il Petrarca. La matematica per ora tiene ancora in vita il discorso salvezza, ma per passare dalla teoria alla pratica serviranno tre vittorie alla Lazio mentre al Mogliano ne basterà una (anche senza bonus), così da arrivare a quota 23 e diventare irraggiungibile per gli avversari.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Serie A Elite: altri due rinforzi in mischia per il Mogliano

La squadra veneta potrà contare su due giovani atleti in seconda e terza linea

21 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Altro colpo del Mogliano: preso un altro ex Benetton e Nazionale azzurro

Il club veneto si rinforza ulteriormente con un giocatore che contemporaneamente lavorerà anche nella società biancoverde

19 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite: Mogliano scatenata sul mercato. Arriva un giovane tallonatore

Il club veneto continua a inserire degli avanti nel suo roster

18 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite: un pilone campione d’Italia per Mogliano

Dopo Ferraro e Pettinelli, un altro grande innesto fra gli avanti per i biancoblu

16 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite, Colorno: presentato il nuovo capoallenatore

Gli emiliani sono pronti a ripartire per la stagione 2024-2025

14 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Viadana, coach Pavan: “Ora è vietato fermarsi. Questa grande stagione dev’essere una base di partenza”

Il tecnico: "Prima eravamo una sorpresa, poi siamo diventati una realtà, adesso dobbiamo riconfermarci"

13 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite